Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Inizio di stagione. In bocca al lupo anche dalla Cabina di Regia Buconi: "in bocca al lupo a tutti i cacciatori"Sparvoli: una stagione serenaVeneto: mobilità venatoria da ottobreLombardia: cacciatori autorizzati al controllo di 20 mila piccioniAnuu diffida sindaco di Valle Salimbene "no all'assurdo divieto di caccia"Abruzzo: Piano Faunistico al varo. Imprudente: "Passaggio storico"Lombardia: modifiche al Calendario VenatorioToscana. Massimo Fabbri cacciatore ecologistaUngulati. Vicini a un provvedimentoUna medaglia per i migliori trofeiUmbria. Guardie senza licenzaMoriglione. Raccolta ali, "più facile contribuire alla ricerca"Andrea Pieroni. Candidato cacciatore in ToscanaCovid e sicurezza a cacciaVeneto. La Regione va avantiToscana. Un cacciatore candidato in RegioneLiguria, Alessio Piana: “Gli ultimi cinque anni a difesa della caccia”Francia. Willy Shraen "cacciatori è il momento di resistere"FACE incontra il commissario per l'ambiente Sinkevičius sulla direttiva UccelliBrescia: riapre la caccia in due valichi interessati da rotte migratorieLiguria: approvata giornata di caccia aggiuntiva in appostamentoSacile: Caretta interroga il Ministro su aggressione animalistaRegione Toscana: accordi reciprocità caccia Umbria e LazioToscana: Tar sospende caccia pavoncella e moriglioneSardegna. Ok a Piani di prelievo per lepri e perniciCacciatori francesi sul piede di guerraToscana. Coldiretti chiede l'assessorato all'AgroalimentarePiombo. La Face rincara la doseDreosto (Lega), no a bando piombo, presentata proposta di risoluzioneIl patto coi lupi. Alle origini della cacciaSacile, ancora un'aggressione animalista alla Sagra degli OseiGoverno impugna riforma caccia ToscanaSicilia. Wwf impugna Tar respingeBelluno. Riapre caccia al cervoBuconi fa rettificare articolo diffamatorio su RepubblicaCaretta risponde a Sofri: "ipocrita è chi è contro la caccia"FACE: inattuabile proposta Comitato REACH sul piomboPiana candidato in Liguria: "cacciatori fondamentali per il territorio"Puglia, Fidc: "un successo la sentenza del Tar"Piombo zone umide. Dreosto "sarà battaglia all'ultimo voto"Liguria: approvato nuovo calendario venatorioSalute e caccia. Fidc risponde agli animalistiNuova stagione venatoria vecchie polemicheMacerata: progetto scuola delle FedercaccciatriciPreapertura. Fidc Veneto chiede delibera urgenteRegione Toscana: la preapertura resta in vigoreVeneto. Preapertura in parte sospesa dal TarPreapertura caccia 2020: dove e comeRegionali. Da Massaciuccoli un candidato cacciatoreToscana. Confermata preaperturaAbruzzo: approvato Piano faunistico e calendario venatorioSicilia, modificato Calendario VenatorioToscana. Chiarimenti sulla preaperturaBelluno: stop all'abbattimento di cerviMarche. Un cacciatore candidato alle regionaliToscana. Preapertura a tortora e storno (in deroga)Tortora. Raccolta ali 2020-21Toscana. Le aspettative di Arci CacciaSicilia. TAR respinge richiesta ambientalistiLazio. Così si caccia il cinghialeLazio. Solo tortora in preapeturaMolise. Calendario venatorio e preaperturaMarche. Candidato cacciatore

News Caccia

Sardegna: proposti corsi per sulla sicurezza a caccia


mercoledì 8 gennaio 2020
    

Sicurezza Caccia ll Centro studi Agricoli, in collaborazione con la Copagri Nord Sardegna, e l’ente di Formazione UNSIC, propone di organizzare corsi di formazione per la sicurezza nella caccia collettiva al cinghiale nella Regione Sardegna, destinato alle compagnie di caccia al cinghiale, regolarmente censite e avente il referente designato della stessa compagnia (capo caccia).

"Si tratterebbe  della prima iniziativa in Sardegna, che ci auguriamo venga finanziata dalla Regione Sardegna ed in particolare dalla Presidenza della Regione e dall’Assessorato all’Ambiente, cui inoltreremo la richiesta con un dettagliato progetto", annuncia l'ex consigliere regionale Tore Piana, oggi responsabile del Centro studi agricoli.

I corsi avrànno una durata di 4 ore e saranno articolati sulle seguenti materie : disciplina normativa, responsabilità civile, penale e amministrativa del capo caccia e del cacciatore. Balistica applicata alla caccia collettiva. Elementi di gestione faunistica. Elementi di gestione e salvaguardia ambientale della flora. Elementi di  buona educazione del cacciatore nei confronti delle aziende agricole e dei fondi agricoli oggetto dei territori di caccia. Tecniche e sicurezza nella caccia collettiva e di primo soccorso. Tecnica dell’utilizzo degli ausili di alta visibilità obbligatori nella caccia collettiva al cinghiale. 
Leggi tutte le news

4 commenti finora...

Re:Sardegna: proposti corsi per sulla sicurezza a caccia

Caccia al cinghiale fuori legge, controlli e multe: sanzioni per oltre duemila euro „ Controlli, sequestri e multe. Attività ad ampio raggio su tutto il territorio provinciale di Terni da parte del gruppo carabinieri forestali che, nel corso dell’ultimo fine settimana, hanno svolto una particolare attività di verifica sulla caccia al cinghiale in battuta che “registra un aumento degli illeciti perpetrati dai componenti le squadre – spiegano i carabinieri forestali - che, a causa delle peculiari modalità di svolgimento della battuta, possono creare problematiche legate alla sicurezza e all’incolumità delle persone”. In particolare i controlli sono stati svolti in Val di Serra, monte La Croce, monte Torricella e Poggio Lavarino del comune di Terni dai militari delle stazioni carabinieri forestale di Terni, Stroncone, Amelia e Ferentillo che hanno controllato 16 persone, 23 veicoli e 3 squadre di caccia al cinghiale.Gli accertamenti hanno portato alla denuncia alla procura della Repubblica di Terni di due cacciatori entrambi classe 1949 per il reato di caccia con mezzi non consentiti (fucile a canna liscia caricato con 5 cartucce) con conseguente sequestro di 2 fucili e al riscontro di diversi illeciti di natura amministrativa. Ulteriori controlli sono stati effettuati a Gallisciano di Amelia. I militari della stazione carabinieri forestale di Amelia hanno sorpreso 3 persone intente a praticare l’attività di caccia al cinghiale in battuta a distanza non regolamentare dalle strade. Sono stati quindi elevati 3 verbali amministrativi e sequestrate le armi e le munizioni. Complessivamente sono state elevate sanzioni amministrative per un importo superiore a duemila euro. QUESTI ESALTATI CINGHIALISTI VANNO SEMPRE SCORTATI DALLA FORESTALE.

da io cacciatore 08/01/2020 19.16

Re:Sardegna: proposti corsi per sulla sicurezza a caccia

Tore piana ,se l'incidente è dovuto ad un rimbalzo,per il capocaccia a parte le conseguenze morali,non dovrebbe poter essere imputato alcun che.Le responsabilità son sempre personali di chi preme il grilletto,e nel caso distanze ed angolazioni siano corrette per evitare incidenti,e lo spara sia avvenuto in queste condizioni,si realizza il caso fortuito.Diversamente sparando senza seguire le norme minime di sicurezza imposte,o peggio con munizionamento vietato,Son dolori ,e anche il capocaccia ,potrebbe essere indicato per mancata vigilanza,ma bisognerebbe capire cosa prevedono nello specifico le norme regionali sulle attribuzioni dei capi squadra.Si spera sempre di non dover leggere più fatti del genere,ma gli incidenti non sono mai il frutto di casualità,ma di concause che poi generano un evento .Comunque complimenti per l'ottima iniziativa,MAi superflua .

da Lex Luthor 08/01/2020 18.01

Re:Sardegna: proposti corsi per sulla sicurezza a caccia

L'ultimo incidente è stato causato dall'uso di pallettoni? La carta stampata non chiarisce.

da Curiosit 08/01/2020 14.28

Re:Sardegna: proposti corsi per sulla sicurezza a caccia

Vi ringrazio per l'attenzione,l'argomento è attualissimo. Uno dei temi molto discussi è quello riferito a quali responsabilità penali e civili, in caso di incidente, assume il capo caccia nella compagnia di caccia grossa. Se avete pareri vi chiediamo di comunicarli. Ancora Grazie

da Tore Piana 08/01/2020 13.21