Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Chiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDETAR VENETO BOCCIA ARCICACCIAFEDERPARCHI. UN VIDEO DI CINQUE MINUTI SULLA GESTIONE DEL CINGHIALEBASILICATA. VERSO IL CONTROLLO DEI CINGHIALIPan: Veneto promuove modello di gestione delle tasse dei cacciatoriLa gestione della fauna selvatica ostaggio di pregiudizi animalistiLa differenza fra gestione faunistica e caccia selvaggia spiegata ai Verdi e al GovernoLiguria: ok a emendamento Piana su vigilanza venatoriaLombardia, Sala: annotazione tesserino solo a capo accertatoVeneto: sui fondi alle associazioni venatorie la Lega è divisaLombardia: ok a emendamenti su tesserino venatorio e addestramento caniPericcioli (Fidc Toscana) risponde a SorrentinoMolise: ok al prelievo selettivo degli ungulatiMattia Siri e l'impegno di unire i giovani cacciatoriLa Rai e la caccia: il mondo venatorio scrive alla politicaSorrentino “Fidc vuole privatizzare la caccia”Regione Veneto autorizza corsi per 50 guardie venatorie volontarieIl Pd ritira gli emendamenti di modifica della 157/92Assemblea Straordinaria Federcaccia: "Una visione condivisa da cui ripartire"Misteriosa scomparsa delle specie invasiveStefania Craxi difende la caccia ad Uno MattinaDonazzan "soldi alla caccia? Servono per le crisi aziendali"Atc Umbria: le proposte della Federcaccia regionaleI cacciatori savonesi al lavoro contro i disagi del geloIl prete cacciatore “la caccia è sanità di mente e corpo”

News Caccia

Misteriosa scomparsa delle specie invasive


martedì 19 dicembre 2017
    

 
Un marziano appena arrivato sulla terra, che si ponesse il quesito di come sta la storia delle cosiddette specie invasive in Italia, e volesse approfondire in base ai pareri espressi dagli organi competenti in questi ultimi due mesi, si troverebbe a concludere che quella categoria faunistica è come per incanto scomparsa.

Lasciamo stare la vicenda del lupo, che finirà appeso sempre più spesso ai crocevia delle strade e nelle piazze, a dimostrazione che il problema non esiste.
Veniamo invece a quella che molti, agricoltori in testa, avevano definita la piaga dei danni. Nutrie che distruggono gli argini dei fiumi e altre specie alloctone che si fanno largo a scapito delle specie indigene (autoctone). La "preziosa" biodiversità. Ma anche ungulati, che "untochables" all'interno dei parchi, scorrazzano liberamente in melighe e vigneti, alla faccia di coloro che pervicacemente insistono a tutelarne il perpetuarsi del danno.

Niente di tutto questo appare all'orizzonte, se come sembra, dopo gli impegni in Conferenza Stato-Regioni, smentiti come al solito da successivi voltafaccia del Ministero Ambiente (con Ispra che nega se stessa, con pareri autolesionistici), dopo le proteste  della Conferenza delle Regioni (comunicato del 24/11/2017) inopinatamente ritrovatasi in brache di tela, dopo il "recupero" del serafico Galletti che all'11 dicembre dà la lieta novella che con un emendamento il CDM ha invece riaccolto le suddette istanze, con conseguente corsa ad attribuirsene i meriti, e garanzia gratuita del solito ingiustificato allarme rosso di tutte le associazioni animaliste, dopo tutti questi rimpalli, lo stesso marziano,  ignaro ma cocciuto, si arrende, incapace di trovare traccia di una qualsiasi minimamente decorosa pezza d'appoggio, nell'imminenza dell'approvazione definitiva di quella legge di "instabilità", che sembra ormai da anni l'unico provvedimento col quale si possano ottenere disposizioni che abbiano un minimo di efficiacia in questo sciagurato paese.

Dove fra rimpalli di responsabilità, omuncoli di qualsiasi ordine e grado che s'impegnano ormai esclusivamente per salvare  il proprio scranno in Parlamento, bande di irresponsabili che continuano battaglie di retroguardia pur di procrastinare sine die la propria ineluttabile scomparsa dal novero dei presenti, vince chi urla di più e perde di solito chi ha e sostiene idee e principi ragionevoli.

Insomma,  quel solito marziano, persa ogni speranza di capire, si sta preparando alla nuova ma immancabile sorpresa che lo renderà irrecuperabilmente sconcertato, quando, fra pochi giorni, fra poche settimane, i soliti impuniti si troveranno a protestare per danni alle colture, invasioni bibliche di specie invasive, gente furiosa e disgustata.

La misura, purtroppo per lui, sarà colma quando per l'ennesima volta ci sarà qualcuno che lo vorrà convincere che la colpa è dei cacciatori.

 

Leggi anche:

Controllo faunistico. Alcune precisazioni sulle modifiche alla 157/92

Governo approva regolamento sulle specie invasive

 

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Misteriosa scomparsa delle specie invasive

Non penso che andrò a votare, ma non solo per la caccia. Gli dei accecano coloro che vogliono perdere. Non contate sulla Lega, dove comanda non ha fatto nulla per la caccia, anzi Zaia in Veneto è ambientalista, vedasi i poveri cervi Bambi in Cansiglio, o le mancate deroghe in Lombardia.

da vecchio cedro 20/12/2017 9.31

Re:Misteriosa scomparsa delle specie invasive

FORZA SALVINI!m

da mariolino umbro 19/12/2017 21.11

Re:Misteriosa scomparsa delle specie invasive

pd=coldiretti=legambiente Niente di nuovo sotto questo sole

da sono la rovina del paese 19/12/2017 19.43

Re:Misteriosa scomparsa delle specie invasive

le specie invasive, è vero, sono miracolosamente scomparse, fino almeno ai primi di marzo, ma le teste di piffero crescono come fuunghi. Non ci si salva più da queste zecche parassite e farisee. E purtoppo non si può fare distinzioni, anche chi dice di darci una mano, fomenta i nostri peggiori istinti, col risultato che ce ne accorgeremo poi, a giochi fatti

da Ahi ahi, ballerina di siviglia... 19/12/2017 17.58

Re:Misteriosa scomparsa delle specie invasive

Visto il voltafaccia del PD, ormai siamo alla frittata. Ci vogliamo una buona volta chiedere se abbiamo sbagliato qualcosa? Come al solito, succederà che anche i coglio..i faranno di totto per far credere che quei cosi lì ce li hanno duri. Ma valà valà valà...

da coconesss 19/12/2017 16.58

Re:Misteriosa scomparsa delle specie invasive

Se tutto sto carrozzone riuscisse a far rifunzionare le ZRC saremmo oltre meta dell opera......o no ???

da Annibale 19/12/2017 16.28

Re:Misteriosa scomparsa delle specie invasive

Adesso Coldiretti, Confagricoltura e compagnia cantando sanno da chi andare a chiedere rimborsi....

da Flagg 19/12/2017 15.41