Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Archiviato Eu Pilot bracconaggioLombardia: giubbino alta visibilità obbligatorio anche per la stanzialeFace: ottimo Farm to ForkPisa. Controllo corvidi ok all'IspraI cacciatori europei determinanti per la biodiversitàFondazione Una e tutela della BiodiversitàLombardia. Rolfi "attendiamo via libera a caccia di selezione e visori notturni"Toscana. Ecco il calendario venatorioLombardia. Mazzali "respinte pregiudiziali contro la caccia"Covid 19 e buone pratiche a cacciaPiemonte. Riparte la caccia di selezioneA Catania i cacciatori con la protezione civileFidc: su Manifesto FACE Biodiversità un altro passo avantiCCT: "si torna a caccia! Approvato calendario venatorio"Cinghiali Bologna: Botta e risposta con la Città MetropolitanaBraccata. Fra vergini e smemoratiFace cerca collaboratoriFace. I cacciatori con la ricercaStorno in deroga. La Toscana ha messo il turboBraccata. E' gazzarra dopo la lettera di LegambienteFedercaccia Emilia R.: “La caccia è attività motoria”Cinghiali. La Calabria ha un pianoLegambiente attacca la braccata. Fidc protestaLombardia. Chiarimenti in corso d'operaToscana verso il Calendario Venatorio. CCT: "Ottimo risultato"Toscana: nuova leadership ItalcacciaFrancia: record di beccacce inanellateUSA. 900 mila ettari riaperti alla cacciaFidc Perugia. Ingiusto pagare i danni dei cinghialiAnlc Lombardia: bene selezione caprioloToscana. Si ricomincia con i controlli e i prelieviFidc Umbria: no ad aumento tasse AtcToscana. Si chiede di ripartire con gli esamiAssessore Mammi (Emilia R.): priorità al controllo del cinghialeMolise: Tar respinge richiesta sospensione cacciaIl "Capanno" del GranducaCaccia. Importanti novità in LiguriaProcede monitoraggio su ceseneCalabria. Prima mossa sul calendarioPiombo: richiesta di chiarimenti dal Presidente della Face Emilia Romagna: ecco il calendario venatorioEmilia Romagna. Impazza la polemicaCabina regia mondo venatorio: Far ripartire attività venatoria e controlloPompignoli (Lega): "sospendere il pagamento della quota di iscrizione agli Atc"Morassut (MinAmbiente) rende onore al cuore dei cacciatoriToscana: allarme ColdirettiLombardia. Rolfi chiede le derogheToscana: appostamenti fissiMolise. Il Wwf contesta la riaperturaCovid 19. Nuove iniziative FedercacciaCct chiede risposte urgenti su controllo e selezioneEmilia Romagna. Sì ad addestramento cani e caccia selezioneAddestramento cani anche in ToscanaRolfi: in Lombardia caccia cinghiale tutto l'anno anche con visori notturniAttività cinofile e prelievi selettivi: Dreosto scrive alle RegioniCabina di regia Mondo Venatorio: Facciamo ripartire il settoreFidc Umbria: no ad apertura caccia braccata al primo novembreFidc Piemonte: Da Legambiente meschino sciacallaggio sulla cacciaCinghiali. Assessore Basilicata sollecita provvedimenti governativiMolise, è legge la possibilità di estendere caccia al cinghialeArci Caccia Emilia Romagna: in cammino verso il Calendario Venatorio 2020Nuova riserva di caccia per IbrahimovicFidc supera il milione di euro donati per l'emergenza Covid19Agricoltura e fauna selvatica ai tempi del CoronavirusMarche: continua la solidarietà dei cacciatoriArci Caccia e Eps invitano all'unitàToscana: "riparta selezione cinghiale"

News Caccia

Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali


mercoledì 25 settembre 2019
    

 
Intesa raggiunta: sì al potenziamento degli organici delle Polizie provinciali. E' questo il risultato della riunione che si è tenuta stamani presso la presidenza della Regione Toscana, rappresentata dal presidente, Enrico Rossi e dagli assessori al bilancio e all'agricoltura, Vittorio Bugli e Marco Remaschi, oltreché dai rappresentanti dell' UPI (Unione delle Provincie Italiane).

"Entro gennaio verranno definiti un modello di gestione degli ungulati e una precisa modalità di controllo della fauna selvatica, con interventi garantiti entro 48 ore dalla segnalazione. Un termine che, dopo una prima verifica in programma a gennaio, vorremmo portare a 36 ore. Mi pare che la riunione si sia chiusa con un esito, positivo, concreto e soddisfacente per tutti" - ha dichiarato il Presidente Enrico Rossi.

Tra i compiti della Polizia provinciale, curato dalla città metropolitana di Firenze, figurerà la gestione di un numero unico telefonico regionale a cui gli agricoltori potranno richiedere, in caso di necessità, interventi mirati per provincia. Saranno coinvolti anche le associazioni venatorie e gli Ambiti territoriali di caccia.

"Ad Artea, l'Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura – aggiunge l'assessore Remaschi – il compito di completare il piano per la semplificazione delle procedure autorizzative, mentre alla associazioni venatorie chiederemo di collaborare con le Polizie provinciali per sostenere l'attività delle Guardie volontarie venatorie. Sulla base di queste indicazioni di massima a breve porteremo in Giunta gli atti necessari a dar corso ad una proposta di legge regionale che sottoporremo al voto del Consiglio regionale".

La nuova intesa porterà al superamento delle attuali convenzioni che, a livello provinciale, regolano i compiti che la Regione ha affidato finora alle singole Province della Toscana.

La Confederazione Cacciatori Toscani saluta positivamente l'esito finale di una lunga trattativa che rischiava di rallentare l'attività della Polizie Provinciali e dell'intero comparto collegato alla vigilanza e alla gestione faunistica.



Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Scirocco 26/09/2019 15.29: P.U. così come cita il codice! Non sono p.u. nell'esercizio delle loro funzioni! Forse fossero paragonati ai portalettere (postini) impiegato di pubblico servizio. In povere parole, i volontari odierni oggetto dell'intervento non verranno mai chiamati in calamità oppure in servizzi di o.p.. Ora diamo a Cesare quello che è di Cesare!

da s.g. 28/09/2019 21.15

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Mi pare che ci sia ancora gente che cade dal pero, dopo decenni che le polizie volontarie cosiddette almeno in gran parte della Toscana rientrano in un coordinamento provinciale. In più, Remaschi fa riferimento alle AAVV, e questo mi sembra un buon segno. Salvo, dico salvo, che non si dia di nuovo la stura alle ripicche fra associazioni e fra individui che pensano di utilizzare il distintivo (e il decreto) a proprio singolare uso e consumo.

da Usicivici 27/09/2019 9.04

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Gli sceriffi volontari DEVONO SEMPRE MOSTRARE IL DECRETO se richiesto dal cittadino sottoposto a controllo. In caso di rifiuto il cittadino può a sua volta rifiutare tale controllo e invitare gli sceriffi ad andarsene con cortese sollecitudine

da Libeccio 26/09/2019 21.21

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Per quanto riportato nell' articolo , allo stato attuale , le Polizie Provinciali coordinano tutta una serie di attività tra cui anche la vigilanza ittico-venatoria volontaria , quelle per intenderci denominate GGVV. Perchè siano autorizzate alla vigilanza occorre che siano innanzitutto iscritte ad una associazione riconosciuta a livello nazionale (Arcicaccia , Federcaccia , Associazione agricoltori , ecc) e devono superare l' esame di abilitazione presso la Regione. Occorre successivamente inoltrare domanda alla Polizia Provinciale che provvede in caso affermativo , al rilascio del decreto. A queste GGVV coordinate dalla Polizia Provinciale vengono assegnati i compiti di vigilanza a seconda del tipo di esame sostenuto , ittico , venatorio , ittico-venatorio ecc. Durante lo svolgimento ricoprono la funzione di Pubblici Uffiali per il settore riconosciuto.

da Scirocco 26/09/2019 15.29

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

No no, i volontari sono e stanno fuori!

da s.g. 26/09/2019 13.27

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Qui si parla di polizia provinciale....la venatoria per capirsi i volontari e' un altro tema

da Alpigino 26/09/2019 10.04

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Chiedo alla CCT di dirci chiaramente attraverso questo sito cosa intendono per GUARDIE VENATORIE VOLoNTARIE e a quali associazioni appartengono , inoltre come ci dobbiamo comportare nel caso che si creino dubbi nel loro controllo. Quanto sarebbe meglio trovarsi di fronte ad una unica istituzione.

da Francesco 25/09/2019 19.57