Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Arci Caccia e Eps "La caccia, una e indivisibile"Ancora proteste per il calendario venatorio sicilianoDal Friuli una proposta di modifica della 157/92Fiocchi: 5 stelle-Pd e la cacciaEmergenza cinghiali Roma. Ancora nessun interventoOk definitivo in Molise a Calendario Venatorio 2019 - 2020Sicilia, Bandiera "su calendario venatorio abbiamo fatto il possibile"Umbria: Wwf denuncia consiglieri che hanno votato Piano faunisticoSardegna: mozione Piras per pareri tecnici sulla faunaA San Giovanni Val D'Arno assemblea CCT su calendario venatorioIl calendario venatorio siciliano delude le aspettativeIn Spagna caccia già apertaRieti, protesta l'Atc per le limitazioni alla braccata Continua ricerca tortora, grazie a raccolta aliSicilia, proposte modifiche a bozza calendario venatorioAl Game Fair la "Braccata rosa" delle cacciatriciBrescia: preapertura alla cornacchiaUmbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembreFidc Sardegna risponde ad attacco animalistaSardegna, a proposito del Calendario Venatorio Arci Caccia critica approvazione Piano Faunistico UmbriaMentre in Nuova Zelanda...Castel Viscardo (TR). Convegno su habitat, biodiversità e selvaggina stanzialeChiesina Uzzanese (PT). 39° Fiera degli Uccelli Abruzzo. Approvato calendario venatorio 2019/2020L'amministrazione Trump favorevole all'espansione dell'accesso alla cacciaFIDC Pistoia organizza 3 incontri con i cacciatoriCaccia apertura in FranciaPistoia. Corso abilitazione prelievo selettivo Daino-Muflone-CervoLindsay Scott e la struggente natura selvaggia Padule Fucecchio. Al via il controlloSicilia. Arcicaccia protestaCPA, FIDC e UCS- ANLC Sardegna. Incontro con l'AssessoratoFedercaccia. Nominate le prime commissioniLazio. Approvata preapertura caccia tortoraUmbria: approvato Piano Faunistico Venatorio"Una sfida al buonsenso"Sardegna, arriva parere Ispra su Calendario VenatorioArci Caccia L'Aquila: "ad agosto ancora senza calendario venatorio"Crisi di Governo vicina?Ungulati: proposte modifiche da Fidc Forlì CesenaFidc Umbria: no ad aumenti per le squadre dei cinghialaiSalvini chiede sostituzione del Ministro CostaEmilia R. Molinari (Pd): Caccia braccata patrimonio da tutelareConsiglio Ministri impugna legge mobilità venatoria PugliaBerlato: no alle illegittime restrizioni degli Atc sulla cacciaUmbria: approvato in Commissione Piano faunistico VenatorioAbruzzo, calendario ancora da approvare. Wwf pronto a ricorsoVietare la caccia sui fondi privati? In Piemonte è legittimoBruzzone interroga il Ministro Costa sui KCTrento, animalisti ricorrono al Tar contro il calendario venatorioSicilia, partito monitoraggio del coniglio selvaticoLombardia. No della Regione ai tesserini opzione cacciaToscana, ok a Piani cervo, daino e mufloneFedercaccia Umbra, Giovanni Selvi neopresidenteRichiami vivi. Fidc Lombardia "inaccettabili dichiarazioni Lac"Lega Emilia Romagna: "braccata a rischio" Molise, ok calendario venatorio in CommissioneUmbria: stagione venatoria a rischioLa festa del cacciatore dell'Anuu PC aiuta l'ospedale pediatricoCalendario venatorio Lombardia: pubblicate le integrazioniColombaccio, cabina di regia scrive agli AtcPescia (PT), premiazione fiera uccelliStorno: in Puglia ok del comitato faunistico sulla derogaLiguria: ricorso animalista contro calendario venatorio Rappresentanza Atc. Tar Piemonte respinge ricorso FidcFiocchi: "bene roccoli Lombardia, continua lavoro in Europa"Richiami vivi, Anuu: il buonsenso in LombardiaMazzali: "buon lavoro della Regione sui roccoli"Massardi: riapertura roccoli grande vittoria dei cacciatoriRolfi annuncia riapertura roccoli LombardiaCaccia, questione di eticaCalendario venatorio Molise, ecco le dateFormigine. Protesta per aggressione animalistaTar Piemonte respinge ricorsi contro calendari venatoriBerlato torna alla guida dell'Associazione Cacciatori VenetiApprovato calendario venatorio Valle d'AostaCpa Lombardia: fumata nera sulle derogheDdl Proteggi Animali verso testo unificatoMilano, il cartellino della discordiaVentavoli presidente Consorzio Bonifica Basso ValdarnoApprovato Calendario Venatorio 2019 - 2020 in CalabriaBasilicata: approvato calendario venatorio 2019 - 2020CCT: A Capannoli argomenti per un lavoro comuneMarche: Approvata caccia in deroga allo stornoBuconi plaude ad accordo Coldiretti - Fidc VenetoMoriglione e pavoncella. Plauso di Fidc alle RegioniFiumani (CPA) "Feltri venga a conoscere i cacciatori"Calendari venatori ancora in alto mareLombardia, il punto di Rolfi sul controllo dei cinghialiFidc ribadisce: "l'842 non si tocca!"Cassazione conferma condanna Lac per controlli su cacciatoriColdiretti Umbria chiede varo immediato Piano FaunisticoLa caccia corre sui socialBruzzone a Ministro Tria: ridurre Iva selvaggina da allevamentoCalendario Venatorio Toscana e specifiche provinciali. La deliberaDa Casalguidi il punto sulla difesa della caccia toscanaMarche: Giunta adotta Piano Faunistico Venatorio Umbria, sblocco Piano Faunistico salverà preapertura

News Caccia

Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori


venerdì 19 luglio 2019
    

 “Siamo lieti che la Corte Costituzionale abbia riconosciuto agli enti locali il potere di adottare provvedimenti in materia di gestione di fauna selvatica. Adesso siamo pronti ad un passo ulteriore: abbiamo chiesto un incontro all’Anci Veneto, per studiare assieme ai sindaci le misure più efficaci per intervenire nelle more della modifica della legge”. Gianmichele Passarini, presidente di Cia Agricoltori Italiani Veneto, interviene così nel dibattito sui grandi carnivori.

“E’ inutile gridare ‘al lupo al lupo’ senza intervenire. È un bene che finalmente anche le altre associazioni agricole sposino la necessità di modificare la legge 157/92 sulla fauna selvatica. Già a maggio scorso - ricorda Passarini - avevamo consegnato alla Regione del Veneto la nostra proposta di modifica della legge, ormai datata e inadeguata, e così è avvenuto anche a livello nazionale. Il concetto base è quello di sostituire il concetto di “protezione” con quello di “gestione”.
 
Passarini invita inoltre a distinguere “le attività di gestione della fauna selvatica da quelle dell’attività di caccia, proprio nei giorni in cui è stato approvato il calendario venatorio”. “La gestione della fauna selvatica e l’attività venatoria hanno evidentemente delle connessioni tra loro, ma si tratta di due aspetti profondamente distinti: di carattere generale di governo del territorio il primo, e specifico, ludico-ricreativo il secondo. Questa distinzione deve essere presente e caratterizzare la programmazione e la gestione del sistema”, spiega.

Il presidente Cia richiama ancora la proposta di legge presentata un paio di mesi fa: “Le attività di controllo della fauna selvatica non possono essere delegate all’attività venatoria. Il controllo delle specie in eccesso deve rappresentare un’azione prioritaria nella programmazione faunistica, mettendo in campo tutti gli strumenti preventivi e operativi necessari, anche con strumenti di emergenza e di pronto intervento. Il controllo, anche quando prevede l’abbattimento selettivo dei selvatici, deve essere svolto prioritariamente da personale pubblico e/o dagli addetti della vigilanza venatoria, oltre che dall’azione ordinaria della caccia selettiva”.

Leggi tutte le news

10 commenti finora...

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

Anche se passa una minima parte noi ce lo prendiamo in quel posto.come sempre ora vedremo chi sta con noi

da Roby 30/07/2019 11.41

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

""L'effetto della sentenza della Consulta è solo un palliativo momentaneo per risolvere alcune emergenze legate a pochi casi problematici"" mamma mia e quindi bekea per lei abbattere lupi e orsi pericolosi per l'uomo o che continuamente attacchino greggi o bovini e' un palliativo ? parli con i suoi conterranei veneti del baldo e della lessinia ..vedra che palliativi le rispondono..dica la verita in veneto non avete fatto niente e adesso volete sminuire l'alto adige ...che tra poco fara partire dei palliativi da canne rigate....toto diceva ...ma mi faccia il piacere...rivolto all'onorevole trombetta

da palliativo 22/07/2019 17.48

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

C'è un fattore che non viene mai nominato e che è di competenza degli incapaci dell'Ispra,stabilire con rigore scientifico se questi lupi isolati o branchi sono geneticamente dei lupi o se sono degli ibridi e in che percentuale. La legge europea tutela il lupo nella sua purezza genetica, ma non gli ibridi che vanno eradicati per non contaminare la purezza della razza.Questa è un utopia che il ministro ordini e finanzi questa ricerca e non ammetterà mai che ci siano gruppi o soggetti di ibrido di lupo.Quindi credo impossibile che si arrivi ad un piano nazionale di controllo del lupo in tempi brevi. L'effetto della sentenza della Consulta è solo un palliativo momentaneo per risolvere alcune emergenze legate a pochi casi problematici di predazioni da lupi od orsi.Quindi non so quale spazi legislativo potranno avere le varie Regioni per risolvere parzialmente il problema legato ai grandi predatori.

da Bekea 22/07/2019 16.42

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

Presidente passarinii cosa c'entra la 157 con l'abbattimento dei lupi in eccesso che predano gli animali da reddito ed i cani ...? Cosa crede che le poche guardia caccia rimaste senza la collaborazione dei cacciatori riescano ad effettuare gli eventuali prelievi ? ma come.. per fare i recinti di prevenzione per i danni da parte degli ungulati vanno i cacciatori per sparare ad un lupo serve un ufficiale di polizia giudiziaria....passarmi io credo che lei potrebbe avere le idee non chiare ...tra l'altro se arriverà la possibilità di riduzione del numero dei lupi tutti in Italia dovranno ringraziare l'alto Adige ..... Cosa hanno fatto di concreto le associazioni di agricoltori venete per gli allevatori della lessinia ridotti allo stremo per gli attacchi ....? Non le chiedo cosa ha fatto per eliminare i glifosati cancerogeni........

da Il segugista 22/07/2019 0.20

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

Per dare Cesare quel che è di Cesare;il paoco del Gran Paradiso fu istituito da Vittorio Emanuele III,dopo che i Savoia loro riserva di caccia,lo avevano quasi svuotato,la bonifica dell'agro pontino fù iniziata dai vari Papi,infatti Nettuno era una colonia penale pontificia,poi finito da Mussolini,tutti gli enti e benefici a favore degli operai erano proposte socialiste poi portate a termine da Mussolini che era socialista,che abbiano fatte delle cose giuste in quel periodo,fu anche la cassa integrazione guadagni,cosa giustissima ma che ne hanno approfittato ancora oggi aziende che forse non la meritano,(Fiat docet)

da Fucino Cane 20/07/2019 15.18

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

Ii Fascismo stabilì le assicurazioni obbligatorie per le malattie professionali e per gli infortuni sul lavoro, l'assistenza ospedaliera per i poveri, la settima lavorativa di 40 ore, l'assistenza per la maternità e l'infanzia, gli assegni familiari, la pensione, la liquidazione, l'Inam, la tredicesima, la legge sul gratuito patrocinio, l'Ente protezione animali, la Corte di Cassazione, l'Istat, il Parco del Gran Paradiso, quello dello Stelvio e quello d'Abruzzo, Cinecittà, il Maggio musicale fiorentino, la Mostra del Cinema di Venezia. Per non parlare poi della legge sulla bonifica integrale (n.3134) nota come legge Mussolini, che oltre alla bonifica dei territori paludosi, prevedeva anche all’intensificazione produttiva e alle nuove colture e costruzione di nuovi borghi nelle zone nord-est sulla costa adriatica al delta del po’  e al centro della penisola lungo il Tirreno fino alla Campania Maremma Toscana, Agro Romano, Paludi Pontine. Di tutto questo tutt’oggi anche i compagni ne usufruiscono non credi CANE FUCINO ? Invece senza il fascismo abbiamo oggi istituti previdenziali quasi falliti e ammortizzatori sociali a GO GO. Assistenza malattie e infanzia se non vai a pagamento crepi. Medici furbetti del cartellino. Ospedali con formiche e scarafaggi. La tredicesima svuotata dalle tasse insieme alla busta paga. La protezione animali che fa la caccia ai cacciatori. Droghe furti sparatorie omicidi stupri all'ordine del giorno. Giustizia Quale? maremma maiala

da Rinsavisci cane 20/07/2019 13.23

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

lart 842 del c,c,fu introdotto nel 1939 su parere di Mussolini(l'unica cosa ben fatta a favore del popolo) contro lo strapotere dei latifondisti, conti,marchesi,principi,baroni,ecc; OGGI VOLER FAR ABOLIRE QUESTO ARTICOLO SAREBBE PROPRIO DA DEMENTI!!!

da Fucino Cane 19/07/2019 23.28

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

PREVIO PARERE ISPRA. QUINDI NIENTE ABBATTIMENTI. E SE MODIFICANO LA 157 O ABOLISCONO L’842 SI SMETTE.

da Mino 19/07/2019 16.57

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

Fucino, forse non hai capito, la Cia, in strana simbiosi con Confagricoltura (ma anche Coldiretti comincia a pencolare) mira all'abrogazione dell'842 e a privatizzare la caccia. C'è ancora gente fra noi che ci spera. Sarà la soluzione? In ogni caso, quando anche in passato si è tentato - fallendo - di cambiare la 157, questa aspettativa ritornava fuori alla grande.

da occhio all'842 19/07/2019 16.39

Re:Cia Veneto: bene decisione Consulta su grandi carnivori

Questa è una buona notizia,speriamo che adesso si riesca a cambiare anche la 157/92!!!

da Fucino Cane 19/07/2019 16.27