Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Molise, parte caccia di selezione al cinghialeToscana. Il piano per il cinghialeAnimalisti Piemonte: accolto ricorso su Calendario venatorioCorona: nelle scuole siano i cacciatori ad insegnare il contatto con la naturaCaretta: eccessiva presenza fauna, intervenga Ministro BellanovaCCT: pubblicata delibera caccia di selezione caprioloLombardia: ok a modifiche legge caccia. Il commento di Fidc La Lipu vuole collegare la caccia al bracconaggioMazzali: ok a Odg su ospitalità cacciatori da fuori regioneUmbria: I cacciatori di cinghiale uniti contro il Covid-19Toscana: parte la selezione al caprioloFiocchi, strategia Farm to Folk Ue valorizzi la selvagginaLombardia, per M5S incostituzionale norma sui visori notturniArchiviato Eu Pilot bracconaggioLombardia: giubbino alta visibilità obbligatorio anche per la stanzialeFace: ottimo Farm to ForkPisa. Controllo corvidi ok all'IspraI cacciatori europei determinanti per la biodiversitàFondazione Una e tutela della BiodiversitàLombardia. Rolfi "attendiamo via libera a caccia di selezione e visori notturni"Toscana. Ecco il calendario venatorioLombardia. Mazzali "respinte pregiudiziali contro la caccia"Covid 19 e buone pratiche a cacciaPiemonte. Riparte la caccia di selezioneA Catania i cacciatori con la protezione civileFidc: su Manifesto FACE Biodiversità un altro passo avantiCCT: "si torna a caccia! Approvato calendario venatorio"Cinghiali Bologna: Botta e risposta con la Città MetropolitanaBraccata. Fra vergini e smemoratiFace cerca collaboratoriFace. I cacciatori con la ricercaStorno in deroga. La Toscana ha messo il turboBraccata. E' gazzarra dopo la lettera di LegambienteFedercaccia Emilia R.: “La caccia è attività motoria”Cinghiali. La Calabria ha un pianoLegambiente attacca la braccata. Fidc protestaLombardia. Chiarimenti in corso d'operaToscana verso il Calendario Venatorio. CCT: "Ottimo risultato"Toscana: nuova leadership ItalcacciaFrancia: record di beccacce inanellateUSA. 900 mila ettari riaperti alla cacciaFidc Perugia. Ingiusto pagare i danni dei cinghialiAnlc Lombardia: bene selezione caprioloToscana. Si ricomincia con i controlli e i prelieviFidc Umbria: no ad aumento tasse AtcToscana. Si chiede di ripartire con gli esamiAssessore Mammi (Emilia R.): priorità al controllo del cinghialeMolise: Tar respinge richiesta sospensione cacciaIl "Capanno" del GranducaCaccia. Importanti novità in LiguriaProcede monitoraggio su ceseneCalabria. Prima mossa sul calendarioPiombo: richiesta di chiarimenti dal Presidente della Face Emilia Romagna: ecco il calendario venatorioEmilia Romagna. Impazza la polemicaCabina regia mondo venatorio: Far ripartire attività venatoria e controlloPompignoli (Lega): "sospendere il pagamento della quota di iscrizione agli Atc"Morassut (MinAmbiente) rende onore al cuore dei cacciatoriToscana: allarme ColdirettiLombardia. Rolfi chiede le derogheToscana: appostamenti fissiMolise. Il Wwf contesta la riaperturaCovid 19. Nuove iniziative FedercacciaCct chiede risposte urgenti su controllo e selezioneEmilia Romagna. Sì ad addestramento cani e caccia selezioneAddestramento cani anche in Toscana

News Caccia

Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare


lunedì 9 marzo 2020
    

 
Il Tar dell'Umbria ha deciso di annullare le elezioni svolte all'interno della Federcaccia regionale e ha sospeso i vertici fino a nuove consultazioni. E' stato così accolto il ricorso di Fidc Perugia, ovvero della lista di Gabriele Sorci, che non era stata ammessa alle elezioni. I ricorrenti hanno denunciato l'illegittimità della nomina dei delegati, dato che l'unica lista ammessa al voto, avrebbe omesso il deposito della necessaria documentazione. 
 
A tal proposito riceviamo le riflessioni del past president dell'associazione, Franco Di Marco.
 
Federcaccia Umbra: le riflessioni di chi l'ha presieduta

Ho appreso dalla stampa, con tristezza sincera che neanche provo a celare, la notizia della sentenza del Tar che certifica, prima ancora della ragione o del torto alle due parti, la sconfitta generale dell'associazione venatoria che ho avuto l'onore e l'onere di rappresentare per oltre dodici, lunghi anni. Al di là della sentenza di merito, infatti, non ha vinto proprio nessuno, dato che nessuno è riuscito a trovare un accordo che evitasse il tribunale a due fazioni della stessa associazione venatoria che, lo ricordo, è senza fini di lucro e non prevede gettoni né prebende per i suoi rappresentanti, neanche le più alte cariche regionali, il che rende tanta zuffa ancor più vergognosa. E male, molto male fa chi oggi esulta per la vittoria legale, dato che il danno di immagine è stato massimo per Federcaccia Umbra, visto che ci sono volute nove pagine vergate da un giudice per dirimere, in maniera drastica, una controversia risolvibile tra le nostre mura con un minimo di buonsenso e rispetto reciproco. La perdita di credibilità di Federcaccia Umbra, in questo momento, è pari soltanto all'incapacità dimostrata dai protagonisti della vicenda. Riguardo questi ultimi, a prescindere dalla tifoseria cui appartengono, se un minimo di dignità albergasse ancora in loro dovrebbero farsi da parte in via definitiva, lasciando spazio a energie giovani, personaggi nuovi con idee, volontà e soprattutto vero attaccamento alla nostra Associazione. Riguardo l'incapacità dell'attuale governance di Federcaccia Umbra, la si può ammirare in ogni circostanza, a cominciare dall'eterogeneo panorama di posizioni espresse dai vari dirigenti sul calendario venatorio e sulle determine dirigenziali emanate dalla Regione. Una partita, quella del calendario della prossima stagione, vinta a mani basse dalle illogiche posizioni di alcune associazioni agricole e di alcune lobbies, e che di fatto segna l'abdicazione della gestione, della difesa di tutte le forme di caccia e dell'equilibrio in favore di un far west senza criterio e che si rivelerà, sicuramente, un bluff per il contenimento dei danni alle colture agricole. Ovviamente mi riferisco al cinghiale, il cui prelievo è stato deregolato e concesso sulla base del concetto di proprietà, ponendo - di fatto - veti di classe sociale anche su di un bene indisponibile dello Stato, come da articolo 1 della legge 157/92. Anche su questo ci sarebbe da riflettere e, temo, si rifletterà nelle sedi opportune. Mi chiedo, piuttosto: perché non si va ad intervenire in quegli immensi serbatoi di cinghiali che sono gli ambiti protetti e le numerose aziende faunistico-venatorie, sparse per la nostra regione, specialmente nell'Ambito Territoriale di Caccia Perugia 1? Forse fa comodo lasciare che gli istituti privati godano di regole tutte loro? Forse qualche dirigente venatorio ha la possibilità di divertirsi in queste aziende? Ad ogni modo, credo che a questo punto dovrebbe intervenire il presidente nazionale Massimo Buconi che, mettendo comunque da parte la passata sua parzialità, abbia la volontà di "cacciare finalmente" i ben noti personaggi che, da anni, sia a livello regionale sia provinciale, hanno saputo solo creare conflittualità e divisioni. In bocca al lupo a tutti.

Franco Di Marco
Già presidente di Federcaccia Umbra

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

Da noi è prassi consolidata

da Umbria 10/03/2020 17.06

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

Beh da me elezioni al 25/02/2019 il comunicato è uscito il 23/02/2019 in bacheca così da evitare liste diverse da quella che deve vincere

da fidc liguria fa schifo 10/03/2020 9.48

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

Nel 1934 Hitler con le SS nella notte dei lunghi coltelli si liberò delle SA che per lui erano oramai diventate ingrombranti. Vuoi vedere che in Umbria la FIDC stà facendo la stessa cosa???????

da Fucino Cane 09/03/2020 23.30

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

Tranquilli tranquilli in questi casi ci pensa pres Buconi.i panni sporchi si lavano in famiglia

da Mai più Fidc 09/03/2020 20.23

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

Umbria e male. Tanta passione poco cervello. Il presidente,umbro anche lui, ci dovrebbe fare in pensierino ora che ha in mano il futuro della caccia italiana.

da Ne sarà capace? 09/03/2020 17.29

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

Intanto le elezioni suppletive per il vuoto legislativo lasciato della governatrice umbra in senato, è stato rimpiazzato sempre da una della coalizione di destra. Ancora una volta le zecche hanno preso un bella fava nel didietro.

da adesso dovrete contrattare con loro ihihih 09/03/2020 17.18

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

mah

da reginaldo 09/03/2020 16.33

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

In Fidc è cominciata la notte dei lunghi coltelli???

da Fucino Cane 09/03/2020 14.58

Re:Fidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifare

AMEN!

da LUCAS 09/03/2020 13.21