Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fidc Umbria: opportuni chiarimenti, i cacciatori non partecipino ai contenimentiCronache falconiere dall'Andalusia: Margherita SporeniRegione Umbria risponde a Wwf: il contenimento non è cacciaElezioni: ecco il manifesto del mondo venatorio alla politicaBuconi (Fidc): giù le mani, cacciatori no bracconieri!Vignale: palese incostituzionalità su legge caccia GiuntaPassione colombaccio. Federico Celsi: “il più bel ottobre di sempre”Sorrenti: la battaglia su calendari e deroghe continua in UeAddio al padre della Wildlife Economy, Bernardino Ragni Chiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDE

News Caccia

Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"


martedì 7 novembre 2017
    

 
 
"Dal Governo nessuna risposta, pronti a violare la legge: quattro mesi di braccata a partire dall'anno prossimo". E' quanto avrebbe detto, secondo il quotidiano EcoaltoMolise.net Cristiano Di Pietro durante un vertice ad Agnone organizzato da Coldiretti sul problema dei danni causati dal cinghiale.
 
Il Consigliere delegato alla caccia in Molise ha parlato di vera emergenza. "I danni da fauna selvatica al comparto agricolo regionale ammontano, dal 2012 ad oggi, a quasi tre milioni di euro. La Regione, ve lo confesso chiaramente, non paga: da esponente della maggioranza vi dico, fate fare i decreti ingiuntivi se volete vedere qualche soldo".

"Dal momento che la caccia è l'unico modo per contenere la specie - riferisce Di Pietro - , è stato illustrato ai presenti quanto fatto in merito, nonchè la battaglia per modificare una normativa risalente al ’92 che non è in grado di affrontare lo scenario attuale. Continuerò - promette Di Pietro - a fare tutto il possibile per trovare soluzioni adeguate al problema e portare le loro istanze all'attenzione di tutti gli Enti competenti in materia".
 
 

Leggi tutte le news

14 commenti finora...

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Non ho detto che debbano essere coadiuvate dai cacciatori ma che ci si puo' avvalere dei cacciatori qualificati per gli abbattimenti se c'e' carenza di personale. Cosa che fino ad oggi e' stata spesso oggetto di ricorsi puntualmente accolti dal TAR. Si dice che chi dorme non piglia pesci e chi comincia e' gia' a meta' dell' opera....

da Flagg 10/11/2017 18.09

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Flagg le azioni di controllo non possono essere coadiuvate in alcun modo dai cacciatori,e per modificare l'art 19 ,ammesso che qualc'uno se ne faccia carico nella prossima legislatura,questo non garantisce ne i tempi che sono inevitabilmente lunghi,ne il risultato perché non è detto che le modifiche possano essere migliorative,anziché peggiorative,perché quando una legge arrivasse al vaglio delle commissioni,poi tutto potrebbe esssere stravolto

da Toscanello 10/11/2017 14.25

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Lo vedremo....perche' qualcosa dovranno cambiare. Un mese in piu' di caccia come piacerebbe ai cinghialai e Di Pietro sicuramente no, l' aiuto di cacciatori qualificati in azioni di controllo e' possibile, in aggiunta alla caccia di selezione. Questo e' certamente fattibile ed auspicabile.

da Flagg 10/11/2017 1.23

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Flagranza,non modificheranno proprio un bel tubo ,meno che meno l'art 19.Non perderti anche tu su ,fantasiose sparate o articoli senza costrutto e basi.

da Toscanello 08/11/2017 19.17

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Ma quali accordi. Basta con la mafia! E' ora di finirla. Se si apre agli extr-regionali si fanno molti piu' soldi e molti piu' abbattimenti. Garantito! Lupo Patti se vedi come vanno a caccia al cighiale questi ignoranti ti metti a ridere. Efficienza ridicola. Non sono mica le sqaudre di cinghiali della Toscana....neanche l' unghia!! Tutta un' altra cosa rispetto 15-20 anni fa quando c' erano ancora i cacciatori veri. Questi sono solo barbari senza ne' arte ne' parte.

da Flagg 08/11/2017 13.36

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

La maggior parte dei selettori, statisticamente, proviene dalle stesse schiere dei cinghialai. E se non è zuppa è pan bagnato. Il problema sono le aree protette, ma in ogni caso ormai la cosa ha preso talmente campo che se non fate accordi con le squadre (qualcuno anni fa diceva che, essendo le uncihe realtà organizzate sul territorio, eleggono anche il sindaco, e dico poco) il problema non lo risolverete mai. Prove di forza (esempio praticare soluzioni tipo l'abrogaione dell'842) non le consiglio. L'alternativa? Aspettare (una decina d'anni almeno) che i cacciatori si estinguano da soli, per vecchiaia. Ma allora il in questo intertempo il problema si farà ancora più grave.

da Lupo Patti 08/11/2017 11.44

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Bravo Toscanello. Inoltre bisogna aggiungere che andranno a modificare l' art. 19 permettendo di avvalersi anche di cacciatori qualificati. Ma come per la selezione, bisogna essere qualificati. Siccome io conosco molta di questa gente ti posso garantire che non sarebbero in grado di superare nemmeno l' esame per prendere la licenza di scuola elementare! L' ignoranza e' il problema piu' grande.

da Flagg 07/11/2017 22.19

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Di Pietro hai fatto cose buone,ma questa è una sparata da cazzari senza precedenti.Per legge la caccia al cinghiale in battuta può durare al max 3 mesi ( ottobre/dicembre) oppure ( novembre /gennaio) .L'alternativa se la caccia è così utile,è aprire la caccia al cinghiale con metodi selettivi,secondo criteri che si possono ben copiare da regioni del nord con esperienza.Se poi questo non basta,ci sono le azioni di contenimento secondo l'art 19 della 157/92,ma per questi ultimi non si può fare affidamento sui cacciatori ,perché i contenimenti sono riservati alle guardie provinciali,e non sono azione venatoria.La fauna è un bene dello stato e le tasse di concessione governativa oltre a quelle regionale,servono anche per il ristorno danni da fauna selvatica,danni che endrebbero accertati in maniera puntuale e veritiera,da personale preposto ed in maniera scrupolosa.Gli strumenti li avete,dati dalle legge....usateli!!

da Toscanello 07/11/2017 22.01

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Frank44, io non mi preoccuparei affatto dei cinghiali molisani perche' sono 4 gatti. Veramente non si capisce in base a cosa questi dovrebbero dettar legge. In Molise ci sono si e no 1000 cacciatori attivi di cui almeno la meta' credo non siano proprio cinghialai. I voti dei contadini che vedono l' impegno e si vedono ripagati dei danni, i voti della gente comune che non ha piu' problemi di sicurezza pubblica sono moooolti di piu'. Basta fare informazione! Come detto se questi 4 gatti protervi ed ignoranti fanno muro se ne possono pure stare a casa. Si apre agli extra-regionali ed entrano pure piu' soldi! E la cosa curiosa sai qual'e' e'che non resteranno mai a casa perche' il cinghialaio, piu' di ogni altro cacciatore, e' un vero assatanato e si comporta come un tossico. Non stara' mai a casa....quindi il problema non esiste!

da Flagg 07/11/2017 21.44

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Pulpo m informati prima di scrivere baggianate. La persona che verrebbe a fare il corso e' un dipendente ISPRA ma e' anche cacciatore! Io la conosco!!!

da Flagg 07/11/2017 21.35

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Non è un problema di costi, è un problema di interessi: I cinghialai vogliono avere il monopolio degli abbattimenti dei cinghiali e vedono male che altri possano partecipare al prelievo. D'altra parte gli ATC non vogliono inimicarsi i cinghialai perché sono in numero maggiore dei selettori e quindi il cerchio si chiude.

da Frank 44 07/11/2017 16.09

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

come sei ingenuo flagg, ancora credi a babbo natale, datti una svegliata, per fare i corsi di selezione ci vogliono i soldi, guarda caso a fare i corsi sono dei docenti di chiara fama anticaccia che quando vedono i "peperoni"gli riviene la gioa di vivere... per il resto funziona come funzionano le cose in italia, dove ci mette mano la politica e' un disastro, e dico disastro per non agggiungere altro......

da pulpo 07/11/2017 14.14

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

E' molto facile sbarazzarsi dei cinghialai prepotenti: basta minacciare l' apertura della caccia di selezione a TUTTI gli extra-regionali dotati di certificato ISPRA obbligando gli ATC. Oppure le cose funzionano al contrario??? E' possibile mai che la Regione debba sottostare al volere di poca gente ignorante e proterva? Percio' se vogliono continuare a mantenere un minimo del loro orticello si DEVONO adeguare. E se sono degli incapaci NON meritano di ottenere una licenza!

da Flagg 07/11/2017 13.35

Re:Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"

Spiacente caro Di Pietro ma questa volta sono in TOTALE disaccordo!! Non vi potete lamentare dei danni, minacciare di trasgredire la legge quando avete fatto una campagna mediatica per la caccia di selezione il cui eco e' arrivato all'altra parte del mondo e poi solo FUMO. Avete fatto un sacco di chiacchiere per aprire la caccia di selezione pero' una volta passata la palla agli ATC non se ne e' fatto piu' NULLA. Perche' non imponete agli ATC di sbrigarsi???? L' accordo UFFICIALE con l' ISPRA c'e', l' accordo per le modalita' del corso ci sono, gli incaricati ISPRA per fare il corso ci sono e gia' vi siete messi d' accordo. Perche' ancora non si e' stabilita una data per il corso?? Non raccontate bugie. La verita' e' che siete prigionieri dei cinghialai che NON vogliono fare alcun corso, essendo maggiormente presone ignoranti e prepotenti, e siamo sempre allo stesso punto....intanto i cinghiali proliferano e le chiacchiere se le porta il vento.

da Flagg 07/11/2017 11.54