Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Manifestazione anticaccia Pisa. Cct attiva i propri legali Fidc inizia raccolta ali moriglioneCaretta: in Veneto serve piano più incisivo sui cinghialiTorbiere Sebino. Da Assessore Rolfi sostegno al presidente cacciatoreMalachini (Lega): Governo ostile a tradizioni lombardeRolfi: Governo riconosca selecontrolloriCinghiali in piazzaUNA MISS A CACCIAToscana: emendamento venatorio alla circolazione fuoristradaFedercaccia a fianco degli agricoltoriIL GOVERNO ANNULLA LA DELIBERA LOMBARDA SUI ROCCOLIPER CCT SENTENZA TAR CON LUCI ED OMBRETRAPPOLE ANTI UOMO, MAZZALI PROTESTAToscana: Tar salva caccia alla beccaccia al 31 gennaioToscana. Soddisfazione dalle associazioni venatorieMancato commissariamento Atc Napoli e Benevento. Fidc diffidaBiella, Vassallo e i suoi denunciati dai cacciatoriValle della Canna: riapre la cacciaTorbiere del Sebino. Il nuovo presidente è un cacciatoreRomania, chiusa la caccia ad allodola e altre tre specieCaccia Futura - Emanuele Marchi, di tutto, di piùRimini: sottratti alla caccia 400 ettari sui percorsi fluvialiL'Urca Macerata festeggia Sant'UbertoAnuu: un passo contemporaneoFriuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suinaCostituita in Sicilia Cabina di Regia del mondo venatorioRichiami vivi. Cabina di Regia scrive al GovernoCaccia Futura. Beatrice Raffi: la caccia è rosaProtesta in Abruzzo. "No ai vincoli alle squadre"Valle della Canna. Caccia agli anatidi ancora chiusaNuove cacciatrici si affermano. Paola Battaia, l'arciera friulanaRicattura sul monte PizzocAnuu: L'esasperata tutela della natura fa ridere chi la viveFedercaccia al lavoro sulla comunicazioneAnuu: su caccia Tar in corto circuitoLombardia: modifiche su giornate integrative in appostamentoAbolire la caccia non aiuta la natura. Lettera su Science di 130 scienziati IUCN Toscana: dal 30 ottobre braccata in area non vocataCarni selvatiche nei ristoranti: ecco il manifestoArci Caccia Firenze: dai cinghialai esempi di senso civicoCacciatori investiti mentre soccorrono automobilistaAnuu: un pazzo ottobreUmbria. Gallinella arrostoCaccia Futura. Claudio Bettoni: Cacciatore e calciatoreBaggio: "l'emozione della caccia non è solo lo sparo"Tar Lombardia riforma decreto su giornate integrativeFidc: importante sentenza per la beccaccia in LiguriaGallinella difende la sua proposta: “è lo Stato che deve gestire la fauna”Cct: assemblea regionale per le proposte normativePuglia: Buconi annuncia battaglia su date di chiusuraArci Caccia: in Puglia un successo unitario delle Associazioni VenatorieSequestri da guardie Lac. Fidc Bs "vogliamo vederci chiaro"Capanno vandalizzato. Mazzali "si attivi la Procura"Caccia Futura: Lisa la falconieraLa Regione Toscana potenzia le Polizie provincialiProcura di Roma: Insultare sui social non lede la reputazioneRegione Umbria: nulli i controlli Wwf sui cacciatoriFidc Puglia: Tar non sospende la cacciaA Lodi il primo Congresso nazionale sulla selvagginaNuovo ricorso Lac su giornate integrative LombardiaPiemonte: M5S, "i proprietari terrieri devono poter vietare la caccia"Dalla Spagna una impotante iniziativa per la conservazione della tortoraCaccia Futura. Emidio del Borrello: tutto per la cacciaAnuu: tordi bagnatiTesserino venatorio. Tar Piemonte sospende disposizioniLiguria. Ecco il testo della sentenza del TarSardegna. Appello per la riapertura della caccia al coniglioEscursionisti soccorsi dai cacciatoriPuglia, Buconi "si va a caccia e si continua a lottare nei tribunali"Mai: Tar dà ragione a Regione Liguria su alcuni puntiPuglia, Consiglio di Stato riforma l'ordinanza del TarLiguria, altra decisione del TarRoccoli. L'Anuu protestaSardegna. Niente coniglioPantanelle. Una rara presenzaCaccia Futura. Alice Bianchini. Più rurale di così...Anuu: considerazioni sulla migrazione del tordo bottaccioAbruzzo. Proposta eliminazione delle aree contigueEmilia Romagna: Lega boccia tesserino venatorio digitalePuglia: Tar respinge richiesta sospensiva di VasIn Friuli serrato dibattito sulla modifica alla 157/92Regione Lombardia conferma calendario riduttivoTaricco (PD): in Senato al lavoro su controllo faunistico Proposta Gallinella. Che ne pensano i candidati umbri?Valle della Canna. Lega: "dall'Assessore risposta imbarazzante"Nuovo ricorso in Puglia contro calendario modificatoOsservatorio Fein Arosio: continua l'ottima migrazioneValle della Canna: divieto caccia ridotto a soli uccelli acquaticiIn Lombardia parte il controllo del cormoranoAnuu: la verità verrà a gallaCaccia Futura - Francesco Lionti: di padre in figlioFidc: da forum Coldiretti riflessioni e spunti immediati

News Caccia

Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali


mercoledì 25 settembre 2019
    

 
Intesa raggiunta: sì al potenziamento degli organici delle Polizie provinciali. E' questo il risultato della riunione che si è tenuta stamani presso la presidenza della Regione Toscana, rappresentata dal presidente, Enrico Rossi e dagli assessori al bilancio e all'agricoltura, Vittorio Bugli e Marco Remaschi, oltreché dai rappresentanti dell' UPI (Unione delle Provincie Italiane).

"Entro gennaio verranno definiti un modello di gestione degli ungulati e una precisa modalità di controllo della fauna selvatica, con interventi garantiti entro 48 ore dalla segnalazione. Un termine che, dopo una prima verifica in programma a gennaio, vorremmo portare a 36 ore. Mi pare che la riunione si sia chiusa con un esito, positivo, concreto e soddisfacente per tutti" - ha dichiarato il Presidente Enrico Rossi.

Tra i compiti della Polizia provinciale, curato dalla città metropolitana di Firenze, figurerà la gestione di un numero unico telefonico regionale a cui gli agricoltori potranno richiedere, in caso di necessità, interventi mirati per provincia. Saranno coinvolti anche le associazioni venatorie e gli Ambiti territoriali di caccia.

"Ad Artea, l'Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura – aggiunge l'assessore Remaschi – il compito di completare il piano per la semplificazione delle procedure autorizzative, mentre alla associazioni venatorie chiederemo di collaborare con le Polizie provinciali per sostenere l'attività delle Guardie volontarie venatorie. Sulla base di queste indicazioni di massima a breve porteremo in Giunta gli atti necessari a dar corso ad una proposta di legge regionale che sottoporremo al voto del Consiglio regionale".

La nuova intesa porterà al superamento delle attuali convenzioni che, a livello provinciale, regolano i compiti che la Regione ha affidato finora alle singole Province della Toscana.

La Confederazione Cacciatori Toscani saluta positivamente l'esito finale di una lunga trattativa che rischiava di rallentare l'attività della Polizie Provinciali e dell'intero comparto collegato alla vigilanza e alla gestione faunistica.



Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Scirocco 26/09/2019 15.29: P.U. così come cita il codice! Non sono p.u. nell'esercizio delle loro funzioni! Forse fossero paragonati ai portalettere (postini) impiegato di pubblico servizio. In povere parole, i volontari odierni oggetto dell'intervento non verranno mai chiamati in calamità oppure in servizzi di o.p.. Ora diamo a Cesare quello che è di Cesare!

da s.g. 28/09/2019 21.15

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Mi pare che ci sia ancora gente che cade dal pero, dopo decenni che le polizie volontarie cosiddette almeno in gran parte della Toscana rientrano in un coordinamento provinciale. In più, Remaschi fa riferimento alle AAVV, e questo mi sembra un buon segno. Salvo, dico salvo, che non si dia di nuovo la stura alle ripicche fra associazioni e fra individui che pensano di utilizzare il distintivo (e il decreto) a proprio singolare uso e consumo.

da Usicivici 27/09/2019 9.04

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Gli sceriffi volontari DEVONO SEMPRE MOSTRARE IL DECRETO se richiesto dal cittadino sottoposto a controllo. In caso di rifiuto il cittadino può a sua volta rifiutare tale controllo e invitare gli sceriffi ad andarsene con cortese sollecitudine

da Libeccio 26/09/2019 21.21

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Per quanto riportato nell' articolo , allo stato attuale , le Polizie Provinciali coordinano tutta una serie di attività tra cui anche la vigilanza ittico-venatoria volontaria , quelle per intenderci denominate GGVV. Perchè siano autorizzate alla vigilanza occorre che siano innanzitutto iscritte ad una associazione riconosciuta a livello nazionale (Arcicaccia , Federcaccia , Associazione agricoltori , ecc) e devono superare l' esame di abilitazione presso la Regione. Occorre successivamente inoltrare domanda alla Polizia Provinciale che provvede in caso affermativo , al rilascio del decreto. A queste GGVV coordinate dalla Polizia Provinciale vengono assegnati i compiti di vigilanza a seconda del tipo di esame sostenuto , ittico , venatorio , ittico-venatorio ecc. Durante lo svolgimento ricoprono la funzione di Pubblici Uffiali per il settore riconosciuto.

da Scirocco 26/09/2019 15.29

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

No no, i volontari sono e stanno fuori!

da s.g. 26/09/2019 13.27

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Qui si parla di polizia provinciale....la venatoria per capirsi i volontari e' un altro tema

da Alpigino 26/09/2019 10.04

Re:Cct: intesa raggiunta tra Regione Toscana e Polizie provinciali

Chiedo alla CCT di dirci chiaramente attraverso questo sito cosa intendono per GUARDIE VENATORIE VOLoNTARIE e a quali associazioni appartengono , inoltre come ci dobbiamo comportare nel caso che si creino dubbi nel loro controllo. Quanto sarebbe meglio trovarsi di fronte ad una unica istituzione.

da Francesco 25/09/2019 19.57