Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
CAMPANIA. L'ELENCO DEGLI AMMESSI NEGLI ATCEMILIA ROMAGNA. ASSEGNAZIONE ESTIVA PER IL CAPRIOLOPAVONCELLA E MORIGLIONE. FEDERCACCIA PROTESTACaretta: da Ministro Costa ennesimo atto ostile alla cacciaAbruzzo: Consulta venatoria si riunisce sul Calendario 2020- 2021Lombardia. Formazione per il cinghialeDa Ministero Ambiente nuovo atto contro i cacciatoriMolise, parte caccia di selezione al cinghialeToscana. Il piano per il cinghialeAnimalisti Piemonte: accolto ricorso su Calendario venatorioCorona: nelle scuole siano i cacciatori ad insegnare il contatto con la naturaCaretta: eccessiva presenza fauna, intervenga Ministro BellanovaCCT: pubblicata delibera caccia di selezione caprioloLombardia: ok a modifiche legge caccia. Il commento di Fidc La Lipu vuole collegare la caccia al bracconaggioMazzali: ok a Odg su ospitalità cacciatori da fuori regioneUmbria: I cacciatori di cinghiale uniti contro il Covid-19Toscana: parte la selezione al caprioloFiocchi, strategia Farm to Folk Ue valorizzi la selvagginaLombardia, per M5S incostituzionale norma sui visori notturniArchiviato Eu Pilot bracconaggioLombardia: giubbino alta visibilità obbligatorio anche per la stanzialeFace: ottimo Farm to ForkPisa. Controllo corvidi ok all'IspraI cacciatori europei determinanti per la biodiversitàFondazione Una e tutela della BiodiversitàLombardia. Rolfi "attendiamo via libera a caccia di selezione e visori notturni"Toscana. Ecco il calendario venatorioLombardia. Mazzali "respinte pregiudiziali contro la caccia"Covid 19 e buone pratiche a cacciaPiemonte. Riparte la caccia di selezioneA Catania i cacciatori con la protezione civileFidc: su Manifesto FACE Biodiversità un altro passo avantiCCT: "si torna a caccia! Approvato calendario venatorio"Cinghiali Bologna: Botta e risposta con la Città MetropolitanaBraccata. Fra vergini e smemoratiFace cerca collaboratoriFace. I cacciatori con la ricercaStorno in deroga. La Toscana ha messo il turboBraccata. E' gazzarra dopo la lettera di LegambienteFedercaccia Emilia R.: “La caccia è attività motoria”Cinghiali. La Calabria ha un pianoLegambiente attacca la braccata. Fidc protestaLombardia. Chiarimenti in corso d'operaToscana verso il Calendario Venatorio. CCT: "Ottimo risultato"Toscana: nuova leadership ItalcacciaFrancia: record di beccacce inanellateUSA. 900 mila ettari riaperti alla cacciaFidc Perugia. Ingiusto pagare i danni dei cinghialiAnlc Lombardia: bene selezione caprioloToscana. Si ricomincia con i controlli e i prelieviFidc Umbria: no ad aumento tasse AtcToscana. Si chiede di ripartire con gli esamiAssessore Mammi (Emilia R.): priorità al controllo del cinghialeMolise: Tar respinge richiesta sospensione cacciaIl "Capanno" del GranducaCaccia. Importanti novità in LiguriaProcede monitoraggio su ceseneCalabria. Prima mossa sul calendarioPiombo: richiesta di chiarimenti dal Presidente della Face Emilia Romagna: ecco il calendario venatorioEmilia Romagna. Impazza la polemicaCabina regia mondo venatorio: Far ripartire attività venatoria e controlloPompignoli (Lega): "sospendere il pagamento della quota di iscrizione agli Atc"Morassut (MinAmbiente) rende onore al cuore dei cacciatori

News Caccia

Cinghiali, Rolfi: servono risposte


giovedì 23 maggio 2019
    

 
 
“I cinghiali continuano a essere un problema in tutta la Lombardia. A Lodi hanno già causato un morto. La visione ideologica e anticaccia del ministero dell’Ambiente si sta rivelando dannosa”. Lo ha detto l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi in merito ai problemi generati dalla presenza di cinghiali in Lombardia.

"La situazione rischia di andare fuori controllo - sostiene Rolfi - a causa di leggi anacronistiche. Sono pronto ad accompagnare a Roma gli agricoltori e i cacciatori lombardi per chiedere al ministero di muoversi. Servirebbe una mobilitazione corale di tutte le regioni insieme al mondo agricolo. L'attività di contenimento effettuata dai cacciatori è necessaria per tutelare la sicurezza delle coltivazioni agricole e anche delle persone, visti i danni generati dei cinghiali. Serve cambiare la legge 157, prevedendo espressamente la figura del cacciatore come operatore volontario, ossia una figura formata che si mette a disposizione delle polizie provinciale per contenere la diffusione di questa specie. I cacciatori svolgono un servizio gratuito alla collettività, visto che l'attività di contenimento dei pochi agenti di polizia provinciale rimasti risulta insufficiente”.

“Ha ragione il ministro Centinaio: bisogna riportare la competenza sulla caccia al Ministero dell’Agricoltura. Avremmo così una visione più pragmatica e concreta dei problemi” conclude Rolfi.

 
Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:Cinghiali, Rolfi: servono risposte

Non ho gli strumenti per confutare o dati espressi. Noto pero' che per alcuni Comuni sia piu' una risorsa che un problema...visti i costi per l'abbattimento da selezione applicati.

da Marco Umberto Fiore 24/05/2019 17.45

Re:Cinghiali, Rolfi: servono risposte

Caro assessore sino a che lei in regione Lombardia;ascolta i consigli dati dai consigliori FIDC; i frutti saranno sempre più scarsi!!! cordialità

da Fucino Cane 24/05/2019 14.29

Re:Cinghiali, Rolfi: servono risposte

E il problema politici chi lo risolve???? Fa più male la politica con le sue leggi all'ambiente di orde di cinghiali affamati.

da A.l. 24/05/2019 12.37

Re:Cinghiali, Rolfi: servono risposte

I leghisti, come tutti, sulla caccia masticano fuffa. Ma volendo cogliere l'opportunità, se ci sarà un rimpasto dopo le europee a vantaggio della Lega, prima cosa mandare a casa Costa e il suo suggeritore Mamone Capria, presidente della LIPU. Poi modificare la 157 affinchè sia più efficace nei controlli, dando responsabilità maggiori ai cacciatori. Implicitamente modificando anche la 394 (legge sui parchi). E, insieme, non disgiunto, ma insieme, ripristinare quelle ingiuste punizioni che riguardano l'elenco delle specie cacciabili (facendo anche pressioni in Europa) e le nostre forma tradizionali di caccia. Che non significa recuperare i bruciasiepi (gioia dei cartucciai), dio ce ne guardi, ma una cultura che ancora esiste e che potrebbe essere messa a servizio della ricerca. Invece di dare incarichi remunerati a quelli della LIPU.

da Mezzacapa 24/05/2019 11.13

Re:Cinghiali, Rolfi: servono risposte

Caro Rolfi ma Costa e' un vs alleato di di governo lo avete votato voi come ministro ma a chi pensate di darla a bere,in altre regioni i contenimenti e gli abbattimente delle specie invasive continuano a farli in Lombardia solo promesse. Comunque voglio rimarcare che siete alleati con i 5 Stelle animalisti della peggior specie.

da LUCA BG 24/05/2019 10.44

Re:Cinghiali, Rolfi: servono risposte

Caro Rolfi ma Costa e' un vs alleato di di governo lo avete votato voi come ministro ma a chi pensate di darla a bere,in altre regioni i contenimenti e gli abbattimente delle specie invasive continuano a farli in Lombardia solo promesse. Comunque voglio rimarcare che siete alleati con i 5 Stelle animalisti della peggior specie.

da LUCA BG 24/05/2019 10.44

Re:Cinghiali, Rolfi: servono risposte

Credo che tu abbia già detto tutto...!

da Pippo 24/05/2019 9.41

Re:Cinghiali, Rolfi: servono risposte

Rolfi una volta di più dimostra di essere inadeguato ed incompetente,giusto in grado di elargire propaganda spiccia.La 157/92 descrive con precisione di chi sia il compito delle azioni di controllo e contenimento.I cacciatori ,non sono al servizio dei politicanti ed ancor meno degli agricoltori.cosi come il controllo non è caccia.Rolfi se vuole fare il contenimento non ha altro da fare che applicare la legge che c'è e per cui come politico è inadempiente.Vuole levare di torno i cinghiali,bene stanzi e fondi per assumere agenti della polizia provinciale delle città metropolitane e delle provincie ,e li mandi ad abbattere i cinghiali o altre specie invasive come la legge stabilisce.Ogni giorno che passa riesce solo ad elargire puttanate come quella di inviare le lettere per le richieste in deroga come legge stabilisce ad ispra le vuole inviare alla presidenza del consiglio,che essendo materia non di sua competenza gli rispondera' che è una capra e che ha sbagliato indirizzo ed alla fine con la scusa che sarà fuori tempo massimo per fare la richiesta a chi di dovere tenterà di scaricare le colpe della inettitudine verso il governo o ispra.

da Il nuovo zelig 23/05/2019 19.59