Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Anche la Toscana verso deroghe per la cacciaGli Atc toscani incontrano l'Assessore SaccardiVoto piombo Ue. Fiocchi apre questione politicaFidc Piemonte: vicini a ripristino attività venatoria?Lombardia. Ricorso Assoarmieri Anuu Anlc contro sospensione cacciaLandi (Lega), Toscana riapra caccia al cinghiale come in ER e MarcheHIT Show torna a primavera 2021Francia. Si riapre dal 28 novembreProposta Rolfi: "istituire linee guida per riaprire la caccia"Pompignoli: “dare la possibilità a tutti di cacciare nel proprio Atc”Cabina Regia Toscana "Saccardi, proprio non ci siamo"Buconi: Fidc al lavoro con i Ministeri per riattivare tutte le forme di cacciaCattura richiami vischio. Il parere di AnuuToscana. Cct dalla SaccardiAbruzzo. La regione chiederà proroga cacciaToscana. Salvadori incontra MazzeoDa Arci Caccia appello a parlamentari Ue su mozione piomboFrancia. Tutti insieme contro il confinamentoEnnesima aggressione cinghiali. Caretta "situazione fuori controllo"Fidc Campania chiede immediata ripresa attività venatoriaInsultato perchè cacciatore. Roberto Baggio vince in tribunaleFidc: Commissione Ue risponde su definizione di caccia come eccezione alla Direttiva Catture col vischio in Francia. Un passo avantiAnche nelle Marche possibile caccia in braccata al cinghialeFidc: via libera caccia cinghiale primo passo verso normalitàCCT: caso Emilia, pericolo "effetto Boomerang"Sparvoli: "ok a contenimento cinghiale solo un primo passo"Cabina Regia Unitaria scrive a Conte e BonacciniMazzali: Lombardia segua esempio Emilia Romagna In Emilia R. via libera allo spostamento dei cacciatori tra comuniCaretta: ulteriori restrizioni per i cacciatori venetiDue proposte di Eps CampaniaCaretta: governo garantisca svolgimento attività venatoriaFidc: "un confronto rispettoso ma senza cedimenti"Toscana. Allarame ConfagricolturaUn bel gesto nel nome di Diana e ZairaToscana. Anche la CCT sollecita impegnoProtesta Fidc Piemonte: "astenersi al controllo del cinghiale"Toscana. Cabina di Regia scrive alla RegioneBruzzone: "Governo usa Covid per limitare la caccia"In arancione si può?Calabria. Si muovono le associazioniLiguria: modifiche al regolamento caccia cinghiale Rolfi: Su blocca caccia Bellanova come Ponzio PilatoCaccia, i chiarimenti del GovernoEmilia Romagna: Confagricoltura dice no al blocco della cacciaCaccia nelle zone arancioni. Dreosto "Ministro Bellanova chiarisca"Anuu Viterbo: "sì a braccate senza vincolo partecipanti"Berlato: "Caccia. Il governo chiarisca"Condanna e solidarietàCia Calabria: riaprite la caccia al cinghialeFriuli. Chiesto l'allungamento del periodo di cacciaToronto. In tempo di Covid ci si arrangiaDa Lombardia e Piemonte appello al Governo per consentire la cacciaBerlato: in plenaria voto al divieto di uso del piombo nelle zone umideFidc: in riforma Pac obbiettivi sotto le aspettativeFedercaccia Umbria: scomparso il presidente Giovanni SelviLiguria. Piana chiede parere a Prefetto su caccia al cinghialeOde all'oca ma anche al cinghialeAbruzzo: Arci Caccia chiede chiarimento alla RegioneLombardia, richiesta restituzione soldi delle licenzeContrasto aviaria: interrogazione in Ue di Berlato su ruolo cacciatoriAnche Coldiretti chiede riapertura al cinghialeCct "urgente pronunciamento della Regione Toscana"Piemonte: Arci Caccia chiede sblocco attività venatoriaDreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversitàVeneto: nuova gestione informatica per pagamenti caccia e pescaBerlato: no allo stop dell'uso di richiami vivi acquaticiMazzali e Massardi: su vandali capanni allertati Carabinieri LombardiaCaretta: ingiustificata sospensione dell'uso di richiami vivi acquaticiLiguria in zona gialla: "nessuna limitazione per la caccia"Ministero Salute vieta richiami vivi Anseriformi e Caradriformi in alcune zoneToscana: sospesi esami abilitazione venatoriaBerlato: emergenza cinghiali da affrontareCaccia sospesa nella Laguna di OrbetelloAnuu sul passo di ottobre: migrazione sottotonoCaretta: cacciatori diffamati su Rai Radio 1Lega Umbria: "i cacciatori non siano i bancomat degli Atc"Sardegna: presentate proposte per piccione e caccia a febbraioUnità mondo venatorio: Fidc verso fase costituenteCalabria. Anche i cacciatori protestanoPiombo. Fidc a Wwf: "la propaganda non è informazione"Marche. Da Consiglio di Stato stop caccia a pavoncella e moriglioneCovid: le raccomandazioni della Regione Toscana ai cinghialaiArcicaccia ancora sull'unità del mondo venatorioFidc: cinghiali, tra pie intenzioni e realtàFidc, piombo: "sulla ragione vincono le divisioni politiche"Allarme fauna selvatica anche in SpagnaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf


giovedì 30 luglio 2020
    

 
Si è svolto all’ombra del Parco quagliodromo R.Bonechi di Prato - nel pieno rispetto delle Normative Regionali per il contenimento del Covid-19 - l’incontro-assemblea organizzato dalla locale sezione provinciale della Federazione Italiana della Caccia in collaborazione con la Confederazione Cacciatori Toscani e dedicato al tema de “La gestione del laghi artificiali della Piana, qualità delle acque, immissione e fenomeni di fitodepurazione naturale. Come gestire insieme un patrimonio inestimabile!”.

Presenti al tavolo dei relatori, il sindaco di Prato e presidente di Anci Toscana Matteo Biffoni; i consiglieri regionali Ilaria Bugetti e Nicola Ciolini; i rappresentanti della Gida (Gestione Impianti depurazione Acque): il presidente Alessandro Brogi, la dott.ssa Donatella Fibbi, Responsabile Qualità e Ricerca, il dottor Stefano Franceschini incaricato dalla Regione Toscana a monitorare e redigere le evoluzioni di questi ambienti attraverso i protocolli della Direttiva Habitat e di Rete Natura 2000; il dott. Enrico Longhi, naturalista, in rappresentanza dei fruitori non cacciatori dei laghi della Piana, il dott. Bottino del Consorzio di Bonifica.


Numerosi fra il folto pubblico gli ospiti istituzionali, fotografi, appassionati naturalisti, tecnici e, naturalmente, cacciatori.


Ad aprire e condurre i lavori Francesco Bini, presidente provinciale Federcaccia Prato, tratteggiando un quadro degli invasi artificiali presenti nel territorio fra Sesto Fiorentino e Prato, un tempo assai più numerosi, e in particolare quelli gestiti dai cacciatori come appostamenti di caccia agli acquatici.


Nella sua introduzione Bini ha ricordato come a fronte di un numero assai contenuto di specie e di capi oggetto di prelievo venatorio per un arco temporale assai breve, complessivamente di soli 3 mesi, trattandosi di ZPS i laghi di caccia vengono gestiti per tutto l’anno a spese dei cacciatori offrendo un fondamentale ambiente a un numero altissimo di specie animali e vegetali – anche rare - , che sostano, vivono e si riproducono approfittando di condizioni assolutamente impossibili da trovare altrove.


Un risultato riconosciuto da tutti i relatori e un bene – come ha sottolineato il sindaco Biffoni - di tutta la cittadinanza pratese e non solo. Uno scrigno di biodiversità riconosciuto a livello internazionale e un impegno che dipende per avere successo dal delicato equilibrio dato proprio dalla presenza di acqua, unico bene che i gestori non possono mettere a loro discrezione.


A metterlo a rischio – paradossalmente – quest’anno è proprio il rappresentante di una associazione protezionista, che invece di plaudire a un risultato naturalistico e ambientale di primordine lo attacca con le consuete motivazioni pretestuose e ideologiche avverso la caccia, denunciando fantomatici rischi di avvelenamenti da botulino nelle acque destinate agli invasi e bloccando le necessarie operazioni di ripristino del livello.


Sul piano tecnico Federcaccia ha risposto con analisi delle acque che smentiscono questo rischio effettuate da un laboratorio terzo e con un documento redatto dal dottor Michele Sorrenti dell’ufficio studi e ricerche di Fidc che confuta punto per punto le osservazioni – peraltro portate in modo tutt’altro che scientifico e prive di riscontri oggettivi - mosse dal dottor Carlo Scoccianti, oltre ad aver inviato agli organi regionali competenti un esposto affinché il Consorzio di bonifica sia autorizzato ad agire immediatamente fornendo le acque necessarie.


Estremamente positivo l’intervento del dott. Longhi, ricercatore e naturalista che ha illustrato quanto gli ambienti creati e gestiti dai cacciatori risultino ecosistemi di inestimabile valore, dove si produce biodiversità a costo zero per l’intera comunità.


Sul piano politico Federcaccia prende positivamente nota delle rassicurazioni dei rappresentanti istituzionali presenti per una rapida soluzione del problema contingente, oltre alla presa di atto dell’importanza del lavoro gestionale svolto a favore di fauna, ambiente e territorio da parte dei cacciatori e del beneficio tratto da questo per tutta la società civile.


Una particolare soddisfazione deriva dalla proposta dei consiglieri regionali e del sindaco Biffoni di trasferire le competenze e le collaborazioni nate attorno all’esperienza dei laghi della Piana in un vero e proprio “modello” esportabile in altre zone della Toscana, ma non solo, per dare forma compiuta e riconoscimento a una realtà che ha dimostrato di saper coniugare gestione venatoria e protezione ambientale con benefici per tutti i fruitori di queste zone umide.
 
(Confederazione Cacciatori Toscani)
Leggi tutte le news

18 commenti finora...

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

sono passati 3 giorni dalla pubblicazione dell'articolo e nessuno ha fatto un commento piu' nel contenuto ne deduco che agli zeri vari non interessa niente o meglio meno di zero

da RENATO ZERO 02/08/2020 20.13

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Per ZERO e per X ZERO....MA ORA AVETE ROTTO GLI ZERONI.PENSATE ANCHE A QUELLI CHE SI ASPETTANO UN COMMENTO PIù NEL CONCRETO.

da BASTA ZERI 02/08/2020 14.48

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Per redazione " BH " , pensate che simili personaggi tipo - X ZERO - meritino spazio nelle discussioni libere che gentilmente Voi mettete a disposizione di tutti noi per permettere il confronto anche animato ma che non debba mai sconfinare in altro, pertanto per il rispetto per chi ci legge io la chiudo quì, per mantenere il mio spirito gogliardico comunico che andrò a visita da un andrologo, hai visto mai che il dottor" X ZERO " ha indovinato la diagnosi

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 02/08/2020 11.58

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Booom booom booom!! E a ZERO non gli si rizza più!

da X ZERO 02/08/2020 9.30

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Belin ma non c'è nessuno che conosca : i parenti, la badante,il parroco? Bamboccio viziato, andavi sculacciato anni fà ora fai dei danni a te ed agli altri ( Ivi compresi i cacciatori dei LAGHI DELLA PIANA che sono sicuro si sentirebbero offesi qualora dovessero annoverare tra le loro file gente come questo)

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 01/08/2020 22.58

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Dici? Beh, tu continua a rincorrere gallinacci che puzzano di miscela, io vado a Caccia. Booom booom booom!

da X ZERO (mai nick fu più azzeccato!) 01/08/2020 20.41

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Eccoti quì ti sei rivelato al mondo, prima perfettino e professionale e poi................ meteoritico! Torna a cuccia, parla e discuti con i tuoi pari HAHAHAHAHAHAHAHAH hai creduto al gioco e sei planato sugli stampi.... BOOOOOOM colpito e affondato hahahahaahahhaah

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 01/08/2020 20.01

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Caro PALLE tu vorresti mangiare FILETTO e pagarlo come la CICORIA. Non è praticabile.

da X ZERO 01/08/2020 19.18

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Va bè ho capito ( COME DEL RESTO HANNO CAPITO TUTTI QUELLI CHE HANNO LETTO QUESTO BREVE SCAMBIO ) caro " X ZERO " le cose a modino come si suole fare in Toscana mi pare non siano nel tuo DNA, che dire, l'unico dato che sei stato capace a riferire è 1800 euro diciamo che mi sembra esaudiente per tracciare un profilo del mio interlocutore ............. O NO'

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 01/08/2020 13.19

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Gestione assolutamente PRIVATA. X altre info, recapito

da X ZERO 01/08/2020 12.47

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Grazie, per l'interessamento ed il dato relativo alla quota associativa , il regolamento, e l'ubicazione esatta dell'area dove posso trovarla ? ( sito associazione che gestisce, google -map o altro ? )

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 01/08/2020 12.13

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Da noi accettiamo soci. 1800 euro annuì o a lavoro per tenere a posto il lago di 12 ettari. Se ti interessa mandami un recapito che ti contatto. Ah, Peovincia di Prato.

da X ZERO ASSOLUTO 01/08/2020 9.35

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

grazie pilade della risposta, però mi attendevo di qualcosa più " mirato", mi ripeto zona di caccia //////LAGHI DELLA PIANA \\\\ STOP e visto che ho 45 rinnovi di P.A. avendo cacciato in Liguria Lombardia, Piemonte so BENE come funzionano Certi Laghi o chiari come li volete chiamare, in lombardia ( zona Lomellina )sembra di essere davanti al bunker di Paperon de Paperoni ed ho detto tutto

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 31/07/2020 21.53

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Per zero assoluto,nessuno proibisce a nessuno di farsi socio di un lago e sobbarcarsi non solo decine e decine di giornate di lavoro ma anche migliaia di euro di spese per ogni socio per coprire gli alti costi di gestione,si pensi anche solo al mantenimento di un centinaio di anatre da richiamo o la sfalciatura la ripulitura con mezzi meccanici di decine di ettari prati e canneti,il mantenimento degli appostamenti,l'energia elettrica,il riempimento e la svuotatura delle acque...tutte spese che poi vengono ricompensate con l'abbattimento se (se sei fortunato) di cinque o sei capi a testa.Ti assicuro che molti laghi cercano soci ma non ne trovano.Ci vuole una grande passione per quel tipo di caccia per sobbarcarsi tutto ciò credimi,e puoi dedicarti solo a quella perché tempo da dedicare all'addestramento del cane da penna o per i volantini da colombacci non ne rimane e purtroppo nemmeno soldi

da Pilade 31/07/2020 20.01

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

PERPETRARE ODIO CONTRO ASSOCIAZIONI ANIMAL/HITLERIANE. VIVA LO STATO OPERAIO E CONTADINO. LIBERA CACCIA IN LIBERO TERRITORIO

da ANTOINE64 31/07/2020 8.25

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Possono andarci tutti a caccia nei " laghi della piana"? ( visto che spessissimo e volentierissimo quando intervengo riguardo similari casistiche esce sempre un cretino ( o due) che dice fregnacce ), chiedo se pagando e lavorando come va fatto tutti i titolari di p.a. uso caccia possono andare lì o il cerchio è chiuso per i comuni mortali ripeto CHIEDO, umilmente CHIEDO

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 31/07/2020 6.23

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

ma sparano sempre cazzate questi animalisti.mi domando ma la gente ci crede ancora.come siamo messi bene,bisogna stare attenti che la corda si sta rompendo.

da contadino della sera 30/07/2020 21.20

Re:Laghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del Wwf

Il botulino ce lo hanno nel cervello i naturalisti.

da Mark 58 30/07/2020 19.52