Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Arci Caccia: Piano faunistico Abruzzo sia base di partenzaToscana, storno "iter rendicontazione inapplicabile"CCT: Giani si occupi da subito di urgenze faunistico venatorieSardegna: Tar sospende caccia a moriglioneAbruzzo: Piano faunistico venatorio approvato all'unanimitàSagra degli Osei Sacile. Prime conseguenze per gli animalistiValle Salimbene: Diffida Anuu persuade il sindaco"Regione Umbria e mondo venatorio: il confronto non è più rimandabile"Inizio di stagione. In bocca al lupo anche dalla Cabina di Regia Buconi: "in bocca al lupo a tutti i cacciatori"Sparvoli: una stagione serenaVeneto: mobilità venatoria da ottobreLombardia: cacciatori autorizzati al controllo di 20 mila piccioniAnuu diffida sindaco di Valle Salimbene "no all'assurdo divieto di caccia"Abruzzo: Piano Faunistico al varo. Imprudente: "Passaggio storico"Lombardia: modifiche al Calendario VenatorioToscana. Massimo Fabbri cacciatore ecologistaUngulati. Vicini a un provvedimentoUna medaglia per i migliori trofeiUmbria. Guardie senza licenzaMoriglione. Raccolta ali, "più facile contribuire alla ricerca"Andrea Pieroni. Candidato cacciatore in ToscanaCovid e sicurezza a cacciaVeneto. La Regione va avantiToscana. Un cacciatore candidato in RegioneLiguria, Alessio Piana: “Gli ultimi cinque anni a difesa della caccia”Francia. Willy Shraen "cacciatori è il momento di resistere"FACE incontra il commissario per l'ambiente Sinkevičius sulla direttiva UccelliBrescia: riapre la caccia in due valichi interessati da rotte migratorieLiguria: approvata giornata di caccia aggiuntiva in appostamentoSacile: Caretta interroga il Ministro su aggressione animalistaRegione Toscana: accordi reciprocità caccia Umbria e LazioToscana: Tar sospende caccia pavoncella e moriglioneSardegna. Ok a Piani di prelievo per lepri e perniciCacciatori francesi sul piede di guerraToscana. Coldiretti chiede l'assessorato all'AgroalimentarePiombo. La Face rincara la doseDreosto (Lega), no a bando piombo, presentata proposta di risoluzioneIl patto coi lupi. Alle origini della cacciaSacile, ancora un'aggressione animalista alla Sagra degli OseiGoverno impugna riforma caccia ToscanaSicilia. Wwf impugna Tar respingeBelluno. Riapre caccia al cervoBuconi fa rettificare articolo diffamatorio su RepubblicaCaretta risponde a Sofri: "ipocrita è chi è contro la caccia"FACE: inattuabile proposta Comitato REACH sul piomboPiana candidato in Liguria: "cacciatori fondamentali per il territorio"Puglia, Fidc: "un successo la sentenza del Tar"Piombo zone umide. Dreosto "sarà battaglia all'ultimo voto"Liguria: approvato nuovo calendario venatorioSalute e caccia. Fidc risponde agli animalistiNuova stagione venatoria vecchie polemicheMacerata: progetto scuola delle FedercaccciatriciPreapertura. Fidc Veneto chiede delibera urgenteRegione Toscana: la preapertura resta in vigoreVeneto. Preapertura in parte sospesa dal TarPreapertura caccia 2020: dove e comeRegionali. Da Massaciuccoli un candidato cacciatoreToscana. Confermata preaperturaAbruzzo: approvato Piano faunistico e calendario venatorioSicilia, modificato Calendario VenatorioToscana. Chiarimenti sulla preaperturaBelluno: stop all'abbattimento di cerviMarche. Un cacciatore candidato alle regionaliToscana. Preapertura a tortora e storno (in deroga)Tortora. Raccolta ali 2020-21Toscana. Le aspettative di Arci CacciaSicilia. TAR respinge richiesta ambientalistiLazio. Così si caccia il cinghialeLazio. Solo tortora in preapeturaMolise. Calendario venatorio e preaperturaMarche. Candidato cacciatore

News Caccia

PAC: I cacciatori europei chiedono "maggiori ambizioni ambientali"


martedì 19 novembre 2019
    

 
 
In occasione della ripresa dei lavori sulla PAC (Politica Agricola Comune) post 2020, la FACE torna a ribadire il ruolo cruciale di questi accordi sulla biodiversità e sullo stato di molte specie cacciabili e non cacciabili nei paesaggi agricoli, evidenziando che l'attuale PAC ha avuto in tal senso un impatto negativo.

FACE, che rappresenta i 7 milioni di cacciatori d'Europa, sostiene l'appello della Commissione a "maggiori ambizioni ambientali", invitando i Ministri al lavoro ad apportare importanti miglioramenti. In questo contesto, FACE supporta una migliore destinazione dei pagamenti diretti per sostenere la biodiversità con uno spostamento verso un approccio basato sulle prestazioni.
 
Biodiversità a livello di campo: al fine di migliorare la biodiversità, secondo FACE, deve esserci una percentuale minima del 7% per le aree non produttive in tutti i Paesi dell'UE. Solo così, secondo l'organizzazione, sarà possibile ridurre l'impatto dei pesticidi sulla biodiversità sui terreni agricoli.
 
Inoltre gli Stati membri dovranno includere impegni agroambientali-climatici nei loro piani strategici della PAC. Le norme dovrebbero poi essere semplificate per incoraggiare gli agricoltori a mantenere importanti habitat (come arbusti sparsi e piccoli pascoli boscosi) che sono vantaggiosi per l'agricoltura (ad esempio per la stabilità del suolo) e per la biodiversità.

Secondo FACE ad esempio la definizione di pascolo / prateria permanente deve essere chiara al fine di garantire che determinate caratteristiche naturali non produttive possano beneficiare di pagamenti diretti. Ciò è dovuto all'importanza delle praterie nella regione d'Europa e alla sua importanza per le piccole specie di selvaggina (e la conservazione della biodiversità in generale) in varie regioni d'Europa. Inoltre, gli agricoltori che mantengono terreni agricoli naturali di alto valore devono essere sostenuti da misure mirate.
 
Una PAC forte (post 2020), conclude FACE,  è lo strumento più potente per fornire risultati per gli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) delle Nazioni Unite, l'imminente Green Deal e la strategia dell'UE per la biodiversità post 2020. Dal punto di vista FACE, è necessario essere in grado di garantire il successo per le popolazioni di selvaggina di piccole dimensioni nei terreni agricoli europei. In questo contesto, gli agricoltori europei devono essere adeguatamente sostenuti per la produzione di beni e servizi.

 

Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:PAC: I cacciatori europei chiedono "maggiori ambizioni ambientali"

X CIAONE... venga lei a fotografarmi ed a filmarmi e le assicuro che la farò diventare regista e poi la manderò a uomini e donne... Ignorante sarà lei. Esca da questo forum e vada a raggiungere i suoi pari ignoranti come lei.

da Mark 58 21/11/2019 23.08

Re:PAC: I cacciatori europei chiedono "maggiori ambizioni ambientali"

Piano piano, si dovrà tornare ai santi vecchi. Anche questi cialtroni di ambientalisti (e peggio ancora: agricoltori ambientalisti) dovranno ritirare fuori i tre volumi dello Scheibler, o quel magistrale monumento prodotto ormai mezzo secolo che andava sotto il nome di Game Management, i cui principi li possiamo ritrovare oggi fra l'altro al Reaseheath College di Nantwich, nel Cheshire, UK, che offre vari gradi di preparazione nella gestione faunistica e ambientale.

da Mc Learn 19/11/2019 11.39

Re:PAC: I cacciatori europei chiedono "maggiori ambizioni ambientali"

Continuare il contrasto a questi comportamenti illeciti.. Saluti

da Fabio 19/11/2019 10.49