Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Sos Moriglione. Fidc "concluse analisi ali della scorsa stagione"Lombardia. Due giornate integrativeIncidente mortale. Lega "serve immediato cambio di rotta su gestione fauna"Arci Caccia: Piano faunistico Abruzzo sia base di partenzaToscana, storno "iter rendicontazione inapplicabile"CCT: Giani si occupi da subito di urgenze faunistico venatorieSardegna: Tar sospende caccia a moriglioneAbruzzo: Piano faunistico venatorio approvato all'unanimitàSagra degli Osei Sacile. Prime conseguenze per gli animalistiValle Salimbene: Diffida Anuu persuade il sindaco"Regione Umbria e mondo venatorio: il confronto non è più rimandabile"Inizio di stagione. In bocca al lupo anche dalla Cabina di Regia Buconi: "in bocca al lupo a tutti i cacciatori"Sparvoli: una stagione serenaVeneto: mobilità venatoria da ottobreLombardia: cacciatori autorizzati al controllo di 20 mila piccioniAnuu diffida sindaco di Valle Salimbene "no all'assurdo divieto di caccia"Abruzzo: Piano Faunistico al varo. Imprudente: "Passaggio storico"Lombardia: modifiche al Calendario VenatorioToscana. Massimo Fabbri cacciatore ecologistaUngulati. Vicini a un provvedimentoUna medaglia per i migliori trofeiUmbria. Guardie senza licenzaMoriglione. Raccolta ali, "più facile contribuire alla ricerca"Andrea Pieroni. Candidato cacciatore in ToscanaCovid e sicurezza a cacciaVeneto. La Regione va avantiToscana. Un cacciatore candidato in RegioneLiguria, Alessio Piana: “Gli ultimi cinque anni a difesa della caccia”Francia. Willy Shraen "cacciatori è il momento di resistere"FACE incontra il commissario per l'ambiente Sinkevičius sulla direttiva UccelliBrescia: riapre la caccia in due valichi interessati da rotte migratorieLiguria: approvata giornata di caccia aggiuntiva in appostamentoSacile: Caretta interroga il Ministro su aggressione animalistaRegione Toscana: accordi reciprocità caccia Umbria e LazioToscana: Tar sospende caccia pavoncella e moriglioneSardegna. Ok a Piani di prelievo per lepri e perniciCacciatori francesi sul piede di guerraToscana. Coldiretti chiede l'assessorato all'AgroalimentarePiombo. La Face rincara la doseDreosto (Lega), no a bando piombo, presentata proposta di risoluzioneIl patto coi lupi. Alle origini della cacciaSacile, ancora un'aggressione animalista alla Sagra degli OseiGoverno impugna riforma caccia ToscanaSicilia. Wwf impugna Tar respingeBelluno. Riapre caccia al cervoBuconi fa rettificare articolo diffamatorio su RepubblicaCaretta risponde a Sofri: "ipocrita è chi è contro la caccia"FACE: inattuabile proposta Comitato REACH sul piomboPiana candidato in Liguria: "cacciatori fondamentali per il territorio"Puglia, Fidc: "un successo la sentenza del Tar"Piombo zone umide. Dreosto "sarà battaglia all'ultimo voto"Liguria: approvato nuovo calendario venatorioSalute e caccia. Fidc risponde agli animalistiNuova stagione venatoria vecchie polemicheMacerata: progetto scuola delle FedercaccciatriciPreapertura. Fidc Veneto chiede delibera urgenteRegione Toscana: la preapertura resta in vigoreVeneto. Preapertura in parte sospesa dal TarPreapertura caccia 2020: dove e comeRegionali. Da Massaciuccoli un candidato cacciatoreToscana. Confermata preaperturaAbruzzo: approvato Piano faunistico e calendario venatorioSicilia, modificato Calendario VenatorioToscana. Chiarimenti sulla preaperturaBelluno: stop all'abbattimento di cerviMarche. Un cacciatore candidato alle regionaliToscana. Preapertura a tortora e storno (in deroga)Tortora. Raccolta ali 2020-21Toscana. Le aspettative di Arci CacciaSicilia. TAR respinge richiesta ambientalistiLazio. Così si caccia il cinghialeLazio. Solo tortora in preapetura

News Caccia

Grandi carnivori: Dreosto sollecita le Regioni


lunedì 10 agosto 2020
    

 
 
Non passa settimana in cui non si verifichi almeno un attacco agli animali domestici da parte di lupi e orsi, che si stanno velocemente espandendo in tutto il territorio nazionale. Dagli appennini alle Alpi - e non solo - i grandi carnivori sembrano aver trovato nelle aree montane ed in quelle degradate il loro habitat ideale e non disdegnano nemmeno di frequentare le periferie delle grandi cittá, come fa il lupo a Roma.
 
Ma da opportunisti quali sono, se ai predatori viene data la possibilitá di scegliere, preferiscono il menu facile: una pecora corre meno velocemente di un cervo o di un capriolo, cosi come un cane o un gatto sono piu’ facili da catturare rispetto una lepre o una volpe. In tutto questo sono gli allevatori a pagare il prezzo piu’ alto “i danni che subiscono gli allevatori sono diretti ed indiretti - spiega l’Eurodeputato Marco Dreosto, membro della Commissione Ambiente al Parlamento UE - non sussiste solo la perdita diretta del capo, ci sono anche gli esemplari feriti da curare, gli aborti delle femmine gravide causati dal trauma, il deprezzamento della qualitá del latte per l’aumento delle cellule somatiche e, soprattutto, il danno morale e psicologico subito da chi vive di questo lavoro ed ama i propri animali.”
 
Dreosto evidenzia che alle condizioni attuali,  rischiamo di perdere una parte importante della nostra economia tradizionale: pastori, malgari, titolari di piccoli allevamenti estensivi rischiano di chiudere. Per questo le Regioni, titolari della competenza gestionale della fauna selvatica del risarcimento dei danni da essa provocati, devono cercare di ottimizzare al meglio azioni e  sovvenzioni nei confronti della categoria. “La prioritá e quella di ridurre drasticamente i tempi di indennizzo del danno e pagare equamente i capi abbattuti, tenendo anche conto della zona - continua l’Onorevole - se l’area risulta svantaggiata come quella montana, il capo dovrebbe essere pagato due o tre volte il suo valore, ma soprattutto e’ fondamentale investire sulla prevenzione: in alcune realtá come il Trentino Alto Adige, la Regione fornisce ed installa le recinzioni elettrificate, in Friuli Venezia Giulia il danno da predazione viene indennizzato entro 30 giorni dall’evento. Io stesso, assieme alla collega Ceccardi, ho chiesto alla CE lo stanziamento di contributi dedicati. Il tempo stringe, urgono interventi rapidi, o ci troveremo a subire la desertificazione di molti territori legati al settore primario”.

Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:Grandi carnivori: Dreosto sollecita le Regioni

... Però... Dreosto, cerchiamo di mostrare gli attributi, oppure ci si vergogna?!

da s.g. 11/08/2020 21.30

Re:Grandi carnivori: Dreosto sollecita le Regioni

Un grazie per il lavoro svolto. Purtroppo il tema è caldo e in molti per non bruciarsi le mani preferiscono fare finta di niente.

da Bravo 10/08/2020 19.23

Re:Grandi carnivori: Dreosto sollecita le Regioni

Caro Dreosto, dimostri di conoscere poco il tuo Paese. Da noi si aspetta sempre che il problema diventi emergenziale, poi si interviene;la prevenzione non è nel ns. DNA.Nel caso specifico si aspetta il morto umano poi vedrai che tutti si stracceranno le vesti.Conoscendo bebe la situazione del mio Appennino, temo che non dovremo aspettare ancora molto.

da Frank 44 10/08/2020 16.07