Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fidc Umbria: opportuni chiarimenti, i cacciatori non partecipino ai contenimentiCronache falconiere dall'Andalusia: Margherita SporeniRegione Umbria risponde a Wwf: il contenimento non è cacciaElezioni: ecco il manifesto del mondo venatorio alla politicaBuconi (Fidc): giù le mani, cacciatori no bracconieri!Vignale: palese incostituzionalità su legge caccia GiuntaPassione colombaccio. Federico Celsi: “il più bel ottobre di sempre”Sorrenti: la battaglia su calendari e deroghe continua in UeAddio al padre della Wildlife Economy, Bernardino RagniChiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDETAR VENETO BOCCIA ARCICACCIAFEDERPARCHI. UN VIDEO DI CINQUE MINUTI SULLA GESTIONE DEL CINGHIALEBASILICATA. VERSO IL CONTROLLO DEI CINGHIALIPan: Veneto promuove modello di gestione delle tasse dei cacciatoriLa gestione della fauna selvatica ostaggio di pregiudizi animalistiLa differenza fra gestione faunistica e caccia selvaggia spiegata ai Verdi e al GovernoLiguria: ok a emendamento Piana su vigilanza venatoriaLombardia, Sala: annotazione tesserino solo a capo accertatoVeneto: sui fondi alle associazioni venatorie la Lega è divisaLombardia: ok a emendamenti su tesserino venatorio e addestramento cani

News Caccia

Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia


venerdì 15 dicembre 2017
    

 
 
Una nuova sede per dare un segnale chiaro ed inequivocabile di vitalità e di fiducia nel futuro: è questo il significato che la Federcaccia Toscana ha voluto attribuire alla propria scelta. Non un semplice cambio di indirizzo dunque, dettato da meri motivi di opportunità o convenienza, ma un passaggio importante del progetto di costruzione della casa comune dei cacciatori toscani.

Una festa iniziata con la celebrazione dell’Assemblea della Confederazione cacciatori Toscani e proseguita poi con la benedizione della sede e le prolusioni del presidente regionale Moreno Periccioli, dell’assessore regionale Marco Remaschi, dello storico Zeffiro Ciuffoletti, autore della “Storia dell’associazionismo venatorio in Italia”, a tutt’oggi l’unica opera scientifica sull’argomento e conclusa dal presidente nazionale di Federcaccia,
Gian Luca Dall’Olio.

Moreno Periccioli ha iniziato il proprio intervento con un ricordo commosso di Massimo Cocchi, il dirigente recentemente scomparso, rammentando come “questa nostra nuova sede è parte del lavoro di Massimo: con lui – ha detto Periccioli - abbiamo pensato e concretizzato questa scelta, importante non solo per la nostra vita associativa”.

Centrale il tema delle prospettive: “Dobbiamo interrogarci su alcuni temi: il modello di gestione degli ATC è superato dai fatti, come superata è la cultura che ne determinò la nascita; un nuovo protagonismo di gestione responsabile di società di cacciatori ed agricoltori può essere una ricetta. Il calendario venatorio, il prelievo sostenibile, la conservazione della specie, la tutela della biodiversità, non possono stare immote nelle tavole della legge, ma debbono essere dettate da scienza e conoscenza”.


Una riflessione ed una progettualità che postula con forza l’unità del mondo venatorio: “Non un tentativo di recuperare e ricomporre antichi dissidi in famiglia, ma quello più esaltante di sentirsi tutti egualmente protagonisti di un progetto per il futuro della nostra comune passione, con l’ambizione di tramandare alle prossime generazioni lo straordinario lascito che abbiamo avuto in eredità dalla storia dell’umanità”.


Del riconoscimento del ruolo dei cacciatori e del rilievo del progetto unitario della CCT ha parlato l’assessore regionale Marco Remaschi che ha riconosciuto la necessità di ripensare l’esperienza toscana e di rilanciare il confronto. Infine il presidente nazionale Gian Luca Dall’Olio ha fatto propri gli stimoli e le sollecitazioni del professor Zeffiro Ciufforetti, accogliendo il suggerimento di costituzione di un think tank per restituire respiro strategico alla riflessione sul futuro della caccia nel nostro Paese.

Leggi tutte le news

10 commenti finora...

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

E che DIO ce la mandi buona!!

da bretone 18/12/2017 18.37

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

la famiglia ADAMS !!

da PETER 18/12/2017 9.54

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

L'ospizio con l'assistente !

da jamesin 17/12/2017 20.46

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

X Robin Hood Condivisibile il tuo giudizio. Il fatto è proprio strano, ma a volte rifiutare l'invito potrebbe essere ...........

da Monogrillo Toscano 17/12/2017 20.38

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

Invece di incamerare soldi, cosi come detto da CURIOSO, pensassero a portare avanti le richieste di modifica della 157 ormai agli occhi di tutti una legge obsoleta, Eppure vedono cosa accade negli paesi europei.

da claudio di anzio 17/12/2017 13.59

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

finiti i cinghiali finita federcaccia

da ad personam 16/12/2017 19.32

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

Se fossi in Remaschi me ne starei ben lontano da questi signori: fino all'anno scorso dicevano ai quattro venti che la "sua legge" non funzionava e non avrebbe abbassato le popolazioni di cinghiale, in quanto le squadre non erano abbastanza coinvolte..... oggi sono gli stessi che chiedono un repentino stop della medesima legge perchè le squadre non trovano più cinghiali........

da robin hood 16/12/2017 8.10

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

Vorrei, se possibile, alcune risposte da chi sa....la vecchia sede della FIDC Toscana era in Via de'Banchi centro storico di Firenze con vista sul campanile di Giotto e sulla cupola del Brunelleschi. Palazzo signorile con portiere e ascensore. La nuova sede è alla estrema periferia nord di Firenze a poche centinaia di metri dal confine col Comune di Sesto Fiorentino in un palazzo anonimo. Siccome la vecchia è bellissima sede era stata acquistata alla fine degli anni '80 a prezzi storici è facile immaginare che la differenza di prezzo fra acquisto del nuovo e vendita del vecchio immobile sia stata FORMIDABILE. Domanda: la differenza di prezzo come è stata usata?

da Curioso 15/12/2017 21.13

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

In quella foto ci manca proprio Massimo Cocchi che alla Federcaccia Toscana, alla Federcaccia nazionale e alla caccia ha dedicato una vita. C'è da augurarsi che chi l'ha conosciuto, chi ne ricorda le capacità, chi ne ha preso il testimone, sappia trarne ricchi insegnamenti.

da E.S. 15/12/2017 17.31

Re:Fidc Toscana: nuova sede, nuovi propositi per la caccia

Fortunatamente c'è anche un giovane che a occhio e croce ha meno di 30anni. Ce ne vogliono a migliaia, a costo di pagare tutti i ventenni e trentenni che hanno la licenza di caccia e fanno parte degli organismi dirigenti delle aavv. Lo so che un'idea del genere getta lo scompiglio fra quei dirigenti residuali (ormai col pannolone). Ma una soluzione c'è, anche per facilitare questo processo di unificazione che ancora stenta a decollare: costituite un'unica associazione italiana dei giovani cacciatori e assistetela economicamente e per le competenze (corsi di aggiornamento, formazione tecnico giuridico-politica, marketing, comunicazione). Magari, visto che sembrate più avanti, voi toscani, fatelo in Toscana.

da Forzatoscana 15/12/2017 16.44