Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Arci Caccia: Piano faunistico Abruzzo sia base di partenzaToscana, storno "iter rendicontazione inapplicabile"CCT: Giani si occupi da subito di urgenze faunistico venatorieSardegna: Tar sospende caccia a moriglioneAbruzzo: Piano faunistico venatorio approvato all'unanimitàSagra degli Osei Sacile. Prime conseguenze per gli animalistiValle Salimbene: Diffida Anuu persuade il sindaco"Regione Umbria e mondo venatorio: il confronto non è più rimandabile"Inizio di stagione. In bocca al lupo anche dalla Cabina di Regia Buconi: "in bocca al lupo a tutti i cacciatori"Sparvoli: una stagione serenaVeneto: mobilità venatoria da ottobreLombardia: cacciatori autorizzati al controllo di 20 mila piccioniAnuu diffida sindaco di Valle Salimbene "no all'assurdo divieto di caccia"Abruzzo: Piano Faunistico al varo. Imprudente: "Passaggio storico"Lombardia: modifiche al Calendario VenatorioToscana. Massimo Fabbri cacciatore ecologistaUngulati. Vicini a un provvedimentoUna medaglia per i migliori trofeiUmbria. Guardie senza licenzaMoriglione. Raccolta ali, "più facile contribuire alla ricerca"Andrea Pieroni. Candidato cacciatore in ToscanaCovid e sicurezza a cacciaVeneto. La Regione va avantiToscana. Un cacciatore candidato in RegioneLiguria, Alessio Piana: “Gli ultimi cinque anni a difesa della caccia”Francia. Willy Shraen "cacciatori è il momento di resistere"FACE incontra il commissario per l'ambiente Sinkevičius sulla direttiva UccelliBrescia: riapre la caccia in due valichi interessati da rotte migratorieLiguria: approvata giornata di caccia aggiuntiva in appostamentoSacile: Caretta interroga il Ministro su aggressione animalistaRegione Toscana: accordi reciprocità caccia Umbria e LazioToscana: Tar sospende caccia pavoncella e moriglioneSardegna. Ok a Piani di prelievo per lepri e perniciCacciatori francesi sul piede di guerraToscana. Coldiretti chiede l'assessorato all'AgroalimentarePiombo. La Face rincara la doseDreosto (Lega), no a bando piombo, presentata proposta di risoluzioneIl patto coi lupi. Alle origini della cacciaSacile, ancora un'aggressione animalista alla Sagra degli OseiGoverno impugna riforma caccia ToscanaSicilia. Wwf impugna Tar respingeBelluno. Riapre caccia al cervoBuconi fa rettificare articolo diffamatorio su RepubblicaCaretta risponde a Sofri: "ipocrita è chi è contro la caccia"FACE: inattuabile proposta Comitato REACH sul piomboPiana candidato in Liguria: "cacciatori fondamentali per il territorio"Puglia, Fidc: "un successo la sentenza del Tar"Piombo zone umide. Dreosto "sarà battaglia all'ultimo voto"Liguria: approvato nuovo calendario venatorioSalute e caccia. Fidc risponde agli animalistiNuova stagione venatoria vecchie polemicheMacerata: progetto scuola delle FedercaccciatriciPreapertura. Fidc Veneto chiede delibera urgenteRegione Toscana: la preapertura resta in vigoreVeneto. Preapertura in parte sospesa dal TarPreapertura caccia 2020: dove e comeRegionali. Da Massaciuccoli un candidato cacciatoreToscana. Confermata preaperturaAbruzzo: approvato Piano faunistico e calendario venatorioSicilia, modificato Calendario VenatorioToscana. Chiarimenti sulla preaperturaBelluno: stop all'abbattimento di cerviMarche. Un cacciatore candidato alle regionaliToscana. Preapertura a tortora e storno (in deroga)Tortora. Raccolta ali 2020-21Toscana. Le aspettative di Arci CacciaSicilia. TAR respinge richiesta ambientalistiLazio. Così si caccia il cinghialeLazio. Solo tortora in preapeturaMolise. Calendario venatorio e preaperturaMarche. Candidato cacciatore

News Caccia

Anuu: Impugnativa richiami vivi, un impegno che si fa attendere


martedì 3 dicembre 2019
    

 
Riceviamo e pubblichiamo:
 
Sembra che, a oggi, la Regione Lombardia non abbia ancora inteso impugnare l’atto di un Governo nazionale che, in mezzo a continue, gravi emergenze, ha trovato il tempo per annullare la deliberazione regionale sui richiami vivi (n. XI/2087 del 31 luglio 2019), che sarebbero stati catturati in limitato numero e ai sensi di un’attenta regolamentazione, anche per evitare quel “micro-bracconaggio” che ci viene sbandierato da Bruxelles in ogni occasione.
 
 
L’ANUUMigratoristi, cui preme veramente che quella tanto bistrattata autonomia regionale non venga calpestata, al di là del problema venatorio che è pure importante da salvaguardare, ha preso carta, penna e normative europee e nazionali con i propri legali, e si è fatta carico di impugnare un atto che non può essere accettato nel pieno silenzio della Giunta Regionale che sembra in tutt’altre faccende affaccendata, per dirla con Manzoni. Quello che qui si vuole porre all’attenzione dei nostri lettori è un’immagine sfuocata e confusa di una Regione che, in luogo di essere l’elemento trainante di un sistema europeo, sembra priva di responsabilità nei confronti dei suoi cittadini e delle sue istituzioni che non meritano di ricevere scarsa considerazione.
 
Pare che la Lombardia non intenda tutelare la credibilità dei suoi provvedimenti, dando così l’inevitabile impressione ai cittadini cacciatori (e non solo) di essere in balia di uno scellerato modo di governare, dipendente da un Movimento con il suo Minambiente spaventato solo del suo declino e convinto di esorcizzarlo con provvedimenti privi di ogni base giuridica e buonsenso in Italia e in Europa.

Ecco, quindi, il valore di un tempestivo intervento di un’Associazione, l’ANUUMigratoristi, che non solo tutela le tradizioni venatorie e il loro corretto esercizio, ma rappresenta un modo concreto di difesa di quell’autonomia che si augura venga tutelata con fatti anche dalla Regione Lombardia, che, con un concreto esempio operativo, nel rispetto della carta costituzionale del nostro Paese, dovrebbe essere al vertice fra le istituzioni.
 
 
(Anuu Migratoristi Stampa)

Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Anuu: Impugnativa richiami vivi, un impegno che si fa attendere

E dove ?? Ed in quali fantasiose tesi??le chiacchiere stanno a zero e ci sono le leggi li a ricordarlo.

da Lex Luthor 05/12/2019 20.10

Re:Anuu: Impugnativa richiami vivi, un impegno che si fa attendere

Lex Lutor pur nel rispetto delle sue personali opinioni rispetto a questo argomento Lei espone i soliti 3 argomenti ripetuti all'infinito. Provi a spaziare un po e vedra che tutta la verità potrebbe trovarsi anche da altre parti.

da Apostolo 05/12/2019 11.06

Re:Anuu: Impugnativa richiami vivi, un impegno che si fa attendere

Basterebbe leggerai l'art19/bis della 157 che regolano le cacce in deroga e le catture di avifauna anche a scopo di cessione a fini di richiamo,dopo di che darsi una lette a quanto circostanziato dall'avvocatura reg Lombardia al riguardo,ed infine leggerai le motivazioni nel diniego ispra alle deroghe al punto C della direttiva e le catture catture al fine di approvvigionamento di richiami vivi per l'attività venatoria,e ci si renderebbe conto che le chiacchiere e l'annuncite stanno a zero...come anche le balle.

da Lex Luthor 04/12/2019 16.57

Re:Anuu: Impugnativa richiami vivi, un impegno che si fa attendere

Lex Luthor, prima di sproloquiare io leggerei la memoria del ricorso presentato al TAR, scritto si dice da due illustri giuristi, con grande competenza della materia. Corre voce, anche, che si faccia riferimento a una lettera pervenuta anni fa a tale presidente della Lipu, che contestava analoga decisione. Lo scrivente, che ricordava all'animalista in questione che la direttiva e la legge nazionale consentivano il prelievo in deroga di occelli vivi per rifornire di richiami i cacciatori, era nientepopodimeno che un papavero della commissione europea, nella sua veste ufficiale. Il problema è che il paese è sempre più infestato da quaraquaqua. a partire dalla politica.

da Leo Nardo 04/12/2019 10.58

Re:Anuu: Impugnativa richiami vivi, un impegno che si fa attendere

Se tutelasse il corretto esercizio delle tradizioni,non avreste nemmeno scritto questa manfrina qua sopra,visto che le"tradizioni " non possono baipassare le leggi che in questo caso sono state pienamente applicate,visto il precedente tentativo di aggirarle da parte regionale,nonostante,l'avvocatura interpellata aveva messo per iscritto che perseguendo certi modalità,sarebbero presto andati a sbattere è così è stato...Evidentemente la musata li a fatti desistere per ora nel perseverare a far cazzate,ci mancava giusto l'asse venatoria di quarta fila,per sollecitarne delle altre.....

da Lex Luthor 03/12/2019 17.37