Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
ANCHE IL TAR PUGLIA RESPINGE IL RICORSO ANIMALISTATOSCANA. LA CCT SUONA LA CARICACacciatori sempre più civili. A Modena una sola sanzione all'aperturaCaos in Lombardia sulla Consegna dei tesseriniMoriglione e pavoncella, nuovo ricorso in ToscanaPresidio Animalista a Milano. Fidc scrive ai consiglieriMarche, soddisfazione delle associazioni venatorieTar Marche sospende "solo" caccia a moriglione e pavoncellaCia: a censire la fauna non ci siano solo i cacciatoriCaccia futura. Cristina Ceschel - Ecco a voi la caccia al femminileFedercaccia al convegno Face sui lagomorfiRichiami vivi per caccia colombaccio. Cct chiarisceAbruzzo: nuove restrizioni in vista Modena, atti vandalici su auto di cacciatori Roccoli. In Lombardia presidio animalista e denuncia all'UeEmilia R. chiede a Ispra riconoscimento braccata per controlloAnche Enalcaccia Marche al Tar per la difesa del calendario Butac svela disinformazione su prima giornata di cacciaMarche: caccia in deroga allo storno in altri tre comuniSergio Berlato Presidente Confavi Roccoli. Fidc Lombardia prepara difesa al TarAbruzzo. Arriva parere Ispra su calendario modificatoLombardia: ricorso al Tar contro riapertura roccoliMinistra Bellanova: "mio padre era cacciatore"Caccia Futura. Michele Merola - Per rinnovare nella tradizioneAssociazioni Lombarde: La realtà contro le bugie sulla cacciaFiocchi: novità per la caccia da BruxellesStagione caccia al via. Partono le strumentalizzazioniFein: catturato primo tordo in migrazioneIl futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioniMartani su Radio2 "voglio tagliare le gomme ai cacciatori"Sicilia: in calendario venatorio la caccia al coniglio selvaticoCalendario Puglia: associazioni venatorie preparano difesa al TarRicorsi al Tar. Buone notizie dalla CalabriaFidc Lazio: urge regolamento richiami viviLombardia, approvate riduzioni al carniere Apertura. Arci Caccia scrive al Comandante Cufa CarabinieriBruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e RuralitàDal Senatore Bruzzone un richiamo all'unità dei cacciatoriCalendario Abruzzo, Fidc incontra la Regione Eps Arci Caccia: Abruzzo, peggio la toppa del bucoCaccia Futura. Emanuela Lello, la gendarme con la penna verdeArci Caccia Toscana chiede costituzione cabina di regia Il Piemonte chiede più autonomia sulla cacciaMarche: parte la difesa del calendario venatorioSuccesso per la "Braccata rosa" delle donne FidcArci Caccia Puglia sul ricorso al Tar Abruzzo, ancora incertezzePuglia: Tar anticipa udienza contro Calendario Venatorio La caccia in Lituania, patria del neo Commissario Ue all'AmbientePasso. Prime avvisaglie?Ad Alessandria convegno sul futuro della caccia piemonteseL'Intergruppo Ue Caccia e biodiversità verso la sua ricostituzioneNominati Commissari Ue. Ecco chi va all'Agricoltura e all'AmbienteSolidarietà di Arci Caccia dopo i vandalismiFidc: attacchi degli estremisti non ci fanno pauraCosta compiace i pescatori: approvata immissione specie alieneDa Regione Abruzzo nuova proposta di Calendario VenatorioNuovi imbrattamenti contro le sedi FidcCinghiali, Rolfi "In Lombardia abbattimenti raddoppiati"Animalisti imbrattano sede Federcaccia UmbriaCaccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchiArci Caccia Treviso. Successo per il seminario dedicato al cervoIncidente di caccia e assicurazione. Un chiarimento da FidcCst, Marche: ennesima paralisi della cacciaUNA: Inaugurato capanno di osservazione Bocca d'OmbroneAnlc Marche: su preapertura decisione incomprensibileSospesa di nuovo la caccia in preapertura nelle Marche70 mila persone alla Sagra degli Osei di SacileZipponi nuovo Presidente Fondazione UnaA Empoli la nuova casa comune dei cacciatoriCaccia Futura - Pietro Iacovone. Sempre in prima lineaA Capannoli incontro sull'aggiornamento dei Key ConceptsConfagricoltura Toscana: serve nuovo patto tra cacciatori e agricoltoriPeste suina Sardegna. Rinnovata la collaborazione dei cacciatoriColli Euganei, abbattimenti cinghiali aumentati grazie a selcontrolloriVeneto: legittima partecipazione cacciatori al controllo faunisticoConte bis. Riconfermato Costa. All'Agricoltura va Teresa BellanovaPubblicato lavoro sulla beccaccia con telemetria satellitarePepe: calendarizzare subito Piano Faunistico AbruzzoSicilia, piccoli ritocchi al calendario venatorioGoverno M5S - Pd al via. Gli accordi sull'AmbienteMacerata: processione di San Giuliano, protettore dei cacciatoriBenevento, incontro su gestione faunisticaCaccia futura. "Eccomi, sono Maua"Cacce tradizionali. Ompo al lavoroNuovo calendario Abruzzo? Wwf diffida la RegioneDonati oltre 100 mila euro al Gaslini dai cacciatoriSiena: fondi ai cinghialai per i miglioramenti ambientaliFidc Marche: "non ci faremo piegare dai ricorsi animalisti"Berlato: Regione applichi legge su mobilità venatoriaAnuu: ancora stallo nella migrazioneAbbattimento accertato. I chiarimenti della Regione ToscanaFidc Emilia Romagna risponde ad attacco Enpa Federcaccia incontra il Presidente del Parlamento EuropeoArci Caccia ringrazia la Regione Marche per la preaperturaMarche, ok alla preapertura a colombaccio e corvidiFidc Umbria "mancato parere Ispra diritto sottratto ai cacciatori"Fassini (Arci Caccia): l’Apertura consacra il nostro amore per la naturaUmbria, niente da fare per la preaperturaA Crespina proclamati i campioni degli uccelli canoriMarche, la Regione: "la preapertura si farà"Inizio stagione venatoria. Il saluto del Presidente Fidc BuconiCalabria: proroga per i cacciatori di cinghialiGame Fair. Federcaccia incontra i cacciatoriCalabria, cinghiali "un problema di sicurezza pubblica"Toscana approva accordi reciprocità cacciaTar Sicilia respinge istanza associazioni venatoriePreapertura Umbria: si attende ancora il parere IspraSpecie esotiche in declino. FACE aggiorna sulle restrizioni Preapertura Caccia. CCT: ecco le regole da rispettareFidc: Nasce la settoriale cinghialai dell'Emilia RomagnaAbruzzo. Sospeso Calendario Venatorio 2019 - 2020Arci Caccia Marche: "subito nuovo decreto"Sospesa la preapertura della caccia nelle MarcheIl calendario siciliano piace agli animalistiArci Caccia Toscana: "carniere tortora merito nostro"Toscana: preapertura caccia 1 e 8 settembreUtilizzo richiami caccia. Chiarimenti dalla Regione ToscanaPuglia: modifiche calendario venatorio, colombaccio in preaperturaSardegna: Approvato Calendario Venatorio 2019 - 2020Passo. Il caldo fa la differenzaAssessore Mai all'Enpa: no a reintroduzione cinghialiFucecchio. Fidc Pistoia risponde alle accuse ambientalisteSicilia. La reazione delle Associazioni venatorie Incontro a Fano con i rappresentanti della RegioneLa gestione degli Atc secondo Arci Caccia ToscanaContenimento al Padule di Fucecchio. La Lipu alza la voceSassari: approvati piani controllo cornacchia e cinghialiA Crespina campionato italiano uccelli canoriArosio: catturato primo prispolone in migrazione post nuzialeGuardie venatorie in assemblea a MacerataFiocchi: 5 stelle-Pd e la cacciaArci Caccia e Eps "La caccia, una e indivisibile"Ancora proteste per il calendario venatorio sicilianoDal Friuli una proposta di modifica della 157/92Emergenza cinghiali Roma. Ancora nessun interventoOk definitivo in Molise a Calendario Venatorio 2019 - 2020Sicilia, Bandiera "su calendario venatorio abbiamo fatto il possibile"

News Caccia

La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana


venerdì 23 agosto 2019
    

 
 Arci Caccia Toscana pubblica le proprie proposte presentante nell'ambito della Conferenza Regionale della Caccia svoltasi in giugno a Braccagni, in vista del nuovo Piano Faunistico Venatorio Regionale. Di seguito la parte relativa all'organizzazione degli Atc .

"Al fine di facilitare il funzionamento degli ATC dal punto di vista tecnico proponiamo l’inserimento nella normativa del seguente comma:

Gli ATC redigono programmi annuali di attività avvalendosi per la parte tecnica di professionalità specifiche, che riguardano in particolare:

  1. la ricognizione delle risorse ambientali, delle presenze faunistiche e dei prelievi venatori programmati;
  2.  il miglioramento ambientale volti a favorire, in particolare, l’alimentazione e la riproduzione della piccola selvaggina stanziale e migratoria;
  3. il contenimento dei predatori generalisti (volpe e corvidi)
  4. l’incremento delle popolazioni animali selvatiche;
  5. le attività necessarie ad evitare danni alle produzioni agricole;
  6. le azioni di programmazione ed eventuale limitazione del prelievo venatorio per forme di caccia specifiche.
  7.  la predisposizione di appropriate forme di vigilanza per assicurare comportamenti dei cacciatori rispettosi dei beni e delle attività esercitate sui terreni agricoli.

Gli ATC trasmettono i programmi di cui al comma 1 entro   il mese di febbraio di ogni anno alla Regione, che ne controlla la conformità al P.F.V.R. In caso di difformità, la Regione può richiederne la revisione.

Il suddetto programma dovrà prevedere una serie di azioni che tendano a potenziare e rendere maggiormente efficace la gestione faunistica:

PROPOSTA DI PROGRAMMA ANNUALE DI ATTIVITA’

Redatto dal personale tecnico e approvato in via preliminare dal Comitato dell’ATC e trasmesso alla Regione entro il mese di febbraio deve essere obbligatorio per legge e la Regione deve approvarlo con atto dichiarandone la conformità al PFVR

Deve contenere almeno la previsione delle modalità di attuazione delle seguenti attività:

  1.  monitoraggio delle risorse ambientali, delle presenze faunistiche e dei prelievi venatori programmati;
  2.  miglioramenti ambientali a fini faunistici
  3.  contenimento dei predatori
  4.  ripopolamenti e interventi per l’incremento delle popolazioni animali selvatiche;
  5.  misure volte a scongiurare il ricorso alla pronta caccia.
  6.  prevenzione e indennizzo danni alle produzioni agricole;
  7. programmazione ed eventuale limitazione del prelievo venatorio per forme di caccia specifiche


E’ opportuno che contenga anche:

  1.  Relazione consuntiva delle attività e degli interventi attuati nel precedente anno in materia di miglioramenti ambientali, contenimento dei predatori e prevenzione dei danni alle colture agricole;
  2.  Proposta di istituzione e cartografia delle eventuali ZRC/ZRV di contenute dimensioni e con confini cacciabili;
  3. Programma di attività all’interno delle singole ZRC e ZRV (specie protette, modalità di eventuali forme di caccia ammesse, durata, attività di gestione previste all’interno);
  4. Messa in campo di programmi di gestione volti a facilitare la trasformazione di zrc e zrv in centri di irradiamento di selvaggina naturale e conseguente, una volta arrivati a regime, ad un graduale superamento delle immissioni in zrv, zrc e territorio libero.
  5.  Proposta di articolazione del programma ai fini di una omogeneità di presentazione per tutti gli ATC:
  6. Relazione consuntiva attività anno precedente;
  7. Programma attività anno in corso;
  8. Allegati vari (es. bilancio consuntivo e preventivo, regolamenti interni);



Struttura della relazione consuntiva:

Per ogni specie di interesse gestionale:

    Interventi gestionali (censimenti effettuati e risultati, recinti di ambientamento, attrezzature impiegate, interventi ambientali realizzati a fini alimentari e riproduttivi realizzati relativi alla specie …)
    Interventi di contenimento dei predatori realizzzati
    b) Ripopolamenti effettuati (modalità, quantità, localizzazione)
    c) Andamento del prelievo negli ultimi 5 anni

Per tutte le attività svolte:

    Interventi ambientali (tabella riepilogativa con tipologia, finalità, localizzazione, superficie, specie, contributo erogato, cartografia generale …)
    Interventi di contenimento dei predatori eseguiti

    c) Analisi complessiva dei carnieri
   d) Interventi gestionali (tabella riepilogativa con tipologia, localizzazione e cartografia)
    e) Zone Ripopolamento e Cattura (tabella riepilogativa, per singola zona, delle attività gestionali realizzate
   f) Aree di Rispetto Venatorio (riepilogo, per singola area, delle attività gestionali attuate)
   g) Attività di prevenzione danni (tabella riepilogativa dei materiali e attrezzature distribuiti)
    h) Indennizzo danni (tabella riepilogativa delle domande di danno presentate, delle superfici colpite, delle colture interessate, delle epoche di verifica dei danni, degli indennizzi erogati, delle specie causa di danno)
    g) Attività di vigilanza e volontariato (num. GGVV impiegate, servizi effettuati, volontari impiegati, aree di servizio …)

Struttura del Programma per l’anno in corso

Per ogni specie di interesse gestionale:

    a) Interventi gestionali previsti (tipologia dei censimenti che si intende realizzare, tipologia e localizzazione dei recinti di ambientamento che si intende realizzare e/o gestire, attrezzature che si intende impiegare, interventi di miglioramento ambientale a fini alimentari e riproduttivi previsti relativi alla specie che si intende attuare, interventi di contenimento dei predatori che si intende condurre)
    b) Ripopolamenti previsti (finalità, modalità, quantità, localizzazione)
 

Per tutte le attività da svolgere


1)      Interventi ambientali previsti (finalità, tipologia, localizzazione, superficie, priorità di intervento …)
2)     Interventi di contenimento dei predatori previsti
3)     Interventi gestionali previsti (tipologia e localizzazione)
4)     Zone di Ripopolamento e Cattura previste (cartografia, modalità e attività gestionali previste per singola zona)
5)     Aree di Rispetto previste (cartografia, modalità e attività gestionali previste per singola area)

  • Attività di prevenzione danni (materiali e attrezzature da distribuire e acquistare)
  • Indennizzo danni (valutazione dell’impegno)
  • Attività di vigilanza e volontariato (num. GGVV e volontari da impegnare, organizzazione dei servizi …)


Leggi tutte le news

13 commenti finora...

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

da anonimo 30/08/2019 21.39

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Grazie x il regalo che ci avete fatto x domenica 1settembre. Coglion..........

da Max 30/08/2019 21.35

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Grazie che non ci mandate a caccia. P.S. Mi raccomando quelle poltrone, che non siano scomode. Ladr.............

da Cacciatore spoletino. M. M. 30/08/2019 21.24

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Ogni anno perdono soci ci sarà un motivo ??

da cacciatore Toscano 26/08/2019 14.50

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Già e come mettere un divieto d'accesso in una metropoli stracolma di ingressi. Poi chi mette il cartello alle fine se lo mette nel [email protected]@@ da solo.Ogni riferimento è puramente casuale.

da Il regista della regia 26/08/2019 10.18

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Il problema siamo noi? Certo che si, se ci mettiamo tutti allo stesso piano per scaricarci a vicenda le colpe. Personalmente non la vedo in codesto modo, ma ovviamente, è una mia personale interpretazione. Se proprio debbo addossare una colpa questa rigate solo e soltanto su questa schifosa legge che ci accompagna da trenta anni togliendo a moltissimi di noi un’intera vita di caccia. Vero è che gli italiani sono un popolo scorretto e furfante dove il cacciatore è una parte integrante, ma è altrettanto vero che ci sono anche onesti e disposti a rigare dritti. Ma, se la legge ti permette di essere un furfante, viene da se che ci si comporti come tale ,quando i tuoi diritti vengono calpestati. Se la legge sulla caccia non fosse stata redatta da cialtroni, afferisti, e furbetti da bassifondi, alla voce “forme di caccia” basava fare delle opzioni ,caccia al cinghiale, caccia ai cervidi, caccia agli acquatici, caccia alla piccola stanziale, caccia alla migratoria, caccia da appostamento fisso, dove ognuno di noi sceglieva la caccia di sua preferenza. In conclusione vorrei dire che è pur vero che il cinghialista fa la posta alla beccaccia, che il migratorista spara al fagiano, che il fagianista spara al tordo, che tutti sparano al cervo, però però anche se i controlli sono pochi,non si può rischiare il pda per un’intera stagione di caccia o a vita.

da Fatemi cambiare idea 26/08/2019 3.38

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Non sono cattive proposte. Per i fagiani basterebbe volerli. Con poca spesa, voliere a cielo aperto, no caccia alle femmine, se fossimo gente seria e il comportamento non fosse da cicciai degli anni 50 fagiani ci dovrebbero essere a frotte ovunque.

da Il problema siamo noi 24/08/2019 11.10

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Gli atc sono un fallimento esagerato i ripopoiament idem .e voi ne sostenete ancora la funzione?Correte il rischio di essere ridicoli!Avanti così che presto si smette tutti!

da Francisco 24/08/2019 10.58

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

...questo è quello che succede quando si può dire qualsiasi cosa coscienti che a pagare saranno altri. Tutta questa bella teoria è, allo stato attuale, del tutto impraticabile, insostenibile dal punto di vista economico, è inutile da quello quali/quantitativo , nonché insufficiente a impattare in modo rilevante sul territorio. Gli Atc, anche se usassero TUTTO il loro budget per queste opere avrebbero comunque un risultato simile a quello di una pisciata in mare. L’unico modo per ripristinare la piccola stanziale è imporre coercitivamente al mondo agricolo modalità di utilizzo del territorio compatibile con la biodiversità nel suo complesso e di conseguenza delle specie stanziali che di questo vivono. Tutto il resto è filosofia da 2 centesimi. Ovvero la specializzazione storica di arci caccia....

da Redskin 24/08/2019 10.21

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Gli ATC devo sparire prima di subito, altrimenti è la fine.

da giovanni 23/08/2019 19.33

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Ma voi 2 non andate mai ferie ???? Un vi chetate maiiiii

da Granducato di Toscans 23/08/2019 19.24

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

E fino ad oggi niente sul territorio preso a iosa dalle aree vietate alla caccia e niente ho letto sopra in questa superlativa gestione, non ostante c'e' una sentenza del TAR Campania per la revisione aree parchi. Pace e bene

da Jamesin 23/08/2019 19.14

Re:La gestione degli Atc secondo Arci Caccia Toscana

Ma se queste sono le linee guida da tenere per gestire un ATC in futuro!!! scusate Arci & company; mah allora in Toscana sino ad oggi gli ATC,sono stati e sono gestiti alla pene di segugio???????????

da Fucino Cane 23/08/2019 18.10