Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fidc Piemonte. Primo incontro con l'Assessore ProtopapaViezzi rieletto alla guida di Fidc FriuliE se non ci fossero i cacciatori?Parlamento Ue. Berlato in codaLa Libera Caccia compie 60 anniCoordinamento Campania commenta ultime novitàFidc, prosegue raccolta dati con i diari di cacciaBrescia, aperta la caccia di selezione al cinghialeSardegna. Ok dal Comitato faunistico al Calendario venatorioPiemonte: in approvazione piani ungulatiPolemiche in Puglia sulla mobilità venatoriaVeneto sollecita riforma 157 "stop alla crescita delle specie nocive"Droni in soccorso dei caprioliFidc: dall'Ue richiesta divieto caccia moriglione e pavoncellaToscana approva caccia in deroga allo stornoBruzzone "La legge ligure sui Parchi rimarrà in vigore"Puglia: ok legge caccia 20 giornate migratoria in mobilitàGoverno impugna legge Liguria su riperimetrazione ParchiFidc Veneto sull'incontro con l'assessore PanA Macerata ripartono i corsi per nuove guardie venatorieAbruzzo. Presentata proposta calendario venatorio Tar Campania ordina ricalcolo del territorio cacciabileCaccia Veneto. Le richieste di Berlato alla RegioneBrescia. Otto rinviati a giudizio per il controllo del cinghiale Roccoli, ancora nulla di fatto in LombardiaFidc Umbria: dalla Regione inutili penalizzazioni sul calendario venatorioFidc Bergamo "i cacciatori siano impiegati nel controllo faunistico"Caccia cinghiale. Regione Calabria sollecita modifica 157 I cacciatori catanesi impegnati nella tutela ambientaleBerlato alla guida di ACRAncora risultati dallo studio sul beccaccinoHabitat floridi nelle zone gestite dai cacciatoriPiemonte. La nuova GiuntaCCT: attenti a ddl tutela animaliModena. Nuove guardie volontarieCalendario Campania: la Federcaccia dissenteFoggia. Corso di formazione per cacciatori di selezioneSvizzera: meno vincoli per l'abbattimento dei grandi predatoriSICILIA. La Regione incontra i cacciatoriFIDC. Si riunisce a Roma il consiglio di presidenza Benevento. Proposte per la caccia al cinghialeCalendario Venatorio CampaniaLARA COMI RINUNCIATOSCANA: PIANO DI PRELIEVO DEL CAPRIOLOPIEMONTE. FEDERCACCIA SUL CAPRIOLOFIDC BERGAMO: UN CORSO DI FORMAZIONE PER LA CACCIA COLLETTIVA AL CINGHIALEUK. I GIOVANI E LA CACCIALOMBARDIA. LO SCIOPERO DEI CINGHIALAI MUOVE LA REGIONESTUDIO COLLI EUGANEI SU EMERGENZA CINGHIALIArezzo Corso Articolo 37Caccia bloccata. Fidc Piemonte scrive agli associatiDopo servizio de Le Iene dietrofront sulla volpe della RegioneCCT: in Toscana servono convenzioni per superare parere Ispra Atc Firenze Sud, tempo di bilanciIn Senato inizia esame su Ddl proteggi animaliFACE, il progetto del mese è quello di FedercacciaComo: i cacciatori di selezione incrociano le bracciaPiccoli uccelli. Campionato spagnolo di cantoFidc Veneto, Tosi lascia. Possamai nuovo PresidenteUmbria, nuovo sistema informatico per la caccia di selezioneKC: la Spagna dice la sua"Sui calendari venatori il solito terrorismo animalista"Notizie da WeHunter: in Puglia presentate modifiche al Piano faunisticoCalabria, "l'agricoltura si impegni su cinghiale e per la biodiversità"Marche, Regione inserirà tortora in preaperturaSu Instagram la caccia è under 30Francia. La migrazione pre nuziale del beccaccinoBenevento, ancora ferme abilitazioni venatorieGiunta non approva. Caccia di selezione bloccata in PiemonteRavenna, Coldiretti chiede Piani controllo ungulatiLav: Regione Lazio finanzi ricerca su contraccettivi per cinghialiMassimo Bulbi Presidente Fidc Emilia RomagnaCacciatori salentini in campo per la difesa dell'ambienteFidc, Liguria. Sui caprioli pieno appoggio alla RegioneBaggio: attacchi animalisti mi avvicinano ai cacciatori Fauna selvatica. Sul tavolo del Ministro Centinaio la proposta CiaBornaghi (Fidc Bg): novità positive per la caccia lombardaSpecie aliene tra cause principali perdita biodiversitàMazzali "mio emendamento salverà molti appostamenti fissi"Salvini spara sui Ministri Cinque Stelle: "avanti senza Toninelli, Trenta e Costa"Piemonte. Vignale esce dal Consiglio regionaleFiocchi va in Ue "voglio mantenere gli impegni presi"Berlato torna al Parlamento europeoSuggerimenti EPS su Calendario Venatorio CampaniaLombardia, via libera all'Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"KC, Italia isolata. Commissione UE riapre la partita Quasi debellata peste suina in SardegnaSardegna. Parere positivo Ispra su caccia a lepre e perniceLega, in Ue almeno 8 parlamentari pro cacciaPD, riconfermati a Bruxelles De Castro e SassoliForza Italia. Passano Comi* e TajaniEuropee. Fratelli d'Italia, più voti per i pro cacciaCCT: l'animalismo esce sconfitto dalle urne

News Caccia

Danni sociali ed economici da fauna selvatica


lunedì 20 maggio 2019
    

 
 
OGNI 10 ANNI IN EUROPA SPARISCE UN PAESE A CAUSA DEGLI UNGULATI

Secondo una nota diffusa da Paolo Viezzi, presidente Fidc del Friuli Venezia Giulia, l'esame dei dati forniti dall’Osservatorio dell’Asaps aggiornati al 2017 relativamente ai sinistri stradali da “fauna selvatica” indicano in 112 gli incidenti con gravi conseguenze nei soli primi otto mesi dell’anno nei quali hanno perso la vita  ben 11 persone mentre altre 145 sono rimaste ferite anche con invalidità permanenti molto significative.
Nel precedente 2016 i sinistri sono stati in numero di 119, con 16 vittime e 151 feriti.
Altri dati ufficiali confermano che in Italia, tra il 1995 e il 2005, sono oltre 150 le persone decedute in incidenti causati da fauna selvatica di grandi dimensioni: cervi, capriolo e cinghiali
Oltre al danno sociale conseguenza dei decessi e delle invalidità  fisiche, vi sono anche i pesanti danni materiali a veicoli ed altri beni. 
Solo la Regione Lombardia fra il 2004 ed il 2012 ha speso oltre 2 milioni e 800 mila euro in indennizzi (cosa diversa dal risarcimento dato che l’indennizzo copre solo una percentuale del reale danno) per incidente stradale con animali selvatici tra il 2004 e il 2012.

Si stima che in tutta Europa, vi siano oltre 500 mila incidenti stradali con soli mammiferi con 300 vittime, 30 mila feriti e un miliardo di euro di danni. 
In Italia, secondo i dati dell’Osservatorio dell’Associazione sostenitori e amici della Polizia stradale nei primi 10 mesi del 2018, sono stati registrati 118 eventi gravi (10 morti e 155 feriti).

 

Leggi tutte le news

4 commenti finora...

Re:Danni sociali ed economici da fauna selvatica

In alcune nazioni UE a noi vicine,per evitare o ridurre gli incidenti stradali con gli ungulati creano dei sovrappassi stradali per la selvaggina ungulata!!! Da noi a quando tutto questo?????

da Fucino Cane 22/05/2019 12.26

Re:DANNI SOCIALI ED ECONOMICI DA FAUNA SELVATICA.

I DANNI LI DEVONO PAGARE GLI ANIMAL/AMBIENTAL/HITLERIANI, COSI' LA FANNO FINITA CON QUESTA IPOCRISIA.

da ANTOINE64 20/05/2019 14.40

Re:DANNI SOCIALI ED ECONOMICI DA FAUNA SELVATICA.

E quindi..creano un evidentec problema sociale .(compreso i giochini degli animalisti per caso )..perciò gli ungulati vanno diminuiti in maniera drastica come Parchi e Parchetti

da TIÈ. 20/05/2019 11.38

Re:DANNI SOCIALI ED ECONOMICI DA FAUNA SELVATICA.

E quindi??il codice della strada assegna ruoli ed ordini di condotta per evitare incidenti,è così per la segnaletica stradale che deve segnalare la presenza di un bene indisponibile dello stato ,e quindi assumere condotte che portino a scongiurare sinistri.Non so lo scopo di questa nota di Viezzi,ma dubito che gli ungulati imparino a leggere la segnaletica stradale o il codice della strada,ne ancor meno che lo stato attribuisca colpe ad esseri che per loro natura non ne hanno a prescindere ne per numero ,ne per cognizione.

da IzzeiV 20/05/2019 11.07