Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fidc Umbria: opportuni chiarimenti, i cacciatori non partecipino ai contenimentiCronache falconiere dall'Andalusia: Margherita SporeniRegione Umbria risponde a Wwf: il contenimento non è cacciaElezioni: ecco il manifesto del mondo venatorio alla politicaBuconi (Fidc): giù le mani, cacciatori no bracconieri!Vignale: palese incostituzionalità su legge caccia GiuntaPassione colombaccio. Federico Celsi: “il più bel ottobre di sempre”Sorrenti: la battaglia su calendari e deroghe continua in UeAddio al padre della Wildlife Economy, Bernardino RagniChiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDETAR VENETO BOCCIA ARCICACCIAFEDERPARCHI. UN VIDEO DI CINQUE MINUTI SULLA GESTIONE DEL CINGHIALEBASILICATA. VERSO IL CONTROLLO DEI CINGHIALIPan: Veneto promuove modello di gestione delle tasse dei cacciatoriLa gestione della fauna selvatica ostaggio di pregiudizi animalistiLa differenza fra gestione faunistica e caccia selvaggia spiegata ai Verdi e al GovernoLiguria: ok a emendamento Piana su vigilanza venatoriaLombardia, Sala: annotazione tesserino solo a capo accertatoVeneto: sui fondi alle associazioni venatorie la Lega è divisaLombardia: ok a emendamenti su tesserino venatorio e addestramento cani

News Caccia

Piacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018


giovedì 28 dicembre 2017
    

In un comunicato, l'Anuu di Piacenza rende noto che in una riunione convocata dalla direzione regionale è stato comunicato che per il 2018 a causa dei notevoli carichi di lavoro e per carenza di personale, nel corso dell’anno 2018 l'ufficio territoriale regionale potrà garantire solamente due sessioni d’esame per l’abilitazione venatoria e una sessione d’esame per l’abilitazione alla caccia collettiva al cinghiale. Nulla in programma quindi per Selecontrollore, Capo Squadra per la caccia al cinghiale, Conduttore cane Limiere, Conduttore cane da Traccia, Cacciatore abilitato al prelievo del Cervo, Coadiutore per il controllo dei cinghiali e dei predatori.

Viste le difficoltà dichiarate, i rappresentanti delle Associazioni presenti, hanno manifestato la loro disponibilità a collaborare nell’organizzazione degli esami. Cosa rifiutata dalla Stacp piacentina, che ha dato l'ok solo per i corsi, con la possibilità per i candidati di effettuare l'esame negli altri organi territoriali dell'Emilia Romagna.  “A nostro avviso – scrive l'Anuu piacentina - questa proposta “in primis” penalizza gli agricoltori, i cinghiali e i cervidi sono in continuo aumento, i media locali ultimamente non hanno fatto altro che parlare dei danni alle coltivazioni agricole”. C'è poi il rischio, segnala l'Anuu, che l'abilitazione ottenuta in altre province non sia ritenuta valida a Piacenza.


“Il cacciatore è l’unica specie realmente in via di estinzione, perché i giovani cacciatori piacentini a partire dal 2018 avranno delle serie difficoltà a sostenere i vari esami di abilitazione per la caccia agli ungulati e per i coadiutori per il controllo dei predatori così come prospettato dallo STACP di Piacenza nella riunione del 21 dicembre 2017 alle Associazioni Venatorie. Quanto sopra non fa altro che penalizzare il mondo venatorio piacentino; la scomparsa dei cacciatori non sarà un beneficio, ma comporterà pessime conseguenze per l’ambiente: chi si occuperà di indennizzare i danni all’agricoltura e alla biodiversità causati dalle specie invasive e alloctone? Chi tutelerà l’incolumità delle persone da incidenti stradali e chi monitorerà possibili zoonosi trasmesse all’uomo dalla fauna selvatica? Chi fornirà a titolo gratuito ai ricercatori sul campo materiali e osservazioni sulla fauna selvatica?  Oltre a comprimere i diritti dei cacciatori con giornate di caccia fisse, riduzione degli orari, del carniere, delle specie, dei periodi consentiti, nell’anno 2018 si aggiungerà anche la difficoltà a sostenere i vari esami di abilitazione. Lasciamo ai lettori ogni pensiero e ogni commento”.

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Piacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018

statali vagabondi e ladri!

da Dudu 30/12/2017 17.57

Re:Piacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018

Con la cancellazione delle province, i poteri sulla caccia che avevano queste,sono ritornate in seno alle regioni,queste hanno nominato ex novo tutti i dirigenti e collaboratori del vecchio ufficio faunistico,hanno buttato il bambino con l'acqua sporca, non selezionando collaboratori validi, da quelli non validi. Questi sono i risultati che noi cacciatori tutti vediamo e viviamo quotidianamnte. Auguri per l'anno nuovo sperando che sia per tutti noi un prospero e sereno 2018.

da Il Nibbio 29/12/2017 18.26

Re:Piacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018

Se non l'avete ancora capito, è la caccia che va rifondata, nella società. RI-FON-DA-TA! Prima si fa e prima si torna a vivere. Importante fare gli esami ma è la politica che deve ascoltarci e in queste condizioni ci trascura. E ha le sue ragioni. Guardate il voltafaccia di Berlusconi, ad esempio. Avete provato a chiedervi perchè? Provate, date retta!

da Date retta! 29/12/2017 8.44

Re:Piacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018

Ma scusate perchè il mondo venatorio si deve porre tutte quelle domande? Quando ci saranno i danni verranno loro a cercarci.-

da claudio 28/12/2017 14.01

Re:Piacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018

Paese allo sfascio?!... Paese sfasciato da mò!!!

da s.g. 28/12/2017 13.42

Re:Piacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018

Mi verrebbe da dire che ormai siamo un Paese allo sfascio.

da Frank 44 28/12/2017 12.54

Re:Piacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018

Mi verrebbe da dire che mal comune mezzo gaudio. Amici cacciatori Piacentini,in Lombardia non siamo messi meglio.

da Fucino Cane 28/12/2017 11.47