Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
CCT: a Firenze la caccia si tinge di rosaCaccia Toscana: in Consiglio la proposta della GiuntaAncora presidio animalista a Hit ShowEnzo D'Angelis: quando la pittura incontra l'ars venandiTrento: ritirato ddl Zanotelli su riforma della cacciaPiemonte: Recupero giornate caccia cinghiale non fruiteMazzali: su vigilanza ambientale Regione non crei figli e figliastriLargo ai giovani: Andrea Petrelli all'Atc MC2Piano Faunistico Toscana pronto a fine annoLombardia: nominati componenti Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"Fidc "da Utr Bg biasimo per superamento cinghiali abbattuti"Maglio (Anlc Puglia): in arrivo altre proroghe chiusura cacciaToscana: approvate linee guida su Piano faunistico CCT: a Firenze la prima assemblea regionale dell'annoAvellino. Domato incendio grazie ai cacciatoriIl premio Oscar Jennifer Lawrence e le altre dive cacciatriciCacciatori solidali: carne di cinghiale alla mensa dei poveriPieroni: Sbrana si vergogni e si dimetta dal SenatoMazzali a caccia, ancora offese e minacce sui socialSicilia: prolungata al 30 gennaio chiusura beccacciaFidc: ancora disprezzo per una tragediaSenatrice Sbrana sorride per la morte di cacciatoriTar Lombardia: no a operatori abilitati al controllo della volpePiccin: "clima d'odio contro i cacciatori, serve legge per tutelarli"Piemonte, incontro delle associazioni venatoriePiano faunistico Toscana. Salvini "attenzione alle variazioni"Riserva Monti Livornesi. CCT chiede garanzie per la cacciaIbra torna al Milan. Contestato perchè cacciatorePiano faunistico Marche, lavori in corsoMarche. Fidc "sui dati degli anticaccia il vuoto scientifico"Incendi Liguria. Il divieto di caccia si applica per tre anniA caccia di rifiuti. Il volontariato dei cacciatoriViolenza contro i Cacciatori. Fidc chiede incontro con Ministro dell'InternoFriuli: ignoti danno fuoco a due altane di cacciaSardegna: proposti corsi per sulla sicurezza a cacciaLiguria, la caccia al cinghiale non chiudePiano faunistico Marche: Audizioni in Regione "Basta con gli auguri di morte". L'indignazione delle cacciatriciFiocchi arruola i cacciatori per mappare il degrado ambientalePiemonte, Legge caccia. Cirio incontra gli animalistiAncora odio contro i cacciatoriAnlc Veneto: "fondi alla caccia? Solo il 6% delle tasse dei cacciatori"Marche, Pieroni: “La caccia nei siti Natura 2000 è consentita”Prolungamento caccia beccaccia? "Merito di Scolopax Overland"Respinto ricorso cacciatori Lampedusa e LinosaNovara: nuovo regolamento caccia alla volpeAl Tg1 cacciatori contro il bracconaggioIn Abruzzo via alla filiera dei cinghialiPuglia: proroga caccia beccaccia fino al 19 gennaioCCT querela diffamatori dei cacciatoriAmbientalisti diffidano la Regione MarcheFidc Brescia: Guardie volontarie, vademecum praticoLombardia: segnatura subito dopo l'abbattimentoCaccia, Rolfi: centralismo del Governo Conte sconfitto in corte costituzionaleLa scomparsa di Giacomo NicolucciFrancia. Ricostituite 47 zone umideAbruzzo: proroga per la caccia alla beccacciaCATTURE RICHIAMI. ANUU NON MOLLATOSCANA. MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE

News Caccia

Cct: procede revisione legge regionale, no a provvedimenti stralcio


giovedì 21 novembre 2019
    

 
L’importante lavoro incentrato sulla revisione ed aggiornamento della L.R. Toscana 3/94 sulla caccia sta andando avanti. Ieri, presso gli uffici regionali, è proseguita in maniera proficua nel  tavolo di confronto, l’analisi sul testo elaborato dall’ assessorato a seguito delle proposte avanzate nelle scorse settimane, dai vari portatori di interesse. L’obiettivo principale in questa fase è quello di garantire, a seguito dell’esame della competente commissione, la definitiva approvazione della nuova legge in aula entro il termine ultimo del prossimo mese di gennaio.

Il testo presentato, raccoglie numerose indicazioni elaborate dalla struttura tecnico-legislativa della CCT e avvalorate dal contributo dei territori e di tutte le Associazioni confederate. In particolare ci preme sottolineare come alcune tematiche di estrema importanza (pianificazione, ruolo degli ATC, sussidiarietà del mondo venatorio e servizi, funzioni degli istituti faunistici pubblici e privati nel rispetto delle percentuali calcolate a livello provinciale, fondo gestione danni etc.), siano stati positivamente accolte.

Nei prossimi giorni, continuerà il nostro contributo per armonizzare ulteriori aspetti, fermo restando l’apprezzamento per l’impegno sin qui dimostrato dall’assessorato.

La giornata di ieri è stata anche al centro di altre novità da evidenziare. Il Consiglio Regionale, parallelamente ai lavori del tavolo, ha approvato la normativa sul contenimento degli ungulati nelle aree urbane, e sul potenziamento del ruolo delle polizie provinciali. Oltre agli interventi in area urbana, saranno previste semplificazioni sulle procedure riguardanti il controllo faunistico, richieste dagli agricoltori e finalizzate alla tutela delle produzioni agricole, tramite procedura informatizzata facente capo ad Artea, per garantire l’efficacia degli interventi entro 36 ore dalla richiesta. Approvato inoltre un importante ordine del giorno a firma del Consigliere PD Marco Niccolai per estendere analoghe modalità anche per la Tortora dal Collare, Piccione e Storno.

Infine, la maggioranza ha presentato un emendamento che sta suscitando pesanti reazioni, che consente il proseguimento dell’istruttoria avviata per l’istituzione e l’ ampliamento di nuove Aziende Faunistico venatorie, Aziende Agrituristico Venatorie ed aree addestramento cani che avevano presentato richiesta antecedentemente all’entrata in vigore del Regolamento Regionale del 5 settembre 2017 – 48/R.

In sostanza, si renderebbe possibile il proseguimento dell’ iter autorizzativo, pur subordinato alle disposizioni dei singoli Piani Faunistici ancora in vigore, per una parte di istituti privati rispetto ad altre numerose richieste presentate e attualmente non rispondenti ai limiti temporali previsti dall’emendamento.

 Una scelta, quella compiuta, che si dimostra comunque oggettivamente fuori quadro, sia rispetto al lavoro complessivo riguardante la sopra citata revisione della legge 3/94, sia per l’approvazione del nuovo Piano Faunistico Venatorio Regionale.

Nel riconfermare la nostra ferma contrarietà all’attivazione di “procedure stralcio”, al momento è in corso una valutazione da parte della Confederazione Cacciatori Toscani sul numero e sulla superficie complessiva interessata dalle richieste presentate e su quante eventualmente avranno le condizioni necessarie per essere accolte, tenuto  conto delle relative valutazioni di impatto ambientale necessarie.

L’emendamento in oggetto contrasta con un punto di fondo del documento conclusivo approvato nella Conferenza Regionale sulla Caccia; nel documento si afferma infatti la necessità di garantire una organica trasformazione, istituzione e riorganizzazione degli istituti faunistici pubblici e privati all’interno di una pianificazione generale del territorio e nel rispetto delle percentuali stabilite dalla Legge Nazionale 157/92.
(Confederazione Cacciatori Toscani)

Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:Cct: procede revisione legge regionale, no a provvedimenti stralcio

Non sono affatto contrari...Sarà mica che stanno già pensando di gestirleloro??riorganizzazione degli istituti faunistici pubblici e privati..........

da A pensar male si fa peccato ,.....però...... 21/11/2019 16.39

Re:Cct: procede revisione legge regionale, no a provvedimenti stralcio

Contrari anche loro a nuove afv.

da Ettore 21/11/2019 15.15