Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
A Pisogne (BS) un concorso per capanniCaccia Futura - Patrizia Andolfi, L'anima gemellaAnuu sul passo: "novembrini sottotono"Piacenza: chiusa anticipatamente caccia alla lepre nell'Atc Pc 2Manifestazione anticaccia Pisa. Cct attiva i propri legali Fidc inizia raccolta ali moriglioneRolfi: Governo riconosca selecontrolloriCaretta: in Veneto serve piano più incisivo sui cinghialiTorbiere Sebino. Da Assessore Rolfi sostegno al presidente cacciatoreMalachini (Lega): Governo ostile a tradizioni lombardeCinghiali in piazzaUNA MISS A CACCIAToscana: emendamento venatorio alla circolazione fuoristradaFedercaccia a fianco degli agricoltoriIL GOVERNO ANNULLA LA DELIBERA LOMBARDA SUI ROCCOLIPER CCT SENTENZA TAR CON LUCI ED OMBRETRAPPOLE ANTI UOMO, MAZZALI PROTESTAToscana: Tar salva caccia alla beccaccia al 31 gennaioToscana. Soddisfazione dalle associazioni venatorieMancato commissariamento Atc Napoli e Benevento. Fidc diffidaBiella, Vassallo e i suoi denunciati dai cacciatoriValle della Canna: riapre la cacciaTorbiere del Sebino. Il nuovo presidente è un cacciatoreRomania, chiusa la caccia ad allodola e altre tre specieCaccia Futura - Emanuele Marchi, di tutto, di piùRimini: sottratti alla caccia 400 ettari sui percorsi fluvialiL'Urca Macerata festeggia Sant'UbertoAnuu: un passo contemporaneoFriuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suinaCostituita in Sicilia Cabina di Regia del mondo venatorioRichiami vivi. Cabina di Regia scrive al GovernoCaccia Futura. Beatrice Raffi: la caccia è rosaProtesta in Abruzzo. "No ai vincoli alle squadre"Valle della Canna. Caccia agli anatidi ancora chiusaNuove cacciatrici si affermano. Paola Battaia, l'arciera friulanaRicattura sul monte PizzocAnuu: L'esasperata tutela della natura fa ridere chi la viveFedercaccia al lavoro sulla comunicazioneAnuu: su caccia Tar in corto circuitoLombardia: modifiche su giornate integrative in appostamentoAbolire la caccia non aiuta la natura. Lettera su Science di 130 scienziati IUCN Toscana: dal 30 ottobre braccata in area non vocataCarni selvatiche nei ristoranti: ecco il manifestoArci Caccia Firenze: dai cinghialai esempi di senso civicoCacciatori investiti mentre soccorrono automobilistaAnuu: un pazzo ottobreUmbria. Gallinella arrostoCaccia Futura. Claudio Bettoni: Cacciatore e calciatoreBaggio: "l'emozione della caccia non è solo lo sparo"Tar Lombardia riforma decreto su giornate integrativeFidc: importante sentenza per la beccaccia in LiguriaGallinella difende la sua proposta: “è lo Stato che deve gestire la fauna”Cct: assemblea regionale per le proposte normativePuglia: Buconi annuncia battaglia su date di chiusuraArci Caccia: in Puglia un successo unitario delle Associazioni VenatorieSequestri da guardie Lac. Fidc Bs "vogliamo vederci chiaro"Capanno vandalizzato. Mazzali "si attivi la Procura"Caccia Futura: Lisa la falconieraLa Regione Toscana potenzia le Polizie provincialiProcura di Roma: Insultare sui social non lede la reputazioneRegione Umbria: nulli i controlli Wwf sui cacciatoriFidc Puglia: Tar non sospende la cacciaA Lodi il primo Congresso nazionale sulla selvagginaNuovo ricorso Lac su giornate integrative LombardiaPiemonte: M5S, "i proprietari terrieri devono poter vietare la caccia"Dalla Spagna una impotante iniziativa per la conservazione della tortoraCaccia Futura. Emidio del Borrello: tutto per la cacciaAnuu: tordi bagnatiTesserino venatorio. Tar Piemonte sospende disposizioniLiguria. Ecco il testo della sentenza del TarSardegna. Appello per la riapertura della caccia al coniglioEscursionisti soccorsi dai cacciatoriPuglia, Buconi "si va a caccia e si continua a lottare nei tribunali"Mai: Tar dà ragione a Regione Liguria su alcuni puntiPuglia, Consiglio di Stato riforma l'ordinanza del TarLiguria, altra decisione del TarRoccoli. L'Anuu protestaSardegna. Niente coniglioPantanelle. Una rara presenzaCaccia Futura. Alice Bianchini. Più rurale di così...Anuu: considerazioni sulla migrazione del tordo bottaccioAbruzzo. Proposta eliminazione delle aree contigueEmilia Romagna: Lega boccia tesserino venatorio digitalePuglia: Tar respinge richiesta sospensiva di VasIn Friuli serrato dibattito sulla modifica alla 157/92Regione Lombardia conferma calendario riduttivoTaricco (PD): in Senato al lavoro su controllo faunistico Proposta Gallinella. Che ne pensano i candidati umbri?Valle della Canna. Lega: "dall'Assessore risposta imbarazzante"Nuovo ricorso in Puglia contro calendario modificatoOsservatorio Fein Arosio: continua l'ottima migrazioneValle della Canna: divieto caccia ridotto a soli uccelli acquaticiIn Lombardia parte il controllo del cormoranoAnuu: la verità verrà a gallaCaccia Futura - Francesco Lionti: di padre in figlioFidc: da forum Coldiretti riflessioni e spunti immediati

News Caccia

Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità


giovedì 12 settembre 2019
    



Il 10 settembre, 50 membri del Parlamento Europeo di sette diversi gruppi politici hanno promesso il loro sostegno al ripristino dell'intergruppo "Biodiversità, caccia, ruralità". Sin dalla sua prima istituzione nel 1985, questo Intergruppo funge da piattaforma delle principali parti interessate all'interno del Parlamento Europeo, consentendo un rapporto di scambio di punti di vista tra i vari operatori delle categorie interessate.

Alla conferenza "Dialogo sul futuro delle campagne europee", organizzato dalla Federazione europea per la caccia e la conservazione (FACE) e dall'Organizzazione europea dei proprietari terrieri (ELO), sono stati confermati il ruolo fondamentale degli operatori rurali e l'importanza socioeconomica delle loro attività. L'ex presidente dell'Intergruppo, Karl-Heinz Florenz, ha aperto i lavori e ha dato il benvenuto ai deputati, rappresentanti di tutte le principali associazioni di caccia e le organizzazioni di proprietari terrieri europei. Ha sottolineato l'importanza di proseguire l'Intergruppo, che storicamente ha fornito importanti contributi all'agenda politica durante le precedenti legislature.
 


 
Torbjörn Larsson, Presidente di FACE, ha dichiarato: "L'Europa si trova ad affrontare molte sfide riguardanti la biodiversità, l'uso sostenibile del territorio e la gestione della fauna selvatica, nonché i cambiamenti climatici. I cacciatori e gli operatori rurali sono la chiave per l'attuazione di politiche ambientali efficaci. Abbiamo bisogno di una piattaforma per discutere azioni specifiche per preservare la biodiversità e garantire una campagna viva ".

Alain Scriban, Consigliere speciale di ELO, ha dichiarato: "Dobbiamo contribuire a stabilire e mantenere un'agenda ambiziosa per la biodiversità e lo sviluppo rurale. A tale proposito, l'Intergruppo Biodiversità, caccia e ruralita' consentirà un dialogo proficuo tra tutti i partner responsabili. È stata e si è rivelata una piattaforma preziosa, unica a livello europeo. Prevede pressanti questioni multifattoriali e risposte relative alla biodiversità, all'agricoltura, all'ambiente, alla gestione delle risorse naturali e ai cambiamenti climatici in una visione olistica e concreta ".

All'incontro erano presenti Gianluca Dall'Olio, vicepresidente di FACE, Michele Sorrenti direttore scientifico di Federcaccia e Pietro Pietrafesa in rappresentanza della Cabina di regia delle Associazioni venatorie. E i parlamentari: Herbert Dorfmann (EPP Group), Marco Campomenosi, Capo delagazione della Lega al Parlamento Europeo e, sempre per la Lega: Matteo Adinolfi, Andrea Caroppo, Rosanna Conte, Gianantonio Da Re, Francesco Donato, Marco Dreosto, Danilo Oscar Lancini, Antonio Maria Rinaldi, Annalisa Tardino, Alessandra Basso, (Massimo Casanova non era presente ma ha fatto già pervenire la sua adesione). Per Fratelli d'Italia Carlo Fidanza (Capo delagazione), Raffaele Fitto (Co-chairman del gruppo ECR),
Pietro Fiocchi, Raffaele Stancanelli.

Molti altri deputati italiani (non presenti per precedenti impegni) hanno dimostrato, sia a Face sia a ELO, un concreto interesse per la ricostituzione dell'Intergruppo, al quale hanno preso impegno di aderire.   
 
 
 
 

The European Parliament's Intergroup "Biodiversity, Hunting, Countryside", è nato nel 1985 ed è una delle piattaforme parlamentari più antiche e attive, a cui la  FACE - la Federazione europea della associazioni venatorie - ha da subito messo a disposizione sede e segreteria, dal 2004 coadiuvata da ELO, l'Organizzazione europea dei proprietari terrieri.

Si impegna da sempre per la tutela della biodiversità,  il problema dei cambiamenti climatici, la caccia sostenibile, la gestione della fauna selvatica e gli altri usi del suolo. Cacciatori e agricoltori insieme, è questo il suo obiettivo, possono contribuire a preservare l'ambiente. La legislazione dell'UE ha un impatto determinante sulle politiche ambientali degli stati membri, con conseguenze decisive sulla caccia e su chi gestisce il territorio.

L'Intergruppo si occupa delle questioni di cui è competente il Parlamento europeo, in particolare in materia di biodiversità, caccia, gestione della fauna selvatica, silvicoltura, agricoltura e conservazione della natura. Si occupa anche delle questioni che interfacciano  sulle attività socioeconomiche nelle zone rurali.
  Organizza inoltre riunioni periodiche al Parlamento europeo al fine di promuovere  il dialogo fra le parti e, in alcuni casi, decide di adottare posizioni, risoluzioni o raccomandazioni e altri tipi di iniziative.
Nella legislatura 2014-2019, fra i contributi forniti dall'intergruppo ai lavori del Parlamento europeo, degni di nota gli inviti a:

• Proteggere e migliorare la biodiversità
• Promuovere la conservazione della natura e della fauna
• Contribuire alla prosperità economica e sociale delle aree rurali
• sensibilizzare sul contributo di agricoltori, silvicoltori, cacciatori contro la perdita di biodiversità.

L'intergruppo offre un forum per promuovere il ruolo della caccia sostenibile e di altre forme di caccia non dannose alla biodiversità  e per la tutela e l'uso ragionevole di specie selvatiche oggetto di caccia per contribuire a tutelare la biodiversità e lo sviluppo delle aree rurali.

 

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Un simpatico quadretto,che potremmo intitolare ""INUTILITÀ"".

da Stanno ancora ridendo..... 13/09/2019 11.26

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Per me a Bruxelles,qualcuno ci è andato per fare solo presenza,altri invece perchè si faceva una bella gita;mangiava e sopratutto beveva GRATIS(a spese dei propri associati)!!!!!!!

da Fucino Cane 13/09/2019 1.09

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

...Leggendo bene, meglio dare forfait!

da s.g. 12/09/2019 21.15

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Bisogna fare una distinzione tra coloro che ci credono,coloro che partecipano di facciata ed infine di coloro che vogliono prendersi meriti che probabilmente saranno di altri. Comunque buon lavoro a coloro che ci credono e si battono noi.

da Lince che caccia 12/09/2019 20.47

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Bisogna fare una distinzione tra coloro che ci credono,coloro che partecipano di facciata ed infine di coloro che vogliono prendersi meriti che probabilmente saranno di altri. Comunque buon lavoro a coloro che ci credono e si battono noi.

da Lince che caccia 12/09/2019 20.47

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

Ci famo seghe con questi

da o no? 12/09/2019 19.47

Re:Bruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità

SE son rose fioriranno!!!!! SE INVECE DI ROSE SONO KAKI????????

da Fucino Cane 12/09/2019 17.06