Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Liguria, calendario venatorio annullato dal TarPiemonte: approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Emilia R.: la Lega chiede deroga allo storno in pre aperturaFidc Umbria: bene modifiche calendario ma c'è ancora da fareCinghiali Siena. La protesta di EnalcacciaStorno, cosa cambia per la caccia in deroga in ToscanaUmbria modifica calendario. Cacciabili anche moriglione e pavoncellaEmilia R.: Interrogazione su ripartizione territorio di caccia AtcCacciatori sentinelle a tutela della lepre italicaRespinti divieti per la caccia nelle aree umide toscaneCommissariato Atc Bologna 3Caccia Sardegna: il 3 settembre si parteCCT: approvato piano prelievo cervo nei ComprensoriCalendario Marche. Il Tar dà ragione alla RegioneA Macerata posizionati nidi per il germano realeIn Ue nuovo attacco alla caccia dei 5 Stelle su pavoncella e moriglioneCampania: richieste di modifica delle associazioni venatorie Liguria: la Corte Costituzionale boccia un provvedimento già superatoFrancia. La Ministra contro il vischioSicilia, il calendario venatorio in arrivo non piace agli animalistiLaghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del WwfPubblicate integrazioni calendario venatorio LombardiaLazio: Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Abrogata tassa e segnalazione per ricetrasmittentiCinghiale Piemonte: ok a nuova legge in ConsiglioEps Puglia: certezze per i cacciatori pugliesiCCT: continua il confronto con i cacciatori toscaniCalendario Venatorio Marche: caccia fino al 10 febbraioPuglia: le richieste del mondo venatorio sul calendarioMarche cinghiale: la Corte Costituzionale gela gli animalistiPuglia. La Lega protestaGrandi carnivori: apertura della Commissione UeFidc Umbria "giù le mani dalla Zrc San Gregorio"Toscana: non più obbligatorio tesserino digitale per lo stornoUmbria: esame abilitazione venatoria solo orale per il 2020Roberto Vivarelli confermato coordinatore Atc toscani Impugnativa Lombardia. Rolfi "Per Roma non esiste problema cinghiali"Piano Faunistico Marche: Tar respinge sospensiva animalistaCaccia Lombardia: Governo impugna la nuova leggeLiguria, Governo impugna nuove disposizioni sulla cacciaMinistro Bellanova annuncia proposta su fauna selvaticaCaretta: su fauna selvatica la demagogia animalista dei VerdiIl mondo venatorio ricorda e celebra il grande Bruno ModugnoE' battaglia sul calendario venatorio della ToscanaUmbria: in arrivo delibera per moriglione e pavoncellaFidc Umbria: calendario venatorio delude su moriglione e pavoncellaCiao BrunoCaretta: "Ministro Bellanova chiarisca su fauna selvatica"Fidc Umbria: insediata nuova dirigenzaLegge Toscana: guida praticaCaccia cinghiale Umbria: le proposte di Arci CacciaValle d'Aosta. Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021CCT: confronto con la Regione Toscana sulla preaperturaAttacco animalista a Vigevano contro i cacciatoriCaccia in deroga: in Emilia Romagna manca ancora la deliberaFondazione Una cerca proprio AmbassadorPiombo: la Ministra tedesca invita alla mediazioneLa Liguria dice no all'esclusione di pavoncella e moriglioneBelluno. Nuovo Piano per il cervoToscana. Assemblea Cct a CertaldoFidc: I cacciatori sentinelle della salute pubblicaConfagricoltura Toscana. Bene la nuova leggeToscana. Nuova legge sulla caccia, Roberto Salvini: "norma filoanimalista"Verona. Accordo tra caccia e agricolturaSpeciale M&C in ricordo di BanaQuando la caccia fa spettacoloTroppi cinghiali in BasilicataTROFEI LADY PER LE CACCIATRICILivorno: urgenti modifiche caccia selezione e cinghialeContenimento fauna. Centro-destra abbandona CommissioneValle della Canna, da Bruxelles i complimenti di Dreosto ai cacciatoriLegge Toscana. Cct soddisfatta

News Caccia

Dreosto. La Corte dei Conti europea boccia l'attuale Pac


lunedì 8 giugno 2020
    

 
 
Tramite la relazione speciale n. 13/2020 “Biodiversità nei terreni agricoli: il contributo della PAC non ne ha arrestato il declino” la Corte dei Conti europea ha dichiarato che la politica agricola comune, fino ad ora applicata, non è stata efficace nell’invertire il declino della biodiversità che dura ormai da decenni e che l’agricoltura intensiva resta la principale causa di perdita di biodiversità.
 
Se né parlato nella commissione ambiente di oggi, in cui é intervento l’Eurodeputato Marco Dreosto, evidenziando che, per cercare di concretizzare in maniera verosimile gli ambiziosi obiettivi delle nuove strategie sulla biodiversitá e Farm to Fork, bisogna agire concretamente, coinvolgendo in maniera diretta e positiva gli agricoltori, i cacciatori, i pescatori, gli allevatori e tutti gli altri diretti portatori di interesse.
 
“Essi sono gli unici veramente in grado di agire in efficacemente e direttamente, sia perché distribuiti in modo ubiquitario sui territori e profondi conoscitori degli stessi e delle problematiche ad essi legate, sia per gli interessi lavorativi o passionali, che li potranno spingere ad intraprendere concrete azioni di ripristino ambientale, in grado non solo di arrestare la costante perdita di biodiversitá ma addirittura di incrementarla e di combattere il diffondersi delle specie alloctone invasive.” ha enunciato il deputato del carroccio, ritenendo prioritario instaurare un approccio positivo con i portatori di interessi. Dreosto ha proseguito, ritenendo fondamentale la previsione di un sistema di incentivi importanti e di facile accesso, in maniera condivisa con gli indirizzi della PAC. Per il comparto zootecnico, allo scopo di tutelare ed incrementare le aree prative che piú di tutte stanno subendo il drammatico calo delle specie presenti, il parlamentare ha proposto di incentivare pratiche di allevamento che prevedano il libero pascolo, che crea le migliori condizioni per il mantenimento degli habitat molte specie e garantisce sostenibilitá, fornendo nuove opportunitá lavorative per i giovani, a vantaggio dell’economia circolare, della qualitá dei prodotti, del benessere degli animali allevati, recuperando la fruizione di zone marginali abbandonate e di quelle svantaggiate. Il parlamentare friulano ha poi concluso con un monito: “non si dovranno piú commettere gli errori del passato, l’indirizzo normativo deve andare di pari passo con gli obiettivi, rendendoli efficaci tramite la sburocratizzazione, la semplificazione e soprattutto il buonsenso”.
Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Dreosto. La Corte dei Conti europea boccia l'attuale Pac

A differenza di Berlato invece,penso che nonostante la sua sia la prima esperienza parlamentare Europea, questo Friulano della Lega,si abbia già dato da fare molto!!! "BRAVO"

da Fucino Cane 10/06/2020 10.23

Re:Dreosto. La Corte dei Conti europea boccia l'attuale Pac

A differenza del Fiocchi, scarsetto sul fronte delle competenze e delle esperienze, questo ragazzo ha della stoffa.

da Brioni 09/06/2020 10.39

Re:Dreosto. La Corte dei Conti europea boccia l'attuale Pac

Complimenti, sta dimostrando che un cacciatore al posto giusto, sa ben consigliare ed amministrare.

da Da Federcacciatore 09/06/2020 8.32

Re:Dreosto. La Corte dei Conti europea boccia l'attuale Pac

Figura giovane e attenta questo Dreosto.mi pare anche bello tosto ??????

da Tordi a brettiu 08/06/2020 23.57

Re:Dreosto. La Corte dei Conti europea boccia l'attuale Pac

Speriamo bene. I ripristini sono una voce assente in molti Regolamenti di Fruizione Venatoria.

da Filippo 08/06/2020 18.49