Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Simone Billi (Lega): "la caccia fa bene all'ambiente"Vignale: "Piemonte Regione no caccia?"CCT: bilancio positivo all'Assemblea GeneraleUmbria: presentata bozza Calendario Venatorio 2018 - 2019Legge caccia Piemonte, diretta dal Consiglio regionalePiemonte, si inizia a parlare di caccia. Fidc mobilita i cacciatoriBerlato: Corte Costituzionale respinge ricorso su vigilanza venatoria Rolfi: “contenimento cinghiale, già al lavoro”Calendario Marche: la caccia al cinghiale parte primaArezzo, protesta sulla mancata vigilanza venatoriaLibera Caccia Toscana: proposte per il calendario venatorioTraguardo Internazionale per il Club del ColombaccioCampania: proposte migliorative sul calendario venatorio 2018 - 2019Sicilia: stanziati duecento mila euro per il coniglio selvaticoEnalcaccia Arezzo: corsi per cacciatori, iscrizioni aperteAlessio Piana tra gli amici di BigHunterTrento: nessuna limitazione per la caccia al cinghialeStefania Craxi: "il cinghiale, la mia passione"Anlc Piemonte: ecco perchè saremo in piazza l'8 giugnoSardegna. Cpa dice no agli AtcAnnotazione tesserino, Marras "la normativa deve essere chiara"Ok al Piano straordinario cinghiali nel Parco dei Gessi BolognesiLe novità sulla caccia in deroga in LombardiaCalendario Venatorio Marche: le proposte di FidcAnuu, la Giornata del Verde Pulito in LombardiaTesserino venatorio: approvata mozione in ToscanaGiulia La Cava, a caccia con i segugi. "Non c'è emozione più forte"Secondo anno per il progetto Lepre in SiciliaReggio Emilia: operativo controllo del cinghialeIn Spagna 100 mila cacciatori in piazza per pretendere rispettoToscana. Danni a scacchiera8 giugno. Manifestazione dei cacciatori a TorinoCambio di statuto per il Sindacato Venatorio ItalianoCaccia in deroga, Lombardia approva richiesta da inviare ad IspraPiemonte, partita caccia di selezione al cinghaleLazio, riunito nuovo Comitato Faunistico VenatorioCampania, ecco la bozza del Calendario Venatorio 2018 - 2019Anlc Umbria, proposte per il calendario venatorio 2018 - 2019Aria Nuova in Ekoclub PistoiaCinghiale: Fidc Umbria ricostituisce settorialeBERGAMO. REVOCATI I DIVIETI PER L’AVIARIABRESCIA. CORSO PER IL TRATTAMENTO CARNI DI SELVAGGINATOSCANA. CCT, REMASCHI E LEGGE OBIETTIVOToscana, ok mozione Pd per braccata nelle aree protetteLegge 157/92: ecco la proposta Caretta per la riforma della caccia CCT, ungulati? Puntare sul controllo come fa AlessandriaDepositata PdL Cirielli per la modifica della 157/92La caccia ai giovani: Yuri D'Onofrio “stiamo uniti”Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la cacciaReport gestione ungulati Toscana, Remaschi "la legge funziona"Liguria, M5S chiede divieto per 4 specie cacciabiliAnuu, 60 anni di storia e tradizioniA Bergamo primo concorso sul cinghiale per aspiranti chefCinghiale, Emilia Romagna: ok a calendario venatorio 2018 - 2019 Emilia Romagna. Contrarietà della Lega sul calendario venatorio Piemonte: nuovi criteri per i Comitati di Atc e CaCastellani rieletto alla guida dell'Anuu MigratoristiMolise. Di Pietro "fondi trasferiti agli Atc"In Regione Bruzzone lascia il testimone ad Alessandro PianaDdl caccia Piemonte. Le osservazioni di AnlcFidc Marche, storno: nessuna preoccupazione per la sentenzaOffese contro cacciatori e Remaschi, la condanna della CCTIl Governatore De Luca ad Hunting Show SudCampania. Proposte al Calendario Venatorio 2018-2019 Torbjörn Larsson è il nuovo presidente dell'Alleanza dei cacciatori nordiciStorno. La Corte impallina la Regione MarcheLa Caretta presenta modifiche alla 157Spagna. I cacciatori manifestano per la cacciaDanni fauna selvatica. CCT chiede risposte urgenti a RemaschiCinghiali. Coldiretti Torino chiede azioni rapide I cacciatori francesi rilancianoIniziativa FIdC Bergamo. I ragazzi cuochi del “Galli” alle prese col cinghialePiacenza: successo della cena del pompiere-cacciatoreExpoRiva. Manifesto a sostegno della cacciaPiemonte. Al via caccia di selezione al cinghialeUmbria. Convenzione tra Regione e Carabinieri forestaliLombardia, Fabio Rolfi Assessore alla cacciaPer il Governo legittima proroga Pfv VenetoCapriolo: le proposte della Libera Caccia di PistoiaTar Torino, controllo cinghiali: "metodi ecologici derogabili"Toscana: respinta mozione 5 Stelle per la sospensione della cacciaAnuu Campania, riconfermato Presidente ParvoloCon la sua cucina di caccia, Fabrizia Meroi è Chef donna 2018Lombardia: ecco cosa si aspettano i cacciatori dalla nuova GiuntaCaccia Ungulati. Da Siena le nuove proposte della CCT Basilicata: "Aprire un tavolo per la caccia nei Parchi"Abruzzo, Febbo "cinghiali, confusione in Regione"Caretta "costituito Intergruppo parlamentare per la cultura rurale"Greenpeace, precisazioni su partecipazione a ExpoRivaPuglia, rimandato esame ddl fauna selvatica Caretta "il M5S sulla caccia ha gettato la maschera"Ungulati Toscana, "nel 2017 meno abbattimenti, più incidenti stradali"Fauna in difficoltà. Intervengono i cacciatoriAmiche di BigHunter, Yamila B.: "movimenti anticaccia specchio di una società in crisi"Anuu, agricoltura "un modello da riformare?"Calabria: incontro sulle modifiche alla legge sulla cacciaExpoRiva Caccia Pesca Ambiente: + 5% di visitatoriFidc Pordenone presenta gli studi sulle migrazioniBraia: abbattimento cinghiali tutto l'anno è realtà in Basilicata

News Caccia

Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga


giovedì 29 giugno 2017
    

I Consiglieri regionali Maurizio Conte (Lista Tosi) e Giovanna Negro (Veneto del Fare) hanno presentato oggi alla Presidenza del Consiglio un Progetto di legge per la stagione venatoria 2017/18 relativo all’applicazione del regime dei prelievi in deroga così come già previsto dalla direttiva 2009/147/CE del Parlamento Europeo concernente la conservazione degli uccelli selvatici.

Il Progetto di legge, composto di due articoli e due allegati, dispone l’attivazione nel Veneto del regime derogatorio di cui all’articolo 9 della Direttiva, limitatamente alla stagione venatoria 2017-2018, chiarendo quali siano le specie ammesse al regime stesso (storno, fringuello, frosone, peppola, pispola e prispolone) e quali sono i carnieri massimi (giornaliero e stagionale) per singolo cacciatore. Nello stesso Progetto vengono inoltre definite quali sono le incombenze da assolvere (a livello provinciale, a livello regionale ed in capo ai singoli cacciatori) per assicurare il monitoraggio quindicinale previsto dall’articolo 2 ter, comma 1, della legge regionale n. 13 del 12 agosto 2005.

“Come previsto dalla normativa nazionale - spiega il Consigliere Conte - l’applicazione della presente legge regionale necessiterà poi di specifica successiva delibera che stabilisca quali sono i periodi di caccia consentiti e il limite massimo di prelievo a livello regionale per singola specie. I prelievi venatori in regime di deroga, regolamentati a livello comunitario da quasi trent’anni dalla direttiva 409/79/CEE, sono stati recepiti a livello di ordinamento nazionale dall’articolo 19 bis della legge n. 157 del 1992, ma nei primi anni di applicazione della citata legge-quadro nazionale si è dovuto affrontare il problema causato da incertezze interpretative su taluni contenuti della legge medesima, le quali hanno determinato, ‘a cascata’, situazioni diffuse di non corretto recepimento della direttiva e quindi l’avvio di procedure di infrazione. Oggetto di rilievo negativo era soprattutto la connotazione di ‘ordinarietà’ dei prelievi, che si riteneva di desumere da disposizioni autorizzative a carattere pluriennale”.

“A livello di ordinamento regionale del Veneto - prosegue il Consigliere -  l’istituto dei ‘prelievi in deroga’ è stato recepito dalla legge regionale n. 13 del 2005 che, per le ragioni sopra illustrate, è venuta ad assumere la connotazione di una legge-quadro non autoapplicativa, la cui concreta applicazione non costituisce più un automatismo a cadenza annuale e a tempo indeterminato, bensì può essere oggetto di specifica attivazione. L’applicazione per la stagione venatoria 2017-2018 delle disposizioni consente, nel rispetto di condizioni applicative e di controllo assai rigide, di sottoporre ad un limitato prelievo specie che risultano in buono stato di conservazione, ma non sono inserite negli elenchi delle specie cacciabili in Italia, in tal modo conseguendosi congiuntamente, fermo restando beninteso il carattere non ordinario dei prelievi in deroga, sia un pur modesto soddisfacimento di una “domanda venatoria” fortemente legata alle tradizioni culturali venete ed una tendenziale diminuzione della pressione venatoria sulle specie “ordinariamente cacciabili” che coinvolge un numero molto relativo di appassionati”.

“Il rispetto dei massimali di prelievo è garantito dal sistema di monitoraggio quindicinale già sperimentato con successo dalla Regione Veneto” conclude Conte. “Questo sistema, la cui congruità è stata a suo tempo pienamente riconosciuta dai competenti uffici comunitari, ha consentito, sulla base di una pronta e responsabile adesione del mondo venatorio, non solo di precostituire riscontri convincenti nell’ambito della citata procedura di infrazione, ma anche di raccogliere dati statistici relativi ai prelievi che consentiranno in futuro di attivare una vera e propria banca dati”.

Leggi tutte le news

49 commenti finora...

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

X sg, credo che quì gli unici che dovrebbero vergognarsi è lei e Berlato,MAH NON SIETE STANCHI DI FARE PROMESSE,CHE BEN SAPETE DI NON POTRETE MANTENERE, attenzione che prima o poi i cacciatori si svegliano, poi per voi saranno solo dolori,Perchè Berlato quando era parlamentare Europeo,NON ha ottenuto la caccia allo storno, ammessa in 10 nazioni della UE, mentre ora promette Fringuelli e Peppole, per tutti!!!

da Il Nibbio 03/07/2017 0.11

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

A: Il Nibbio 02/07/2017 11.49 e:Jure 02/07/2017 17.18:- " una sola cosa manca in voi la voglia di andare e fare andare a caccia i vostri iscritti!". Secondo me, e ne sono consapevole, credo sia meglio che torniate sui banchi di scuola. Ps: vergognatevi per il solo fatto di non dare soddisfazioni ai cacciatori!!!...

da s.g. 02/07/2017 21.37

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Bios continui a non capirci nulla ...la legge non fa nessun distinguo tra a,b ,c per quanto li debbono soddisfare tutte e tre i tipi di deroga.Il calcolo delle piccole quantità arriverebbe solo dopo che le deroghe alla lettera C sono state concesse.Ispra non deve calcolare nulla prima ,semplicemente perché se mancano i presupposti di legge per concedere le deroghe,cosa mai dovrebbe calcolare???

da Dai su basta cazzate... 02/07/2017 20.59

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

In liguria la deroga storno l'hanno data (ricevuto sms settimana scorsa dall'atc che informava chi fosse interessato), e si tratta di deroga a lettera A. Non hanno concesso fringuelli etc perchè ispra ha comunicato di non essere in grado di calcolare la "piccola quantità" (lettera C). sono due deroghe differenti, il problema per frosono, fringuelli...etc.....è la piccola quantità, non "i metodi alternativi" in quanto la lettera C non riguarda i danni all'agricoltura

da bios 02/07/2017 19.58

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Un vecchio detto dice,che vale di più una sola cosa certa,che mille balle raccontate.

da il Nibbio 02/07/2017 17.45

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Dai raccontaci le procedure che solo tu e berlato conoscete per avere le deroghe...poi ci spieghi anche come mai son tre anni che c'è berlato e con tutta la vostra scienza di deroghe niente.......

da Jure 02/07/2017 17.18

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Xjure le balle per creduloni le racconti tu, visto che non conosci la procedura per le deroghe.

da Bekea 02/07/2017 16.26

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Anche alla Regione Veneto e' già stato dato parere negativo vincolante.mancando totalmente i sistemi alternativi giudicati inefficaci come richiesti per legge.....Niente deroghe e'palese e i comunicati sia da Dx che da Sx sono aria fritta..null'altro che balle per creduloni

da Jure 02/07/2017 11.58

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

L'ispra per l'attivazione delle cacce in deroga, ha già dato il parere negativo per la sua attuazione, alle Regioni Lombardia e Liguria,sono curioso di vedere come la Regione Veneto riuscirà ad ottenerle!!!

da Il Nibbio 02/07/2017 11.49

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Commenti spariti,cordialmente esortiamo la redazione a rimetterli in tal luogo da dove sono stati rimossi.Grazie.

da s.g. 01/07/2017 13.56

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

bho spariti ieri sera

da bios 01/07/2017 13.27

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Quando le cose non vanno come uno prevede,casualmente i commenti finiscono impallati o spariscono come in questo caso

da Mario Giordano 01/07/2017 10.22

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

dove sono andati i commenti?

da marano vic 01/07/2017 7.52

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Articolo 9 direttiva 2009/147/CE 1. Sempre che non vi siano altre soluzioni soddisfacenti, gli Stati membri possono derogare agli articoli da 5 a 8 per le seguenti ragioni: a)— nell’interesse della salute e della sicurezza pubblica, — nell’interesse della sicurezza aerea, — per prevenire gravi danni alle colture, al bestiame, ai boschi, alla pesca e alle acque, — per la protezione della flora e della fauna; b) ai fini della ricerca e dell’insegnamento, del ripopolamento e della reintroduzione nonché per l’allevamento connesso a tali operazioni; c) per consentire in condizioni rigidamente controllate e in modo selettivo la cattura, la detenzione o altri impieghi misurati di determinati uccelli in piccole quantità ESTRATTO Art. 19-bis "2. Le deroghe possono essere disposte dalle regioni e province autonome, con atto amministrativo, solo in assenza di altre soluzioni soddisfacenti, in via eccezionale e per periodi limitati. Le deroghe devono essere giustificate da un’analisi puntuale dei presupposti e delle condizioni e devono menzionare la valutazione sull’assenza di altre soluzioni soddisfacenti, le specie che ne formano oggetto, i mezzi, gli impianti e i metodi di prelievo autorizzati, le condizioni di rischio, le circostanze di tempo e di luogo del prelievo, il numero dei capi giornalmente e complessivamente prelevabili nel periodo, i controlli e le particolari forme di vigilanza cui il prelievo e’ soggetto e gli organi incaricati della stessa, fermo restando quanto previsto dall’articolo 27, comma 2. I soggetti abilitati al prelievo in deroga vengono individuati dalle regioni." qua basta capire l'italiano credo, per "soluzione soddisfacenti" non sono intese solo quelle per prevenire i danni (vedi sopra lettera a direttiva uccelli) ma anche quelle appunto per "mantenere tradizioni, effettuare un monitoraggio tramite prelievi cattura richiamiecc..." (lettera c direttiva uccelli)

da bios 30/06/2017 23.16

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

LA DIRETTIVA DICE: l’articolo 9 della Direttiva 2009/147/CE ribadisce che gli Stati membri possono, a determinate condizioni, autorizzare la caccia alle specie non cacciabili per scopi scientifici, per prevenire i danni all’agricoltura e per prelievi venatori in piccola quantità. “Queste soluzioni possono essere applicate qualora non sussistano soluzioni alternative soddisfacenti e, appunto, solo in “piccole quantità”." Se capite l'italiano vi è un "E" tra danni all'agriocoltura "E" per prelievi venatori in piccole quantità. Il diniego dello scorso anno di ispra diceva, semplificando, che non sono stati individuati metodi alternativi e che non è possibile calcolare la benedetta piccola quantità, sono due deroghe diverse (poi in certi casi, vedi liguria anni fa, hanno provato a infilare i fringuelli con gli storni nei danni all'agricoltura e ovviamente sono stati cazziati). Non c'è scritto: "per prevenire i danni all’agricoltura CON prelievi venatori in piccola quantità"......non sto difendendo nessuno!!!! è così, senno secondo voi a cosa servirebbe la distinzione tra lettera A C?

da bios 30/06/2017 22.35

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Dalle mie parti cè un detto, che dice "con certa gente fai prima a metterglelo nel c... che in testa" Credo che questi per qualcuno calzi a pennello.

da Fucino Cane 30/06/2017 22.13

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Si come no bios....Continua a sognare e poi leggiti le motivazioni di diniego dello scorso anno di ispra per Lombardia e Veneto .

da B.daniel 30/06/2017 21.12

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

krupp ripeto: basta che cerchi online il dossier regione veneto relativo al tempo della procedura di infrazione. i metodi alternativi sono inerenti alle deroghe alla lettera A (quelle che fanno in Liguria, Toscana, Emilia per gli storni, per intenderci), le deroghe alla lettera C non sono inerenti ai danni all'agrocoltura e sono vincolate al calcolo delle piccole quantità (altrimenti ad esempio in liguria infilavano chessò i fringuelli insiemi agli storni, per assurdo) ed il motivo per cui non vengono concesse è perchè ispra dice che non è in grado di calcolare le piccole quantità. non centrano i metodi alternativi perchè proprio sono due principi diversi....non è che sto interpretando nulla è così e non capisco tutto questo "astio"...bho

da bios 30/06/2017 19.29

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Si sì, infatti il per la lettera B il metodo alternativo è non fare volare gli aerei !! Ahahah

da Nik 30/06/2017 19.22

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Berlato fai un disegnino così magari riescono a capire, a parole non ci arrivano poveretti

da non ce peggior sordo di chi non.....vuol sentire 30/06/2017 18.53

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

NiK per alcuni basterà un computer,per altri/altre invece basta giacersi sul medesimo materasso dell'imbonitore di turno.Bios che tu continui ad inventarti di sana pianta l'interpretazione della 157 ormai l'abbiamo capito.La sussistenza dei metodi alternativi alle deroghe stesse vale per tutte e tre le categorie di deroghe ovvero alla lettera A,B,C della direttiva europea,in quanto la legge all'art 19/bis ,non fa nessun distinguo..Bios pensi davvero che gli avvocati di regione Lombardia siano tutti stupidi,se hanno fatto sapere che non si avventureranno in azioni ,che sarebbero palesemente contro legge........Dai su riprenditi,che di cazzate ne hai sparate davvero troppe oggi

da Krupp 30/06/2017 18.46

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Lascia stare bios, per alcuni A-B-C sono solo le prime tre lettere dell'alfabeto!! Con l'avvento di internet, basta un computer per diventare esperti di giurisprudenza venatoria.

da Nik 30/06/2017 18.16

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Krupp, hai letto da qualche parte dove asserisco la possibilità di deroga ? Dimmelo, può essere che qualcuno scriva a mio nome !! Se sei nervosetto e leggi cose che non ci sono, ci può mettere mano un medico !! Comunque, anche altri vedo che non stanno meglio, la proposta di legge strampalata, non mi pare appartenga a Berlato !! Dai che poi torna il fresco ...

da Nik 30/06/2017 18.12

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

"In quanto mancanti i metodi alternativi alle stesse deroghe,come sancito nella 157/92 art 19/bis.." ha ragione NiK, le deroghe alla lettera A sono per i danni all'agricoltura (e qua centra il discorso metodi alternativi), le deroghe alla lettera C sono per il "prelievo in piccole quantità" e non sono legati ai danni all'agricoltura. é riportato anche sul dossier della regione veneto redatto ai tempi della rocedura di infrazione (si trova online). Per fare un esempio le deroghe francesi per la caccia ai turdidi col vischio non sono senz'altro per i danni agricoli, giusto per chiarezza

da bios 30/06/2017 18.10

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Adesso Berlato elenca le regole da seguire mentre per essere votato prometteva che lui riusciva a farci cacciare in deroga nonostante le regole, Berlato ci stai prendendo per il c...o !!!

da Finchi 30/06/2017 18.02

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

NiK invece secondo te potranno concedere deroghe a qualsiasi lettera??visto che ispra ha già dato parere negativo che sappiamo tutti essere parere vincolante come ribadito anche dall'avvocatura regionale della Lombardia....In quanto mancanti i metodi alternativi alle stesse deroghe,come sancito nella 157/92 art 19/bis...e tu NIK quanti tasti avevi da pigiare oggi??

da krupp 30/06/2017 17.29

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Fucino, perché hai trovato scritto da qualche parte che in lettera C si caccia per prevenire danni ? Ma possibile scrivere solo perché si hanno tasti da pigiare ??

da Nik 30/06/2017 16.27

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Io voglio vedere come farà BERLATO a dimostrare all'Europa che Peppole e Fringuelli,nel loro passo posto nuziale,arrecano danni ingenti alle colture agricole, visto che sui campi in quel periodo è presente forse ancora solo soia e granoturco da granella.

da Fucino Cane 30/06/2017 16.14

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Quello che ha scritto sotto berlato è tutto corretto,dovrebbe ricordarselo e menzionarlo anche nei suoi comizi quando promette la luna nel pozzo

da Sinue 30/06/2017 15.49

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Il regime di deroga in Italia, dopo le modifiche apportate dal Parlamento all'art. 19bis della 157/92, può essere attuato solo ed esclusivamente con atto amministrativo. (( (Esercizio delle deroghe previste dall'articolo 9 della direttiva 2009/147/CE). )) ((1. Le regioni disciplinano l'esercizio delle deroghe previste dalla direttiva 2009/147/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 30 novembre 2009, conformandosi alle prescrizioni dell'articolo 9, ai principi e alle finalita' degli articoli 1 e 2 della stessa direttiva ed alle disposizioni della presente legge. 2. Le deroghe possono essere disposte dalle regioni e province autonome, con atto amministrativo, solo in assenza di altre soluzioni soddisfacenti, in via eccezionale e per periodi limitati. Le deroghe devono essere giustificate da un'analisi puntuale dei presupposti e delle condizioni e devono menzionare la valutazione sull'assenza di altre soluzioni soddisfacenti, le specie che ne formano oggetto, i mezzi, gli impianti e i metodi di prelievo autorizzati, le condizioni di rischio, le circostanze di tempo e di luogo del prelievo, il numero dei capi giornalmente e complessivamente prelevabili nel periodo, i controlli e le particolari forme di vigilanza cui il prelievo e' soggetto e gli organi incaricati della stessa, fermo restando quanto previsto dall'articolo 27, comma 2. I soggetti abilitati al prelievo in deroga vengono individuati dalle regioni. Fatte salve le deroghe adottate ai sensi dell'articolo 9, paragrafo 1, lettera b), della direttiva 2009/147/CE, ai soggetti abilitati e' fornito un tesserino sul quale devono essere annotati i capi oggetto di deroga subito dopo il loro recupero. Le regioni prevedono sistemi periodici di verifica allo scopo di sospendere tempestivamente il provvedimento di deroga qualora sia accertato il raggiungimento del numero di capi autorizzato al prelievo o dello scopo, in data antecedente a quella originariamente prevista.

da SERGIO BERLATO 30/06/2017 15.27

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Berlato unico vero difensore della caccia in Veneto! Dai che recuperiamo dalle porcate fatte in passato da qualche altra associazione

da Bombardino 30/06/2017 14.44

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Diogene sei veramente un genio, a quanto pare ci sono 20 regioni italiane che hanno una legge che regola la caccia, ma solo perchè non sapevano cosa fare e cercano un modo per crearsi dei problemi per bacco! quindi il fatto che attualmente in piemonte non ci sia una legge sulla caccia non centra sul fatto che hanno il cv iù disastrato d'italia?...allora cerca di capire: il fatto che lo stato abbia competenza sulla caccia non è che impedisca allo stato stesso di far legiferare le regioni, che difatti tutte (piemonte escluso) hanno una legislazione venatoria, che ovviamente non può superare i limiti imposti dalla 157. Mi pare che il friuli proprio in questi tempi discuta sulla legislazione venatoria, ma evidentemente perchè i friulani non sanno cosa fare e si passano il tempo....perbacco potrebbero fare come il piemonte! P.S. il fatto che la 157 si chiama "legge quadro" gia dovrebbe richiamare il fatto che detta i limiti all'interno del quale legiferano poi le regioni, il cv (amministrativo) è appunto previsto dalla 157 che lo delega alle regioni, altrimenti servirebbe un cv nazionale. poi ripeto tipo pr la 124 volta che in questo articolo si parlasostanzialmente di politica, di strategie politiche più o meno furbe non lo so....ma sono strategie politiche per far smuovere e prendere voti....è politica

da bios 30/06/2017 12.13

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Bios piantala di scrivere le tue idiozie senza senso.In Piemonte non c'è legge regionale ,e si caccia sulla base della 157 che prevede i calendari venatori come atto amministrativo.Lo stato dopo il cambiamento dell'arte quinto che attribuiva la materia caccia alle regioni con sentenza della corte costituzionale ha riportato a se la prerogativa della materia venatoria in quanto l'art 1 della 147 sancisce che la fauna è di proprietà dello stato,che la conserva e gestisce non che tutela.......Piantala di scrivere cagate,di cui non ci capisci nulla.La materia legale evidentemente ti è ostica è sconosciuta.lascia perdere.......

da Diogene 30/06/2017 11.35

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Visto che sono stato cordiale ma per risposta ho ricevuto la cancellazione del post, faccio l'ignorante (che mi riesce anche meglio) e riporto il mio post fino a quando non avro risposta: "Non c'entra niente con questa notizia ma voglio portare all'attenzione pubblica il fatto che ad oggi, come ormai consuetudine, noi cacciatori abruzzesi NON sappiamo come e quando andare a caccia, nonostante i nostri soldi siano già stati versati nelle casse della regione. La nostra fantastica ed efficientissima regione, interpellata da me, ha risposto che "non si saprà niente fino ad agosto". Cara redazione, non sarebbe opportuno fare un articolo su questa vergogna?? Grazie, saluti a tutti".

da wp 30/06/2017 11.32

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

materia dello che lo stato delega alle regioni (prima le province), per andare con la legge nazionale serve una legge regionale che lo permetta. in piemonte fanno un calendario venatorio comqunque (procedimento amministrativo), solo con la 157 non vai da nessuna parte. Cari ligas e diogene se il vostro intelletto non permette di leggere quello che uno scrive astenersi prego, ho scritto DIRETTIVE EU>STATO>REGIONE, quale problema avete? non conoscete il simbolo maggiore?? la regione ha competenza sulla caccia (secondo voi tutte le altre regioni a parte il piemonte hanno una legge così tanto per averla?). Le regioni sono il "braccio armato" dello stato sul territorio, in piemonte difatti ad oggi la situazione della caccia è tragica (vedere cv), anche per il fatto che non vi è una legge regionale che integra la 157, Ligas secondo te se andassero con quello che prevede la 157 mi spieghi perchè hanno giornate fisse, specie cacciabili ridotte all'osso, periodi limitati,...etc.....COSE NON DETTATE DALLA 157........poi ripeto questi provvedimenti sono politica, oramai a purtroppo la caccia è politica, non mi pare di aver scritto da nessuna parte che questa è l'idea del secolo e che passerà e non bisogna abboccare per forza....ma è anche giusto che ci "provino" anche perchè l'intento probabile è quello di togliere all'ispra l'esclusiva, che è l'unico motivo per il quale in Italia non si riescono a fare le deroghe

da Bios 30/06/2017 10.47

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

L'EX SINDACO NON RIESCE A DIGERIRE LA SCONFITTA, SI PRENDA UN BARATTOLO DI BICARBONATO, E NON FACCIA PERDERE TEMPO AI SUOI ACCOLITI ...

da DIGESTIVO 30/06/2017 10.35

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

bios,non c'hai capito proprio un C..O vero??chissa come faranno ad aprire la caccia in Piemonte,che sono ormai alcuni anni che non hanno legge regionale in quanto ABROGATA.......semplice ..vanno con quello che prevede la 157. La prossima volta astieniti da scrivere idiozie.

da D.Ligas 30/06/2017 8.33

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Errato Bios in Italia la caccia è materia di stato come ribadito da sentenza della corte costituzionale....Su dai non inventare [email protected]@@te di tua fantasia.

da Diogene 30/06/2017 0.34

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

europa fa direttive, stato recepisce, regione integra nella sua legislazione (in Italia la caccia è competenza delle regioni). Ovvio che poi c'è una gerarchia nelle leggi Europa>Italia>Regione. è da ignoranti dire che in questo caso la legge del 2005 non centra nulla, se una regione non avesse una legge regionale la caccia (in quella regione)non si potrebbe neanche aprire. Poi sulla fattibilità ho anche io dubbi, ma POLIICAMENTE è anche giusto continuare a "remenarla"....se nessuno facesse niente oltre a non aprire le deroghe, chiuderebbero anche altre specie.......purtroppo, e dico purtroppo, è politica e senza politica non si fa nulla

da Bios 29/06/2017 23.13

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Oibò... La lista Tosi presidente Veneto di fidc si interessa di caccia in deroga, oibò proprio vuoi vedere che stanno ancora spargendo menzogne al posto della solita m.....?Come sempre!?

da s.g. 29/06/2017 21.57

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Certo che qui di illusi incompetenti di come sia organizzata la legislazione nazionale ne vedo un bel po.Direi che a parte i toni,il sig ""Poveri rincojoniti"" ha sintetizzato bene la faccenda,Anche perché le legislazioni regionali,non possono superare in alcun modo la legislazione nazionale,e dove sulle deroghe si è già espressa anche l'avvocatura regionale lombarda,che conta di giuristi ,un bel po più competente degli illusi da tastiera veneti e non solo...

da Law&order 29/06/2017 20.25

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Brucia il ...etto eh??? Niente niente ci riescono alla faccia della" grande" riconosciuta che non ha fatto e non farà mai un [email protected]@@o per la migratoria fucino in effetti ragioni proprio da cane

da avanti e non mollare mai 29/06/2017 20.09

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Vorrei per favore sapere di che regione è il sig (poveri rincojoniti)

da Antonio 66 29/06/2017 19.59

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Una vecchia canzone degli anni 30 diceva "ILLUSIONE DOLCE CHIMERA SEI TU" però contenti loro!!!

da Fucino Cane 29/06/2017 19.52

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

CREDERCI SEMPRE ARRENDERSI MAI...BRAVI VENETI NON MOLLATE

da WILLY 29/06/2017 19.25

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

il sig "Poveri rincojoniti", oltre a non offendere in maniera generale i Veneti farebbe anche bene a pensare prima di parlare (scrivere), visto che è lui che fa la figura del pistole. giusto per fergli capire: c'è stata una direttiva europea, recepita dall'Italia nel '92, integrata nella legge regionale del Veneto nel 2005 (e così nelle altre regioni in diversi anni), nel 2013 vi è stata una modifica alla legge quadro. non è errato quanto scritto, poi sulla reale fattibilità del tutto non lo so....di certo è che se nessuno fa nulla non cambia, a forza di remenarla invece chissà......

da Bios 29/06/2017 19.20

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Il Sig. "Poveri rincojoniti" è pregato di non utilizzare la parola Veneti generalizzando e mancando di rispetto al popolo Veneto. Grazie.

da Manuel M. 29/06/2017 17.45

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Secondo me, stavolta Topsi fa lo splendido, anticipando Perlato, magari per dimostrare a quelli che ancora gli danno retta che le deroghe non le avrà mai. Se invece le avesse, magari con Perlato che ha fatto sollecitare il Governo dalla Regione (a proposito, ma questa mozione com'è andata? E' passata?) si apre un piccolo spiraglio, è lì che s'incunea la richiesta di Tosi, e se ne prende il mertio. Avete visto com'era facile?, dice. Venite in Federcaccia, che si sta meglio...

da Che Birba 29/06/2017 17.33

Re:Veneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in deroga

Legge regionale del 2005??Ma questi veneti debbono essere rincojoniti forte,visto che il regime di deroga è regolato dal 19/bis della 157/92 come modificato definitivamente nel 2013.

da Poveri rincojoniti 29/06/2017 16.47