Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fidc Umbria: opportuni chiarimenti, i cacciatori non partecipino ai contenimentiCronache falconiere dall'Andalusia: Margherita SporeniRegione Umbria risponde a Wwf: il contenimento non è cacciaElezioni: ecco il manifesto del mondo venatorio alla politicaBuconi (Fidc): giù le mani, cacciatori no bracconieri!Vignale: palese incostituzionalità su legge caccia GiuntaPassione colombaccio. Federico Celsi: “il più bel ottobre di sempre”Sorrenti: la battaglia su calendari e deroghe continua in UeAddio al padre della Wildlife Economy, Bernardino RagniChiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDE

News Caccia

Lombardia, Anuu: "la verità sul rifornimento dei richiami vivi"


lunedì 30 ottobre 2017
    

Ormai è chiaro che la Regione Lombardia vuole porre una barriera con un silenzio assordante sulle nostre cacce tradizionali lasciando mano libera al microbracconaggio dei richiami vivi che non può essere fatto risalire alle Associazioni venatorie, grandi o piccole che siano. Invero, si preferisce che l’Europa ponga un dito accusatore contro il nostro Paese, e la Lombardia compresa, pur di non retrocedere creando un muro dinnanzi all’attuale vigente legislazione, dopo l’archiviazione da parte della Commissione UE in data 16/06/2016 della procedura d’infrazione EU Pilot n. 2014/2006 – Cattura di uccelli da utilizzare come richiami vivi –, e come ribadito dal Ministero dell’Ambiente con lettera all’ISPRA in data 12/09/2017.

Il Senato con l’O.d.G. G/1962/12/14, in data 23/07/2015, aveva dichiarato che le reti per la cattura non massiva erano legittime, così come dichiarato dallo stesso MIPAAF sin dal 22/11/1996 che faceva proprio il parere dell’ex INFS, ora ISPRA, con propria circolare perfettamente in linea con gli indirizzi della Guida Interpretativa UE al punto 3.5.51 per cui “gli aspetti tecnici del metodo utilizzato possono dimostrare in maniera verificabile il carattere selettivo” e che al punto 3.5.22 richiama espressamente la sentenza base della Corte di Giustizia Europea nella Causa C-182/02 “come la cattura e la cessione di uccelli selvatici anche fuori dei periodi di apertura della caccia allo scopo della loro detenzione per essere utilizzati come richiami vivi o per fini amatoriali nelle fiere e mercati” è compatibile con l’impiego misurato autorizzato dall’art. 9, n. 1, lett. c).

Vi è uno scaricabarile tra i politici e i funzionari che, a questo punto, preferiscono fare interpretare la legge sulla documentazione del passato e non su quella operante con l’art. 21 della Legge Comunitaria n. 115/2015, che ha modificato il comma 3 dell’art. 4 della L.N. 157/92 laddove viene cancellato tutto il passato e in cui chiaramente è scritto che: “L’attività di cattura per l’inanellamento e per la cessione ai fini di richiamo può essere svolta esclusivamente con mezzi, impianti o metodi di cattura che non sono vietati ai sensi dell’allegato IV alla direttiva 2009/147/CE da impianti della cui autorizzazione siano titolari le province e che siano gestiti da personale qualificato e valutato idoneo dell’ISPRA”.


Pertanto si chiude con il passato, abbassando una saracinesca, ed è per questo che il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, fin dal 5/08/2016 invitava le Regioni interessate “ad operare fin da ora, in modo pienamente legittimo, attivando il meccanismo delle deroghe di cui al citato art. 19-bis” e lo ribadiva anche al Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Stefano Bonaccini, precisando il 3/11/2016, quasi alla nausea, che “le Regioni sono legittimate dalla normativa vigente nazionale sulla caccia ad attivare deroghe al divieto di prelievo di uccelli, laddove accertino la sussistenza di tutte le condizioni per la loro applicazione”.


Dinnanzi a questo quadro giuridico delle catture non si comprende come si possa ricordare un passato che non è più presente nella vigente normativa sopra richiamata, ma che rimane solo nella storia delle tradizioni venatorie, nelle biblioteche con i suoi magnifici scritti e nei racconti di quegli uomini che l’avevano vissuto e si rammaricano dell’incapacità degli attuali “politicanti”, che tali sono, per un’illusoria autonomia pronta a gridare come “i lupi alla luna” ma incapaci di agire correttamente per le cose semplici nel rispetto delle promesse fatte, come quella dell’Assessore Fava che su Lombardia Verde n. 1/2015, a pag. 42, promise e assicurò “battaglie in tutte le sedi”.
 
 
Anuu Migratoristi Stampa
Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:Lombardia, Anuu: "la verità sul rifornimento dei richiami vivi"

A Fava era più interessato di portare a casa, i contributi per i pioppeti, piuttosto che i centri per il rifornimento dei richiami vivi.

da Fucino Cane 02/11/2017 8.16

Re:Lombardia, Anuu: "la verità sul rifornimento dei richiami vivi"

FAVA "VENDUTO"

da Un cacciatore qualsiasi 31/10/2017 13.08

Re:Lombardia, Anuu: "la verità sul rifornimento dei richiami vivi"

Alla burocrazia il bracconaggio gli va bene così ci campano e non hanno da impegnarsi a risolvere problemi. A dire il vero dalla cavolata del tesserino ed alla sua segnatura ci mangiano anche... poveretti..o fannulloni o incapaci,

da barba 30/10/2017 18.51