Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Calendario Venatorio Sicilia 2020 -2021: ecco il testoBuconi incontra Ministro BellanovaPuglia: approvato Calendario Venatorio 2020 2021Calabria: ok al Calendario venatorio Grandi carnivori: Dreosto sollecita le RegioniSicilia, divieto piombo coniglio. Fiocchi scrive a BandieraLiguria, calendario venatorio annullato dal TarPiemonte: approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Emilia R.: la Lega chiede deroga allo storno in pre aperturaFidc Umbria: bene modifiche calendario ma c'è ancora da fareCinghiali Siena. La protesta di EnalcacciaStorno, cosa cambia per la caccia in deroga in ToscanaUmbria modifica calendario. Cacciabili anche moriglione e pavoncellaEmilia R.: Interrogazione su ripartizione territorio di caccia AtcCacciatori sentinelle a tutela della lepre italicaRespinti divieti per la caccia nelle aree umide toscaneCommissariato Atc Bologna 3Caccia Sardegna: il 3 settembre si parteCCT: approvato piano prelievo cervo nei ComprensoriCalendario Marche. Il Tar dà ragione alla RegioneA Macerata posizionati nidi per il germano realeIn Ue nuovo attacco alla caccia dei 5 Stelle su pavoncella e moriglioneCampania: richieste di modifica delle associazioni venatorie Liguria: la Corte Costituzionale boccia un provvedimento già superatoFrancia. La Ministra contro il vischioSicilia, il calendario venatorio in arrivo non piace agli animalistiLaghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del WwfPubblicate integrazioni calendario venatorio LombardiaLazio: Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Abrogata tassa e segnalazione per ricetrasmittentiCinghiale Piemonte: ok a nuova legge in ConsiglioEps Puglia: certezze per i cacciatori pugliesiCCT: continua il confronto con i cacciatori toscaniCalendario Venatorio Marche: caccia fino al 10 febbraioPuglia: le richieste del mondo venatorio sul calendarioMarche cinghiale: la Corte Costituzionale gela gli animalistiPuglia. La Lega protestaGrandi carnivori: apertura della Commissione UeFidc Umbria "giù le mani dalla Zrc San Gregorio"Toscana: non più obbligatorio tesserino digitale per lo stornoUmbria: esame abilitazione venatoria solo orale per il 2020Roberto Vivarelli confermato coordinatore Atc toscani Impugnativa Lombardia. Rolfi "Per Roma non esiste problema cinghiali"Piano Faunistico Marche: Tar respinge sospensiva animalistaCaccia Lombardia: Governo impugna la nuova leggeLiguria, Governo impugna nuove disposizioni sulla cacciaMinistro Bellanova annuncia proposta su fauna selvaticaCaretta: su fauna selvatica la demagogia animalista dei VerdiIl mondo venatorio ricorda e celebra il grande Bruno ModugnoE' battaglia sul calendario venatorio della ToscanaUmbria: in arrivo delibera per moriglione e pavoncellaFidc Umbria: calendario venatorio delude su moriglione e pavoncellaCiao BrunoCaretta: "Ministro Bellanova chiarisca su fauna selvatica"Fidc Umbria: insediata nuova dirigenzaLegge Toscana: guida praticaCaccia cinghiale Umbria: le proposte di Arci CacciaValle d'Aosta. Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021CCT: confronto con la Regione Toscana sulla preaperturaAttacco animalista a Vigevano contro i cacciatoriCaccia in deroga: in Emilia Romagna manca ancora la deliberaFondazione Una cerca proprio AmbassadorPiombo: la Ministra tedesca invita alla mediazioneLa Liguria dice no all'esclusione di pavoncella e moriglioneBelluno. Nuovo Piano per il cervoToscana. Assemblea Cct a CertaldoFidc: I cacciatori sentinelle della salute pubblicaConfagricoltura Toscana. Bene la nuova leggeToscana. Nuova legge sulla caccia, Roberto Salvini: "norma filoanimalista"Verona. Accordo tra caccia e agricolturaSpeciale M&C in ricordo di BanaQuando la caccia fa spettacoloTroppi cinghiali in BasilicataTROFEI LADY PER LE CACCIATRICI

News Caccia

Specie esotiche in declino. FACE aggiorna sulle restrizioni


giovedì 29 agosto 2019
    

Cites
 
A conclusione dei lavori della 18a riunione della Conferenza delle parti della CITES, la FACE (Federazione Europea per la caccia e la conservazione) riepiloga ciò che è stato deciso e approvato dai 181 Paesi membri della Convenzione Internazionale. In stretta collaborazione con il Safari Club International (Fondazione), i membri associati FACE e altre parti interessate, durante molte discussioni hanno rappresentato il prezioso contributo della caccia alla conservazione in tutto il mondo. Ci sono molti esempi, come il modello nordamericano di conservazione della fauna selvatica in generale, a specie specifiche, come il rinoceronte e la giraffa nei paesi dell'Africa meridionale o il Markhor in Asia.

Fagiano di Reeves

La selvaggia popolazione del fagiano di Reeve, endemica della Cina, sta riscontrando problemi. Storicamente, ha sperimentato prelievi insostenibili, ma oggi riceve la più alta forma di protezione in Cina, dove viene vietata la caccia ed il commercio. Durante questa conferenza, il fagiano di Reeve è stato elencato nell'Appendice 2. La limitazione avrà un effetto sugli scambi nel fagiano di Reeve (compresi uova e piume) da o verso l'UE, ma non all'interno del mercato interno dell'UE, dove ci sono alcune popolazioni di questa specie.

Giraffa

Lo stato di conservazione della giraffa è frammentato a causa delle differenze regionali. In generale, le popolazioni dell'Africa meridionale stanno andando bene, dove c'è una caccia ben gestita. Altre popolazioni sono minacciate dall'estinzione, a causa della distruzione dell'habitat, disordini civili e bracconaggio. La giraffa è stata elencata nell'appendice 2 della CITES, dopo una lunga discussione che spazia dalle differenze regionali alla conservazione riuscita. Le parti CITES non hanno accettato un elenco diviso. Un elenco CITES Appendice 2 richiederà ai cacciatori di avere un permesso di esportazione dal paese in cui viene cacciata la giraffa.

Rinoceronte

Riconoscendo il successo di conservazione del rinoceronte nero in Sudafrica e il prezioso ruolo della caccia nella sua conservazione, le parti CITES hanno deciso di modificare la quota per i trofei di caccia per il Sudafrica. Invece di una quota fissa di 5 trofei, il Sudafrica utilizzerà un approccio scientifico per determinare una quota adattativa.

La Namibia ha richiesto un elenco verso il basso dall'appendice 1 all'appendice 2 per la sua popolazione del rinoceronte bianco meridionale. La popolazione in Namibia è cresciuta da 16 animali nel 1975 all'attuale popolazione nazionale di 1037. La maggioranza della popolazione è di proprietà privata. Sebbene si tratti di un chiaro successo di conservazione, che dovrebbe riflettersi nelle appendici CITES, le parti CITES non hanno sostenuto la Namibia. La proposta è stata respinta dopo un voto segreto.
Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:Specie esotiche in declino. FACE aggiorna sulle restrizioni

tra le specie esotiche in estinzione metterei anche i cacciatori italiani.

da aldorin 29/08/2019 19.54

Re:Specie esotiche in declino. FACE aggiorna sulle restrizioni

I miei Complimenti Ego dixit; MAI DISAMINA E' STATA PIU' PRECISA E CENTRATA!!! cordialità

da Fucino Cane 29/08/2019 17.08

Re:Specie esotiche in declino. FACE aggiorna sulle restrizioni

Capisco la necessità di sintesi della Face e l'abbinamento col Safari Club, ma questa conferenza ha detto molto di più. "L'umanità deve rispondere alla crescente crisi di estinzione, trasformando il modo in cui gestiamo gli animali e le piante selvatiche del mondo. Questo modello di fare affari non è più un'opzione” ha detto il capo CITES. Ovvero bisogna modificare il modello mondiale di sviluppo. E per difendere la fauna selvatica occorre coinvolgere le popolazioni locali, inserendone la rappresentanza nel CITES. Come dire, la caccia è uno strumento economico più efficace del protezionismo di stampo occidentale. In più, la Conferenza ha autorizzato l'aumento delle quote per la caccia al trofeo di rinoceronti neri maschi adulti, quasi raddoppiando l'attuale quota di cinque. Insomma, a mio parere, finalmente, si mette in evidenza che la caccia può essere una risorsa sostenibile, mentre il protezionismo fine a se stesso è solo una copertura per continuare a depredare l'ambiente e a negare il futuro alle nuove generazioni e a gra parte del terzo mondo.

da Ego dixit 29/08/2019 16.10