Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Liguria, calendario venatorio annullato dal TarPiemonte: approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Emilia R.: la Lega chiede deroga allo storno in pre aperturaFidc Umbria: bene modifiche calendario ma c'è ancora da fareCinghiali Siena. La protesta di EnalcacciaStorno, cosa cambia per la caccia in deroga in ToscanaUmbria modifica calendario. Cacciabili anche moriglione e pavoncellaEmilia R.: Interrogazione su ripartizione territorio di caccia AtcCacciatori sentinelle a tutela della lepre italicaRespinti divieti per la caccia nelle aree umide toscaneCommissariato Atc Bologna 3Caccia Sardegna: il 3 settembre si parte CCT: approvato piano prelievo cervo nei ComprensoriCalendario Marche. Il Tar dà ragione alla RegioneA Macerata posizionati nidi per il germano realeIn Ue nuovo attacco alla caccia dei 5 Stelle su pavoncella e moriglioneCampania: richieste di modifica delle associazioni venatorie Liguria: la Corte Costituzionale boccia un provvedimento già superatoFrancia. La Ministra contro il vischioSicilia, il calendario venatorio in arrivo non piace agli animalistiLaghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del WwfPubblicate integrazioni calendario venatorio LombardiaLazio: Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Abrogata tassa e segnalazione per ricetrasmittentiCinghiale Piemonte: ok a nuova legge in ConsiglioEps Puglia: certezze per i cacciatori pugliesiCCT: continua il confronto con i cacciatori toscaniCalendario Venatorio Marche: caccia fino al 10 febbraioPuglia: le richieste del mondo venatorio sul calendarioMarche cinghiale: la Corte Costituzionale gela gli animalistiPuglia. La Lega protestaGrandi carnivori: apertura della Commissione UeFidc Umbria "giù le mani dalla Zrc San Gregorio"Toscana: non più obbligatorio tesserino digitale per lo stornoUmbria: esame abilitazione venatoria solo orale per il 2020Roberto Vivarelli confermato coordinatore Atc toscani Impugnativa Lombardia. Rolfi "Per Roma non esiste problema cinghiali"Piano Faunistico Marche: Tar respinge sospensiva animalistaCaccia Lombardia: Governo impugna la nuova leggeLiguria, Governo impugna nuove disposizioni sulla cacciaMinistro Bellanova annuncia proposta su fauna selvaticaCaretta: su fauna selvatica la demagogia animalista dei VerdiIl mondo venatorio ricorda e celebra il grande Bruno ModugnoE' battaglia sul calendario venatorio della ToscanaUmbria: in arrivo delibera per moriglione e pavoncellaFidc Umbria: calendario venatorio delude su moriglione e pavoncellaCiao BrunoCaretta: "Ministro Bellanova chiarisca su fauna selvatica"Fidc Umbria: insediata nuova dirigenzaLegge Toscana: guida praticaCaccia cinghiale Umbria: le proposte di Arci CacciaValle d'Aosta. Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021CCT: confronto con la Regione Toscana sulla preaperturaAttacco animalista a Vigevano contro i cacciatoriCaccia in deroga: in Emilia Romagna manca ancora la deliberaFondazione Una cerca proprio AmbassadorPiombo: la Ministra tedesca invita alla mediazioneLa Liguria dice no all'esclusione di pavoncella e moriglioneBelluno. Nuovo Piano per il cervoToscana. Assemblea Cct a CertaldoFidc: I cacciatori sentinelle della salute pubblicaConfagricoltura Toscana. Bene la nuova leggeToscana. Nuova legge sulla caccia, Roberto Salvini: "norma filoanimalista"Verona. Accordo tra caccia e agricolturaSpeciale M&C in ricordo di BanaQuando la caccia fa spettacoloTroppi cinghiali in BasilicataTROFEI LADY PER LE CACCIATRICILivorno: urgenti modifiche caccia selezione e cinghialeContenimento fauna. Centro-destra abbandona Commissione

News Caccia

Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia


mercoledì 1 luglio 2020
    

 
 
Nell’ambito della votazione del ddl Omnibus, il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato alcune modifiche alla legge regionale sulla caccia. Ricordiamo che le più contestate dall'opposizione sono state ritirate negli scorsi giorni a causa di un elevato numero di emendamenti ostruttivi che avrebbero bloccato la discussione del testo.

La sintesi politica è stata trovata con l’approvazione – sempre a maggioranza - dell’emendamento 5741 all’articolo 16, che esclude 8 specie cacciabili rispetto a quelle inizialmente previste. Si tratta, nello specifico, di mestolone, porciglione, frullino, pavoncella, combattente, moriglione, merlo, lepre variabile. L’opposizione ha ritirato decine di emendamenti per poter appunto proseguire con la votazione. In sintesi significa che tornano cacciabili allodola, fischione, canapiglia, codone, folaga, marzaiola, pernice bianca.

L’articolo 17, che riguarda i risarcimenti, è stato emendato prevedendo di coinvolgere anche le province e la Città Metropolitana di Torino appunto nella disciplina relativa al risarcimento dei danni prodotta dalla fauna selvatica, poiché gli stessi hanno competenza per gli eventi dannosi che si riscontrano all’interno delle zone di loro pertinenza (oasi, zone di protezione, zone di ripopolamento e cattura).

Il nuovo testo, all’articolo 18, prevede che “Il proprietario o il conduttore di un fondo che intende vietare sullo stesso l'esercizio dell'attività venatoria inoltra, entro trenta giorni dalla pubblicazione del piano faunistico-venatorio regionale, al Presidente della provincia e al sindaco della Città metropolitana di Torino e, per conoscenza all'Atc (ambito territoriale caccia) o Ca (comprensorio alpino) di competenza, una richiesta motivata”

“La Giunta regionale – continua l’articolo - stabilisce i criteri e le modalità di esercizio del presente divieto, compresa l’apposizione, a cura del proprietario o del conduttore del fondo ove insiste il divieto di caccia, di tabelle esenti da tasse, che delimitano in maniera chiara e visibile il perimetro dell’area interessata”.

All’articolo 20, poi, si stabilisce che “La Regione, anche al fine di realizzare uno stretto legame dei cacciatori con il territorio per favorire il loro impegno nella gestione e nella salvaguardia dei beni faunistico-ambientali, determina in modo adeguato le dimensioni spaziali e faunistiche dei singoli ambiti venatori. Il cacciatore residente in Piemonte fissa la propria residenza venatoria nell’ Atc o Ca ove ritira il proprio tesserino venatorio regionale. Ulteriori ammissioni sono consentite, previo consenso dei rispettivi organi di gestione, nel rispetto del numero totale di cacciatori ammissibili. Il prelievo nei confronti della tipica fauna alpina, è comunque limitato al solo Ca di residenza venatoria”.

Inoltre, all’articolo 22, “per la caccia di selezione agli ungulati e in particolar modo alla specie cinghiale (…) la Giunta regionale, sentito l’Ispra, può regolamentarne il prelievo”. Con l’emendamento 4, si è stabilito che “La caccia è consentita da un’ora prima del sorgere del sole fino al tramonto. La caccia di selezione agli ungulati è consentita fino ad un’ora dopo il tramonto.”.

Per quanto riguarda i cacciatori residenti in altre regioni o all'estero “possono essere ammessi in misura non superiore al 10 per cento dei cacciatori ammissibili per ogni Atc ed al 5 per cento di quelli ammissibili per ogni Ca; le percentuali possono essere modificate, su richiesta dei Comitati di gestione, dalla Giunta regionale”, stabilisce l’articolo 23. Con l’emendamento 2 a questo articolo, si è anche deciso di aumentare a 60 mesi (parificandola al porto d’armi) la validità dell’attestato di partecipazione a prova di tiro rilasciato da una sezione di tiro a segno nazionale o di poligono privato autorizzato con licenza di pubblica sicurezza”. Un altro emendamento di Giunta approvato, ha poi sancito che “I cacciatori temporanei, nel rispetto dei criteri fissati dalla Giunta regionale, non sono vincolati a una delle forme di caccia in via esclusiva”.

Il 24 sancisce infine che “La Giunta regionale può vietare o ridurre per periodi prestabiliti la caccia a determinate specie di fauna selvatica, per importanti e motivate ragioni connesse alla consistenza faunistica o per sopravvenute particolari condizioni ambientali, stagionali o climatiche o per malattie o altre calamità”. L’emendamento 35 a questo articolo pone l’obbligo, per motivi di sicurezza, di indossare bretelle o capi di abbigliamento con inserti di colore ad alta visibilitanche ai soggetti impegnati in attività di controllo faunistico e non solo ai cacciatori.

L'emendamento 3 a firma Claudio Leone (Lega), infine, permette la caccia domenicale nelle ultime due domeniche di settembre. Come si legge nella motivazione "la modifica proposta origina dall’esigenza di consentire il prelievo venatorio dalla terza domenica del mese di settembre come previsto dalla l. 157/1992".

Leggi tutte le news

14 commenti finora...

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

belin fabry come non essere d'accordo che con "QUESTI" si sono visti miglioramenti ( ancorchè striminziti che non hanno intaccato i danni della LR voluta dagli "altri" ) come è vero che il fianco esposto a ricorsi è ampio molliccio e cellulitico. Però è bene anche dire che SE dico SE vogliono fare qualcosa per la caccia ed i cacciatori bisogna fare ben altro, allora dopo questa nefanda legge dobbiamo INSEGUIRE per anni per vedersi restituire il MALTOLTO in modo rimaneggiato e parziale

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 04/07/2020 10.32

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

X Mino51: ovvio che tutti noi avremmo voluto di più, ma ogni modifica migliorativa deve essere attentamente vagliata per non incorrere in ricorsi...non dimentichiamo che si tratta di modifiche ad una legge regionale. Ogni atto della giunta, la espone a critiche, ricorsi, ostruzionismo, da parte della fanghiglia giallo-rossa che ha vomitato la L.R. che ci ritroviamo...comunque, anche se poco, io da QUESTI ho visto solo miglioramenti, da QUEGLI ALTRI, ogni modifica era fortemente peggiorativa, e, politica a parte, se parliamo di caccia, non ammetterlo sarebbe fazioso.

da fabry 04/07/2020 8.49

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

leggo commenti negativi alle modifiche da parte di alcuni cacciatori che mi fanno pensare che appartengo ad una categoria di mentecatti che non meritano niente se non che gli si chiuda la caccia

da fulvio 70 03/07/2020 15.23

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

Xfabry:io capisco quelli che scrivi ed in parte condivido ma le aspettattive e le promesse di questa giunta erano ben altre per quanto riguarda la caccia,purtroppo è cosi

da Mino 51 03/07/2020 12.31

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

L'anno scorso siamo andati a caccia di cesene e colombacci vestiti da pappagalli regolamento palesemente anticacciatori non contemplato dalla 157, ora arrivano gli "amici" e lasciano questa minchiata ma chi se ne frega se anche la vigilanza deve indossare pettorina o similari , peggio ancora, così i migratori ci fanno l'ulteriore gesto dell'ombrello nella verde campagna oltre quattro scemi di cacciatori illusi si paleseranno altri alieni di rosso fluo vestiti!!!!!

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 02/07/2020 23.45

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

Allora la legge di chiamparino e company ( con bretelle e robaccia riflettente anche per la migratoria ben presente nella stagione scorsa ) ANDAVA BUTTATA NEL CESTINO TUTTA!!!!!!!!!! NO CHE GLI CONCEDIAMO ALTRE SPECI DA NON CACCIARE O REGOLAMENTI DELLE TABELLAZIONI PER CHI NON VUOLE I CACCIATORI NEL SUO TERRENO BEN PRESENTI E REGOLAMENTATE DALLA 157, PERTANTO SI E' VISTO PUGNETTE NON FATTI!

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 02/07/2020 23.30

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

Chi ha il coraggio di criticare l'operato di questa giunta regionale, forse dimentica la DEVASTAZIONE della schifosa legge regionale che ci ha lasciato la giunta CHIAMPARINO, grazie all'assessore FERRERO...TUTTE LE MODIFICHE apportate dalla destra sono solo ed esclusivamente MIGLIORATIVE rispetto allo schifo della legge PD/5 Stelle.... e possiamo solo RINGRAZIARE....l'alta visibilità in Piemonte, anche alla migratoria, per chi non lo sapesse, era già obbligatoria con l'aggiunta di BANDE CATARINFRANGENTI, grazie sempre agli scellerati della giunta precedente, senza le quali ti becchi 100 begli eurozzi di multa....

da fabry 02/07/2020 23.17

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

....ma con il c.19, come la si mette? Siamo sicuri di svolgere quest'anno la nostra passione??!!!!!

da s.g. 02/07/2020 21.34

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

belin che menti eccelse!!!!!!!!! che caxxo c'entra il Congo???????????? Belin ma non siete capaci a parlare di Alessandria o Asti??

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 01/07/2020 22.42

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

per la caccia fà schifo, cosa vuole, in congo altri personaggi erano più precisi, pur sapendo benissimo cosa stavano facendo, erano così bravi che c’è voluto l’intervento dell’ONU e della UE per farglielo capire e fermare il loro grande progetto nonostante le denuncie del 2019. È si questa è la gente da ammirare vero.

da chi predica bene e razzola male 01/07/2020 21.48

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

Fanno bene non sapete nemmeno a cosa sparate

da La caccia fa schifo 01/07/2020 21.07

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

Il porto d’Armi abilità alla caccia. Perché devo fare anche la prova di tiro in quanto sono già abilitato.? Patenti auto. Moto ecc.....

da Novara2 01/07/2020 14.14

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

ma esiste sta maledetta 157!!!!!!!!!!!!!!!!!! OGNI VARIAZIONE RISPETTO A QUANTO DETTATO DALLA LEGGE DEVE ( sig!!!sob!!! ) DOVREBBE,...... ESSERE MOTIVATA ALLA GRANDISSIMA CON DATI ALLA MANO E CONTROFIRMATA ANCHE DALLO SCIA' DI PERSIA ( o suoi eredi )!!!! pena la nullità: Invece come al solito destra sinistra liga o lega solite puzzonate anti noi ivi compresa il giubbino/bretelle a caccia di maigratori, ma andate a ramengo!

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 01/07/2020 11.46

Re:Piemonte. Ok a modifiche sulla caccia

Vuoi vedere che anche in Piemonte copiando la Lombardia,imporanno capi ad alta visibilità anche alla vigilanza venatoria ed ittica volontaria???

da Fucino Cane 01/07/2020 11.36