HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
CCT: Licenziate in commissione le modifiche alla legge regionale sulla cacciaIn Uk le cacciatrici si spogliano per la ricerca sul cancroSpagna, morte cacciatrice: la RFEC denuncia "terrorismo animalista"Caccia occasionale al cinghiale in Campania: richieste linee guidaCinghiale: Tar Abruzzo rigetta ricorso degli Atc teramaniSardegna: approvato il Calendario venatorio 2017 - 2018Muore Mel Capitan, famosa cacciatrice spagnolaCinghiali Veneto, parziale revisione del Piano triennnale Segnatura ad abbattimento accertato anche in Toscana?Eps Campania "cacciatori, la sicurezza non è mai troppa!"Libera Caccia Grosseto: la pazienza dei cacciatori è finitaBerlato risponde sulla mobilità a Fidc VenetoParere Ispra sul calendario venatorio sicilianoLipu, "incendi e siccità posticipare l'apertura della caccia"Atc, Arcicaccia Pistoia torna sulla questioneAnuu Migratoristi: "il non parere di Ispra non copre la Regione"Ok in Commissione a riforma caccia in PugliaToscana: ok a nuova legge su esigenze venatorie del territorioBigHunter Giovani, Mirco Cerretti "caccia è avventura, dedizione e sacrificio"Fidc Veneto: su mobilità Berlato copi dalle altre RegioniColdiretti Grosseto: emergenza cinghiali? Cambiare la braccataLa figura del cacciatore vista dai bambini, indagine sociologicaDi Pietro tira dritto su calendario e caccia di selezione: "Pareri non vincolanti"Valle d'Aosta: ok a Calendario venatorio 2017 - 2018Fidc Piemonte scrive ai consiglieri regionaliCaos cinghiali Teramo: Coldiretti ritira 4 rappresentanti negli Atc CCT convoca i cacciatori in assemblea pubblica a GrossetoDi Pietro: a settembre in Molise i corsi per la selezione al cinghialeFidc Brescia: un altro importante progetto di educazione nelle scuoleCalendario Venatorio Lazio: in arrivo aggiustamenti Young Hunters, conferenza a Bruxelles: la FACE punta sui giovaniLa Lombardia autorizza la caccia in deroga allo stornoBerlato: Riformuleremo la mobilità venatoriaFidc Calabria: nessun posticipo della stagione venatoriaFallimento legge Obbiettivo. Da Futurcaccia e CCT nuove proposteFerrero "il calendario venatorio del Piemonte è legittimo"Siccità e incendi: animalisti campani chiedono sospensione della cacciaIncostituzionale la mobilità venatoria del VenetoFidc Brescia, Zone ripopolamento: un errore la petizioneFondazione UNA, cinghiali: Lombardia modello da seguire Brambilla e i 50 progetti di legge riciclatiCinghialai uniti per un gesto solidale: 10 mila euro a Luca, malato di SlaBozza Calendario Venatorio Basilicata: le osservazioni FidcPiemonte: sui divieti imposti deciderà la Corte CostituzionaleSorrentino: liste brambilla? A caccia di voti e magari finanziamentiOk in Lombardia a legge sulla gestione del cinghialeCacciatori bellunesi sul piede di guerraBruzzone "abbattimento accertato su tesserino, un'altra vittoria ligure"Fidc Pistoia risponde all'Arci Caccia su questione AtcOk in Veneto alla mozione Berlato sulla caccia in derogaArci Caccia: il problema Atc PistoiaVignale: al via discussione proposte di legge sulla cacciaPiemonte: Tar rimanda ancora le decisioni sulla cacciaLombardia, Anuu "sui roccoli la Regione soccombe ad assurdo parere"Anuu: l'insolita primavera, una strana risalita migratoria e il caldo africanoCCT: legge Aree Protette, evitare il peggioRoberto Ditri Gentiluomo cacciatore 2017A Verona assemblea straordinaria della FedercacciaColdiretti Molise "su caccia di selezione occorre solo volontà politica"Udc Sardegna chiede la cancellazione degli ATCMolise, emergenza cinghiali. Riunione in PrefetturaIn Toscana polemiche per una pubblicità anticaccia CCT Grosseto: su Legge obiettivo, aree vocate, Atc buone prospettiveAbruzzo. Lettera aperta di Pepe al mondo venatorioColdiretti Ascoli-Fermo. Troppi danni da cinghiali, bene anticipo apertura cacciaEmilia Romagna. Storno: prelievo in deroga stagione venatoria 2017/2018Veneto. Aumentato prelievo di cinghiali nel Parco Colli EuganeiFulco Pratesi: “Gli animali hanno un'anima”Marche. Approvato il calendario venatorio 2017/2018FIdC Reggio Calabria. Primo Trofeo Gennaro GiuffréCPA Sardegna. Al via petizione contro ATCA Sigonella, festa della caccia 2017Anuu. Pubblicati i dati monitoraggio avifauna nidificante in Lombardia dal 1992 al 2016Capalbio (GR). L'ex sindaco Franci disapprova la legge ObiettivoA Bruxelles una conferenza sui prelievi illegali di fauna e il ruolo dei cacciatoriLombardia. Regione rettifica i quiz per esami licenza di cacciaTar Abruzzo: sospesa delibera sui cinghialiFIdC Grosseto. Cinghiali: un flopPolemica Toscana. Interviene il CCTFedercaccia Toscana scrive a RossiFriuli Venezia Giulia. Approvato in Consiglio regionale il ddl 220 Svizzera. Dal Cantone dei Grigioni novità per la cacciaLombardia. Cinghiali: pochi giorni all'approvazione della nuova leggeNasce la polizza che tutela i capanniAnimalisti contro caccia a FirenzeC.P.A. Sardegna: incontro per attuare protesta contro RegioneANLC Toscana rispondePer qualche tessera in piùFIdC Friuli Venezia Giulia: al via discussione ddl attività venatoriaVeneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in derogaLa CCT invita i cacciatori toscani alla mobilitazioneEnpa, Lac, Lav, Lipu e Wwf "no al contenimento affidato ai cacciatori"Amiche di BigHunter, Gianna Deserra: “mia figlia a caccia con me”Sicilia: aperta selezione cacciatori per progetto lepreMolise, voto negativo in Commissione su calendario e selezioneVeneto, Piano faunistico: illustrata proposta di adeguamento leggeBracconaggio? La caccia legale è parte della soluzioneFava: abbattimento cinghiali su tutto il territorio regionaleLa Regione Lazio presenta il Calendario venatorio 2017 - 2018Arrivano gli Atc anche in Sardegna, piovono criticheCaccia tordo a fine gennaio. Sorrenti sulla novità sarda (e non solo)Molise, ok da Ispra sui corsi per la caccia di selezioneEsposto in Sicilia “basta con le vessazioni dei guardiacaccia”Puglia, approvati altri articoli sulla cacciaMozione Berlato si oppone a no Ispra sulla caccia in derogaAnuu: "Europa chiama Regione, da Brescia un appello alla concretezza"Arcicaccia Veneto: "luci e ombre sul calendario venatorio 2017 - 2018"Sciacallo dorato in Lombardia, la prima prova viene dai cacciatoriPiacenza: scene di isteria per un cinghialeCONTROLLO FAUNISTICO: CONFERENZA REGIONI CHIEDE MODIFICA 157/92Lazio: firmato il Calendario Venatorio 2017 - 2018Ispra, muflone all'Elba: nessuna alternativa all'abbattimentoCCT: sul fronte cinghiali la protesta continuaRapporto Italiani Coop. La Toscana va matta per la selvaggina Cpa Sardegna chiede modifica del calendario venatorioCct, Romagnoli spiega le ragioni della sospensione di ArcicacciaToscana: "esigenze venatorie, illustrata proposta di legge"CCT: proposta indecente sulla lepre

News Caccia

CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua


venerdì 23 giugno 2017
    

Di seguito l'intervento odierno della Confederazione Cacciatori Toscani:

O si cambia passo o la protesta delle squadre di caccia al cinghiale con la sospensione dei contenimenti continua: di fronte all’intransigenza della Regione Toscana che chiude le porte alle richieste delle squadre di caccia al cinghiale è questa la posizione emersa in un’affollata assemblea organizzata ad Arezzo da  Futurcaccia Cinghilai Aretini ed a cui hanno partecipato Moreno Periccioli e Domenico Coradeschi per conto della CCT.

Una prima e forte risposta che potrebbe, in caso la sordità delle istituzioni continuasse,  estendersi su tutto il piano regionale e determinare il blocco delle attività di gestione dell’emergenza ungulati. Facilmente immaginabili  le conseguenze non solo per le categorie economiche che vivono di campagna, ma anche per tutti i cittadini.

 Larga identità di vedute tra il rappresentante della CCT e il mondo delle squadre di caccia al cinghiale, il cui ruolo è stato disconosciuto ed in alcuni casi, in un singolare e pretestuoso rovesciamento della realtà, additato come responsabile e colpevole della degenerazione del problema. Un taglio che traspariva sin dalla sua comparsa nella  Legge Obiettivo della Regione Toscana; una Legge spot, da subito contestata dalla CCT, sola tra tutte le associazioni venatorie, che sin dalle prime valutazioni applicative, ha mostrato con evidenza tutti i limiti  e per la cui modifica la CCT  si è da subito battuta con proposte concrete.

Cassata un’ottima legge, si è ricorsi ad uno strumento normativo straordinario, mentre  occorreva semmai applicare le normative esistenti , coniugando la responsabilità dei cacciatori e delle squadre con gli strumenti del prelievo in controllo, applicando l’art 37 nelle aree sensibili.

L’impostazione scelta finisce con il produrre conflitto tra forme di caccia;  l’introduzione della caccia di selezione al cinghiale infatti, è stata introdotta con il duplice obbiettivo di esercitare la caccia durante tutto l’anno nelle aree non vocate e sostituire progressivamente lo strumento del controllo (art37) in passato esercitato con ottimi risultati dai cacciatori e dai distretti di caccia al cinghiale. Oggi i numeri rispetto ai capi prelevati risultano estremamente ridotti rispetto al passato e si registrano conflittualità crescenti sul territorio da parte di quanti, spesso con scarsi controlli, si sentono autorizzati e supportati in questo ruolo di “giustizieri”.  Tutto ciò con buona pace di chi, anche nel mondo venatorio, tardivamente si rende conto dei danni prodotti  da quell’impianto normativo o addirittura si attarda a dar manforte alla Regione.

Necessario adesso per ricomporre le fratture e riaccendere l’interruttore delle gestione ascoltare i cacciatori e la CCT, che chiedono:

 

  • piani di gestione articolati per gli ungulati, in particolare per il cinghiale anche per il sistema delle aree protette e degli istituti faunistici.

  • ridefinizione perimetrale delle aree vocate coinvolgendo i distretti e senza avvalorare la falsa aspettativa che alla riduzione ettariale dell’area vocata corrisponda una diminuzione dei cinghiali.

  • fascia di rispetto  oltre i confini dell’area vocata, di almeno 500 metri per aumentare la competenza e la responsabilità delle squadre, estendendo qui sia il prelievo che la prevenzione e  per evitare conflitto tra caccia di selezione e distretti,  in quanto gli abilitati alla caccia di selezione al cinghiale, dovranno essere solo quelli iscritti alle squadre

  • applicazione art37 come strumento necessario per limitare i danni, attivare in tempi utili gli interventi anche ai fini preventivi su tutte le aree sensibili.

  • massimo snellimento delle procedure autorizzative per assicurare soprattutto negli istituti faunistici, interventi mirati ed efficaci con tutte le forme di prelievo previste e ricorrendo senza particolari orpelli, all’attivazione della braccata o della girata allargata nelle situazioni territoriali dove si rende necessaria.

  • attivazione del foraggiamenti  dissuasivi  in punti georeferenziati, ottima forma di prevenzione soprattutto nelle aree contigue alle produzioni di qualità se attivato con intelligenza,

  • rafforzamento degli strumenti del controllo e diversa organizzazione della caccia di selezione al cinghiale nelle aree non vocate nel massimo rispetto della legge e della sicurezza

E’ l’ora delle risposte
 

Confederazione Cacciatori Toscani

Leggi tutte le news

43 commenti finora...

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Ovvia anche Grosseto ha scitto,ora siamo più contenti, Strano che non ha fatto cenno al CCT,sarà ripreso dal segretario che formula nuovi approcci di politica e da lezione al Dirigente della regione Toscana Vorrei ricordare al presidente (se non sbaglio)Nel comitato dell'ATC Gr 4 componenti erano vicini alla FIDC, con il risultato che i lanci dei fagioni non sono stati fatti nei tempi dovuti ed hanno rimedito con risultati nefasti.EVVIVA

da martufoni 05/07/2017 16.13

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

1) Abilitazioni di massa per prelievo selettivo cinghiale con esami farsa composti da 10 domande quiz distribuite e compilate nel caos più generale nella gran parte dei luoghi prescelti per le prove. 2) Selezione cinghiale senza censimenti.. 3) Selezione cinghiale senza piani di abbattimento .. 4) Selezione cinghiale senza distinguo di sessi e classi di età... 5) Selezione cinghiale 365 giorno l'anno (chiusa solo nei tre mesi consentiti alla braccata) 6) Mazzi di fascette date a peso a "responsabili" di area nominati dall'amico dell'amico...... 7) Fascetta apposta ad orecchio,una volta colpito quel che capita,utile solo al trasporto dell'animale dal sito di caccia a casa. 8 ) Testa e fascetta via nel cassonetto del sudicio senza controllo/verifica alcuna da parte di ATC o enti preposti. 9) Controlli da parte di provinciale e/o guardie venatorie ZERO 10) Controllo schede/registri siti,orari,appostamenti e abbattimenti INESISTENTI QUESTA AD OGGI E' LA CACCIA DI SELEZIONE al CINGHIALE IN TOSCANA.....

da X FRANK 44 26/06/2017 18.31

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Tuscany non ho bisogno di chiedere come è la selezione in Emilia Romagna, lo so già essendo un cacciatore abilitato alla selezione nella provincia di Modena.Anche da noi ci sono forti resistenze contro la selezione al cinghiale da parte delle squadre di caccia collettiva, tanto chè per poter esercitare la caccia di selezione al cinghiale devi obbligatoriamente essere iscritto ad una squadra di caccia collettiva.Chiaramente un abuso ma se vuoi un permesso di abbattimento devi sottostare a questa regola che chiaramente ti mette poi in contrasto con i tuoi compagni di squadra che non sono abilitati alla selezione.Come vedi tutto il mondo è paese e quindi anche da noi è in atto la guerra tra poveri.Il paradosso sta nel fatto che quando poi li senti parlare :" La carne non interessa a nessuno! ". Però ti assicuro che alla sera, dopo la braccata, nessuno se ne va a casa se prima non gli hai consegnato la borsina con " LA CICCIA ". Misteri della natura umana.

da Frank 44 26/06/2017 17.51

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

E invece la Libera Caccia,a voce di Sisto Dati,dice le stesse cose . Ma guarda un pò ?!! Tutti strulli ? ci credo poco http://www.anlc.it/wp/?p=6883

da maremmano 26/06/2017 15.00

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

EVVIVA IL CCT. SE NON C'ERA BISOGNAVA ANDARE ALLA BOCCONI DI MILANO E INVENTARLO.UN ALTRO CARROZZONE INCONCLUDENTE. iNSOMMA UNA MINA VAGANTE PER IL MONDO VENATORIO

da MARTUFONI 26/06/2017 14.48

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

http://www.acaccia.com/2017/06/uno-sforzo-fantasia/

da mattanze random 26/06/2017 11.04

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Ho letto cosa scrive cct.....ho il volta stomaco!! E pensare che ho preso la loro tessera da un' anno...... Cambierò....il problema è ....dove andare? A me queste aa.vv hanno veramente rotto i OO.... La legge obbiettivo ha alcuni aspetti sicuramente molto migliorabili....ma non è così totalmente sbagliata.....come le proposte di cct

da springer toscano 26/06/2017 9.41

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

controbatti con argomentazione valide e non pischellacchere.Fatti e non parole

da per cacciatori di tegame 26/06/2017 9.34

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Tuscany e te lo lasciano i'tagliolo di cinghiale

da Cacciatori da tegame 26/06/2017 7.57

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

FRANK..secondo te è sbagliata ! Per me e tanti altri è giustissima.Ribatto sempre lì: un conto è la Selezione con transetti,avvistamenti,censimenti,piani di abbattimento,prelievi per sesso e classi di età etc etc etc E un conto è questo trigulio vomitevole ad alzo zero ove è concesso a tutti di fare quello che ca@@o gli pare senza la benchè minima parvenza di controlli (venatori) e controlli su capi prelevati.Inappellabili e senza scusanti,una cosa mai vista alla pari della peste suina che a metà anni 80 fece vacillare la popolazione del cinghiale in gran parte della Toscana.Impatto devastante su di una specie rea solamente di fare quello che madre natura ha "imprintingato" loro di fare Prova a chiedere in Emilia Romagna come è la Selezione al cinghiale .....La Gestione non è roba per funzionarucci spiccioli di partito messi lì a muovere le fila di "manovali burattini" (senza offesa ) pronti ad accondiscindere a tutte le magagne politiche pur di far bum.Tifo senza se e senza ma per i cinghiali.

da tuscany 26/06/2017 7.28

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Viste la scissione in corso,per me questa è una grande furbata del CCT,(pordon volevo dire della fidc toscana)

da Fucino Cane 26/06/2017 0.03

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Il problema cinghiale non lo risolvono ne la braccata ne i selezionatori, ma credo che un annata di siccità come questa contribuisca molto a limitare l'incremento e favorisca la mortalità dei piccoli

da marco 25/06/2017 22.42

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Ci sono persone anche di quelle messe a prendere decisioni che ritengono che con la caccia si possa RIDURRE la consistenza di una specie animale che ha trovato condizioni ambientali ottimali per riprodursi. Questo fatto dimostra quanto la propaganda anticaccia sia arrivata in profondità perforando perfino certi soloni delle università. Con la caccia CHE NON SIA A FINI DI LUCRO non è possibile ridurre la consistenza di alcuna specie animale. REMASCHI e i suoi amici presto se ne renderanno conto: non saranno certo alcune migliaia di pensionati a mettere un freno alla espansione degli ungulati in Toscana. Patetiche anche le sceneggiate degli sprovveduti che pensano di difendere il TAGLIOLO di ciccia messo a rischio di sterminio..

da Leggete, informatevi... 25/06/2017 21.14

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Le posizioni di FIDC (volevo dire CCT), spalmandosi su Futurcaccia (....) sono similari a quelle espresse settimana scorsa da Sisto Dati (ANLC): braccata sempre e ovunque come soluzione a tutti i problemi, anche in controllo (art. 19 o 37 come lo volete chiamare), dimendicandosi (?) che i capi abbattuti in controllo appartengono (per legge) all'Ente che ne dispone l'abbattimento (sapete com'è, non è caccia...). Ma fino al 2016 non era proprio quello che veniva fatto? E i risultati?

da Real real Tuscany 25/06/2017 20.52

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

La braccata, almeno così come la conosciamo oggi, è arrivata negli anni '80. Non confondiamola con le cacciate Medicee, che avvenivano nei "barchi", aree recintate da mura alte due metri. Quindi a livello di tradizione, ariva solo 15 anni prima della selezione (i primi selettori furono abilitati in Toscana nel 1994). Poi ognuno può sognare cosa vuole..... anche che i nostri nonni andavano in braccata al cinghiale in tutta la Toscana......

da Real Tuscany 25/06/2017 19.16

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

d'accordo con frank, il problema è se si uccide la scrofa, allora tutti i piccoli non si allontanano più dalle colture

da marco 25/06/2017 16.36

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Sbagliato Toscany, la definizione giusta della braccata te la ha fornita Mirco, riflettici sopra e non potrai che concordare.In quanto alla caccia di selezione perfettamente daccordo che non è quella applicata al controllo dei cinghiali.Però allo stato attuale è l'unico sistema che con un impatto praticamente nullo sul resto della selvaggina è in grado di limitare i danni dei cinghiali alle coltivazioni. Se hai un branco di cinghiali che devasta una coltivazione e tu spari anche ad un solo componente puoi stare sicuro che la scrofa capobranco terrà lontano tutti da quella zona per almeno un mese. Provare per credere.Naturalmente questo se l'obbiettivo è limitare i danni,se invece si cerca la soddisfazione dell'egoismo personale allora non c'è di meglio che la braccata.

da Frank 44 25/06/2017 16.09

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

comunque a prescindere di come la pensate complimenti a tutti per la pacatezza con cui ognuno esprime le proprie opinioni, frequento altri forum e non è proprio cosi.

da marco 25/06/2017 15.46

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

La caccia l'hanno già distrutta

da Domenek 25/06/2017 14.59

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Ma come Il CCT con tutti i soldi che prende dai suoi adepti (5€ a tessare,fate voi il conto totale)Invece di fare ricorso alla legge tramite avvocatoni super pagati. Fanno riunioni e comizi ora che sono i tempi del tesseramento,della serie "io sono più bravo e ci tengo a voi" Che in Toscana la legge 10 era un fallimento lo sapevano anche i muri.AVANTI COSì che distruggete la caccia.

da martufoni 25/06/2017 14.34

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Concordo pienamente con Mirko analisi esatta,ma anche loro (i cinghialai) lo sanno che fanno sparire ,dove passano,ogni sorta di selvatico.

da Eliminiamo la braccata 25/06/2017 14.10

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

La Maremma è in Toscana. Almeno quello ammettetelo, sniperetti...

da Gianni 25/06/2017 14.06

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

I cinghiali maremmani autentici erano piccoli e le scrofe ne partorivano non più di due. Poi sono arrivati i fenomeni lepri falliti e altri buoni a nulla che hanno importato i cinghiali alloctoni dell'est europa per far più ciccia. Sono cominciate le mute di cagnoli senza identità né mestiere e si è avviato il macello che ha distrutto tutte le altre cacce: il cinghiale si comporta da predatore sui fagiani e le lepri, e le orde di cagnoli e cinghialai scacciano e spaventano la migratoria nel raggio di chilometri. Questa roba non è tradizione e non ha uguali nel mondo. Questa caccia ha distrutto tutte le altre!

da Mirko 25/06/2017 14.04

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Siete dei simpatici semplicioni, aspettate le risoluzioni dal Messia, la parola gestione vi sconvolge e vi infastidisce, rifiutate le riflessioni o le analisi di colui che di caccia è un cultore, nella normalità delle situazioni e conoscenze sul campo, realmente vissute. Non può esserci dialogo con alcuni di voi, peccato, quando si rompe un giocattolo voi lo gettate, al contrario in passato era necessario ripararlo per poter giocare, altro non aggiungo....c'è tempo ancora per "gestire" non fatevelo sfuggire. Con rispetto, Renato

da Renato 25/06/2017 14.00

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

la maremma è in Toscana o sbaglio!!!!!

da marco 25/06/2017 13.32

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

La rovina della caccia in Italia non sono i cinghiali ma i cinghialai o cicciari

da romeo d.s. 25/06/2017 12.20

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

I medici 7 secoli fa ....cinghiali estinti da 300 anni in Toscana Maremma esclusa. Tradizione inesistente e caccia copiata dalla Maremma con torme di cani senza razza che rendono il bosco il deserto del Sahara. In nessuna nazione al mondo esiste uno scempio simile.

da Mirko 25/06/2017 11.52

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Toscany tu nu stai buonu

da coseepazzi 25/06/2017 11.43

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

lo cacciavano i medici ( in braccata con lo lancia o meglio con lo spedoo )

da marco 25/06/2017 11.05

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Millenarie tradizioni...ma che stai d dire? La braccata in Toscana (maremma esclusa) ha poco più di 30 anni di storia...cominciarono i lepraioli falliti..

da Mirko 25/06/2017 10.33

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

frank ..la braccata è come la ferma di un cane da penna a selvaggina nobile stanziale,come la tesa ai colombacci,come il capanno alla minuta.E' caccia vera con le sue millenarie tradizioni.Altresì la eradicazione sotto finte spogli di selezione,(il vero prelievo selettivo è altro,molto altro)nulla è che un tiro al bersaglio per masse che non hanno ne arte ne parte.Macchennesai te se me lo vieni a chiedere...

da Toscany 25/06/2017 8.50

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Marco la braccata funziona così: in 10 vanno a caccia (canai e chi va con loro a parare) gli altri 50 alle poste ascoltano la radiocronaca della cacciata dalle radioline CB. Quale tradizione? Fino al 1980 il cinghiale era relegato in pochi ettari nel grossetano....

da Braccata? Per pochi.... 25/06/2017 8.26

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

la braccata è caccia vera, in Toscana è tradizione è cultura, in Toscana si mangia la fiorentina non il gulash

da marco 24/06/2017 21.47

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Toscany,come definiresti la braccata?

da Frank 44 24/06/2017 20.53

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Renato i soldi se li fottono con i rimborsi spese e con le assunzioni di parenti e amici. Non vivi in Austria caro Renato, ma in Venezuela.

da Sveglia 24/06/2017 14.08

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Caccia libera tutto l'anno.

da No cinghiale 24/06/2017 12.43

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

In toscana ci sono migliaia di ettari di territori abbandonati, incoltivati. Perchè non si interviene sul recupero e la messa in produzione di cereali, cosiddette colture a perdere, che sarebbero poi i miglioramenti ambientali, utili a tutte le specie selvatiche sia di piuma che di pelo? Alcune squadre di cinghialai praticano questa opportunità che è in percentuale se pur minima sostenuta economicamente dalla ragione. Quello della sostenibilità dell'habitat è annoso ma sempre attuale, questa sarebbe la vera gestione razionale di specie in carenza e in esubero. Con rispetto, Renato

da Renato 24/06/2017 12.04

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Frank. Questa non è selezione (se sai cosa sia)... ma sterminio legalizzato

da Toscany 23/06/2017 22.27

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Finchè il prelievo di un cinghiale in selezione verrà visto dalle squadre dei cinghialai come un furto perpetrato a loro danno, non andremo da nessuna parte. Siamo all'ennesima guerra fra poveri:selettori contro squadre dei cinghialai. Purtroppo un film già visto, dove risolvere il problema dei danni non interessa a nessuno ma quel che conta è l'egoismo personale.

da Frank 44 23/06/2017 20.11

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Era ora che la CCT uscisse fuori con un comunicato contro questa pseudo seleradicazione al cinghiale. Abberrante legge obiettivo che dio sol sa come possa non essere stata impugnata dal Governo centrale. Misteri della politica. Stop prima possibile

da toscano 23/06/2017 18.18

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

Sempre difesi. Anche se per mesi è passata la balla della Liberacaccia (e delle squadre che avevano abboccato), per cui si faceva credere che Federcaccia stava dalla parte dei selettori (in effetti, molti presidenti di sezione - comunale e provinciale - si erano mascherati da crucchi). La mia opinione: per troppo tempo le aavv hanno lasciato briglia sciolta alle squadre organizzate dei cinghialai, senza governarne l'attività, convinti che non fossero un problema. Troppo tardi, anche la politica, che in provincia godeva perchè con l'aiuto del capocaccia si eleggeva il sindaco, s'è accorta - su spinta forte degli agricoltori, assetati di rimborsi e di bistecche da vendere negli agriturismi - che il problema era scappato di mano. La ciliegina sulla torta ce l'ha messa Remaschi, su istigazione di qualche funzionario, probabilmente, che con la legge obiettivo ha fatto traboccare il vaso. Il problema è che di questi tempi ha ragione chi urla di più, e la ragione (quella delle persone ragionevoli, appunto, che cercano di affrontare e di risolvere i problemi) conta poco. Infine, anche qualche lutto, non rimpiazzabile nè a breve nè a medio, ha contribuito alla frittata. E che frittata. Si sta assistendo all'assalto delle mezze mestole, che con le pezze al culo pensano di occupare scranni vellutati. E chissà che non ci riescano!

da Braghettone 23/06/2017 16.41

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

X Luca, lo hanno fatto per non perdere associati.

da Fucino Cane 23/06/2017 16.17

Re:CCT: sul fronte cinghiali la protesta continua

CCT sposa i cinghialai ...in Toscana sono riusciti a mettere in crisi la caccia...non era facile...

da Luca 23/06/2017 16.10