Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Debutto all'insegna della solidarietà per le FedercacciatriciCommissione Ue: no alle catture con le retiBrescia, raid contro capanni. Rolfi "stop animalismo radicale"Piemonte: mezzi motorizzati per facilitare i cinghialaiValle della Canna. Bocciato emendamento PompignoliParco Monti Livornesi. No a ulteriori divieti di cacciaToscana, Fassini invita all'unita'Arci Caccia chiede accordi interscambio cacciatori tra Veneto e ToscanaMarche: soddisfazione da Fidc e AnlcSentenza Consulta: legittima annotazione ad abbattimento accertatoAl Parlamento Ue interrogazione della Lega sui richiami viviLegge bilancio, animalisti contro proposta Pd contenimento faunaToscana: al via campagna sulla sicurezza a cacciaLodi: ricorso contro piano abbattimento volpiGiornata del suolo, i cacciatori in prima lineaPavoncella: Fidc chiede aiuto ai cacciatoriLa Libera Caccia dona defibrillatore all'asilo di MontespertoliNasce il Coordinamento nazionale cacciatrici FidcCacciatrice a 104 anniAnuu: Impugnativa richiami vivi, un impegno che si fa attendereLangone: cacciatori perseguitati Anuu: il periodo migratorio sta terminandoToscana: 5 associazioni riunite in una cabina di regiaIn Commissione stralciata proposta Gallinella sulla fauna selvaticaToscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"A Roma la 58a Assemblea nazionale FedercacciaSelvaggina: Animalisti contro il Ministero della SaluteIl M5S ritira la proposta Gallinella sul controllo faunisticoMazzali: novità su capanni, inanellamenti e semplificazioni per i cacciatoriToscana: il Consigliere Salvini protestaRimini. Rimane il divieto di caccia sul fiume MarecchiaContenimento faunistico e filiera: le proposte alla FinanziariaCaccia Futura. Moira, i fucili, i caniBocciato bilancio dell'Atc Bo3. Cinghialai in subbuglioA Ferrara presentato Progetto Life PerdixCacciatrice star di Instagram attaccata dagli animalistiSpagna. I cacciatori rivendicano ruolo della caccia compatibileLombardia: approvate alcune novità per i cacciatoriAtc Siena: "mancano soldi per i danni. Superare gestione ATC"KC: l'Italia dovrà giustificare le sue anomalieKC, le ultime da Bruxelles. Si va al documento finaleSpagna. Misure urgenti per la tortoraTroppa neve, cacciatori interrompono caccia al cervoToscana, consigliere Salvini "rischio pesanti limitazioni"Cinghiali: Ministra Bellanova sollecita Costa su modifica 157/92Laguna Orbetello: protestano anche Lipu e Italia NostraSentenza Tar: gli Atc e le funzioni pubblicheStrage Valle della Canna. Direttrice Parco critica i cacciatoriDivieto piombo: decisione rimandataBruzzone in Senato: "stop estremismo animalista del Ministro Costa"Cct: procede revisione legge regionale, no a provvedimenti stralcioFidc Emilia Romagna "fantasiosi attacchi animalisti"Toscana "Colpo di mano su istituti privati"Toscana: approvata legge su contenimento ungulati nelle aree urbanePonteranica (BG), il sindaco vuole vietare la caccia in battutaStorni, chiarimento dalla Regione ToscanaAtc Unico Brescia, chiusa caccia alla lepreCaccia Futura. Pietro Vismara: apprendista dirigenteNominati Commissari Atc Benevento e NapoliPAC: I cacciatori europei chiedono "maggiori ambizioni ambientali"Controlli venatori. Wwf Perugia filma i cacciatoriFidc: marcate nuove cesene per progetto satellitareBologna: aggiornamento per 80 capisquadraPuglia. ArciCaccia auspica collaborazioneFauna selvatica, Governo tergiversaMacron e il "patto segreto" con i cacciatoriFidc Umbria, nuove richieste per la caccia alla RegionePiacenza: chiusura anticipata anche per pernici e starneFiocchi: l'Ue vuole vietare il piombo. Associazioni pronte a mobilitarsiNorme tassidermia Liguria. Consulta respinge ricorso Una: soluzioni sostenibili per l'emergenza fauna selvaticaFiliera selvaggina: Arci Caccia si appella alle forze politicheToscana: comunicazione storni abbattuti entro il 20 novembreAudizioni Valle della Canna. Pompignoli "scarico di responsabilità"Toscana: arrivano le guardie venatorie Cia Campania: ok a prelievo selettivo cinghiale in aree criticheCCT dice no ai Rangers a pagamento contro i cinghialiTaricco: filiera selvaggina sì ma da controllo faunisticoInterrogazione PD: su cinghiali serve analisi attuazione 157/92Educare gli anticaccia violenti si puòTroppi cinghiali? Per CIA la soluzione non sono i cacciatoriM5S affossa proposta commercializzazione carne selvaggina cacciataA Pisogne (BS) un concorso per capanniCaccia Futura - Patrizia Andolfi, L'anima gemellaAnuu sul passo: "novembrini sottotono"Piacenza: chiusa anticipatamente caccia alla lepre nell'Atc Pc 2Manifestazione anticaccia Pisa. Cct attiva i propri legali Fidc inizia raccolta ali moriglioneRolfi: Governo riconosca selecontrolloriCaretta: in Veneto serve piano più incisivo sui cinghialiTorbiere Sebino. Da Assessore Rolfi sostegno al presidente cacciatoreMalachini (Lega): Governo ostile a tradizioni lombarde

News Caccia

Calabria. Approvato nuovo piano di selezione cinghiali


martedì 9 luglio 2019
    

 
 
Nei giorni scorsi, l'Ispra, l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale, ossia l'organo tecnico del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, ha approvato la proroga del piano di selezione dei cinghiali sul territorio regionale calabrese, fissando la nuova scadenza al prossimo mese di dicembre (la precedente era ad agosto) ed ha accettato la proposta di aumentare il numero di capi da abbattere da 500 a 3.400.

"Un risultato molto importante, il massimo che, allo stato attuale, potevamo ottenere come Regione -ha affermato il Consigliere regionale delegato all'Agricoltura Mauro D'Acri - ma ci rendiamo conto che assolutamente non basta per fronteggiare un problema che è diventato una seria emergenza nel territorio calabrese e non solo. Anche se in circa tre mesi di attività abbiamo abbattuto circa 500 capi, esattamente come previsto dal piano di selezione in vigore, dei quali circa il 60% sotto l'anno di età, come strettamente indicato dalla normativa e abbiamo raggiunto l'obiettivo ancor prima della scadenza del piano che era fissata ad agosto -ha sottolineato il Consigliere -.siamo consapevoli che tali interventi rischiano di essere un palliativo rispetto alle dimensioni che ha assunto un problema che sta causando, quotidianamente, gravi problemi economici al settore agricolo e sempre maggiori pericoli per la sicurezza delle persone e alle cose. Anche se, data la legislazione attuale, quanto messo in campo rappresenta il massimo delle azioni che può mettere in atto il Dipartimento si tratta, tuttavia, di interventi necessari ma non sufficienti. Bisogna intervenire immediatamente per rivedere la vigente Legge Quadro 157/92, per la quale le possibilità di selezione sono molto restrittive. Solo modificando la Legge 157 potremo finalmente aggiornare anche la Legge regionale, la 9/96, ed adeguarla alle caratteristiche della nostra regione. Già nelle scorsa settimana, nel corso di un incontro con il Ministro Centinaio, assieme a tutti agli Assessori delle altre Regioni, abbiamo chiesto in incontro urgente con il Ministro dell'Ambiente per affrontare quelli che sono i vincoli imposti dalla legislazione attuale e che non consentono di affrontare compiutamente il problema, non solo dei cinghiali, ma di tutta la fauna selvatica. Nei prossimi giorni è mia intenzione risollecitare l'incontro. Pur essendo consapevole che il problema riveste molteplici aspetti: ambientali, venatori ed economici di non facile soluzione sono altresì convinto – conclude D' Acri -.che per la dimensione dello stesso si è in presenza di un forte sbilanciamento non più sopportabile. Si tratta di uno squilibrio, dato dalla sovrappopolazione, che provoca notevoli danni economici, specie nelle aree interne sempre più fragili, ad un settore vitale per la Calabria quale quello agricolo e che, pertanto, bisogna ritrovare in tempi rapidi il giusto equilibrio."

Nel nuovo piano di selezione, comunica il Dipartimento regionale, è stato concordato di inserire anche il territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria: in sostanza il nuovo piano interesserà tutto il territorio regionale, per una superficie agro-silvo-pastorale complessiva di 228.580 ettari, per un totale di circa 130 Comuni appartenenti a tutte e cinque le province.

"Abbiamo redatto questo piano per soddisfare tutte le richieste del mondo agricolo, dei Sindaci e delle altre istituzioni, al fine di salvaguardare l'incolumità dei cittadini calabresi, ma anche le attività produttive - ha dichiarato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari Giacomo Giovinazzo - Per parte nostra stiamo cercando di intervenire per semplificare al massimo le procedure burocratiche di attivazione della selezione, nonché per allargare i periodi di attività venatoria, da affiancare alla selezione. Una delle novità più importanti è il fatto che ci siamo adoperati per assegnare un selettore ad ogni azienda agricola che ha fatto o farà richiesta di supporto. Una sorta di pronto intervento, insomma, che abbiamo già sperimentato col vecchio piano, e che vuole rappresentare una sicurezza per gli agricoltori calabresi. A giorni sarà repertato e pubblicato il decreto di proroga –ha concluso Giovinazzo- e saremo operativi con il nuovo piano. Nel frattempo continuiamo a lavorare con il precedente, consapevoli di aver fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità per la questione cinghiali, nonostante la normativa vigente sia decisamente obsoleta".

Leggi tutte le news

1 commenti finora...

Re:Calabria. Approvato nuovo piano di selezione cinghiali

Bene amici calabresi questa per me è una buona notizia!!!

da Fucino Cane 09/07/2019 11.06