Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Inizio di stagione. In bocca al lupo anche dalla Cabina di Regia Buconi: "in bocca al lupo a tutti i cacciatori"Sparvoli: una stagione serenaVeneto: mobilità venatoria da ottobreLombardia: cacciatori autorizzati al controllo di 20 mila piccioniAnuu diffida sindaco di Valle Salimbene "no all'assurdo divieto di caccia"Abruzzo: Piano Faunistico al varo. Imprudente: "Passaggio storico"Lombardia: modifiche al Calendario VenatorioToscana. Massimo Fabbri cacciatore ecologistaUngulati. Vicini a un provvedimentoUna medaglia per i migliori trofeiUmbria. Guardie senza licenzaMoriglione. Raccolta ali, "più facile contribuire alla ricerca"Andrea Pieroni. Candidato cacciatore in ToscanaCovid e sicurezza a cacciaVeneto. La Regione va avantiToscana. Un cacciatore candidato in RegioneLiguria, Alessio Piana: “Gli ultimi cinque anni a difesa della caccia”Francia. Willy Shraen "cacciatori è il momento di resistere"FACE incontra il commissario per l'ambiente Sinkevičius sulla direttiva UccelliBrescia: riapre la caccia in due valichi interessati da rotte migratorieLiguria: approvata giornata di caccia aggiuntiva in appostamentoSacile: Caretta interroga il Ministro su aggressione animalistaRegione Toscana: accordi reciprocità caccia Umbria e LazioToscana: Tar sospende caccia pavoncella e moriglioneSardegna. Ok a Piani di prelievo per lepri e perniciCacciatori francesi sul piede di guerraToscana. Coldiretti chiede l'assessorato all'AgroalimentarePiombo. La Face rincara la doseDreosto (Lega), no a bando piombo, presentata proposta di risoluzioneIl patto coi lupi. Alle origini della cacciaSacile, ancora un'aggressione animalista alla Sagra degli OseiGoverno impugna riforma caccia ToscanaSicilia. Wwf impugna Tar respingeBelluno. Riapre caccia al cervoBuconi fa rettificare articolo diffamatorio su RepubblicaCaretta risponde a Sofri: "ipocrita è chi è contro la caccia"FACE: inattuabile proposta Comitato REACH sul piomboPiana candidato in Liguria: "cacciatori fondamentali per il territorio"Puglia, Fidc: "un successo la sentenza del Tar"Piombo zone umide. Dreosto "sarà battaglia all'ultimo voto"Liguria: approvato nuovo calendario venatorioSalute e caccia. Fidc risponde agli animalistiNuova stagione venatoria vecchie polemicheMacerata: progetto scuola delle FedercaccciatriciPreapertura. Fidc Veneto chiede delibera urgenteRegione Toscana: la preapertura resta in vigoreVeneto. Preapertura in parte sospesa dal TarPreapertura caccia 2020: dove e comeRegionali. Da Massaciuccoli un candidato cacciatoreToscana. Confermata preaperturaAbruzzo: approvato Piano faunistico e calendario venatorioSicilia, modificato Calendario VenatorioToscana. Chiarimenti sulla preaperturaBelluno: stop all'abbattimento di cerviMarche. Un cacciatore candidato alle regionaliToscana. Preapertura a tortora e storno (in deroga)Tortora. Raccolta ali 2020-21Toscana. Le aspettative di Arci CacciaSicilia. TAR respinge richiesta ambientalistiLazio. Così si caccia il cinghialeLazio. Solo tortora in preapeturaMolise. Calendario venatorio e preaperturaMarche. Candidato cacciatore

News Caccia

Cinghiali. La Calabria ha un piano


giovedì 14 maggio 2020
    

 
 
 
"La tutela degli agricoltori, degli allevatori e dei cittadini calabresi è una priorità assoluta".  Lo dice l’assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo, commentando l’approvazione (relativamente al periodo maggio 2020 - aprile 2021) del nuovo Piano regionale di selezione degli ungulati, avvenuta col parere favorevole dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.
 
"La pandemia ed il conseguente lockdown – sottolinea Gallo – sono stati il detonatore di una situazione di per sé già esplosiva, favorendo la moltiplicazione dei cinghiali il cui numero è ulteriormente lievitato in breve tempo, specialmente nelle aree antropizzate, fino a divenire essi un pericolo sempre più serio non solo per le coltivazioni e gli allevamenti calabresi, ma anche per l’incolumità pubblica, in considerazione degli incidenti stradali causati e del loro ingresso fin dentro i centri abitati".
 
Sulla scorta della programmazione adottata dalla Regione, le squadre di selettori entreranno in azione da subito, con facoltà di abbattere fino a 10.000 capi (rispetto ai 3.400 in precedenza indicati quale tetto massimo), operando su una superficie agro-silvo pastorale di circa 250.000 ettari.  «Fondamentale – sottolinea l’Assessore – sarà l’opera dei selettori, che non sono semplici cacciatori, ma tecnici specializzati in grado di distinguere da lontano gli esemplari maschi dalle femmine ed i piccoli dagli adulti. Data l’importanza di questa figura, è in corso di definizione la formazione di altri selettori da utilizzare per l’attuazione del piano di selezione, attraverso specifici corsi di formazione attivati dalla Regione".
 
Conclude l’Assessore: "D’intesa con il presidente Santelli, stiamo valutando l’adozione di misure aggiuntive per contrastare il fenomeno e tutelare la sicurezza dei calabresi e del mondo agricolo e zootecnico calabrese. In particolare, insieme alle altre Regioni italiane, abbiamo già avanzato richiesto di avvio di un confronto col Ministero dell’Ambiente, per definire azioni di contenimento comuni ed ancor più incisive, sull’intero territorio nazionale come in Calabria". (Fonte: Il Lametino).

Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:Cinghiali. La Calabria ha un piano

Io personalmente i danni li farei pagare sia agli ambientalisti sia a quei bravi signori cacciatori che hanno liberato dappertutto cinghiali non autoctoni. Anche allungando la caccia non si conclude niente. Vi pare che li sparano tutti? L'anno dopo cosa prendono? E intanto noi agricoltori dobbiamo subire. I cacciatori stessi se parli ti fanno dispetti...

da Giovanni 15/05/2020 6.28

Re:Cinghiali. La Calabria ha un piano

e via alla formazione di selettori e giù soldi per i corsi:::::mi chiedo se sarebbe più semplice modificare la 157 e allungare il periodo di caccia da tre mesi a quattro o cinque mesi forse sarà meno dispendioso contenere il cinghiale

da Mauro 15/05/2020 3.05

Re:Cinghiali. La Calabria ha un piano

Bella quella che i cacciatori non distinguono maschi dalle femmine ed i piccoli dagli adulti....complimentoni

da Michele 14/05/2020 18.16

Re:Cinghiali. La Calabria ha un piano

I DANNI DEVONO ESSERE PAGATI DALLE ASSOCIAZIONI ANIMAL/AMBIENTALISTE, E NON DAI CITTADINI COMUNI.

da ANTOINE64 14/05/2020 16.26

Re:Cinghiali. La Calabria ha un piano

I DANNI DEVONO ESSERE PAGATI DALLE ASSOCIAZIONI ANIMAL/AMBIENTALISTE, E NON DAI CITTADINI COMUNI.

da ANTOINE64 14/05/2020 16.26

Re:Cinghiali. La Calabria ha un piano

Ditemi una cosa ,sono per caso cambiati i periodi riproduttivi del cinghiale nel periodo di lockdown??.hi hi hi ha ha ha...qui si rasenta la follia con queste stupidaggini sull'aumento dei cinghiali in periodo di lockdown....squadre di selettori??La caccia di selezione si svolge essenzialmente in forma in forma singola ,proprio perché si tratta di pratica venatoria di bassissimo livello impattante.Non mi risulta che fa le finalità della caccia di selezione vi sia la protezione delle attività agricole,ne gli incidenti stradali.Mi sembra che ancora non conoscete la differenza tra caccia di selezione,e azioni di contenimento faunistico che non sono caccia e in cui i cacciatori non possono partecipare

da N'duja 14/05/2020 15.17