Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fidc Piemonte. Primo incontro con l'Assessore ProtopapaViezzi rieletto alla guida di Fidc FriuliE se non ci fossero i cacciatori?Parlamento Ue. Berlato in codaLa Libera Caccia compie 60 anniCoordinamento Campania commenta ultime novitàFidc, prosegue raccolta dati con i diari di cacciaBrescia, aperta la caccia di selezione al cinghialeSardegna. Ok dal Comitato faunistico al Calendario venatorioPiemonte: in approvazione piani ungulatiPolemiche in Puglia sulla mobilità venatoriaVeneto sollecita riforma 157 "stop alla crescita delle specie nocive"Droni in soccorso dei caprioliFidc: dall'Ue richiesta divieto caccia moriglione e pavoncellaToscana approva caccia in deroga allo stornoBruzzone "La legge ligure sui Parchi rimarrà in vigore"Puglia: ok legge caccia 20 giornate migratoria in mobilitàGoverno impugna legge Liguria su riperimetrazione ParchiFidc Veneto sull'incontro con l'assessore PanA Macerata ripartono i corsi per nuove guardie venatorieAbruzzo. Presentata proposta calendario venatorio Tar Campania ordina ricalcolo del territorio cacciabileCaccia Veneto. Le richieste di Berlato alla RegioneBrescia. Otto rinviati a giudizio per il controllo del cinghiale Roccoli, ancora nulla di fatto in LombardiaFidc Umbria: dalla Regione inutili penalizzazioni sul calendario venatorioFidc Bergamo "i cacciatori siano impiegati nel controllo faunistico"Caccia cinghiale. Regione Calabria sollecita modifica 157 I cacciatori catanesi impegnati nella tutela ambientaleBerlato alla guida di ACRAncora risultati dallo studio sul beccaccinoHabitat floridi nelle zone gestite dai cacciatoriPiemonte. La nuova GiuntaCCT: attenti a ddl tutela animaliModena. Nuove guardie volontarieCalendario Campania: la Federcaccia dissenteFoggia. Corso di formazione per cacciatori di selezioneSvizzera: meno vincoli per l'abbattimento dei grandi predatoriSICILIA. La Regione incontra i cacciatoriFIDC. Si riunisce a Roma il consiglio di presidenza Benevento. Proposte per la caccia al cinghialeCalendario Venatorio CampaniaLARA COMI RINUNCIATOSCANA: PIANO DI PRELIEVO DEL CAPRIOLOPIEMONTE. FEDERCACCIA SUL CAPRIOLOFIDC BERGAMO: UN CORSO DI FORMAZIONE PER LA CACCIA COLLETTIVA AL CINGHIALEUK. I GIOVANI E LA CACCIALOMBARDIA. LO SCIOPERO DEI CINGHIALAI MUOVE LA REGIONESTUDIO COLLI EUGANEI SU EMERGENZA CINGHIALIArezzo Corso Articolo 37Caccia bloccata. Fidc Piemonte scrive agli associatiDopo servizio de Le Iene dietrofront sulla volpe della RegioneCCT: in Toscana servono convenzioni per superare parere Ispra Atc Firenze Sud, tempo di bilanciIn Senato inizia esame su Ddl proteggi animaliFACE, il progetto del mese è quello di FedercacciaComo: i cacciatori di selezione incrociano le bracciaPiccoli uccelli. Campionato spagnolo di cantoFidc Veneto, Tosi lascia. Possamai nuovo PresidenteUmbria, nuovo sistema informatico per la caccia di selezioneKC: la Spagna dice la sua"Sui calendari venatori il solito terrorismo animalista"Notizie da WeHunter: in Puglia presentate modifiche al Piano faunisticoCalabria, "l'agricoltura si impegni su cinghiale e per la biodiversità"Marche, Regione inserirà tortora in preaperturaSu Instagram la caccia è under 30Francia. La migrazione pre nuziale del beccaccinoBenevento, ancora ferme abilitazioni venatorieGiunta non approva. Caccia di selezione bloccata in PiemonteRavenna, Coldiretti chiede Piani controllo ungulatiLav: Regione Lazio finanzi ricerca su contraccettivi per cinghialiMassimo Bulbi Presidente Fidc Emilia RomagnaCacciatori salentini in campo per la difesa dell'ambienteFidc, Liguria. Sui caprioli pieno appoggio alla RegioneBaggio: attacchi animalisti mi avvicinano ai cacciatori Fauna selvatica. Sul tavolo del Ministro Centinaio la proposta CiaBornaghi (Fidc Bg): novità positive per la caccia lombardaSpecie aliene tra cause principali perdita biodiversitàMazzali "mio emendamento salverà molti appostamenti fissi"Salvini spara sui Ministri Cinque Stelle: "avanti senza Toninelli, Trenta e Costa"Piemonte. Vignale esce dal Consiglio regionaleFiocchi va in Ue "voglio mantenere gli impegni presi"Berlato torna al Parlamento europeoSuggerimenti EPS su Calendario Venatorio CampaniaLombardia, via libera all'Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"KC, Italia isolata. Commissione UE riapre la partita Quasi debellata peste suina in SardegnaSardegna. Parere positivo Ispra su caccia a lepre e perniceLega, in Ue almeno 8 parlamentari pro cacciaPD, riconfermati a Bruxelles De Castro e SassoliForza Italia. Passano Comi* e TajaniEuropee. Fratelli d'Italia, più voti per i pro cacciaCCT: l'animalismo esce sconfitto dalle urne

News Caccia

Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe


venerdì 26 aprile 2019
    

 
 
Fidc Brescia in una nota commenta la polemica grillina contro la decisione presa dalla maggioranza di stanziare 600.000 euro in tre anni per la manutenzione e la conservazione dei roccoli lombardi.  "Per i grillini - scrive in una nota - questi soldi sarebbero sprecati per i roccoli che, a loro dire, che non ha più senso mantenere.  Per Federcaccia Brescia invece non solo la volontà di conservare i roccoli è più che condivisibile ma riteniamo che i roccoli vadano conservati poiché siamo convinti che debbano essere riaperti per rifornire i cacciatori di richiami vivi".

Fidc Brescia risponde anche agli attacchi arrivati da un'altra associazione venatoria, che nella sua rubrica settimanale ha accusato Fidc Brescia di aver ammainato bandiara bianca sulle deroghe durante l'ultima assemblea. "La posizione di Federcaccia Brescia e Lombardia sull’argomento è chiara - si legge nella nota - : le modifiche apportate all’art.19bis dal Governo Renzi e dal ministro Galletti hanno reso sostanzialmente impossibile l’applicazione del prelievo in deroga alle specie oggetto delle tradizioni venatorie bresciane. Se così non fosse perché a fronte delle richieste presentate ogni anno da Regione Lombardia non si arrivi poi mai a nulla? Perché Governi e Ministri accettano sempre i pareri di Ispra e mai le richieste delle Regioni? La politica negli ultimi anni ha condannato le tradizioni venatorie locali al declino, nomi e cognomi li conosciamo; se non fosse stato per le leggi e le delibere delle Regioni degli ultimi 20 anni avremmo già condannato all’oblio le nostre cacce tradizionali. Dobbiamo chiedere invece alla politica nazionale un’inversione di tendenza sostenendo chi difende le specificità del territorio, anche venatorie. Della capacità poi di difendere la caccia dell’altra associazione venatoria magari ne parliamo nel prossimo Cacciapensieri, perché per elencare  con i fatti e non con le parole quello che fa Federcaccia servono un po’ di righe".
Leggi tutte le news

33 commenti finora...

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Ma cosa vuoi sparare sciacallino, tu puoi sparare solo scemenze e ne dai continua dimostrazione. Di migratoria non capisci niente, infatti vuoi sparare in Scozia una specie protetta in quello Stato. Gnurant! Ti consiglio una ripassata d'italiano scritto, certi post sembrano scritti da un bambino di seconda elementare

da Gardena 29/04/2019 22.41

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Vede turdus pilaris;io il combattente gli sparo tutto l'anno nella mia tenuta con 50 mila metri di parco; che mi sono acquistato in Scozia con i soldi fatti con il contributo che mi ristorna lo stato italiano;gli sparo tutto l'anno in quanto nel regno unito la selvaggina è di proprietà del proprietario terriero,inoltre per non farlo arrivare in Lombardia per farle un dispetto personale!!!!!

da Fucino Cane 29/04/2019 15.05

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Vede turdus pilaris; caro"AVUCAT CAROTULA" voi quando raramente vincete qualche ricorso(DITE CHE VINCI) e la vittoria è della grande FIDC; mentre quando il più delle volte perdete dite "CHE AL CIAPUV IN DAL CUU"nel fondoschiena PURTROPPO E SOTTOLINEO PURTROPP: NEL CULO LO PRENDONO SOLO NOI; OSSIA TUTTI NOI CACCIATORI!!!!"GAINA"

da Fucino Cane 29/04/2019 14.09

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Emilio con codesto gioco di parole mi hanno fregato per 30 anni, ed ogni anno è sempre peggiorata. A questo punto tornerò alle aavv quando la tendenza sarà invertita. Troppo comodo codesta teoria: comoda per non far nulla e ingrassare con i rimborsi spese.

da Rino 28/04/2019 20.39

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

rino se ti serve qualche cosa chiedilo alla tua asicurazione privata e prenditela con lei se la caccia non va come vuoi tu

da Emilio 28/04/2019 20.27

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Caro Giovanni io, a differenza di te, non ho mai avuto capi e mai li avrò dato che da un paio di anni ho l’ass Privata.I soldi (i 5 euro a cacciatore) erano pubblici perché venivano dalla TASSA STATALE (c/c 8003) quindi era un finanziamento statale alle riconosciute e questo è certo. Che siano stati usati in modo LEGALE è auspicabile ma che abbiano aiutato il mondo venatorio ad uscire dal perenne stato s’accusa proprio No. I soldi pubblici sono stati usati per scopi associativi e non per il bene di tutti. Quanto al fatto di contare qualcosa visto dove avete portato la caccia voi delle riconosciute beh, voi contare veramente ZERO.Rino

da Rino 28/04/2019 20.14

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

non dire baggianate i soldi non erano publici e ti assicuro che li usavano in modo corretto .certo che se credi ai tuoi capi che per mantenere la seggiola continuano a raccontare frottole è inutile continuare le non ... contano come il 2 di coppe quando briscola è denari le non per la seggiola fanno balletti vedi bergamo i presidenti si cambiano da una all alta

da giovanni 28/04/2019 19.45

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Le non riconosciute sono nate dal fallimento delle riconosciute. Nulla hanno fatto nemmeno loro, ma non sono fottute soldi pubblici come le altre. Non un centesimo è stato investito per parlare con chi a caccia non ci va. I soldi (pubblici) di quei 19 anni dove sono finiti?

da Rino 28/04/2019 19.11

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

buona memoria hai ragione le ass non riconosciute sono nate perche qualcuno voleva una SEDIA ma in concreto oltre che criticare hanno fatto solo danni.

da giovanni 28/04/2019 18.58

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Rino se i risultati ottenuti dalle associazioni riconosciute sono sotto zero,pensa a quelli delle associazioni ,non riconosciute...che senza numeri blaterano accampando diritti che non hanno,proprio perché inconsistenti e arroccate su battaglie di retroguardia,giusto per mantenersi quella pletora di babbei insoddisfatti che urlacchiano insulsamente di diritti che sono solo nella loro fantasia.Chi sa come mai ,tutti schifati di quel contributo che non è più tale dal 2011,ma poi,c'erano Ass venatorie non riconosciute che miravano illegittimamente ad avere riconoscimento e contributo come i tribunali hanno sancito??

da Buona memoria 28/04/2019 18.07

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Caro Giovanni, dal 1992 al 2011 sono 19 anni. 5 euro a socio per 19 anni fanno cifre molto consistenti sprecate come? Nessuno rimesta nel torbido ma i risultati ottenuti dalle associazioni “riconosciute” sono SOTTO ZERO nonostante i milioni di euro di tasse incassate.

da Rino 28/04/2019 16.31

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

per la cronaca i 5 euro per cacciatore è dal 2011 che non li prende piu nessuna ass ven .Esmettetela di rovistare nel torbido

da giovanni 28/04/2019 14.55

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

ora arriva l'associazione di sciacallino parolaio e mette a posto tutto a cominciare dal combattente in Lombardia

da Gardena 28/04/2019 14.23

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Il fatto di essere “riconosciuta” è una barzelletta tutta italiana e serve, sostanzialmente, a far avere i 5 euro a socio di finanziamento pubblico. Purtroppo il vero problema non sono le aavv ma quei fessi di cacciatori che ogni anno vanno dai loro carcerieri a rinnovare la tessera e poi si lamentano dei carcerieri stessi. Quindi ci meritiamo quanto abbiamo.

da Chi è causa del suo mal pianga se stesso 28/04/2019 14.07

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

X s.g, vedi quelli che hanno lasciato la grande FIDC,come qualcuno sostiene, sicuramente e senza ombra di dubbio erano e sono persone valide, stanchi dei sopprusi che questa metteva in atto, altri invece sono passati alle assicurazioni private;e quì mi dispiace ancora di più perchè anche tra questi ci sono di sicuro elementi validi per la caccia;purtoppo però gli scartini sono rimasti incollati al loro posto danneggiando la inesorabilmente la caccia!!! Un saluto

da Fucino Cane 27/04/2019 23.29

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

600.000 mila € ai "roccoli" suona come una mega elargizione elettorale. Se invece si trattasse di una trasformazione di questi impianti in osservatori ornitologici con lo scopo di fornire dati certi sulle migrazioni e conseguentemente ricavare dati per decidere sui possibili prelievi allora ci potremmo ragionare.

da Ivan 27/04/2019 23.24

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Fucino Cane: UNAVI ha fatto una fine ingloriosa, vero, da allora anzi già da prima ci hanno obbligato di calare non le braghe ma anche le mutante. Poi, dopo anni, tralasciando un po di tempo arriva la FENAVERI con tutte le consorelle, e giù braghe e mudande ancora. Ora, al mondo esiste solamente 1 o 2 persone a cui possa interessare ancora caccia e cacciatori! FIDC e consorelle no!!!

da s.g. 27/04/2019 21.50

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

BEKEA;Per chiarezza e dovere di cronaca: Prima della legge 157/92; la legge 968 del 27.12.1977, e prima ancora l'art 35 della 799 del 2.8.1967 riconosceva 7(SETTE)Associazioni venatorie;FIDC,ANLC,ANUU,ARCI CACCIA,L'ENAL CACCIA,ITALCACCIA, EPS,poi in qualche regione furono riconosciute SOLO REGIONALMENTE ALTRE ASSOCIAZIONI, Per la 157/92 "REPETITA JUVANT",PER LO STATO ITALIANO SONO SOLO SETTE!!!

da Fucino Cane 27/04/2019 20.55

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Una domanda che mi pongo frequentemente:come mai dopo la 157 sono sorte AV non riconosciute in ogni parte d'italia,e guarda caso tutti fuorusciti dalla Fidc. Altra domanda,cosa hanno fatto negli ultimi 8 anni le cariatidi della direzione nazionale Fidc. Adesso con le nuove elezioni vediamo se i tesserati della Fidec avranno la voglia e il potere di cambiare questa vetusta classe dirigente. Perchè scrivo questo,come scrive Claudio, questi dirigenti non hanno la minima cognizione di come si conducono le trattative con la controparte politica. LO RIPETO E LO RISCRIVO per chi fosse stato distratto. Nell'audizione con la commissione agricoltura potevano chiede una sostanziale contropartita, su cosa chiedeva il governo ai cacciatori (coadiuvare le polizie nel controllo delle specie invasive).Per dovere di cronaca(potete verificare dal filmato dell'audizione)l'unica che ha chiesto altre cose rispetto ai rassegnati dirigenti delle AV riconosciute è stata l'on. Caretta(cacciatrice eletta dai cacciatori ) membro della commissione non chè presidente Confavi. LO RIPETO cosa possiamo pretendere da questi incapaci di dirigenti (tutte le AV riconosciute )che non sanno nemmeno contrattare quando la politica chiede aiuto al mondo della caccia.

da Bekea 27/04/2019 18.42

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Lei sa che quei 600.000 euro sono soldi PUBBLICI e potrebbero essere utilizzati per la ricerca o altre organizzazioni benefiche invece che per le cazzate venatorie, mentre per quelli dell'8x1000 sono gli stessi soggetti che li versano ad aver diritto di definire liberamente a favore di chi debbano essere impiegati?

da Davvero bravi 27/04/2019 16.43

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Per davvero bravi, ma lei sa che i soldi destinati per i roccoli sono sempre dei cacciatori che pagano la licensa, e invece i soldi destinati per le onlus anticaccia, perché questo sono e niente altro, vanno bene invece di essere destinati alla ricerca?

da Cacciatore umbro 27/04/2019 12.27

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Chi ha avuto ha avuto penza ?a salute vavattenne deritto pe ?lla troppo tiempo h? aspettato pe chello che h? avuto jurnate jettate vicino a me Chi ha avuto ha avuto penza ?a salute mo pu? f? tutto chello che vu? nun te mettere scuorno ma guardate attuorno e vide ?a che parte pu? accuminci? Chi ha avuto ha avuto penza ?a salute nun tenimmo chi? Niente ? Troppo facile “imitare” De Crescenzo-- A me chi ridarà 26 anni di falsa caccia ma insulti e prese per il [email protected]@@ veri la federcaccia?

da vavattenne deritto a @@@ 27/04/2019 2.19

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

600.000 euro per i roccoli... queste persone dunque preferiscono destinare i soldi pubblici alle cause venatorie, anzichè alla ricerca o altre organizzazioni benefiche.

da Davvero bravi 27/04/2019 0.39

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

L'UNAVI fece una fine ingloriosa per colpa della SETE DI POTERE della FIDC Toscana e Lombarda;che condussero una guerra personale a Marco Ciafaroni,segretario generale unavi,Giacomo lanzini, presidente nazionale unavi, Mario Gargano, vice presidente unavi!!!!!! CHI HA MEMORIA STORICA ED UNA CERTA ETA'ASSOCIATIVA, SI RICORDA BENE DEI FATTI

da Fucino Cane 26/04/2019 23.20

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Allora, se non ricordo male, il CIAV fu la premessa per l'Unavi. L'Unavi fece quella fine ingloriosa quando s'affievolì la paura dei referendum. Superati i quali, si ricominciò a farsi la guerra fra cacciatori. Senza contare che anche allora la ANLC (Zaganelli presidente, credo) non ci faceva mancare nulla, distinguendosi con la peggiore demagogia. Tanto che qualcuno pensava, e probabilmente il pensiero può essere ancora attuale, che servisse a un certo mondo per tenere in tiro l'associazionismo organizzato. Un colpo al cerchio e uno alla botte, come sempre, del resto.

da Peppino M. 26/04/2019 18.00

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Jibs;Vorrei rammentarle Il CIAV e l'UNAVI e la fine ingloriosa a cui sono state destinate???

da Fucino Cane 26/04/2019 15.42

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Hai ragione Claudio. Evidentemente non abbiamo ancora assimilato l'effetto che già i romani utilizzavano duemila anni fa per imporre la loro politica e il loro dominio. Cioè il divide et impera. Nessuno vuole contestare l'art. 18 della Costituzione, ci mancherebbe. Anche se, a volte, questo diritto è utilizato come paravento per fare i propri interessucci di bottega. Quello che è certo, che così, divisi e concorrenti, non riusciremo a ottenere niente. Personalmente, non ho problemi, nenache economici, per poter soddisfare questa passione sia in Italia sia all'estero. Quello che invece ritengo necessario è una questione quasi esclusivamente (socio)culturale. Ma oggi, come racconta la triste nostra vicenda congiunturale, si ritiene che con la cultura non si mangia, per cui se ne fa a meno. Pure per la caccia è così, visto anche il livello della nostra dirigenza (e non mi riferisco alla Federcaccia, ovviamente).

da Jibs 26/04/2019 14.13

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Ah che fenomeni questi di FIDC Brescia .sono talmente fenomeni che ora che non hanno più una sponda a cui aggrapparsi cercano di scaricare su altri le responsabilità di leggi fatte e votate dal CDX dove al fianco avevano la lega di Salvini visto che la modifica del 19/bis e' del settembre 2013 e li al governo non c'era certo Renzi o Galletti.

da Smemorati in malafede 26/04/2019 14.13

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

federcaccia nemica della caccia

da virgilio 26/04/2019 14.11

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Ma i grillini un la smettano di rompere le scatole

da Angelo biondo 26/04/2019 13.40

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Leopold, posso condividere il discorso che fai sulla mancata unione del mondo venatorio, infatti come ho già detto in altre occasioni, per me il primo male della caccia è proprio questo e il secondo è la 157 da riscrivere.- Però se posso fare un appunto, quando a febbraio è stata fatta un audizione alla camera dove si discuteva dell’art. 19 della 157, e le associazioni presenti (tutte le riconosciute se non ricordo male) si sono prodigate a spiegare i perché di questa modifica non chiedendo niente in cambio, né come specie, né come tempi, né di modalità, niente di niente, in pratica si parlava solo di poter dare una mano alle istituzioni (io spesso dico che era ed è una richiesta per fare gli spazzini), senza avere nulla in cambio, anzi ogni tanto come si vede ci vengono tolte, con varie scuse, altre specie cacciabili, in quella occasione ad esempio, le associazioni (tutte se si fossero messe un pò d’accordo) potevano chiedere/discutere di deroghe, perché non l’hanno fatto? Poi se non erro permettimi di dire che, se non ho capito male, una associazione ha anche prospettato di “inasprire” le modalità di conseguimento del porto d’armi e questo non giova di certo all’unione dei cacciatori che pensando di sentire proposte a loro favore, si sentono invece bastonati anche dagli amici. Di sicuro tutto questo porta sempre più acqua al mulino degli amici ambientalisti che ci vedono sempre più divisi raggiungendo piano piano il loro scopo.- lo sforzo dell’unione deve essere fatto dalle associazioni, che quando chiamate devono portare le loro proposte insieme facendo lo sforzo di mettersi d’accordo tra loro non pretendendo che i cacciatori si iscrivino tutti alla stessa casa, troppo facile pensarla così.-

da claudio 26/04/2019 12.50

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

All’amico di cui sotto consiglio di leggere e di capire l’art. 18 della Costituzione della Repubblica Italiana

da Studia!! 26/04/2019 11.29

Re:Fidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e deroghe

Abbiamo tali e tanti avversari agguerriti che perdere tempo per farsi la guerra fra di noi è demenziale. Eppure c'è ancora gente che pensa di fare bene alla caccia demonizzando la Fedfercaccia. Che è l'unica che volenti o nolenti può rappresentare un riferimento credibile per i nostri interessi. La regola del buon vivere poi è che i panni sporchi si lavano in casa. Fatevene una ragione, cari detrattori con la licenza di caccia, prima rientraate nei ranghi (Federcaccia) e meglio è anche per voi! Continuare in questo modod è come tagliarseli. Ve li volete tagliare? Continuate pure.

da Leopold von Sacher-Masoch 26/04/2019 11.06