Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fidc Umbria: opportuni chiarimenti, i cacciatori non partecipino ai contenimentiCronache falconiere dall'Andalusia: Margherita SporeniRegione Umbria risponde a Wwf: il contenimento non è cacciaElezioni: ecco il manifesto del mondo venatorio alla politicaBuconi (Fidc): giù le mani, cacciatori no bracconieri!Vignale: palese incostituzionalità su legge caccia GiuntaPassione colombaccio. Federico Celsi: “il più bel ottobre di sempre”Sorrenti: la battaglia su calendari e deroghe continua in UeAddio al padre della Wildlife Economy, Bernardino RagniChiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDE

News Caccia

Giovani cacciatori, un futuro per la biodiversità. La Conferenza FACE


lunedì 11 settembre 2017
    

Si è tenuta il 6 settembre alla sede del Parlamento Europeo di Bruxelles la conferenza, organizzata dalla Face, “Giovani cacciatori: garantire un futuro per la biodiversità europea”. Presente anche il Commissario  europeo per l’Ambiente Karmenu Vella, il quale ha sottolineato il valore della caccia sostenibile per la tutela della biodiversità, e quindi del Manifesto della Biodiversità FACE, per dimostrare che i 7 milioni di cacciatori europei, che questa associazione rappresenta, contribuiscono a conseguire gli obiettivi della Strategia europea per la biodiversità fino al 2020.

Con l’accento sui giovani cacciatori, la conferenza ha posto le basi per discutere il futuro della caccia in un mondo sempre più urbanizzato. I relatori hanno discusso le strategie di comunicazione e il modo migliore per sostenere il contributo che i giovani cacciatori danno alla conservazione della natura e alla gestione della fauna selvatica. Vi è stato un ampio accordo sulla necessità di programmi formativi e attività dedicate a sostenere i giovani praticanti.

Janneke Eigeman, responsabile della comunicazione alla Royal Dutch Hunting Association (KNJV), ha evidenziato alcuni sviluppi positivi nei confronti dei nuovi cacciatori. Ad esempio, nei Paesi Bassi circa il 50% delle persone che ottengono il permesso di caccia sono giovani. Per promuovere la caccia fra le nuove generazioni, ha spiegato la necessità di istituire programmi di mentoring [il mentoring è una metodologia di formazione basata su una relazione uno a uno tra un soggetto con più esperienza e uno con meno esperienza, N.d.R.] come quello sviluppato dalla KNJV, che collega cacciatori di maggior età ed esperienza a nuovi e più giovani praticanti.

La conferenza ha riconosciuto il ruolo delle nuove tecnologie come una potente opportunità per costruire reti di giovani cacciatori. Jean Pierre Ferraro, imprenditore danese e co-fondatore di Nyjæger.dk e Huntappvisor ha presentato come le nuove tecnologie possono aiutare i giovani cacciatori a creare tali reti rafforzando le proprie esperienze e diffondendole fra i coetanei.

David Plaz, dalla rete “Young Opinion” del CIC – Consiglio internazionale per la caccia e la conservazione della fauna selvatica -, ha sottolineato l’urgente necessità di campagne di comunicazione ben finanziate per garantire la sostenibilità sociale della caccia in un mondo sempre più urbanizzato. Ha inoltre incoraggiato le associazioni venatorie a continuare a promuovere il valore della carne di selvaggina in fasce sempre più ampie della società.

Austin Weldon, del Game and Wildlife Conservation Trust (GWCT) ha illustrato il contributo positivo della caccia e del tiro nel Regno Unito per la conservazione della natura. In tal modo, ha mostrato come il GWCT si impegna con successo con le generazioni più giovani, dando loro l’opportunità di imparare e sviluppare la passione. Ha anche fatto riferimento al portale Perdix come strumento per dimostrare come Internet possa essere utilizzato con successo per supportare e informare la migliore pratica di conservazione basata sulla comunità.

La conferenza è stata organizzata dalla FACE – la Federazione delle Associazioni per la caccia e la conservazione dell’UE – in occasione del suo quarantesimo anniversario e in coordinamento con l’europarlamentare Karl-Heinz Florenz, Presidente dell’Intergruppo del Parlamento europeo Biodiversità, Caccia e Ruralità  e col vicepresidente dello stesso, l’europarlamentare Bendt Bendtsen, che hanno presieduto la riunione.

Una mostra parallela al Parlamento europeo – “Giovani conservatori” – ha illustrato visivamente come le associazioni venatorie europee si occupano e si impegnano attivamente con i giovani nella promozione della caccia e della conservazione della fauna e dell’ambiente. I pannelli informativi provenienti da diversi Paesi europei e i documentari video [apprezzato quello realizzato dall’Ufficio avifauna migratoria della Federcaccia, già presentato in Italia e reso fruibile in inglese per questa occasione, N.d.R.] hanno mostrato numerosi progetti di conservazione dedicati ai giovani e ai ragazzi in età scolare e si sono concentrati per approfondire i temi della gestione della fauna selvatica e della conservazione condivisa dalle comunità.

Alla conferenza erano presenti anche il Presidente nazionale FIdC e Vicepresidente FACE Gian Luca Dall’Olio e il Dottor Michele Sorrenti.

Leggi tutte le news

4 commenti finora...

Re:Giovani cacciatori, un futuro per la biodiversità. La Conferenza FACE

Questi forse non si rendono conto che, in Italia ai giovani intenzionati e appassionati alla caccia sono sempre meno, la causa di tutto ciò è da attribuire alla mancanza di territorio cacciabile per la continua creazione di Parchi inutili,buoni solo a fare un posto dove collocare i politici trombati, succhiare soldi alla UE e alle regioni. ATC alcuni grandi come un campo di calcio, governati da RAS locali,oltre alle limitazioni delle specie cacciabili!!! Se questo è il futuro della caccia, ecco spiegato il perchè i giovani vanno in altre direzioni.

da Il Nibbio 12/09/2017 11.28

Re:Giovani cacciatori, un futuro per la biodiversità. La Conferenza FACE

Con questo sistema, oneroso e tutte le restrizioni e ATC, i giovani stanno alla larga dalla caccia.

da Giovanni 11/09/2017 14.24

Re:Giovani cacciatori, un futuro per la biodiversità. La Conferenza FACE

Tranquillo, appena avranno gli studi delle ns.ass.ni venatorie saliremo un cattedra !!

da Il Laureato 11/09/2017 14.21

Re:Giovani cacciatori, un futuro per la biodiversità. La Conferenza FACE

Perfetto in Europa si pubblicizza e si incentiva mentre in Italia si penalizza e si va contro !!! Siamo indietro come le p.... del bassotto !!! Per quanto bisognerà galleggiare all'interno di una vasca di un depuratore ? (detto in maniera simpatica)

da Giovane cacciatore 11/09/2017 9.49