Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Veneto. Calendario valido. Sospesa caccia moriglione e pavoncellaCalabria. Tar si esprime su calendario 2019 - 2020Puglia: anticipato avvio caccia al colombaccioBelluno. La caccia al cervo rimane in vigoreSos Moriglione. Fidc "concluse analisi ali della scorsa stagione"Lombardia. Due giornate integrativeIncidente mortale. Lega "serve immediato cambio di rotta su gestione fauna"Arci Caccia: Piano faunistico Abruzzo sia base di partenzaToscana, storno "iter rendicontazione inapplicabile"CCT: Giani si occupi da subito di urgenze faunistico venatorieSardegna: Tar sospende caccia a moriglioneAbruzzo: Piano faunistico venatorio approvato all'unanimitàSagra degli Osei Sacile. Prime conseguenze per gli animalistiValle Salimbene: Diffida Anuu persuade il sindaco"Regione Umbria e mondo venatorio: il confronto non è più rimandabile"Inizio di stagione. In bocca al lupo anche dalla Cabina di Regia Buconi: "in bocca al lupo a tutti i cacciatori"Sparvoli: una stagione serenaVeneto: mobilità venatoria da ottobreLombardia: cacciatori autorizzati al controllo di 20 mila piccioniAnuu diffida sindaco di Valle Salimbene "no all'assurdo divieto di caccia"Abruzzo: Piano Faunistico al varo. Imprudente: "Passaggio storico"Lombardia: modifiche al Calendario VenatorioToscana. Massimo Fabbri cacciatore ecologistaUngulati. Vicini a un provvedimentoUna medaglia per i migliori trofeiUmbria. Guardie senza licenzaMoriglione. Raccolta ali, "più facile contribuire alla ricerca"Andrea Pieroni. Candidato cacciatore in ToscanaCovid e sicurezza a cacciaVeneto. La Regione va avantiToscana. Un cacciatore candidato in RegioneLiguria, Alessio Piana: “Gli ultimi cinque anni a difesa della caccia”Francia. Willy Shraen "cacciatori è il momento di resistere"FACE incontra il commissario per l'ambiente Sinkevičius sulla direttiva UccelliBrescia: riapre la caccia in due valichi interessati da rotte migratorieLiguria: approvata giornata di caccia aggiuntiva in appostamentoSacile: Caretta interroga il Ministro su aggressione animalistaRegione Toscana: accordi reciprocità caccia Umbria e LazioToscana: Tar sospende caccia pavoncella e moriglioneSardegna. Ok a Piani di prelievo per lepri e perniciCacciatori francesi sul piede di guerraToscana. Coldiretti chiede l'assessorato all'AgroalimentarePiombo. La Face rincara la doseDreosto (Lega), no a bando piombo, presentata proposta di risoluzioneIl patto coi lupi. Alle origini della cacciaSacile, ancora un'aggressione animalista alla Sagra degli OseiGoverno impugna riforma caccia ToscanaSicilia. Wwf impugna Tar respingeBelluno. Riapre caccia al cervoBuconi fa rettificare articolo diffamatorio su RepubblicaCaretta risponde a Sofri: "ipocrita è chi è contro la caccia"FACE: inattuabile proposta Comitato REACH sul piomboPiana candidato in Liguria: "cacciatori fondamentali per il territorio"Puglia, Fidc: "un successo la sentenza del Tar"Piombo zone umide. Dreosto "sarà battaglia all'ultimo voto"Liguria: approvato nuovo calendario venatorioSalute e caccia. Fidc risponde agli animalistiNuova stagione venatoria vecchie polemicheMacerata: progetto scuola delle FedercaccciatriciPreapertura. Fidc Veneto chiede delibera urgenteRegione Toscana: la preapertura resta in vigoreVeneto. Preapertura in parte sospesa dal TarPreapertura caccia 2020: dove e comeRegionali. Da Massaciuccoli un candidato cacciatoreToscana. Confermata preaperturaAbruzzo: approvato Piano faunistico e calendario venatorioSicilia, modificato Calendario VenatorioToscana. Chiarimenti sulla preaperturaBelluno: stop all'abbattimento di cerviMarche. Un cacciatore candidato alle regionaliToscana. Preapertura a tortora e storno (in deroga)Tortora. Raccolta ali 2020-21Toscana. Le aspettative di Arci CacciaSicilia. TAR respinge richiesta ambientalisti

News Caccia

Fidc Umbria, nuove richieste per la caccia alla Regione


lunedì 18 novembre 2019
    

 Federcaccia Umbra di recente ha formulato alla Regione le seguenti richieste, volte a un più corretto rapporto tra la figura del cacciatore e le istituzioni:

"Riguardo il nuovo Piano faunistico-venatorio regionale, Federcaccia rivendica il ruolo centrale delle associazioni venatorie. Tale ruolo è fondamentale per la gestione e l'attuazione del nuovo Piano, e va riconosciuto in ottemperanza a quanto dettato dalla legge quadro nazionale 157/92, che demanda la gestione faunistica degli Ambiti territoriali di caccia "alle associazioni venatorie, agricole, ambientaliste e ai rappresentanti degli enti locali". Pertanto rivendichiamo un tavolo permanente in Regione, per discutere dei temi legati alla caccia e alla gestione della fauna selvatica.

Chiediamo una scadenza certa, una data fissa ricorrente ogni anno, per la presentazione delle domande relative alle Aree temporanee di rispetto, zone di ripopolamento e cattura e altri istituti che prevedono l'interdizione temporanea dell'attività venatoria, onde evitare tabellazioni improvvise a stagione ormai in corso. Chiediamo altresì una rete di zone interdette al prelievo venatorio che sia omogenea, chiara e gestita dai cacciatori.

Pretendiamo che ci sia uniformità delle convenzioni tra concedenti (Regione e Atc) e conduttori delle Zone di ripopolamento e cattura così come delle Aree temporanee di rispetto, in maniera tale che da Città di Castello fino a Calvi dell'Umbria si venga trattati in maniera uguale in tutti e tre gli Atc regionali. In particolare per i tre Ambiti umbri, chiediamo uniformità dei loro statuti.

Riguardo la vigilanza, chiediamo l'istituzione di due coordinamenti provinciali delle guardie volontarie delle varie associazioni, per una corretta tutela del patrimonio faunistico e ittico.

Capitolo a parte merita il cinghiale: pretendiamo entro tempi congrui la redazione di un piano di gestione di questa specie che sia al passo coi tempi, che dia numeri certi e non quelli del lotto. A tal proposito Federcaccia Umbra si è costituita ad adiuvandum nel ricorso promosso dalle squadre di caccia al cinghiale ricadenti nell'Ambito territoriale di caccia Perugia 1, datato ottobre 2018 e tuttora in attesa di essere discusso. Lo abbiamo detto e ribadito più volte: secondo noi non ha senso aumentare i costi dell'iscrizione delle squadre senza una seria pianificazione del territorio e delle sue risorse faunistiche. Gli accordi del 2015, che fissavano in 250 euro il contributo che ogni squadra di caccia al cinghiale doveva pagare, per partecipare alle spese di gestione di questa forma di caccia, sono stati violati lo scorso anno dall'Atc Pg1, con un aumento di 25 per ciascun cacciatore. Quest'anno il surplus è sceso di 15 euro, fissandosi a 10: una richiesta comunque priva di fondamento tecnico, a fronte - peraltro - di un piano di abbattimento che la scorsa stagione si è rivelato eccessivo di almeno il 40% dei capi. Se si devono mettere le mani nelle tasche dei cacciatori, lo si deve fare solamente per progetti mirati, per il bene del mondo venatorio e della biodiversità. Ma senza una progettazione non tolleriamo simili prepotenze e, pertanto, ci siamo costituiti al fianco delle squadre nel ricorso contro l'Atc Pg 1".

Sempre a proposito di caccia al cinghiale, infine, Federcaccia umbra chiede la normalizzazione dell'assegnazione dei settori, attraverso un sistema che resti valido per almeno tre, se non cinque stagioni, onde limitare conflitti tra le varie quadre.

Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:Fidc Umbria, nuove richieste per la caccia alla Regione

Jadry,malato è tuo nonno,vigliacca è tua sorella, e inutile sei tu e tutta la marmaglia con cui vai in giro a rompere i coglioni alla gente onesta, pirla

da Lupo vito 30/11/2019 22.36

Re:Fidc Umbria, nuove richieste per la caccia alla Regione

Nient'altro? Una fettina di [email protected] No?

da Fate i seri 19/11/2019 21.10

Re:Fidc Umbria, nuove richieste per la caccia alla Regione

Pruuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu Se la conosci la eviti

da Pruuuuuuuuuuuuuuuuuuu 19/11/2019 19.20

Re:Fidc Umbria, nuove richieste per la caccia alla Regione

Legittime e fondate richieste, da estendere anche ad altre Regioni.

da Da Federcacciatore 18/11/2019 16.00

Re:Fidc Umbria, nuove richieste per la caccia alla Regione

Chi troppo vuole nulla ottiene, ovvero, il gargarozzone si strozza

da Baldascio ternano 18/11/2019 14.01

Re:Fidc Umbria, nuove richieste per la caccia alla Regione

vedete de rimetteve d'accordo per l'apertura di settembre 2020 salami! e de non fa come quest'anno

da beox 18/11/2019 12.10