Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Anuu. Ancora qualche anomalia nel passoMarche. Su cinghiali, volpi e corvidi nessun controllo faunistico Sardegna, proposta Spano riduce funzioni Comitato faunisticoAbruzzo, le AAVV regionali raccomandano massima prudenzaCCT: Nuovo attacco alla caccia su KC e calendari venatoriCaccia Sardegna. Respinta richiesta animalistaFloriano Massardi (Lega): “Basta sanzioni immotivate ai cacciatori"Caccia Toscana. Animalisti ricorreranno al Consiglio di StatoApre centro di lavorazione carne selvaggina a BresciaDivieto di caccia a PenneFidc Brescia: ecco perchè non apre la caccia al cinghialeIn Veneto una mostra sul bracconaggioToscana, Tar respinge sospensiva. Remaschi soddisfattoToscana, soddisfazione da CCT e Fidc per la decisione del TarBarbara Zappini “la caccia migliora le persone”Passo, è boom di colombacciBergamo, incertezze sulla segnatura dei capiCia, fiscalità e attività faunistico venatorieAbruzzo. Corretto Calendario Venatorio Abruzzo, calendario venatorio. L'ordinanza del TarCCT, fascia di rispetto sui Monti Pisani sia verificataAnuu: arrivano i tordi bottacciIrruzione animalisti. Parapiglia alla convention di ZingarettiBrescia, slitta l'avvio della caccia al cinghialeToscana, Fidc e CCT a difesa del calendario venatorioQuote squadre cinghiale, interviene Arci Caccia UmbriaCaccia e comunicazione. Conferenza al Parlamento UeBenevento, assegnate aree cinghiale alle squadreFinalmente colombacci. E tordiAbruzzo, Fidc "nostro ricorso fa reintrodurre specie in calendario venatorio"Vigilanza venatoria, dalla Cct un prontuarioSardegna, niente da fare per la mezza giornata a pernice e lepreCalendario venatorio Abruzzo. Pubblicata 4° versioneVignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"Aggredirono cacciatori. A processo 11 animalistiAnche questa è cacciaEmilia Romagna, Piano faunistico in aula a novembreIn Abruzzo si discute ricorso contro i limiti alla cacciaFidc Jesi, "affidateci monitoraggio ambiente a costo zero"Firenze, no al rincaro della quota per le squadreAccorpamento Atc e Ca Piemonte. Respinti gli appelli Mazzali "pareri Ispra non attendibili"Trento, torna la doppia opzione di cacciaCCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani"Un passo anomalo"Cremona, Capanno danneggiato: due arrestatiAssessore Mai "Calendario Venatorio Liguria resta in vigore"Sardegna, su nuova sospensione convocato Comitato faunisticoSardegna, Consiglio di Stato respinge l'appello pro cacciaTorino, sospeso controllo cinghiali Sparvoli scrive a SalviniAbruzzo, nuova versione del Calendario VenatorioBruzzone, "da Tar più protezione al cinghiale. Daremo battaglia"Il Tar della Liguria gela i cacciatori su cinghiale e turdidiComi, Cicu e Sernagiotto scrivono al Ministro CostaNo anche da Abruzzo su divieto caccia cinghiale domenicaMarcia indietro di Costa. "Su caccia ogni Regione faccia ciò che ritiene"Fontana: "vergognoso che Ispra non ci dia i dati"Manifestazione cacciatori Sicilia, ricevuti in RegioneCinghiali, quello che la scienza non diceMinistro Stefani "sulla caccia decidono le Regioni"Caretta, sulla caccia Ministro Costa asseconda gli animalistiSparvoli (Anlc): "un'ostilità inaccettabile"Lipu propone divieto di caccia ovunque si sia svolto un illecitoSaltano le deroghe in LombardiaCCT: "maldestro tentativo di recupero del Ministro Costa"Divieto caccia domenica, altre risposte dalle Regioni Capigruppo Lega, "Costa rispetti lavoro Regioni"Rolfi, Lombardia "Costa smetta di fare il militante animalista"Caselli risponde a Costa "il tema vero è il rispetto delle regole"Costa rilancia “non accettabile disattendere pareri Ispra"Incidente Apricale. La vittima aveva un fucileSicilia, confermata decisione Tar. Protesta dei cacciatori Incidente Apricale. Costa chiede divieto caccia domenicaNuovi ricorsi anticaccia nelle MarcheAbruzzo, per Pepe il Calendario Venatorio resiste al TarMarche, ok in commissione a nuove norme sulla cacciaInterrogazione in Veneto sulla mobilità venatoriaMonte Serra, definite aree precluse alla cacciaAnche da Federcaccia solidarietà ad Elisa Dalla Lega solidarietà ad Elisa PerroneRegione Sardegna modifica Calendario Venatorio Toscana, divieto di caccia nelle zone incendiateCaccia capanno, sì in Lombardia alle giornate integrative Abruzzo, Tar invita la Regione a reinserire specie cacciabiliLombardia: audizione Ispra sulle derogheCCT Cacciatori da subito impegnati nelle squadre antincendioCabina di Regia "disinformazione senza fine"Caretta risponde alla BrambillaSardegna: nuove richieste a Ispra per il calendario venatorioAmici di Scolopax sostiene ricorso in AbruzzoIncendio Monte Serra, Bruzzone ringrazia i cacciatoriSardegna, Consiglio di Stato accorda anticipo udienza Brambilla, nuovo attacco alla cacciaSosteniamo ElisaDisturbo venatorio nelle campagne ferraresiLombardia, il 9 ottobre si discutono deroghe e richiami viviSicilia, si muovono le associazioni venatorieSelvatici e buoni a Terra Madre: "Più valore alla selvaggina"
 Stampa   

News Caccia

Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"


mercoledì 10 ottobre 2018
    

Vignale  
 
"La Giunta regionale, non contenta delle già tante limitazioni imposte al mondo venatorio, ha presentato alla commissione ambiente l’istituzione o l’ampliamento di nuovi parchi che andranno a sottrarre ulteriori  10.000 ettari di territorio ai cacciatoti piemontesi". Lo rende noto il Consigliere regionale Gian Luca Vignale.

"In particolare - spiega - il nuovo Disegno di Legge prevederà:

In provincia di Vercelli:

  • l’istituzione del Parco naturale delle Grange vercellesi, con un'estensione di 1908 ettari, che nasce dall’accorpamento del Parco naturale del Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino con le Riserve naturali Fontana gigante e San Genuario, e della relativa area contigua, con un ampliamento di tali aree protette di 825 ettari.

Asta fluviale del PO tratto vercellese ed alessandrino:

  • la creazione di un’unica area protetta che assumerà la denominazione di Parco naturale del Po orientale, che -con un'estensione di 9553 ettari- rappresenterà il più grande parco lungo il Po nel nord di Italia. I tratti di collegamento tra le varie riserve preesistenti rappresentano un incremento di 2223 ettari .

In provincia di Alessandria:

  • l’istituzione del nuovo Parco naturale Alta val Borbera e della relativa area contigua di Carrega Ligure che avrà un'estensione di 3432 ettari.

In provincia di Cuneo:

  • l’ampliamento del Parco naturale del Monviso sul territorio del comune di Oncino, di Ostana e di Paesana per 819 ettari, con il raggiungimento di un'estensione complessiva di 9154 ettari,
  • l’istituzione della Riserva naturale del Bosco del Merlino, con un'estensione di 353 ettari,
  • l’ampliamento, per 182 ettari sul territorio del comune di Ormea, del Parco naturale del Marguareis che raggiunge così un'estensione di 8043 ettari,
  • l’implementazione delle superfici protette, sull’asta fluviale Gesso-Stura e la conseguente attribuzione alla attuale riserva della denominazione di Parco naturale Gesso e Stura, il Parco raggiungerà così un estensione di 1052 ettari, con un ampliamento di 772 ettari rispetto all'esistente riserva.

In provincia di Asti:

l’istituzione di 4 nuove riserve naturali e di altrettante Zone naturali di salvaguardia di collegamento, nella piana del Tanaro così denominate:

  • Riserva naturale degli Stagni di Belangero.
  • Riserva naturale delle Rocche di Antignano .
  • Riserva naturale del Rio Bragna.
  • Riserva naturale del paludo e dei Rivi di Moasca.
  • La rideterminazione dei confine della attuale Riserva naturale di Rocchetta
  • Tanaro sulla base dei dati del nuovo Piano Forestale Aziendale.
     

In provincia di  Torino:

  • la trasformazione dell’area contigua della Riserva naturale dei Laghi di Avigliana in Zona naturale di salvaguardia,
  • la razionalizzazione delle aree naturali protette prospicenti il Po nell'area metropolitana torinese, per 5.167 ettari complessivi".

 

 

 

 Vai alla cartina con i nuovi confini proposti

Leggi tutte le news

20 commenti finora...

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

ancora poco!!!!! i sinistri al potere li hanno votati anche i cacciatori, chi è causa del suo mal..............

da massimo bozzolan 12/10/2018 17.20

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Ricordo un film fi Fantozzi quando una miriade di cacciatori era assiepata in un fazzoletto di terreno. Morale? I cacciatori si sparavano a vicenda.

da Iannettonne Ferdinando 12/10/2018 13.15

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Maledetti! Voi e tutti i vostri improduttivi e inutili PARCHI, MALEDETTEI! Voi e chi vi ha votato!

da MarcoC 12/10/2018 9.24

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

T el C 10/10/2018 15.25: 10+. Ma abbiamo speso fiato, tempo denaro e forse anche...., per niente tanto quando siparla di parco!...

da s.g. 11/10/2018 20.54

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

sarebbe ora di buttare giù dagli uffici questi signori,i parchi a mio avviso non anno portato mai niente solo vincoli divieti e zero lavoro,a cominciare dalle attività boschive,anche da noi nel Gargano da quando c'è il parco parecchia gente è emigrata.

da Yana dalle vedute 11/10/2018 20.07

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

SEMBRA(CONDIZIONALE IPOTETICO) CHE PER ELIMINARE EVENTUALI NOCIVI(MA IN NATURA NON CI SAREBBE NULLLA DI NOCIVO , ESCLUSI GLI ANIMALARDI) C'E' IN BALLO UN PROGETTO DENOMINATO "ANIMALARDI DECEREBRATI E LUPI" PATROCINATO DA VARIE ASSOCIAZIONE AMBIENTALARDE E ANIMALARDE, CHE PREVEDEREBBE IL RILASCIO DI UN CENTINAIO DI LUPI, I QUALI LUPI ELIMINEREBBERO CINGHIALI , VOLPI E , EVENTUALI BIPEDI DECEREBRATI ECC. ECC. ECC. POI SI PASSEREBBE ALLA DISTRIBUZIONE GRATUITA DI CONTRACCETTIVI VARI ( GLI ANIMALARDI DOVREBBERO ESSERE I PRIMI AD USARLI , CHISSA' CHE PIANO PIANO NON SI ESTINGUANO) , CONTRACCETTIVI DA FAR INDOSSARE A CAPRIOLI, CERVI ECC. IN ESUBERO.......

da ANIMALARDI DECEREBRATI ? NO GRAZIE. 11/10/2018 14.37

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Immagino che come al solito avranno un intervento chi vive in loco,vero?!

da Ale 11/10/2018 11.03

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Occhio a chi crocifigge destri e sinistri, perchè prossimamente su questo schermo si potrebbe vedere anche in Piemonte l'accopiata sovranista populista, che come abbiamo visto anche in Lombardia non porta granchè bene alla caccia. Non c'è limite al peggio

da Noncelimitealpeggio 11/10/2018 9.51

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

tra un po forse avranno il loro paradiso cosi poi la conta delle vittime per incidenti stradali causati dalla selvaggina li contiamo noi. Servirà come scrissero sul muro a Villamarzana "PRIMO ESEMPIO"

da hunter67 11/10/2018 1.54

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

X state tranquilli; vedi dalle mie parti si dice che tranquillo; purtroppo è morto inculato. un saluto

da Fucino Cane 10/10/2018 22.04

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Tranquilli, ci pensa FIDC e risolve tutto

da State tranquilli 10/10/2018 21.15

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Ma chi li controllerà poi tutti questi nuovi siti. Chi andrà a fare il selettore dei nocivi, o pensano che esista il consiglio regionale dei selvatici che si abbattono da soli. Certo che ormai l'ignoranza ha superato ogni limite povera Italia in mano a questa gentaglia.

da Italia libera 10/10/2018 21.10

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Caro Vignale, saranno finiti i riservini per i residenti......una domanda.....quando lei era maggioranza, cos ha,cosa avete fatto per la Caccia Piemontese????..... glielo dico io, schifo,nn avete concluso un emerito ca220.....e adesso i sinistri vi e purtrocco ci.....ingroppano.Continui pure col blablabla che va di moda.....e da un po di visibilita.

da Annibale 10/10/2018 21.02

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Cè qualche politico trombato da piazzare come direttore???

da Fucino Cane 10/10/2018 20.54

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Edilizia a basso impatto impatto ambientale è solo fumo negli occhi al popolo, un modo dì aggirare la legge per scaricare vagoni di cemento. Non un’amministrazione ambientalista, ma un’associazione di poco rispetto. Comunque in solo a discapito del popolo dei cacciatori, ma anche del resto della popolazione

da Maax 10/10/2018 20.13

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Si rode ! si rode, un poco alla volta si chiude, per non dare dolore in una volta sola si usano le punturine con aghi tipo PIC indolor.

da jamesin 10/10/2018 19.05

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Non riescono proprio a capire che i parchi sono IL PROBLEMA. Pensano solo alla tasca (la propria ovviamente) dell'ambiente non gli frega una beata m.....a, degli animali poi, anche meno. Come giustamente fa notare T el C nei parchi ci sono solo nocivi, specie opportuniste che dopo aver azzerato quel che c'era nel parco, se ne vanno nottetempo allegramente a far razzie nei dintorni.

da MarioP 10/10/2018 17.25

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Bene, aumento esponenziale dei nocivi,poi ovviamente iniziative ecologiche per eliminare i nocivi, costi a carico di Pantalone.....

da PANTALONE 10/10/2018 17.01

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

In vista dello sgombero bisogna rimpinguare il "porcellino salvadanaio".

da Piemonte rosso "Fino alla morte!" 10/10/2018 15.26

Re:Vignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"

Stamattina a caccia facevo una considerazione " Li' un tempo alla foce del Piave cacciavo ,ora è una oasi ... in riva al mare .Ritrovo di nudisti ,deviati sessuali e se ho ben intuito zona di spaccio..ma mi posso anche sbagliare.. ripeto mi posso sbagliare , ma anche serbatoio di selvaggina.,Quel che mi preme come cacciatore finché potro' cacciare nella campagna circostante ,perché c'è un progetto una vasta edificazione a " basso impatto ambientale"( cosa vorra dire) ,ripeto quel che mi preme evidenziare ,che tra la molta selvaggina stanziale sono apparse in modo esponenziale specie tipo la volpe ,la nutria in quantita fuori controllo e che nessuno potra in alcun modo intervenire......Effetto zone protette?

da T el C 10/10/2018 15.25