Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Taricco: filiera selvaggina sì ma da controllo faunisticoInterrogazione PD: su cinghiali serve analisi attuazione 157/92Educare gli anticaccia violenti si puòTroppi cinghiali? Per CIA la soluzione non sono i cacciatoriM5S affossa proposta commercializzazione carne selvaggina cacciataA Pisogne (BS) un concorso per capanniCaccia Futura - Patrizia Andolfi, L'anima gemellaAnuu sul passo: "novembrini sottotono"Piacenza: chiusa anticipatamente caccia alla lepre nell'Atc Pc 2Manifestazione anticaccia Pisa. Cct attiva i propri legali Fidc inizia raccolta ali moriglioneRolfi: Governo riconosca selecontrolloriCaretta: in Veneto serve piano più incisivo sui cinghialiTorbiere Sebino. Da Assessore Rolfi sostegno al presidente cacciatoreMalachini (Lega): Governo ostile a tradizioni lombardeCinghiali in piazzaUNA MISS A CACCIAToscana: emendamento venatorio alla circolazione fuoristradaFedercaccia a fianco degli agricoltoriIL GOVERNO ANNULLA LA DELIBERA LOMBARDA SUI ROCCOLIPER CCT SENTENZA TAR CON LUCI ED OMBRETRAPPOLE ANTI UOMO, MAZZALI PROTESTAToscana: Tar salva caccia alla beccaccia al 31 gennaioToscana. Soddisfazione dalle associazioni venatorieMancato commissariamento Atc Napoli e Benevento. Fidc diffidaBiella, Vassallo e i suoi denunciati dai cacciatoriValle della Canna: riapre la cacciaTorbiere del Sebino. Il nuovo presidente è un cacciatoreRomania, chiusa la caccia ad allodola e altre tre specieCaccia Futura - Emanuele Marchi, di tutto, di piùRimini: sottratti alla caccia 400 ettari sui percorsi fluvialiL'Urca Macerata festeggia Sant'UbertoAnuu: un passo contemporaneoFriuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suinaCostituita in Sicilia Cabina di Regia del mondo venatorioRichiami vivi. Cabina di Regia scrive al GovernoCaccia Futura. Beatrice Raffi: la caccia è rosaProtesta in Abruzzo. "No ai vincoli alle squadre"Valle della Canna. Caccia agli anatidi ancora chiusaNuove cacciatrici si affermano. Paola Battaia, l'arciera friulanaRicattura sul monte PizzocAnuu: L'esasperata tutela della natura fa ridere chi la viveFedercaccia al lavoro sulla comunicazioneAnuu: su caccia Tar in corto circuitoLombardia: modifiche su giornate integrative in appostamentoAbolire la caccia non aiuta la natura. Lettera su Science di 130 scienziati IUCN Toscana: dal 30 ottobre braccata in area non vocataCarni selvatiche nei ristoranti: ecco il manifestoArci Caccia Firenze: dai cinghialai esempi di senso civicoCacciatori investiti mentre soccorrono automobilistaAnuu: un pazzo ottobreUmbria. Gallinella arrostoCaccia Futura. Claudio Bettoni: Cacciatore e calciatoreBaggio: "l'emozione della caccia non è solo lo sparo"Tar Lombardia riforma decreto su giornate integrativeFidc: importante sentenza per la beccaccia in LiguriaGallinella difende la sua proposta: “è lo Stato che deve gestire la fauna”Cct: assemblea regionale per le proposte normativePuglia: Buconi annuncia battaglia su date di chiusuraArci Caccia: in Puglia un successo unitario delle Associazioni VenatorieSequestri da guardie Lac. Fidc Bs "vogliamo vederci chiaro"Capanno vandalizzato. Mazzali "si attivi la Procura"Caccia Futura: Lisa la falconieraLa Regione Toscana potenzia le Polizie provincialiProcura di Roma: Insultare sui social non lede la reputazioneRegione Umbria: nulli i controlli Wwf sui cacciatoriFidc Puglia: Tar non sospende la cacciaA Lodi il primo Congresso nazionale sulla selvagginaNuovo ricorso Lac su giornate integrative LombardiaPiemonte: M5S, "i proprietari terrieri devono poter vietare la caccia"Dalla Spagna una impotante iniziativa per la conservazione della tortoraCaccia Futura. Emidio del Borrello: tutto per la cacciaAnuu: tordi bagnatiTesserino venatorio. Tar Piemonte sospende disposizioniLiguria. Ecco il testo della sentenza del TarSardegna. Appello per la riapertura della caccia al coniglioEscursionisti soccorsi dai cacciatoriPuglia, Buconi "si va a caccia e si continua a lottare nei tribunali"Mai: Tar dà ragione a Regione Liguria su alcuni puntiPuglia, Consiglio di Stato riforma l'ordinanza del TarLiguria, altra decisione del TarRoccoli. L'Anuu protestaSardegna. Niente coniglioPantanelle. Una rara presenzaCaccia Futura. Alice Bianchini. Più rurale di così...Anuu: considerazioni sulla migrazione del tordo bottaccioAbruzzo. Proposta eliminazione delle aree contigueEmilia Romagna: Lega boccia tesserino venatorio digitalePuglia: Tar respinge richiesta sospensiva di VasIn Friuli serrato dibattito sulla modifica alla 157/92Regione Lombardia conferma calendario riduttivoTaricco (PD): in Senato al lavoro su controllo faunistico Proposta Gallinella. Che ne pensano i candidati umbri?Valle della Canna. Lega: "dall'Assessore risposta imbarazzante"Nuovo ricorso in Puglia contro calendario modificatoOsservatorio Fein Arosio: continua l'ottima migrazione

News Caccia

Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale


venerdì 11 ottobre 2019
    

 
 
“Il disastro della Valle della Canna si sarebbe potuto evitare se l’area non fosse stata abbandonata dagli enti che l’avrebbero dovuta preservare. La svolta green delle politiche regionali dell’Emilia Romagna crolla miseramente di fronte a questo enorme danno ambientale, dove l’incuria cronica da parte delle varie amministrazioni ha determinato le condizioni per l’eccezionale moria di volatili, la cui causa non è ancora accertata anche se si era ipotizzato un avvelenamento delle acque da botulino”.

Il parlamentare leghista Jacopo Morrone commenta così la risposta ricevuta dal ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare al question time, sottoscritto anche da altri parlamentari della Lega, dove si sollecitava un intervento per appurare le cause dell’inquinamento, anche attraverso il Noe e il Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente, e si chiedono interventi per ripristinare la salubrità delle acque della Valle della Canna.

“L’Ente Parco del Delta del Po, secondo quanto riferisce il ministero, - spiega Morrone - considera le cause dell’intossicazione da botulino ‘non ancora certe’, cause che ‘potrebbero essere associate alle condizioni ambientali della valle nel periodo in questione’. La gestione idraulica dell’area, secondo quanto si legge nella risposta, è seguita dal Comune di Ravenna, sentito l’Ente Parco. Ma è evidente – commenta ancora Morrone – che molto è andato storto, come si evince dal chiarimento che segue: ’si tratta di attività complessa e articolata in quanto il mantenimento di un livello idrico di 20/30 cm, pur favorendo il proliferare dell’avifauna, ha come contrindicazione, in estate, del prosciugamento di alcune aree con la conseguente necessità di re-immissione idrica’.

Il problema vero, allora, sono i ritardi e la negligenza degli Enti responsabili. Il ministero infatti riporta la notizia che Romagna Acque avrebbe recentemente presentato un progetto di riordino della rete idrica esistente e di un manufatto per immettere acqua nei periodi di siccità, progetto attualmente in fase di analisi da parte della Regione. E’ evidente allora che il problema era noto, ampiamente preannunciato dalle associazioni venatorie, ma i ritmi blandi della macchina regionale e la trascuratezza dell’amministrazione ravennate non hanno tenuto conto di quanto fosse urgente intervenire”.

“Senza poi contare i pericoli sanitari che potrebbero allargarsi a macchia d’olio - afferma ancora il parlamentare romagnolo - e la possibilità che quest’area, ormai trasformata in una discarica ambientale, possa veder ripristinato l’aspetto che aveva quando a gestirla erano le stesse associazioni che oggi si stanno prodigando per salvare il salvabile e che voglio ringraziare per il loro senso di responsabilità. La stessa cosa che non si può dire per le amministrazioni pubbliche coinvolte, che rappresentano la prova delle contraddizioni tra le esternazioni neoambientaliste delle forze politiche che le compongono, con in prima fila il Pd, e il mutismo su questo disastro ambientale di cui hanno la responsabilità”.

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

Un'involuzione ambientale dal periodo dell'istituzione di Area integrale protetta per la Convenzione di Ramsar, poi SIC, ZPS, rete natura 2000. La Regione tramite il Servizio Parchi fu vigile e richiamò opportuni inteventi di ripristino del sistema ecologico...Ora per la Magistratura sarà applicabile il Dlgs 07/07/2011 sulla tutela penale dell'ambiente come da diret tiva CE 2005/35...

da aldo tasselli 14/10/2019 11.32

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

ora ci pensa l'associazione del dinosauro acefalo, com'è bravo a dare consigli a tutti ma quando fa qualcosa lui e la sua associazione? MAI. A CASA UBRIACONE

da Gardena 13/10/2019 20.34

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

Assordante silenzio su questo vero e proprio scandalo da parte dei mezzi di informazione.

da Censura 13/10/2019 5.45

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

Chi controlla il controllore? Denunciamo chi gestisce male il parco

da Johnny 13/10/2019 3.56

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

Chi controlla il controllore? Denunciamo chi gestisce male il parco

da Johnny 13/10/2019 3.56

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

Fate pagare tutti i danni materiali per ripristinare l'area,ai dirigenti del parco,oltre le varie associazioni ambientaliste per mancato controllo e vigilanza dell'area,chiedetegli inoltre,come danno morale e risarcimento di € 50/100 a capo per gli animali trovati morti,vediamo se toccandogli così il portafoglio la capiscono!!!

da Fucino Cane 12/10/2019 18.12

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

Saluti,come sempre,ai provocatori...

da Baci 12/10/2019 4.58

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

La verità on. le Morrone, è che molte amministrazioni regionali, almeno fino a ieri, non hanno mai dato il giusto peso alle richieste ed ai suggerimenti delle associazioni venatorie e dei comitati faunistici regionali, prestando invece attenzione a quelle che provenienti da altri ambienti, alcuni costituiti da sparute minoranze e facendosi coinvolgere dalla mania dei parchi, molti dei quali, stanno dimostrando nel tempo, carenze, limiti e fallimenti.

da Da Federcacciatore 11/10/2019 19.22

Re:Valle della Canna. Question time Lega sul disastro ambientale

Ma perché non arrestano un po’ di assassini ambientalisti? Loro sono i veri assassini della natura!

da Theo 11/10/2019 17.41