Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Toscana: approvato piano cinghiale aree non vocateMazzali "Anche proliferazione piccioni è emergenza"Trento: Costituito il Tavolo faunistico provincialeMarche. Cisl: "vigilanza venatoria a rischio"Sardegna: Anlc, Cpts e Ucs uniscono le forzeDecreto Milleproroghe: infondato allarme deregulation cacciaDivieto caccia cinghiale Sondrio. Sentenza TarLe novità dal Comitato esecutivo AnuuMarche: via libera della II Commissione al Piano faunisticoBrescia: Cacciatori in campo per pulire le TorbierePdl Piccin: multe fino a 3500 euro per chi disturba i cacciatoriLo Studio di Vignac sulla beccaccia in FranciaUtr Como: corsi monitoratori beccacciaUmbria, Ass. Morroni "incrementare contenimento cinghiali"Riserva Monti Livornesi. La Regione si impegna a tutelare la cacciaPuglia, caccia ancora aperta per tordi e anatidiRolfi: senza i cacciatori problema cinghiale sarebbe ingestibile Lessinia, 2 mila ettari di Parco torneranno cacciabiliMinistero Ambiente: da Giarratano a ZaghiFace: In Italia cacciatori partecipano ai censimenti ufficialiToscana. Il nuovo Piano dovrà salvaguardare i capanni da cacciaPiemonte: ok a fuoristrada per la caccia al cinghialeI cacciatori toscani per il monitoraggio dell'avifauna migratoriaPuglia: prosegue la caccia a colombaccio e corvidiArci Caccia: da rinnovare comitati Atc L'Aquila e PescaraEmilia Romagna: incontro sulla caccia della LegaCCT: a Firenze la caccia si tinge di rosaCaccia Toscana: in Consiglio la proposta della GiuntaAncora presidio animalista a Hit ShowEnzo D'Angelis: quando la pittura incontra l'ars venandiTrento: ritirato ddl Zanotelli su riforma della cacciaPiemonte: Recupero giornate caccia cinghiale non fruiteMazzali: su vigilanza ambientale Regione non crei figli e figliastriLargo ai giovani: Andrea Petrelli all'Atc MC2Piano Faunistico Toscana pronto a fine annoLombardia: nominati componenti Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"Fidc "da Utr Bg biasimo per superamento cinghiali abbattuti"Maglio (Anlc Puglia): in arrivo altre proroghe chiusura cacciaToscana: approvate linee guida su Piano faunistico CCT: a Firenze la prima assemblea regionale dell'annoAvellino. Domato incendio grazie ai cacciatoriIl premio Oscar Jennifer Lawrence e le altre dive cacciatriciCacciatori solidali: carne di cinghiale alla mensa dei poveriPieroni: Sbrana si vergogni e si dimetta dal SenatoMazzali a caccia, ancora offese e minacce sui socialSicilia: prolungata al 30 gennaio chiusura beccacciaFidc: ancora disprezzo per una tragediaSenatrice Sbrana sorride per la morte di cacciatoriTar Lombardia: no a operatori abilitati al controllo della volpePiccin: "clima d'odio contro i cacciatori, serve legge per tutelarli"Piemonte, incontro delle associazioni venatoriePiano faunistico Toscana. Salvini "attenzione alle variazioni"Riserva Monti Livornesi. CCT chiede garanzie per la cacciaIbra torna al Milan. Contestato perchè cacciatorePiano faunistico Marche, lavori in corsoMarche. Fidc "sui dati degli anticaccia il vuoto scientifico"Incendi Liguria. Il divieto di caccia si applica per tre anniA caccia di rifiuti. Il volontariato dei cacciatoriViolenza contro i Cacciatori. Fidc chiede incontro con Ministro dell'InternoFriuli: ignoti danno fuoco a due altane di cacciaSardegna: proposti corsi per sulla sicurezza a cacciaLiguria, la caccia al cinghiale non chiudePiano faunistico Marche: Audizioni in Regione "Basta con gli auguri di morte". L'indignazione delle cacciatriciFiocchi arruola i cacciatori per mappare il degrado ambientalePiemonte, Legge caccia. Cirio incontra gli animalistiAncora odio contro i cacciatoriAnlc Veneto: "fondi alla caccia? Solo il 6% delle tasse dei cacciatori"Marche, Pieroni: “La caccia nei siti Natura 2000 è consentita”Prolungamento caccia beccaccia? "Merito di Scolopax Overland"Respinto ricorso cacciatori Lampedusa e LinosaNovara: nuovo regolamento caccia alla volpeAl Tg1 cacciatori contro il bracconaggioIn Abruzzo via alla filiera dei cinghialiPuglia: proroga caccia beccaccia fino al 19 gennaioCCT querela diffamatori dei cacciatoriAmbientalisti diffidano la Regione MarcheFidc Brescia: Guardie volontarie, vademecum pratico

News Caccia

Spagna. I cacciatori rivendicano ruolo della caccia compatibile


mercoledì 27 novembre 2019
    

Caccia Spagna 
 
 
Al tavolo del Ministero dell'Ambiente, i cacciatori spagnoli hanno chiesto l'applicazione delle direttive europee che contemplano il rispetto delle tradizioni culturali locali, denunciando l'opacità nello sviluppo dei piani di gestione delle direttive europee e in particolare i limiti di Rete Natura 2000. All'incontro hanno partecipato, oltre al mondo venatorio, i rappresentanti delle ONG, le amministrazioni pubbliche che si occupano delle  direttive Uccelli e Habitat e la stessa Commissione Europea.

La settimana scorsa, - nell'ambito del Consiglio di Stato per il patrimonio naturale e la biodiversità - le organizzazioni venatorie spagnole (Federcaccia, APROCA, e Fondazione Artemisan) hanno rappresentato al Ministero dell'Ambiente, alla presenza della Commissione Europea, le difficoltà  che le direttive Uccelli e Habitat stanno provocando per la gestione delle aree rurali e per l'attività della caccia.
Nell'incontro è stato evidenziato il disagio per il mondo della caccia e della ruralità, mai presi in considerazione quando si tratta di applicare e sviluppare i piani di gestione di queste direttive, quando invece sono i settori che  più e meglio s'impegnano per la conservazione del patrimonio faunistico.

L'incontro è servito alla Commissione Europea per valutare in Spagna l'accettazione sociale della Direttiva AVES, con i diversi settori che influenzano la gestione delle direttiva Uccelli e Habitat, che sono tra gli altri, il Ministero dell'Ambiente, la Commissione Europea, RFEC, APROCA, CSIC, COSE, College of Biologists, College of Forestry Engineers, Seo/BirdLife, WWF, ASCEL, GADEN, ClientEarth, CCOO e Cepyme.

A nome della Federcaccia spagnola, José María Gallardo Gil, associato al presidente della RFEC e presidente della Federazione di caccia dell'Estremadura, e Juan Pascual Herrera Coronado, un tecnico della RFEC, hanno partecipato e anche Luis Fernando Villanueva come presidente di Aproca e Direttore della Fondazione Artemisan. Tutti hanno difeso le attività venatorie locali, culturali e sostenibili come quelle alla tortora, alla pernice  e il silvestrismo.

Allo stesso modo, un argomento di ampio dibattito è stato quello relativo alla della gestione del lupo iberico. Il settore venatorio ha denunciato la rigidità delle direttive, i cui allegati indicano lo stato di conservazione delle diverse popolazioni di uccelli e mammiferi. Pertanto, il fatto che il lupo non sia una specie venatoria a sud del Duero è considerata una sciocchezza essendo la stessa popolazione che risulta insiediata al nord.

"Per il mondo rurale (agricoltori, allevatori, cacciatori, gestori o proprietari), la dichiarazione di uno spazio naturale protetto è concepita come un problema a causa delle limitazioni e della burocrazia che generano, quindi, invece di dare priorità a quell'opera di conservazione da parte dei gestori e dei proprietari, le persone reali responsabili della gestione di quello spazio sono danneggiate ”, hanno denunciato i rappresentanti del settore venatorio dinanzi alla Commissione.

José María Gallardo, in sintonia col presidente della RFEC, ha lamentato che la Direttiva Uccelli “ascolta solo una parte della società, quando i cacciatori sono quelli che si preoccupano maggiormente della conservazione delle specie, come evidenziato, ad esempio, dal progetto di recupero delle popolazioni di tortora in Estremadura ”.



Leggi tutte le news

0 commenti finora...