Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Campania: no alle modifiche di legge da 6 associazioni venatorie CCT: Una giornata spettacolare a Orbetello per le FedercacciatriciMuroni interroga Costa: no cacciatori a gestire la Riserva del SebinoColombaccio. Anlc aderisce a Progetto HobsonGenovesi (Ispra): Più cinghiali anche a causa delle aree protettePresentata Giunta Bonaccini. Alla Caccia Alessio MammiDa Fidc Campania ok a testo modifica legge cacciaFiocchi critico su elezione Amaro: "Presidenza debole"Inizia il lavoro dell'intergruppo "Biodiversità, caccia, ruralità"Trenta europarlamentari italiani a difendere la caccia in EuropaUe: Alvaro Amaro nuovo Presidente dell'Intergruppo CacciaCinghiali e agricoltori, Morroni corregge il tiroCacciatori? I primi paladini del territorioOn. Dreosto: "rilanciare il ruolo del cacciatore"Abbattimenti illegittimi Bolzano. Condanne per quasi un milione di euroCinghiali. Coldiretti Molise sul piede di guerraMazzali: caccia a scuola, bene proposta DonazzanLinee guida Vinca: CCT sollecita la Regione ToscanaA Hit un manifesto per le Cabine di Regia territorialiVinca e calendari. Sorrenti (Fidc): serve forte reazione delle RegioniQuasi triplicati gli ungulati nel VenetoUna manciata di animalisti a HitNatura 2000. Rivalutare la VincaRegione Veneto: bene l'avvio della banca dati dei cacciatoriDonazzan: "la caccia va insegnata ai giovani"Hit Show 2020: gli eventi di sabato e domenicaArci Caccia: "Unità? Noi ci siamo"Fidc: "per stare insieme ci vuole rispetto"Campania: "modifica legge caccia sia ritirata"Hit 2020: i focus sulla caccia della Regione VenetoCinghiale Umbria. Morroni propone apertura a novembreCampania, nuova proposta di modifica della legge sulla cacciaInterrogazione Covolo (Lega) sulla manifestazione animalista a HitToscana: le proposte della cabina di regiaToscana: Wwf e Legambiente bocciano la riforma della cacciaA caccia con Donald Trump Jr e suo figlio: negli USA un'asta pubblicaLangone su Il Foglio "meglio i ragazzini cacciatori dei fan di Achille Lauro"Tutti i convegni di Hit Show 2020Puglia: la Lipu punta alla VincaAnche a Bergamo un corso per monitorare la beccacciaGli Atc e le funzioni pubbliche, il parere dell'Avvocato CarmenatiDa CCT giudizio positivo sulla riforma toscanaLa vita di Roberto Baggio in un film su NetflixI Beach Boys suoneranno alla Convention sulla caccia: è polemicaDa Libera Caccia Toscana proposte di modifica alla Legge regionaleFidc: no a chi semina odioMigratoria. A Hit il punto sugli studi di FedercacciaCaccia in cucina diventa maggiorenneVicenza, Berlato chiede revoca sit in anticaccia a HitBrexit: Sergio Berlato va a BruxellesBiodiversità: uomo e istituzioni al centro per progettare il futuroAbruzzo: le proposte delle squadre per il Piano faunisticoCalabria: importante chiarimento su caccia febbraioCaccia e biodiversità, il nuovo modello franceseDaini Circeo, Pro Natura chiede fermezza sugli abbattimentiUniversità Urbino: tra attività all'aperto caccia meno pericolosaCabina Regia Mondo Venatorio: incidenti in calo negli ultimi tre anniFidc: "si chiude la stagione e si scatenano i soliti profeti di sventura"Mazzali: squallido bollettino animalista a fine stagioneAbruzzo. Squadre in agitazione sul nuovo Piano FaunisticoFidc a Hit Show: tutti gli eventiToscana: approvato piano cinghiale aree non vocateMazzali "Anche proliferazione piccioni è emergenza"Trento: Costituito il Tavolo faunistico provincialeMarche. Cisl: "vigilanza venatoria a rischio"Sardegna: Anlc, Cpts e Ucs uniscono le forzeDecreto Milleproroghe: infondato allarme deregulation cacciaDivieto caccia cinghiale Sondrio. Sentenza TarLe novità dal Comitato esecutivo AnuuMarche: via libera della II Commissione al Piano faunisticoBrescia: Cacciatori in campo per pulire le TorbierePdl Piccin: multe fino a 3500 euro per chi disturba i cacciatoriLo Studio di Vignac sulla beccaccia in FranciaUtr Como: corsi monitoratori beccacciaUmbria, Ass. Morroni "incrementare contenimento cinghiali"Riserva Monti Livornesi. La Regione si impegna a tutelare la cacciaPuglia, caccia ancora aperta per tordi e anatidiRolfi: senza i cacciatori problema cinghiale sarebbe ingestibile Lessinia, 2 mila ettari di Parco torneranno cacciabiliMinistero Ambiente: da Giarratano a ZaghiFace: In Italia cacciatori partecipano ai censimenti ufficialiToscana. Il nuovo Piano dovrà salvaguardare i capanni da cacciaPiemonte: ok a fuoristrada per la caccia al cinghialeI cacciatori toscani per il monitoraggio dell'avifauna migratoriaPuglia: prosegue la caccia a colombaccio e corvidiArci Caccia: da rinnovare comitati Atc L'Aquila e PescaraEmilia Romagna: incontro sulla caccia della Lega

News Caccia

Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi


martedì 21 gennaio 2020
    

Carlo Zaghi
 
 
Novità per la caccia. Corre voce che la Dottoressa Maria Carmela Giarratano, ovvero colei che negli ultimi anni (dal 2014), per conto del Ministero dell'Ambiente, ha firmato lettere e pareri ministeriali poco favorevoli per i cacciatori italiani, soprattutto da quando al Minambiente s'è insediata la pattuglia ambientalista-grillina, sia stata sostituita alla Direzione Generale del settore Protezione della natura e del mare dal Dott. Carlo Zaghi.

Emiliano, classe 1958, Zaghi ha una laurea in Scienze Agrarie. Ha iniziato a lavorare come consulente per la Regione Emilia Romagna sul tema della valorizzazione dei prodotti agro–alimentari ottenuti con tecniche rispettose della salute e dell'ambiente e si è occupato in particolare di fitofarmaci per lo sviluppo dell'agricoltura biologica. Dal 1997 entra negli organici del Ministero dell'Ambiente svolgendo la propria attività presso il servizio Acque, Rifiuti e Suoli. Ha ricoperto dal 2001 al 2004 l’incarico di direttore della Divisione IV “Valutazione del rischio ambientale di prodotti chimici e organismi geneticamente modificati” della Direzione Generale per la valutazione di impatto ambientale.

Dal 2004 al 2010 ha ricoperto l’incarico di direttore della Divisione VII “Valutazione del rischio ambientale di prodotti chimici” della Direzione Generale per la salvaguardia ambientale, ricoprendo nel 2009 l’incarico “ad interim” di direttore della Divisione IV “Inquinamento atmosferico e mobilità sostenibile” della Direzione generale per la salvaguardia ambientale. Dal dicembre del 2010 ricopre l’incarico di direttore della Divisione V “Certificazione ambientale, prodotti chimici e acquisti pubblici verdi” della Direzione Generale per le valutazioni ambientali del Ministero dell’ambiente.

Dal 2001 al 2011 è stato componente della delegazione italiana per il negoziato sulla proposta di regolamento concernente la registrazione delle sostanze chimiche (REACH), della delegazione italiana per il negoziato sulla proposta di direttiva che istituisce un quadro comunitario per l’uso sostenibile dei pesticidi e della delegazione italiana per il negoziato sulla proposta di regolamento relativo ai biocidi.

Un grande esperto dunque di tutela ambientale, con profonda competenza sugli agenti inquinanti,  ovvero sulle vere fonti di intossicazione umana (agricoltura, acque, aria) e sui reali rischi per la fauna. Assisteremo a un'inversione di tendenza? Ce lo auguriamo. 

Leggi tutte le news

10 commenti finora...

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Non illudiamoci,questo direttore avrà il giusto taglio per ricoprire una posizione così importante in seno al Ministero. Sara’ passato al vaglio di Costa e Mamone Capria .Non v’e mai limite al peggio

da Crepi il lupo. 22/01/2020 21.26

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Speriamo che questo sia sopra gli interessi di parte.

da gianni 22/01/2020 18.27

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Ascoltate la Lega, non fatevi prendere per i fondelli da queste 4 zecche animalare radicate nel ministero dell'ambiente ormai sede aggratis di lipu&Co.

da X°Mas 22/01/2020 11.33

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Questa è solo una marchetta elettorale in vista delle votazioni emiliane romagnole. E' ora che vi svegliate altrimenti questi vi rompono il C.....

da ciao 22/01/2020 2.07

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Non sono così ottimista! Prima vediamolo alla prova dei fatti...

da Gianni 21/01/2020 17.46

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

DIPENDERÀ ANCHE DA NOI. SE RIUSCIREMO A SOLLECITARLO SU ARGOMENTI CHE GLI SONO CONGENIALI, QUANTOMENO GLI RICORDEREMO CHE LUI POTREBBE FARE DAVVERO LA DIFFERENZA. LA CONSERVAZIONE DELLA BIODIVERSITÀ SI OTTIENE MANTENENDO INTEGRI GLI HABITAT. E NOI, SE SIAMO CAPACI E ALL'ALTEZZA DEI NOSTRI COMPITI, POTREMMO DARGLI ANCHE UNA MANO. CERTO, SE SI CONTINUA A DARCI LE MARTELLATE SUGLI ZIBIDEI FACENDOCI LA GUERRA PER UNA TESSERA IN PIU'....

da VOGLIAMO UN'UNICA ASSOCIAZIONE 21/01/2020 15.34

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Da ricordare.....il ''datore''di lavoro e' costa (cmq speriamo in bene).

da Mario 21/01/2020 13.45

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Se era favorevole alla caccia Costa lo segava.

da Pippo 21/01/2020 12.49

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Da quello che leggo,sembrerà strano che questa volta abbiano messo la persona giusta al posto giusto???

da Fucino Cane 21/01/2020 11.29

Re:Ministero Ambiente: da Giarratano a Zaghi

Speriamo bene. Una vecchia storia raccontava che il successore di solito non era meglio del succeduto. Anzi. Però, questo signore, se è conseguente alla sua storia, si dovrebbe occupare di quello che tutte le direttive comunitarie che ci riguardano (Uccelli, Habitat, Natura 2000) impongono, cioè tutelare l'ambiente, senza il quale puoi anche chiudere la caccia, ma non otterrai mai niente. Cosa che invece da decenni, sulla spinta di associazioni ambientaliste subalterne a dubbi businesses, continuano a fare, oggi spalleggiati da certa politica incosciente che sembra abbia preso possesso anche militarmente dei ministeri competenti.

da Enrico T. 21/01/2020 11.03