Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Calendario Venatorio Sicilia 2020 -2021: ecco il testoBuconi incontra Ministro BellanovaPuglia: approvato Calendario Venatorio 2020 2021Calabria: ok al Calendario venatorio Grandi carnivori: Dreosto sollecita le RegioniSicilia, divieto piombo coniglio. Fiocchi scrive a BandieraLiguria, calendario venatorio annullato dal TarPiemonte: approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Emilia R.: la Lega chiede deroga allo storno in pre aperturaFidc Umbria: bene modifiche calendario ma c'è ancora da fareCinghiali Siena. La protesta di EnalcacciaStorno, cosa cambia per la caccia in deroga in ToscanaUmbria modifica calendario. Cacciabili anche moriglione e pavoncellaEmilia R.: Interrogazione su ripartizione territorio di caccia AtcCacciatori sentinelle a tutela della lepre italicaRespinti divieti per la caccia nelle aree umide toscaneCommissariato Atc Bologna 3Caccia Sardegna: il 3 settembre si parteCCT: approvato piano prelievo cervo nei ComprensoriCalendario Marche. Il Tar dà ragione alla RegioneA Macerata posizionati nidi per il germano realeIn Ue nuovo attacco alla caccia dei 5 Stelle su pavoncella e moriglioneCampania: richieste di modifica delle associazioni venatorie Liguria: la Corte Costituzionale boccia un provvedimento già superatoFrancia. La Ministra contro il vischioSicilia, il calendario venatorio in arrivo non piace agli animalistiLaghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del WwfPubblicate integrazioni calendario venatorio LombardiaLazio: Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Abrogata tassa e segnalazione per ricetrasmittentiCinghiale Piemonte: ok a nuova legge in ConsiglioEps Puglia: certezze per i cacciatori pugliesiCCT: continua il confronto con i cacciatori toscaniCalendario Venatorio Marche: caccia fino al 10 febbraioPuglia: le richieste del mondo venatorio sul calendarioMarche cinghiale: la Corte Costituzionale gela gli animalistiPuglia. La Lega protestaGrandi carnivori: apertura della Commissione UeFidc Umbria "giù le mani dalla Zrc San Gregorio"Toscana: non più obbligatorio tesserino digitale per lo stornoUmbria: esame abilitazione venatoria solo orale per il 2020Roberto Vivarelli confermato coordinatore Atc toscani Impugnativa Lombardia. Rolfi "Per Roma non esiste problema cinghiali"Piano Faunistico Marche: Tar respinge sospensiva animalistaCaccia Lombardia: Governo impugna la nuova leggeLiguria, Governo impugna nuove disposizioni sulla cacciaMinistro Bellanova annuncia proposta su fauna selvaticaCaretta: su fauna selvatica la demagogia animalista dei VerdiIl mondo venatorio ricorda e celebra il grande Bruno ModugnoE' battaglia sul calendario venatorio della ToscanaUmbria: in arrivo delibera per moriglione e pavoncellaFidc Umbria: calendario venatorio delude su moriglione e pavoncellaCiao BrunoCaretta: "Ministro Bellanova chiarisca su fauna selvatica"Fidc Umbria: insediata nuova dirigenzaLegge Toscana: guida praticaCaccia cinghiale Umbria: le proposte di Arci CacciaValle d'Aosta. Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021CCT: confronto con la Regione Toscana sulla preaperturaAttacco animalista a Vigevano contro i cacciatoriCaccia in deroga: in Emilia Romagna manca ancora la deliberaFondazione Una cerca proprio AmbassadorPiombo: la Ministra tedesca invita alla mediazioneLa Liguria dice no all'esclusione di pavoncella e moriglioneBelluno. Nuovo Piano per il cervoToscana. Assemblea Cct a CertaldoFidc: I cacciatori sentinelle della salute pubblicaConfagricoltura Toscana. Bene la nuova leggeToscana. Nuova legge sulla caccia, Roberto Salvini: "norma filoanimalista"Verona. Accordo tra caccia e agricolturaSpeciale M&C in ricordo di BanaQuando la caccia fa spettacoloTroppi cinghiali in BasilicataTROFEI LADY PER LE CACCIATRICI

News Caccia

Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità


giovedì 12 settembre 2019
    



Il 10 settembre, 50 membri del Parlamento Europeo di sette diversi gruppi politici hanno promesso il loro sostegno al ripristino dell'intergruppo "Biodiversità, caccia, ruralità". Sin dalla sua prima istituzione nel 1985, questo Intergruppo funge da piattaforma delle principali parti interessate all'interno del Parlamento Europeo, consentendo un rapporto di scambio di punti di vista tra i vari operatori delle categorie interessate.

Alla conferenza "Dialogo sul futuro delle campagne europee", organizzato dalla Federazione europea per la caccia e la conservazione (FACE) e dall'Organizzazione europea dei proprietari terrieri (ELO), sono stati confermati il ruolo fondamentale degli operatori rurali e l'importanza socioeconomica delle loro attività. L'ex presidente dell'Intergruppo, Karl-Heinz Florenz, ha aperto i lavori e ha dato il benvenuto ai deputati, rappresentanti di tutte le principali associazioni di caccia e le organizzazioni di proprietari terrieri europei. Ha sottolineato l'importanza di proseguire l'Intergruppo, che storicamente ha fornito importanti contributi all'agenda politica durante le precedenti legislature.
 


 
Torbjörn Larsson, Presidente di FACE, ha dichiarato: "L'Europa si trova ad affrontare molte sfide riguardanti la biodiversità, l'uso sostenibile del territorio e la gestione della fauna selvatica, nonché i cambiamenti climatici. I cacciatori e gli operatori rurali sono la chiave per l'attuazione di politiche ambientali efficaci. Abbiamo bisogno di una piattaforma per discutere azioni specifiche per preservare la biodiversità e garantire una campagna viva ".

Alain Scriban, Consigliere speciale di ELO, ha dichiarato: "Dobbiamo contribuire a stabilire e mantenere un'agenda ambiziosa per la biodiversità e lo sviluppo rurale. A tale proposito, l'Intergruppo Biodiversità, caccia e ruralita' consentirà un dialogo proficuo tra tutti i partner responsabili. È stata e si è rivelata una piattaforma preziosa, unica a livello europeo. Prevede pressanti questioni multifattoriali e risposte relative alla biodiversità, all'agricoltura, all'ambiente, alla gestione delle risorse naturali e ai cambiamenti climatici in una visione olistica e concreta ".

All'incontro erano presenti Gianluca Dall'Olio, vicepresidente di FACE, Michele Sorrenti direttore scientifico di Federcaccia e Pietro Pietrafesa in rappresentanza della Cabina di regia delle Associazioni venatorie. E i parlamentari: Herbert Dorfmann (EPP Group), Marco Campomenosi, Capo delagazione della Lega al Parlamento Europeo e, sempre per la Lega: Matteo Adinolfi, Andrea Caroppo, Rosanna Conte, Gianantonio Da Re, Francesco Donato, Marco Dreosto, Danilo Oscar Lancini, Antonio Maria Rinaldi, Annalisa Tardino, Alessandra Basso, (Massimo Casanova non era presente ma ha fatto già pervenire la sua adesione). Per Fratelli d'Italia Carlo Fidanza (Capo delagazione), Raffaele Fitto (Co-chairman del gruppo ECR),
Pietro Fiocchi, Raffaele Stancanelli.

Molti altri deputati italiani (non presenti per precedenti impegni) hanno dimostrato, sia a Face sia a ELO, un concreto interesse per la ricostituzione dell'Intergruppo, al quale hanno preso impegno di aderire.   
 
 
 
 

The European Parliament's Intergroup "Biodiversity, Hunting, Countryside", è nato nel 1985 ed è una delle piattaforme parlamentari più antiche e attive, a cui la  FACE - la Federazione europea della associazioni venatorie - ha da subito messo a disposizione sede e segreteria, dal 2004 coadiuvata da ELO, l'Organizzazione europea dei proprietari terrieri.

Si impegna da sempre per la tutela della biodiversità,  il problema dei cambiamenti climatici, la caccia sostenibile, la gestione della fauna selvatica e gli altri usi del suolo. Cacciatori e agricoltori insieme, è questo il suo obiettivo, possono contribuire a preservare l'ambiente. La legislazione dell'UE ha un impatto determinante sulle politiche ambientali degli stati membri, con conseguenze decisive sulla caccia e su chi gestisce il territorio.

L'Intergruppo si occupa delle questioni di cui è competente il Parlamento europeo, in particolare in materia di biodiversità, caccia, gestione della fauna selvatica, silvicoltura, agricoltura e conservazione della natura. Si occupa anche delle questioni che interfacciano  sulle attività socioeconomiche nelle zone rurali.
  Organizza inoltre riunioni periodiche al Parlamento europeo al fine di promuovere  il dialogo fra le parti e, in alcuni casi, decide di adottare posizioni, risoluzioni o raccomandazioni e altri tipi di iniziative.
Nella legislatura 2014-2019, fra i contributi forniti dall'intergruppo ai lavori del Parlamento europeo, degni di nota gli inviti a:

• Proteggere e migliorare la biodiversità
• Promuovere la conservazione della natura e della fauna
• Contribuire alla prosperità economica e sociale delle aree rurali
• sensibilizzare sul contributo di agricoltori, silvicoltori, cacciatori contro la perdita di biodiversità.

L'intergruppo offre un forum per promuovere il ruolo della caccia sostenibile e di altre forme di caccia non dannose alla biodiversità  e per la tutela e l'uso ragionevole di specie selvatiche oggetto di caccia per contribuire a tutelare la biodiversità e lo sviluppo delle aree rurali.

 

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Un simpatico quadretto,che potremmo intitolare ""INUTILITÀ"".

da Stanno ancora ridendo..... 13/09/2019 11.26

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Per me a Bruxelles,qualcuno ci è andato per fare solo presenza,altri invece perchè si faceva una bella gita;mangiava e sopratutto beveva GRATIS(a spese dei propri associati)!!!!!!!

da Fucino Cane 13/09/2019 1.09

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

...Leggendo bene, meglio dare forfait!

da s.g. 12/09/2019 21.15

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Bisogna fare una distinzione tra coloro che ci credono,coloro che partecipano di facciata ed infine di coloro che vogliono prendersi meriti che probabilmente saranno di altri. Comunque buon lavoro a coloro che ci credono e si battono noi.

da Lince che caccia 12/09/2019 20.47

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Bisogna fare una distinzione tra coloro che ci credono,coloro che partecipano di facciata ed infine di coloro che vogliono prendersi meriti che probabilmente saranno di altri. Comunque buon lavoro a coloro che ci credono e si battono noi.

da Lince che caccia 12/09/2019 20.47

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Ci famo seghe con questi

da o no? 12/09/2019 19.47

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

SE son rose fioriranno!!!!! SE INVECE DI ROSE SONO KAKI????????

da Fucino Cane 12/09/2019 17.06