Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Caccia Marche aree Natura 2000. Pieroni scrive ai cacciatoriLa Regione Sardegna getta la spugna su lepre e pernice Regione Molise istituisce caccia selezione cinghialeAnlc e Arci Caccia Firenze contro la quota richiesta ai cinghialaiMarche. Ancora una legge che riapre la cacciaFidc: ali raccolte dimostrano successo riproduttivo tortoraFidc rigrazia il Ministro CentinaioBruzzone "bene intervento Centinaio all'UE sulla caccia" Clamoroso. Lettera Centinaio all'UE rivendica competenze su caccia e KCDisturbo caccia in Trentino. Intervengono i CarabinieriColdiretti chiede censimento cinghiali in SardegnaCatture bloccate. Protestano gli Atc bolognesiAnimalisti contro il Palio se la prendono con auto di cacciatoriVertice AEWA uccelli acquatici. Valorizzato ruolo della cacciaMarche, sospesa di nuovo la caccia nelle Aree Natura 2000Costituito il coordinamento degli Atc toscani"In Umbria si abbattono solo 21 mila cinghiali l'anno"Ungulati Piemonte. Coldiretti chiede interventi immediatiSospensione caccia zone Pnalm, la protesta di Arci CacciaSventato tentativo di rendere vincolante parere Ispra sui calendariCCT "attenti al lupo!"In Piemonte Odg M5S e Pd chiede divieto caccia domenicaMassardi riceve minacce di morte per la legge sulla cacciaIn Svizzera respinta proposta di abolire la caccia specialeIn Emilia Romagna possibile divieto caccia in alcuni terreni agricoliSardegna, incontro pubblico sulla caccia con sen. BruzzoneFidc Bergamo "basta con la violenza animalista"Mazzali: "con mio emendamento 200 mila euro per i roccoli"Vicenza: marcia animalista chiede stop cacciaRolfi, solidarietà al cacciatore aggredito. "No a estremismo animalista"Animalisti aggrediscono cacciatore 81enne Belluno, divieto di caccia prorogato su 17 zoneIn Lombardia licenza di caccia anche a 17 anniControllo fauna Abruzzo. Illegittima partecipazione dei cacciatori Impegno congiunto da Roma a Bruxelles per la revisione dei Key ConceptsLega Umbria: "illegittimi controlli Wwf, si rimborsino i cacciatori"Acma e CCT: Continua la ricerca sul beccaccinoLegge caccia Campania, Giunta approva proposta di modifica Conferenza Bruxelles. Migratoria, i cacciatori alzano la voce Emergenza lupo. Da Bruxelles un appello per un piano di gestione europeaCaretta e Berlato assolti per i tesseramenti del 2011SCOTTA': BASTA ESTREMISMI PER LA CACCIA IN ITALIALa caccia in Europa: conferenza a Bruxelles sulle prossime sfideLombardia: ok a modifiche caccia nella legge SemplificazioneCabina regia alla Lipu: "a quando un daspo contro il terrorismo ideologico?"Marche, nuovo ricorso contro la caccia nelle aree Natura 2000Sottosegretario Morrone "la caccia va incentivata tra i giovani"Abruzzo, Giunta delibera nuovo Piano faunistico venatorioPiano faunistico Toscana, la nota della CCTCaramanica, la Lega e la Rivoluzione animalistaLazio, sospesa di nuovo caccia nelle aree esterne al PnalmRoccolo conte Ducco "non è uccellagione"Periccioli "Arci Caccia dica come la pensa"Corona "la caccia è nel mio Dna"Brambilla... Io speriamo che me la cavoAEWA: Oltre il 60% degli uccelli acquatici sono in aumentoLombardia: ok a piano di prevenzione per peste suinaArci Caccia Toscana "anche Fidc per la caccia sociale"Piacenza, chiusura caccia lepre, starna e pernice rossaSky e la caccia. Se questa è informazioneCecchini, audizione sulle guardie venatorie rimandataArci Caccia Marche: "No alla rotazione delle squadre"Rossi dice no alla privatizzazione della caccia toscanaAtc Unico Brescia, chiusa caccia alla lepreCaccia cinghiale Calabria: approvate modifiche al disciplinareCaccia, botta e risposta Stefania Craxi - Brambilla su ChiAgricoltori marchigiani in piazza "autorizzateci a sparare"Vince il sì caccia. E Sky non mostra il sondaggioVigilanza venatoria. Attenzione agli abusiCinghiale: legittimi Piani nei Parchi in assenza di regolamentoBelluno, continua il divieto di cacciaDoma le fiamme in ospedale. Eroica impresa di Nicola Micheloni, cacciatoreBrambilla dove sei?Caretta: "niente animali morti per il maltempo"Dibattito sulla caccia Su SkyTg24 con Sparvoli e PerrottiLA SELVAGGINA E LA GUIDA MICHELIN 2019Controlli illeciti Wwf? Sarà Cecchini a chiarirePolemiche in Lombardia sul contenimento della volpeBrescia, restituzione schede caccia alla lepreColdiretti Molise "la caccia di selezione non basta"Corona alla Brambilla: "perchè il pesce può essere ammazzato?"Intervista Brambilla Mattino 5. Protesta Arci CacciaTar Lazio riapre la caccia nella zona pre parcoLombardia, modifiche alla legge sulla caccia in ConsiglioEmergenza cinghiali Molise. "In primis caccia di selezione"Caccia migratoria. Sui Key Concepts un nulla di fatto?
 Stampa   

News Caccia

Umbria: modifiche al regolamento sugli Atc


venerdì 12 gennaio 2018
    

Preapertura Umbria
 
 
La Giunta regionale dell'Umbria, su proposta dell'assessore alla caccia, Fernanda Cecchini, ha approvato  la delibera che modifica il regolamento regionale  del 1 ottobre 2008 n. 6 "Norme per la gestione degli Ambiti Territoriali di Caccia": lo rende noto l'assessore Cecchini spiegando che "con il passaggio delle competenze in materia venatoria dalla Provincia alla Regione, il regolamento necessitava di essere rivisto, in modo da attribuire alla Regione tutte quelle funzioni che prima  spettavano alla Provincia".

L'assessore ha inoltre evidenziato, che l'aggiustamento del regolamento ha rappresentato anche l'occasione, "per proporre alla Giunta altre modifiche per consentire una migliore gestione dell'attività venatoria. A tal fine – ha aggiunto l'assessore Cecchini - sono state sentite le associazioni interessate, quindi le associazioni venatorie, agricole ed ambientaliste, che hanno avanzato le proprie proposte di modifica che poi sono state oggetto di discussione in varie sedute della Consulta Venatoria Regionale".

"Di fatto, con tali modifiche – ha precisato l'assessore -  la Regione ha voluto eliminare le differenze che fino ad ora avevano caratterizzato i tre ATC presenti nel territorio regionale al fine di consentire un lavoro congiunto per tutto ciò che attiene la gestione faunistica del territorio. Inoltre, tale regolamento introduce la figura del ‘cacciatore formato' dando la possibilità agli ATC, sempre con la supervisione della Regione, di organizzare corsi di formazione e di aggiornamento sulle materie inerenti l'attività venatoria".

"Relativamente alla gestione delle risorse economiche da utilizzare per il raggiungimento delle finalità previste dalla normativa – ha aggiunto - il regolamento chiarisce in maniera inequivocabile che gli ATC devono operare in analogia con quanto dispone la normativa vigente per le pubbliche amministrazioni".

Nello specifico le modifiche riguardano gli articoli 2, 4 5 6 7, 8, 9, 10, 11, 13, 14, 16, 18, 19, 21, 24, 25,26, 27, 28, 29, 30, 31, 32: in sostanza nella maggior parte degli articoli, si specifica che si sostituisce la Provincia con la Regione per tutta quella serie di competenze che prima facevano capo all'ente provinciale.

Inoltre, è previsto uno Statuto unico per tutti e tre gli A.T.C. della Regione e sono individuate le modalità di consultazione anche per gli agricoltori, mentre per l'approvazione dei bilanci e delle modifiche allo Statuto verrà prevista la presenza di almeno tre quarti dei componenti il Comitato di Gestione ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

L'articolato introduce la maggioranza di 2/3 dei componenti il Comitato per le modifiche allo Statuto, e la possibilità per l'ATC di stabilire, d'intesa con la Regione, la partecipazione economica dei cacciatori, nonché di poter utilizzare anche per la prevenzione il fondo per il risarcimento dei danni alle produzioni agricole. Con il trasferimento delle funzioni inerenti la gestione venatoria dalle Province alla Regione si è instaurato un rapporto diretto tra la Regione e gli Ambiti Territoriali di Caccia, precedentemente mediato dalle Amministrazioni Provinciali. L'abbreviazione della "filiera gestionale" consentirà, anche grazie all'approvazione di queste modifiche del regolamento regionale, una maggiore snellezza nell'organizzazione  delle attività in materia ed una più diretta e stretta collaborazione tra gli Uffici regionali, aventi funzioni di programmazione, orientamento e controllo e le strutture degli ATC che attuano sul territorio il coordinamento dell'esercizio dell'attività venatoria. Questa rimodulazione di rapporti tra Regione ed ATC, sarà ulteriormente proseguita con la verifica e l'aggiornamento degli altri regolamenti e leggi regionali riguardanti il governo del territorio in ambiente faunistico venatorio. (Regione Umbria)

Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:Umbria: modifiche al regolamento sugli Atc

Gli ATC ci portano alla rovina.

da Giovanni 13/01/2018 11.52

Re:Umbria: modifiche al regolamento sugli Atc

Ho cambiato idea: gli ATC sono necessari.

da Giovanni 12/01/2018 14.47