Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Vignale: "Piemonte Regione no caccia?"CCT: bilancio positivo all'Assemblea GeneraleUmbria: presentata bozza Calendario Venatorio 2018 - 2019Legge caccia Piemonte, diretta dal Consiglio regionalePiemonte, si inizia a parlare di caccia. Fidc mobilita i cacciatoriBerlato: Corte Costituzionale respinge ricorso su vigilanza venatoria Rolfi: “contenimento cinghiale, già al lavoro”Calendario Marche: la caccia al cinghiale parte primaArezzo, protesta sulla mancata vigilanza venatoriaLibera Caccia Toscana: proposte per il calendario venatorioTraguardo Internazionale per il Club del ColombaccioCampania: proposte migliorative sul calendario venatorio 2018 - 2019Sicilia: stanziati duecento mila euro per il coniglio selvaticoEnalcaccia Arezzo: corsi per cacciatori, iscrizioni aperteAlessio Piana tra gli amici di BigHunterTrento: nessuna limitazione per la caccia al cinghialeStefania Craxi: "il cinghiale, la mia passione"Anlc Piemonte: ecco perchè saremo in piazza l'8 giugnoSardegna. Cpa dice no agli AtcAnnotazione tesserino, Marras "la normativa deve essere chiara"Ok al Piano straordinario cinghiali nel Parco dei Gessi BolognesiLe novità sulla caccia in deroga in LombardiaCalendario Venatorio Marche: le proposte di FidcAnuu, la Giornata del Verde Pulito in LombardiaTesserino venatorio: approvata mozione in ToscanaGiulia La Cava, a caccia con i segugi. "Non c'è emozione più forte"Secondo anno per il progetto Lepre in SiciliaReggio Emilia: operativo controllo del cinghialeIn Spagna 100 mila cacciatori in piazza per pretendere rispettoToscana. Danni a scacchiera8 giugno. Manifestazione dei cacciatori a TorinoCambio di statuto per il Sindacato Venatorio ItalianoCaccia in deroga, Lombardia approva richiesta da inviare ad IspraPiemonte, partita caccia di selezione al cinghaleLazio, riunito nuovo Comitato Faunistico VenatorioCampania, ecco la bozza del Calendario Venatorio 2018 - 2019Anlc Umbria, proposte per il calendario venatorio 2018 - 2019Aria Nuova in Ekoclub PistoiaCinghiale: Fidc Umbria ricostituisce settorialeBERGAMO. REVOCATI I DIVIETI PER L’AVIARIABRESCIA. CORSO PER IL TRATTAMENTO CARNI DI SELVAGGINATOSCANA. CCT, REMASCHI E LEGGE OBIETTIVOToscana, ok mozione Pd per braccata nelle aree protetteLegge 157/92: ecco la proposta Caretta per la riforma della caccia CCT, ungulati? Puntare sul controllo come fa AlessandriaDepositata PdL Cirielli per la modifica della 157/92La caccia ai giovani: Yuri D'Onofrio “stiamo uniti”Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la cacciaReport gestione ungulati Toscana, Remaschi "la legge funziona"Liguria, M5S chiede divieto per 4 specie cacciabiliAnuu, 60 anni di storia e tradizioniA Bergamo primo concorso sul cinghiale per aspiranti chefCinghiale, Emilia Romagna: ok a calendario venatorio 2018 - 2019 Emilia Romagna. Contrarietà della Lega sul calendario venatorio Piemonte: nuovi criteri per i Comitati di Atc e CaCastellani rieletto alla guida dell'Anuu MigratoristiMolise. Di Pietro "fondi trasferiti agli Atc"In Regione Bruzzone lascia il testimone ad Alessandro PianaDdl caccia Piemonte. Le osservazioni di AnlcFidc Marche, storno: nessuna preoccupazione per la sentenzaOffese contro cacciatori e Remaschi, la condanna della CCTIl Governatore De Luca ad Hunting Show SudCampania. Proposte al Calendario Venatorio 2018-2019 Torbjörn Larsson è il nuovo presidente dell'Alleanza dei cacciatori nordiciStorno. La Corte impallina la Regione MarcheLa Caretta presenta modifiche alla 157Spagna. I cacciatori manifestano per la cacciaDanni fauna selvatica. CCT chiede risposte urgenti a RemaschiCinghiali. Coldiretti Torino chiede azioni rapide I cacciatori francesi rilancianoIniziativa FIdC Bergamo. I ragazzi cuochi del “Galli” alle prese col cinghialePiacenza: successo della cena del pompiere-cacciatoreExpoRiva. Manifesto a sostegno della cacciaPiemonte. Al via caccia di selezione al cinghialeUmbria. Convenzione tra Regione e Carabinieri forestaliLombardia, Fabio Rolfi Assessore alla cacciaPer il Governo legittima proroga Pfv VenetoCapriolo: le proposte della Libera Caccia di PistoiaTar Torino, controllo cinghiali: "metodi ecologici derogabili"Toscana: respinta mozione 5 Stelle per la sospensione della cacciaAnuu Campania, riconfermato Presidente ParvoloCon la sua cucina di caccia, Fabrizia Meroi è Chef donna 2018Lombardia: ecco cosa si aspettano i cacciatori dalla nuova GiuntaCaccia Ungulati. Da Siena le nuove proposte della CCT Basilicata: "Aprire un tavolo per la caccia nei Parchi"Abruzzo, Febbo "cinghiali, confusione in Regione"Caretta "costituito Intergruppo parlamentare per la cultura rurale"Greenpeace, precisazioni su partecipazione a ExpoRivaPuglia, rimandato esame ddl fauna selvatica Caretta "il M5S sulla caccia ha gettato la maschera"Ungulati Toscana, "nel 2017 meno abbattimenti, più incidenti stradali"Fauna in difficoltà. Intervengono i cacciatoriAmiche di BigHunter, Yamila B.: "movimenti anticaccia specchio di una società in crisi"Anuu, agricoltura "un modello da riformare?"Calabria: incontro sulle modifiche alla legge sulla cacciaExpoRiva Caccia Pesca Ambiente: + 5% di visitatoriFidc Pordenone presenta gli studi sulle migrazioniBraia: abbattimento cinghiali tutto l'anno è realtà in Basilicata

News Caccia

Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"


venerdì 3 novembre 2017
    

Federcaccia PiemonteLa Giunta Regionale, con provvedimento che verrà reso esecutivo oggi dalla pubblicazione sul B.U.R.P. (Bollettino Ufficiale Regione Piemonte), ha deciso la sospensione di tutta l’attività venatoria sino al 30 novembre nei comprensori alpini coinvolti dai recenti e devastanti incendi (CATO1, CATO3, CATO5, CACN2, CACN4), mentre fino al 10 del mese dovranno lasciare carabine e fucili nei loro armadietti blindati i cacciatori dei CATO2 e CATO4, come pure di alcuni ambiti di pianura (ATC T01, 2 e 3), considerate aree limitrofe e dunque da chiudere alla caccia per tutelare la fauna che lì avesse cercato rifugio.

La delibera prevede che questi termini possano essere prorogati, o il provvedimento venir revocato.

Le fiamme hanno arroventato monti e valli per molti giorni, bruciando migliaia d’ettari di foreste e praterie, e mettendo a rischio gli stessi insediamenti umani, favoriti dalla siccità e alimentati dal forte vento; appaiono dunque giustificate le preoccupazioni di tutti, tanto che furono per primi proprio i comprensori alpini ad invocare ed attuare azioni di tutela dell’ambiente, limitando fortemente l’attività venatoria.

Ciò nonostante Federcaccia Piemonte ritiene che la decisione, tardiva ed eccessiva per non dire pretestuosa, sia frutto della forte spinta emotiva dell’opinione pubblica, unitamente alle pressioni politiche giunte da alcuni esponenti PD alla loro stessa maggioranza di governo, saldatesi questa volta con quelle del Movimento 5 Stelle, che invece amministra la Città Metropolitana di Torino.

Il “vecchio” che arranca, e il “nuovo” che avanza…zoppicando vistosamente, tutti miracoli che possono accadere solo se l’odor di fumo si mescola a quello d’elezioni ormai imminenti. Ricordiamocene!

Intervenire così come s’è fatto, solo a fuochi ormai spenti, è come…chiuder la stalla con i buoi già usciti; così come pare assurdo sospendere la caccia in zone lontane decine di chilometri dai roghi, perché se devi salvaguardare l’ambiente nel centro di Torino o Cuneo, ha poco senso vietare la circolazione in tutta la loro provincia. In più esistono già leggi che tutelano le aree boscate percorse dalle fiamme, vietandone la caccia per 10 anni, senza dover assumere provvedimenti così drastici senza alcun supporto tecnico-scientifico.

Non aggiungiamo altro, perché la situazione è già abbastanza grave così senza dover pensare anche a miserie e goffaggini della nostra politica, totalmente incapace di risolvere i problemi a tempo debito.

Chi spiegherà ora al mondo agricolo che per quasi un mese cinghiali e caprioli saranno liberi di scorrazzare e devastare campi e coltivazioni? Chi pagherà loro i danni, visto che la Regione, quando lo fa, ed è sempre in ritardo, solitamente…usa i soldi dei cacciatori?

A noi spiace per loro, così come siamo molto vicini alle popolazioni colpite dagli incendi, e proprio per questo Federcaccia Piemonte intende mettere a disposizione risorse e propri uomini per interventi sul territorio, di bonifica e ripristino ambientale. Di aiuto concreto.

Unitamente ad Ekoclub International, e con la collaborazione che chiederemo a CA ed ATC, lanceremo iniziative di sostegno e dedicheremo ore lavoro, e denaro, a questa indispensabile attività.

Ci piacerebbe riuscissimo a piantare un intero bosco, da dedicare a tutte quelle straordinarie persone, e molti di loro erano cacciatori piemontesi, che per giorni e giorni hanno lottato ed affrontato le fiamme.

I cacciatori non appiccano i fuochi, come riportato da qualche social che ha fatto da cassa di risonanza alle accuse del solito idiota di turno, semmai cercano di difendere e tutelare il territorio, perché lo vivono con passione e ne prelevano i frutti.

Quanto ai signori politicanti, beh, abbiamo poco altro da dire: s’è trattato dell’ennesima…bella pensata dei soliti incompetenti! E qui da noi ce ne sono tanti.
 
Federcaccia Piemonte

Torino, 3 novembre 2017
Leggi tutte le news

11 commenti finora...

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Le fiamme hanno evidentemente arroventato anche il cervello di qualche politico.

da Frank 44 06/11/2017 15.44

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Da federcacciatore sono sempre più convinto che si debba cambiare radicalmente il direttivo di federcaccia e per primo l'attuale presidente che quando non sonnecchia attacca in modo arrogante ciunque sollevi qualche obiezione o faccia delle proposte. Con questa direzione ci illudiamo di essere tutelati e rappresentati al meglio mentre invece constatiamo il nulla di fatto.Inoltre il giornalino (il cacciatore italiano)dovrebbe riportare informazioni aggiornate su tutto quel che riguarda la caccia in ogni parte della nazione e cosa si stà facendo a livello europeo, invece riporta pubblicità e foto di sagre a livello locale di nessuna importanza .Un aggiornamento di tale prodotto e quantomai necessaria!!

da bretone 06/11/2017 11.12

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Caro NCP....apprezzo molto il tuo impegno, ma qui i giorni del fioretto son finiti ,la perfidia è una buona arma ...... qui veut comprendre.

da Annibale 06/11/2017 9.18

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Non credo che le trovate della regione Piemonte siano impuatabili a incompetenza. Io vedo mala fede.

da Arrabbiato 65 06/11/2017 8.45

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Trovano sempre il pretesto e strumentalizzano per ostacolarci, quando, è vero, possiamo dare una mano.

da Emanuela 05/11/2017 9.19

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Annibale, abbiamo fatto molto casino, 7 ricorsi di cui 5 già vinti, e abbiamo anche portato i cacciatori in piazza. Il problema è che in Piemonte vi sono un altro paio di AV che invece vanno a braccetto con l'assessore. Comunque a giorni dovrebbero uscire un paio di sentenze del TAR molto importanti.

da ilnuovocacciatorepiemontese 04/11/2017 21.46

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Mi trovo in disaccordo sul fatto di ripiantare bpschi! Ce ne sono troppi!!! Tipica bassa e rada vegetazione di montagna, pascoli et similia vanno benissimo. Incentivate la pastorizia tradizionale. I troppi boschi sono la causa principale della crescita esponenziale di ungulati ai danni della biodiversita'.

da Flagg 04/11/2017 14.07

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Fido, ma ci metto anche tutte le altre, non servono i proclami, servono i fatti e voi è parecchio che non ne fate per tutelare Noi cacciatori...

da lupo69 04/11/2017 13.31

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

avete detto bene...fidc, il vecchio che arranca!

da fidc rovina della caccia italiana 04/11/2017 13.22

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Caro socio ,dirigente e scrittore FIDC bisogna che tu dica al tuo Presidente di organizzare un casino di dimensioni bibliche, scusami, ma di proclami senza costrutto nn ce nè piu bisogno......visti i risultati. Cordialità.

da Annibale 03/11/2017 23.00

Re:Fidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"

Sono dei bastardi

da L.b. 03/11/2017 22.45