Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Europee. Cacciatori al votoTar Campania annulla Piano controllo cinghialeLazio, protocollo d'intesa su cinghiali accontenta gli agricoltoriIl punto sulla caccia con il Commissario uscente Karmenu VellaIl Botswana reintroduce la caccia agli elefantiCinghiali, Rolfi: servono risposteElezioni Europee 2019. I candidati vicini al mondo venatorioAnimalisti rinviati a giudizio per aggressione a cacciatoriFidc Pg: i candidati alle europee amici dei cacciatoriFidc, chiarimento sulle coperture assicurative "Giornata della biodiversità. Insostituibile il ruolo dei cacciatori"Appostamenti caccia Toscana, Montemagni (Lega) bacchetta la GiuntaEuropee. Fiocchi "meno burocrazia e ostacoli per i cacciatori"Il Ministro upupaFano, 400 bambini alle lezioni di didattica ambientale FidcConfagricoltura: dal Tar toscano una sponda ai talebani animalistiEuropee. Anche Carlo Fidanza si impegna per la cacciaEuropee. Caroppo (Lega): restituire dignità ai cacciatori842. Botta e risposta tra Arci Caccia e FidcFidc contro M5S: "i cinghiali? Non sono nel contratto"M5S: spostamento deleghe caccia non è nei patti di governoIl Ministro Centinaio si pone come missione riportare la caccia al MipaaftSicilia. Basta parchi e divieti. La posizione unitaria del mondo venatorioUmbria, la giunta approva il calendario venatorio 2019-2020MASSIMO BUCONI ELETTO NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE DELLA FIDCCalendari venatori. Ci vuole scienza e non ideologiaDanni sociali ed economici da fauna selvaticaEuropee, altri candidati favorevoli alla cacciaArci Caccia: Gallinella prende le distanze da abolizione 842Piano Faunistico Venatorio Umbria: le osservazioni di Fidc PerugiaCacciatori nelle scuole. Altri due esempi dalla ToscanaBaggio in Tribunale difende la sua passione per la cacciaCampomenosi (Lega): in Europa continuerò la battaglia sui KCFedercaccia: dalla Cia un segnale interessanteTg5, Brambilla e Berlusconi colpiscono ancoraCct: No allo snaturamento delle Zone di ripopolamentoParco Monti Livornesi, le richieste dei cacciatoriDeroghe caccia. La Lombardia cambia strategiaSospensione braccata: sale la protesta degli agricoltori toscaniBruzzone in Senato sollecita modifiche a legge cacciaDa Fidc un no secco all'abolizione dell'842Sicilia, anticipata udienza Tar su calendario venatorioAtc Benevento sulla via del commissariamentoModifica legge caccia: ecco le proposte della CiaItalia prima con Pasqualetti al Campionato europeo di ChioccoloIl volo record del croccoloneCaccia al rifiuto. Nel senese in 3 mila a pulire i boschiCassazione: lecito addestrare cani con richiami acusticiEuropee, Comi ed altri amici della cacciaArci Caccia: più danni dopo stop controllo in braccata in Toscana Bertacchi alla guida di Fidc LombardiaMarco Salvadori nuovo Presidente Fidc ToscanaAssociazioni Venatorie firmano impegno per l'ambienteToscana, sospesa braccata per controllo cinghialeMaullu: "sciagurato ddl Cinque Stelle si accanisce contro i cacciatori"Causa alla Corte di Giustizia Ue sulla caccia al lupoLupo? In Svizzera si vuole facilitare l'abbattimentoRiconfermati Presidenti Atc peruginiCaretta (FdI) Respingeremo attacco ideologico del M5SLa Lega reagisce. Bruzzone "la caccia non si tocca"In Puglia mobilità venatoria gratuita per la migratoriaLiguria, posticipata apertura caccia cinghialeCCT: "M5S attacca caccia pubblica"Cabina di Regia: dai 5 Stelle un nuovo attacco alla cacciaNella Proposta di Legge "Tutela Animali" anche l'abrogazione dell'842CCT: Pulizia ambiente. Ecco l'impegno dei cacciatori Ministri M5S presentano legge contro maltrattamento animaleUn altro defibrillatore donato dai cacciatoriFACE lancia campagna #Vote4HuntingCon il contributo Fidc una laurea sulla beccacciaBrambilla ancora prima assenteista in ParlamentoA Bergamo il 13° concorso di cucina con selvaggina cacciata CCT commenta rapporto Onu sulla biodiversitàFidc Umbria al rinnovo con una lista unitariaFidc sulla difficile situazione della caccia in CalabriaMolise, nuovo disciplinare caccia cinghialeRinnovo Presidenza Federcaccia: presentata lista BuconiNuova sede CCT in Val d'ElsaFACE: le nuove sfide per la caccia e la biodiversitàMarco Bruni rimane alla guida di Federcaccia Brescia Fidc Bg: Su specie problematiche serve intervento nazionaleCalabria: è protesta sulla gestione del cinghialeA Caccia Village incontro con Gallinella su modifica della 157/92Fidc Grosseto: il nuovo Presidente è il trentenne SenseriniCalendario Venatorio Toscana: le osservazioni di Arci CacciaSpagna, leader dei cacciatori candidato alle europeeEuropee: volano fendenti tra Comi e FiocchiIn UK proibito il controllo di specie problematicheLatina, iscrizione Atc solo on line. Protestano le associazioniEmilia Romagna approva nuovo Piano volpeLiguria, proposta modifica calendario caccia cinghialeCabina Regia venatoria, manifesto elezioni EuropeeAtc Firenze Nord Prato: cambio della guardiaTrento, ricorso animalista contro abolizione comitato cacciaRinnovi degli Atc, Federcaccia Perugia sostiene presidenti uscentiSpopola "Colpi", esilarante parodia sulla cacciaInterrogazione Bruzzone contro Parco IbleiBolzano: l'incremento degli ungulati minaccia la ricrescita della forestaFidc Brescia risponde agli attacchi su roccoli e derogheMichele Bornaghi, 36 anni, nuovo Presidente Fidc Bergamo

News Caccia

Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente


mercoledì 3 aprile 2019
    

 
 
Come abbiamo visto negli scorsi giorni, dall’ultimo Consiglio Nazionale Arci Caccia è uscito un nuovo Ufficio di Presidenza, l’Assemblea, infatti, ha scelto al suo interno un nuovo Presidente Nazionale, tre Vice Presidenti e un Consigliere di  Presidenza delegato. L'Associazione venatoria pubblica un dettagliato profilo di ognuno di loro.  
 
Cominciando dal Presidente Piergiorgio Fassini. Ssessantacinque anni, Veneto. Oggi pensionato, la sua attività professionale è sempre stata collegata al settore autostradale del veneto, in particolare nell’area tecnica dove, tra l’altro, ha svolto l’incarico di project manager. Ha al suo attivo 50 anni di attività venatoria in quanto ha conseguito il porto d’armi per uso di caccia sin dall’età di 16 anni. Sposato, 2 figlie di 33 e 28 anni. In famiglia anche la figlia di 28 anni lo ha seguito nella passione dei seguaci di Diana e della cinofilia venatoria. Esperto cacciatore di valle e provetto cinofilo, caccia soprattutto acquatici e stanziale nel suo territorio. Nelle sue esperienze in qualità di dirigente venatorio, prima di arrivare allo scranno più alto, ha ricoperto la carica di componente del Comitato Direttivo l’ATC Lagunare Vallivo di Venezia nominato dalla Provincia di Venezia, di esperto Lagunare e Vallivo nella. Commissione Tecnico Faunistica Provinciale di Venezia nominato dalla Provincia di Venezia, componente la Commissione Danni da Agricoltura della Provincia di Venezia ,componente del Comitato Direttivo l’ATC Lagunare Vallivo di Venezia nominato dall’Associazione Agricola CIA, , componente la Commissione Tecnico Faunistica Regionale del Veneto, Presidente Regionale Veneto di Arci Caccia e infine delegato per il Veneto di Fondazione Una Onlus. Nel corso degli anni ha partecipato attivamente alle dinamiche tecnico/amministrative in materia di caccia e ha contribuito a scrivere varie proposte di legge in materia venatoria della Regione Veneto.

Nell’ufficio di presidenza, in continuità con la dirigenza precedente, sono stati confermati due nominativi, Christian Maffei e Giuseppe De Bartolomeo. Christian Maffei, romagnolo, è il Presidente Regionale di Arci Caccia Emilia-Romagna, appassionato cinofilo si dedica soprattutto alla caccia al fagiano e alla lepre nell’ATC di Rimini. Nato e cresciuto a Verucchio, piccolo comune dell’entroterra riminese, dopo la Maturità Classica ha conseguito una Laurea in Giurisprudenza ed attualmente è occupato come Funzionario alla Provincia di Rimini. In Arci Caccia ricopre i ruoli di Presidente Provinciale di Rimini, Presidente Regionale dell’Emilia-Romagna e Vicepresidente Nazionale; ricopre, inoltre, il ruolo di Consigliere all’interno della Fidasc.
 
Giuseppe De Bartolomeo, 39 anni, è pugliese, avvocato del foro di Lecce. Discendente da famiglia di cacciatori da quattro generazioni, ha iniziato la sua militanza nel circolo di Veglie, fondato da papà Tonio insieme ad un gruppo di amici nel 1979 nel quale svolge sempre attività. Appassionato migratorista, da buon salentino pratica con passione la caccia al tordo bottaccio. Nel 1997, appena diciottenne, consegue prima l’abilitazione all’esercizio venatorio e solo successivamente la patente di guida. Nel 2004 si laurea in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Lecce con una tesi dal titolo: “Le competenze regionali con riguardo al prelievo venatorio alla luce della riforma del Titolo V della Costituzione”. In qualità di dirigente venatorio ha ricoperto i seguenti incarichi: Vice Presidente Nazionale Arci Caccia, Componente del Consiglio Nazionale Arci Caccia, Tesoriere Nazionale Arci Caccia, Presidente Regionale Arci Caccia Puglia, Componente Comitato Tecnico Faunistico Venatorio della Regione Puglia, Componente Commissione per l’abilitazione all’esercizio venatorio della Provincia di Lecce in qualità di “esperto in armi e munizioni da caccia e relativa legislazione” nominato dalla Regione Puglia, Componente del Direttivo Provinciale Arci Caccia di Lecce, Vice Presidente del Comitato di Gestione dell’ ATC di Lecce. Nel corso degli anni ha maturato una grande esperienza nella “difesa” dei cacciatori in tutte le sedi ove chiamati a giudizio per reati e infrazioni, ottenendo per loro molte assoluzioni.

Finiamo con le new entry, Sirio Bussolotti e Giuseppe Pilli. Sirio Bussolotti è nato a Cetona il 2 Marzo 1953, paese dove vive tuttora con la moglie e le due figlie. È stato dipendente del Ministero Pubblica Istruzione, presso la Scuola Media di Chianciano Terme, come collaboratore Amministrativo. Fin da giovanissimo sentite la necessità dell’impegno civile e politico iscrivendosi prima alla Fgci poi, dedicandosi all’associazionismo sportivo e del tempo libero, lavorando all’interno dell’Arci e ricomprendo la carica di vice presidente del Primo Circolo Arci Caccia di Cetona. Ricopre più volte la carica di consigliere comunale e poi Sindaco di Cetona, per approdare poi alla carica di Consigliere Regionale. Da Giugno 2018 ricopre la carica di Presidente Regionale Toscano di Arci Caccia. Cacciatore cinofilo, si dedica principalmente alla caccia alla selvaggina stanziale e alla beccaccia con il cane da ferma.

Giuseppe Pilli è nato a Civita Castellana (VT) il 5 Gennaio 1960, laureato in Scienze Geologiche sposato con 4 figlie condivide con la famiglia la passione per i setter che, numerosi, accrescono i componenti del suo nucleo famigliare. Dai primi anni ’80 ha iniziato il suo percorso associativo come Presidente Arci caccia del Circolo di Gallese  per poi diventare Presidente provinciale Arci caccia di Viterbo, dal Congresso di Fiuggi è presidente Regionale di Arci Caccia Lazio, è il consigliere di  presidenza delegato ad occuparsi delle problematiche legate agli ungulati. Dal 2000 al 2013 ha ricoperto la carica di presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia Viterbo due, periodo in cui sono stati realizzati progetti di radiotracking su lepre, progetti di reintroduzione della starna, corsi di formazione per selecontrollori e progetti di gestione faunistico venatoria e miglioramento ambientale. Ha ricoperto il ruolo di membro del Comitato Tecnico Faunistico Venatorio di Viterbo e del Lazio. E’ attualmente membro del Consiglio Nazionale di Arci Caccia  e Presidente regionale di Arci Caccia Lazio. Anche lui, come il collega toscano, è un valente cacciatore cinofilo, impegnato con i cani a tutto tondo. Infatti, finita l’attività venatoria, si immerge con passione nel mondo delle prove cinofile. (Arci Caccia Nazionale)
             

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

X Dino;guarda che Gianni Garbuio; è diventato un dirigente regionale del Veneto di Wilderness!!!

da Fucino Cane 04/04/2019 1.23

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

Ancora non capisco come si possa rimuovere un presidente senza dare motivi e pubblicare le cause di cosa è successo io tesserato da 20 anni non farò quest'anno la tessera.

da Salvatore savarese 03/04/2019 20.25

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

Non vedo trai dirigente gianni garbuio

da Dino 03/04/2019 20.24

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

Possono essere i migliori dirigenti venatori del mondo (e probabilmente lo saranno) ma se cosi è hanno sbagliato associazione!!!

da Gabriele Finale Ligure 03/04/2019 18.15

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

Rimane incredibile come Sorrentino si sia fatto mandare a casa senza emettere fiato. Nessuna dignità. I nuovi si presentano senza dire nulla di quanto è successo e senza prospettare alcunché per il futuro. E proclamano sempre la trasparenza. Ma via via....

da Vacci a capi' 03/04/2019 13.38

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

Mi domando con quali modi hanno mandato a casa Sorrentino.... Vedo nubi all orizzonte...

da Matra 03/04/2019 13.13

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

Veramente mi pare ci sia un cacciatore di tordi e uno di acquatici. mi sembra che la migratoria sia ben rappresentata

da capannista 03/04/2019 12.58

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

Cinifili e stanzialisti saranno tutti in difesa della migratoria.

da Migratorista 03/04/2019 12.41

Re:Arci Caccia presenta il nuovo gruppo dirigente

E' bene fare dei quadri ma sarebbe stato meglio dirci cosa hanno intenzione di fare ognuno di loro e tutti assieme. Pace bene

da jamesin 03/04/2019 12.05