Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Anuu Benevento sollecita Atc a donare fondi per l'emergenzaEmilia Romagna: Assessore alla sanità ringrazia i cacciatoriFedercaccia Friuli Venezia Giulia dona 8mila euro all'Anpas di BergamoCites. Non cambia nienteFidc: un vaccino nel mirino, con lo Spallanzani per combattere il virusRegione Toscana approva proroga scadenze venatorieDa Fidc Campania 20 mila euro al Centro ricerche della Fondazione PascaleCoronavirus. Fidc Lombardia: testimonianza di un medico in prima lineaAnuu: "Domenico Grandini non è più tra noi"Emilia Romagna: quasi 100 mila euro anche dai cinghialaiCuneo: donazione dall'Arci Caccia per l'emergenzaFidc raccoglie quasi 800 mila euro per l'emergenza CoronavirusCampania. Proposte sul calendario venatorio 2020 2021Lazio, proroga scadenze per cacciatori e istituti faunisticiRinviata al 2021 Caccia VillageUn ventilatore polmonare al S. Martino di Genova dalle cacciatriciControllo volpe. Lav attacca Regione LombardiaMazzali segnala Mocavero in ProcuraDonazione alla Croce Rossa da Enalcaccia Una: dal mondo venatorio oltre 1 milione di euro per emergenza covid19La Cultura rurale contro il CoronavirusCct: attenzione alle fake news18 mila euro all'Azienda Sanitaria da Fidc FrosinoneFidc Emilia Romagna: donati 108 mila euro per l'emergenzaLombardia, rinviato termine iscrizione ad Atc e CaVietato spostarsi fuori dai comuni di residenzaDai cacciatori toscani altri 35 mila euro per la lotta al Covid 19Bana, il ricordo di Massimo MarracciBana, altri messaggi di cordoglioDa Federcaccia i primi 500 mila euro in beneficienzaBana: il ricordo della FACEI cacciatori veneti rinunciano a 300 mila euro per l'emergenza Covid-19Addio all'Avvocato Giovanni BanaStiamo a casaFidc Piemonte. Sulle specie cacciabili una risposta agli animalistiFidc: dalla Lipu una proposta sconvolgenteEmergenza Covid: altre donazioni dal mondo venatorioToscana: Arci Caccia in campo contro il Corona VirusDonazione alla Croce Rossa Italiana dalla Cabina di RegiaCovid-19. Raccolta fondi di ItalcacciaServe uno sforzo da parte di tuttiCovid-19: anche i Giovani Cacciatori si attivanoDall'Atc Caserta altri 100 mila euro per l'emergenza Eleonora e la storia di Nello. Un pensiero a tutti i cacciatoriCCT: Cacciatori gente concreta e onestaEps Campania propone fondo Emergenza Covid19Mazzali: le associazioni venatorie si autotassano per donare agli ospedaliAssessore Rolfi "il cuore grande dei cacciatori"Dreosto plaude alla solidarietà delle associazioni venatorieCovid-19. Ancora solidarietà dai cacciatoriAnnullata Assemblea Generale CICLombardia, le nuove disposizioni sulla fauna selvatica100 mila euro per emergenza sanitaria anche dai Cacciatori TrentiniRolfi: restituzione tesserini venatori al 20 aprileBerlato: Raccolta fondi dalle attività portatrici della cultura ruralePiemonte, per la Giunta 15 specie devono tornare cacciabiliFidc Sardegna "cacciamo il coronavirus"Veneto: sospesa caccia di selezione e censimentiBergamo: da Enalcaccia 5 mila euro all'OspedaleEmergenza Covid-19. Da Fidc nazionale altri 100 mila euro Covid-19. Da Arci Caccia Marche donazione al servizio sanitarioFidc Marche invita a donare il sangueCovid-19: 5 respiratori anche dall'Atc Unico di BresciaPiani di prelievo ungulati e galliformi. Indicazioni da Ispra CoronaVirus, CCT: "insieme per l'Italia"CoronaVirus: le cacciatrici si organizzano su facebookAnlc: "Tutti insieme contro il CoronaVirus"Da Fidc Bergamo 30 mila euro per l'emergenza CoronaVirusAnuu Lazio: Regione al lavoro per proroga tesseriniSvezia, a caccia fin dai 15 anniFidc Brescia dona 8 respiratori all'OspedaleCovid-19: raccolta fondi Fidc Friuli Venezia GiuliaEmilia R. Pompignoli chiede proroga termini tesserino venatorioNorvegia. 70 mila cacciatriciLombardia, consegna tesserini slitta al 20 aprileCoronaVirus: rimandata operazione Paladini del territorio Caccia di selezione sospesa. Un chiarimento dalla CCTFrancia, assemblea FNC: cacciatori in campo contro l'ecologia da salottoVeneto: Zottis (PD) chiede proroga termini riconsegna tesseriniPAC post-2020. Scienziati chiedono impegno per la biodiversitàRichiami vivi: Commissione Ue risponde a interrogazioneCovid-19. Sospesa caccia di selezioneFidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifareLiguria: incostituzionale caccia dopo tramonto. Ok accertamento capiAnuu: un febbraio da ricordareFidc Brescia: poco utili controlli a campione su tesserini venatoriCaccia in cucina. Ecco i ristoranti aderentiAbruzzo: approvato disciplinare caccia di selezione cinghialeAncora catture caprioli nell'area dell'ospedale di PistoiaStudiare la pernice elbana per salvare la specie in ItaliaSalerno, iniziate le immissioni di 4 mila fagianiMilioni di visualizzazioni per il video di "cucina" di un cacciatoreAnnullata Assemblea nazionale Anuu MigratoristiMolise, proroga per i corsi caccia selezione al cinghialeUe: nuova interrogazione contro bando del piomboToscana. Eps e CCT si confrontanoCinghiali. Assessore Mai "va cambiata la legge sulla caccia"Salvatore La Spada. Scultore e cinofiloM5S Piemonte: "sventato blitz su specie cacciabili"Cinghialai abruzzesi contro il Piano faunistico e IspraFassini: “Verifichiamo condizioni per Cabina di Regia in VenetoCinghialai puliscono le strade di Genga (AN)Specie simili, studio scientifico cita esempio italianoCinghiali, Remaschi smentisce Coldiretti "in Toscana 160 mila cinghiali"Piemonte: ecco le modifiche alla legge sulla cacciaCuneo, rinviati esami abilitazione venatoriaCacciatori arruolati contro le nutrieGiornata mondiale fauna selvatica. Il ruolo dei cacciatori

News Caccia

Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati


mercoledì 5 febbraio 2020
    

L'avvocato Daniele Carmenati in un comunicato stampa interviene a proposito della sentenza del Tar delle Marche del 21 novembre scorso, da noi trattata nella notizia Sentenza Tar: gli Atc e le funzioni pubbliche in cui, in relazione all'annullamento di un bando per tecnici faunistici, si evidenziava come in fatto di gare pubbliche anche gli Atc, soggetti di diritto privato, debbano comportarsi come organi  di diritto pubblico in ragione della natura collettiva del bene oggetto di tutela.

Eccolo in versione integrale:
 
 
COMUNICATO STAMPA

La presente nota viene formulata in riferimento alle argomentazioni contenute nel comunicato stampa apparso sul sito arcicaccianazionale.it in data 21 novembre 2019 (“Marche: il TAR mette chiarezza sulla natura giuridica degli ATC”), nonché in riferimento all’articolo pubblicato in data 22 novembre 2019 sul sito bighunter.it ed intitolato “SENTENZA TAR: GLI ATC E LE FUNZIONI PUBBLICHE”, entrambi riferiti al disposto della sentenza n. 411/2019 emessa dal TAR Marche in data 18 novembre 2019.

In relazione alla suddetta notizia, inoltre, è stato trasmesso ai mezzi di informazione un ulteriore Comunicato denominato “GLI ATC SONO SOGGETTI PRIVATI CHE SVOLGONO FUNZIONI PUBBLICHE NELLA GESTIONE DELLA FAUNA SELVATICA – Il TAR chiarisce la natura giuridica degli Ambiti Territoriali di Caccia delle Marche”, ad opera del Sig. Giovanni Giuliani con commento dall’Avv. Leonardo Guidi, dal cui contenuto sembrerebbe potersi desumere tout court la natura pubblicistica degli A.T.C. in ragione delle funzioni esercitate nel nostro territorio, in virtù di quanto statuito dalla recente sentenza del Tribunale Amministrativo delle Marche, sopra citata.

La rilevanza della questione sottoposta impone la dovuta chiarezza e puntualità analitica, sia dal punto di vista sostanziale che dogmatico, non potendosi limitare la trattazione ad una radicale dicotomia “pubblico-privato”, e non potendosi neppure riconoscere carattere particolarmente innovativo alla pronuncia in oggetto, la quale si è semplicemente limitata a prendere atto di consolidati orientamenti giurisprudenziali giungendo ad osservare, pacificamente, che, al di là di qualsiasi considerazione sulla giurisdizione – civile o amministrativa – preposta a dirimere le controversie in materia di gestione faunistico/venatoria, “l’ambito territoriale di caccia non perde la preminente natura di associazione di diritto privato”, ammantandosi di funzioni pubbliche (derivate) solo “per determinate attribuzioni”.

A ben vedere, pertanto, la sentenza citata (TAR Marche, 411/2019) non presenta alcun carattere contrastante o eccentrico rispetto all’interpretazione dominante in materia (es. T.A.R. Campania, 9662/2007, conforme 4640/2001), da sempre allineata nel qualificare “gli Ambiti territoriali di caccia - previsti ed istituiti ai sensi e per gli effetti degli articoli 14 della legge n. 157/1992 e 36-38 della legge regionale n. 8/1996” quali “ripartizioni geografiche del territorio agro-silvopastorale”, “strumenti attuativi della gestione programmata della caccia”, “organi amministrativi promananti dalla Amministrazione provinciale territorialmente competente (oggi regionale n.d.r.)”, e quindi come tali “privi di personalità giuridica”.

Nel territorio della Regione Marche, in particolare, la specifica legislazione secondaria opera una indubbia qualificazione privatistica degli ATC, definendo e regolamentando il “comitato preposto alla gestione dell’ambito” e precisando che “per quanto non espressamente disciplinato dalla presente legge e dallo statuto, i comitati di cui al presente articolo sono regolati secondo le disposizioni di cui al libro I, titolo II, capo III del Codice civile, in quanto applicabile”, con richiamo espresso alle norme civilistiche sulle associazioni non riconosciute e sui comitati, istituti di indubbia natura privatistica.

La completa disamina della questione in oggetto impone, poi, ulteriori considerazioni circa l’efficacia, l’applicabilità e la portata della citata sentenza TAR Marche 411/2019, e nello specifico:

- l’oggetto del procedimento risultava essere la “disciplina regionale in tema di requisiti del personale tecnico addetto alle attività di pianificazione e gestione faunistico-venatoria”, controversia elettiva e pertanto di particolare delicatezza nel sistema del diritto pubblico; naturale, è stata, pertanto, la declaratoria di giurisdizione del Giudice amministrativo, competente in tutte le fattispecie concorsuali di questo tipo;

- la natura pubblica delle funzioni svolte dall’ATC nel caso di specie, pertanto, è stata affermata dal TAR allo specifico fine di attrarre la competenza a decidere, nell’ambito di un’operazione di regolamento di competenza rispetto alla competenza del Giudice civile;

- la rilevanza pubblicistica nel caso di specie, individuata dal TAR nel fatto che “la normativa sulla caccia rende direttamente compartecipi i soggetti interessati ad un aspetto ludico della vita associata, con la migliore gestione della risorsa costituita dalla selvaggina cacciabile”, inoltre, è stata affermata quale obiter dictum, non costituendo neppure l’oggetto primario dell’accertamento avvenuto in sede amministrativa, bensì presupposto funzionale alla competenza del Giudice amministrativo.

Non va inoltre sottovalutata la circostanza che la sentenza TAR Marche 411/2019 è una sentenza di primo grado, ossia non definitiva, e come tale è stata tempestivamente sottoposta ad impugnazione da parte dell’ATC di Pesaro. Nel relativo giudizio, inoltre, è sempre ammesso l’intervento adesivo da parte degli altri ATC delle Marche.

Ogni considerazione al riguardo è pertanto assolutamente prematura alla luce dell’avvenuta impugnazione della sentenza citata, necessitando la puntuale disamina della problematica quantomeno la definitività di ogni relativa statuizione giudiziale.

In virtù del complesso di considerazioni sopra esposte, pertanto, appare senz’altro eccessivamente approssimativo affermare che “anche gli ATC marchigiani, come del resto lo sono quelli dell’Emilia Romagna, dell’Umbria e dell’Abruzzo (per citare solo le regioni limitrofe), debbono essere considerati soggetti privati che svolgono funzioni pubbliche in tutti i compiti di gestione della fauna selvatica loro affidate”, in quanto varie e variegate sono le funzioni che l’ATC espleta per la gestione della fauna selvatica, e tra queste debbono essere considerate “pubbliche” solo quelle che lo sono per espressa definizione normativa o in relazione alle quali, come nel caso esaminato dal TAR Marche, possa essere rinvenibile un tangibile riflesso pubblicistico nella pianificazione, nella gestione, in fase esecutiva o nella gestione dei rapporti di impiego.
 
 
Daniele Carmenati
 
Leggi tutte le news

10 commenti finora...

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

siete i soliti ladri

da io 08/02/2020 16.32

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

siete i soliti politici, siate seri se ci riuscite e spiegate chiaramente ai sig. cacciatori quali sono i problemi in discussione e non li confondete con paroloni e art di leggi.

da il cacciatore 08/02/2020 16.29

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

Un calendario nazionale e controllo del MIN. dell'agricoltura

da Basta 06/02/2020 14.32

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

Quindi??? Non è che si capisca molto...

da Gigi 05/02/2020 19.44

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

E'la politica che non vuole ridurre o toglire gli atc......cmq il nuovo avanza....cpa anche a Vicenza, si ''impegna''a ridurre gli atc (vicenza ne ha 2)forza ridiamoci sopra cordiali auguri

da Mario 05/02/2020 18.49

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

Per chiedere un giorno ATc 3 potenza devi fare 250 km per andare da Napoli alla loro sede per fare la domanda. Neanche con posta certificata lo fanno fare

da ATc serio 05/02/2020 17.04

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

Se gli togli gli ATC,la grande Fidc,come farò a sopravvivere senza ai suoi piccoli RAIS(NON RAS)locali?????????

da Fucino Cane 05/02/2020 15.45

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

Abolire gli ambiti tutti carrozzoni da mantenere e poi si fregano tra associazioni nei propri interessi caccia libera non soggetta a vincoli anche degli ambiti a secondo di che associazione è rappresentato o personaggi che esercitano la caccia solo in riserva

da ?? pino 05/02/2020 12.46

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

Cosa aspettate ad eliminare questi benedetti ATC, fanno solo danni e sono la rovina della caccia.

da Giovanni 05/02/2020 12.12

Re:Gli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato Carmenati

CHISSÀ COSA C'È DIETRO. PROBABILMENTE LE SOLITE LOTTE INTESTINE FRA PERSONE. E FRA ASSOCIAZIONI. UNA VOLTA SI DICEVA, SENZA RIFERIMENTI A NESSUNO DEGLI ATTUALI CONTENDENTI, OVVIAMENTE, IL PIÙ SANO HA LA ROGNA. IN OGNI CASO, QUESTO AVVOCATO CARMENATI, A PRESCINDERE DA CHI L'HA SOLLECITATO AD ESPRIMERSI, HA PERFETTAMENTE RAGIONE.

da FATECI CAPIRE 05/02/2020 10.12