HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
CCT: Licenziate in commissione le modifiche alla legge regionale sulla cacciaIn Uk le cacciatrici si spogliano per la ricerca sul cancroSpagna, morte cacciatrice: la RFEC denuncia "terrorismo animalista"Caccia occasionale al cinghiale in Campania: richieste linee guidaCinghiale: Tar Abruzzo rigetta ricorso degli Atc teramaniSardegna: approvato il Calendario venatorio 2017 - 2018Muore Mel Capitan, famosa cacciatrice spagnolaCinghiali Veneto, parziale revisione del Piano triennnale Segnatura ad abbattimento accertato anche in Toscana?Eps Campania "cacciatori, la sicurezza non è mai troppa!"Libera Caccia Grosseto: la pazienza dei cacciatori è finitaBerlato risponde sulla mobilità a Fidc VenetoParere Ispra sul calendario venatorio sicilianoLipu, "incendi e siccità posticipare l'apertura della caccia"Atc, Arcicaccia Pistoia torna sulla questioneAnuu Migratoristi: "il non parere di Ispra non copre la Regione"Ok in Commissione a riforma caccia in PugliaToscana: ok a nuova legge su esigenze venatorie del territorioBigHunter Giovani, Mirco Cerretti "caccia è avventura, dedizione e sacrificio"Fidc Veneto: su mobilità Berlato copi dalle altre RegioniColdiretti Grosseto: emergenza cinghiali? Cambiare la braccataLa figura del cacciatore vista dai bambini, indagine sociologicaDi Pietro tira dritto su calendario e caccia di selezione: "Pareri non vincolanti"Valle d'Aosta: ok a Calendario venatorio 2017 - 2018Fidc Piemonte scrive ai consiglieri regionaliCaos cinghiali Teramo: Coldiretti ritira 4 rappresentanti negli Atc CCT convoca i cacciatori in assemblea pubblica a GrossetoDi Pietro: a settembre in Molise i corsi per la selezione al cinghialeFidc Brescia: un altro importante progetto di educazione nelle scuoleCalendario Venatorio Lazio: in arrivo aggiustamenti Young Hunters, conferenza a Bruxelles: la FACE punta sui giovaniLa Lombardia autorizza la caccia in deroga allo stornoBerlato: Riformuleremo la mobilità venatoriaFidc Calabria: nessun posticipo della stagione venatoriaFallimento legge Obbiettivo. Da Futurcaccia e CCT nuove proposteFerrero "il calendario venatorio del Piemonte è legittimo"Siccità e incendi: animalisti campani chiedono sospensione della cacciaIncostituzionale la mobilità venatoria del VenetoFidc Brescia, Zone ripopolamento: un errore la petizioneFondazione UNA, cinghiali: Lombardia modello da seguire Brambilla e i 50 progetti di legge riciclatiCinghialai uniti per un gesto solidale: 10 mila euro a Luca, malato di SlaBozza Calendario Venatorio Basilicata: le osservazioni FidcPiemonte: sui divieti imposti deciderà la Corte CostituzionaleSorrentino: liste brambilla? A caccia di voti e magari finanziamentiOk in Lombardia a legge sulla gestione del cinghialeCacciatori bellunesi sul piede di guerraBruzzone "abbattimento accertato su tesserino, un'altra vittoria ligure"Fidc Pistoia risponde all'Arci Caccia su questione AtcOk in Veneto alla mozione Berlato sulla caccia in derogaArci Caccia: il problema Atc PistoiaVignale: al via discussione proposte di legge sulla cacciaPiemonte: Tar rimanda ancora le decisioni sulla cacciaLombardia, Anuu "sui roccoli la Regione soccombe ad assurdo parere"Anuu: l'insolita primavera, una strana risalita migratoria e il caldo africanoCCT: legge Aree Protette, evitare il peggioRoberto Ditri Gentiluomo cacciatore 2017A Verona assemblea straordinaria della FedercacciaColdiretti Molise "su caccia di selezione occorre solo volontà politica"Udc Sardegna chiede la cancellazione degli ATCMolise, emergenza cinghiali. Riunione in PrefetturaIn Toscana polemiche per una pubblicità anticaccia CCT Grosseto: su Legge obiettivo, aree vocate, Atc buone prospettiveAbruzzo. Lettera aperta di Pepe al mondo venatorioColdiretti Ascoli-Fermo. Troppi danni da cinghiali, bene anticipo apertura cacciaEmilia Romagna. Storno: prelievo in deroga stagione venatoria 2017/2018Veneto. Aumentato prelievo di cinghiali nel Parco Colli EuganeiFulco Pratesi: “Gli animali hanno un'anima”Marche. Approvato il calendario venatorio 2017/2018FIdC Reggio Calabria. Primo Trofeo Gennaro GiuffréCPA Sardegna. Al via petizione contro ATCA Sigonella, festa della caccia 2017Anuu. Pubblicati i dati monitoraggio avifauna nidificante in Lombardia dal 1992 al 2016Capalbio (GR). L'ex sindaco Franci disapprova la legge ObiettivoA Bruxelles una conferenza sui prelievi illegali di fauna e il ruolo dei cacciatoriLombardia. Regione rettifica i quiz per esami licenza di cacciaTar Abruzzo: sospesa delibera sui cinghialiFIdC Grosseto. Cinghiali: un flopPolemica Toscana. Interviene il CCTFedercaccia Toscana scrive a RossiFriuli Venezia Giulia. Approvato in Consiglio regionale il ddl 220 Svizzera. Dal Cantone dei Grigioni novità per la cacciaLombardia. Cinghiali: pochi giorni all'approvazione della nuova leggeNasce la polizza che tutela i capanniAnimalisti contro caccia a FirenzeC.P.A. Sardegna: incontro per attuare protesta contro RegioneANLC Toscana rispondePer qualche tessera in piùFIdC Friuli Venezia Giulia: al via discussione ddl attività venatoriaVeneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in derogaLa CCT invita i cacciatori toscani alla mobilitazioneEnpa, Lac, Lav, Lipu e Wwf "no al contenimento affidato ai cacciatori"Amiche di BigHunter, Gianna Deserra: “mia figlia a caccia con me”Sicilia: aperta selezione cacciatori per progetto lepreMolise, voto negativo in Commissione su calendario e selezioneVeneto, Piano faunistico: illustrata proposta di adeguamento leggeBracconaggio? La caccia legale è parte della soluzioneFava: abbattimento cinghiali su tutto il territorio regionaleLa Regione Lazio presenta il Calendario venatorio 2017 - 2018Arrivano gli Atc anche in Sardegna, piovono criticheCaccia tordo a fine gennaio. Sorrenti sulla novità sarda (e non solo)Molise, ok da Ispra sui corsi per la caccia di selezioneEsposto in Sicilia “basta con le vessazioni dei guardiacaccia”Puglia, approvati altri articoli sulla cacciaMozione Berlato si oppone a no Ispra sulla caccia in derogaAnuu: "Europa chiama Regione, da Brescia un appello alla concretezza"Arcicaccia Veneto: "luci e ombre sul calendario venatorio 2017 - 2018"Sciacallo dorato in Lombardia, la prima prova viene dai cacciatoriPiacenza: scene di isteria per un cinghialeCONTROLLO FAUNISTICO: CONFERENZA REGIONI CHIEDE MODIFICA 157/92Lazio: firmato il Calendario Venatorio 2017 - 2018Ispra, muflone all'Elba: nessuna alternativa all'abbattimentoCCT: sul fronte cinghiali la protesta continuaRapporto Italiani Coop. La Toscana va matta per la selvaggina Cpa Sardegna chiede modifica del calendario venatorioCct, Romagnoli spiega le ragioni della sospensione di ArcicacciaToscana: "esigenze venatorie, illustrata proposta di legge"CCT: proposta indecente sulla lepre

News Caccia

Ok della Camera alla riforma della 394


martedì 20 giugno 2017
    

La Camera ha approvato il ddl Parchi. Il testo, nonostante le molte critiche mosse (le più importanti associazioni ambientaliste avevano chiesto un passo indietro per affondare la riforma) è passato con 249 voti a favore, 115 contrari e 32 astenuti. Contro hanno votato Si, Mdp; M5S, Lega e Cor. Fi si è astenuta. Ora la legge tornerà al Senato, dove potrà essere emendata solo nelle parti modificate.

"Con la riforma il sistema dei parchi esce rafforzato, sia nella trasparenza della governance che nel rapporto con il territorio. Un passo avanti per un'Italia che guarda al futuro", commenta il presidente della commissione Ambiente alla Camera Ermete Realacci. "L'obiettivo della riforma è rendere le aree protette un modello di sviluppo per l'intero Paese, incrociando natura e cultura, coniugando la tutela e la valorizzazione del territorio e delle biodiversità con la buona economia, sostenibile e più a misura d'uomo", osserva Realacci. Tra i punti qualificanti del testo c'è "la reintroduzione del piano triennale: uno strumento di programmazione nazionale per tutto il sistema, con priorità nei finanziamenti per le aree protette regionali e marine. Per il piano sono previsti 30 milioni nel prossimo triennio. Fondi che verranno assegnati secondo criteri indicati dal Comitato nazionale per le aree protette, in cui è presente anche il ministero dei Beni culturali. A questi vanno aggiunti i 3 milioni annui esplicitamente previsti per le aree marine protette e le risorse derivanti dalle royalties". Tra le altre cose arriva "la selezione pubblica per rendere più trasparente la nomina dei direttori dei parchi nazionali e, sia per i direttori che per i presidenti, vengono introdotti requisiti più rigorosi". Si individuano "anche modalità per la tutela della biodiversità e per la gestione della fauna maggiormente rispondenti alla direttive comunitarie. Viene introdotto il divieto di nuove trivellazioni petrolifere nei parchi".

La sottosegretaria all'Ambiente Silvia Velo dichiara: "Il provvedimento approvato oggi dall'Aula  garantisce e promuove la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale del nostro Paese; introduce novità per quanto riguarda la governance degli enti gestori, più snella per le aree protette, prevede una serie di semplificazioni procedurali e rafforza la capacità delle aree protette di beneficiare di finanziamenti ulteriori rispetto alle risorse concesse annualmente dal ministero dell'Ambiente". "Aspetto fondamentale di questa legge - aggiunge la sottosegretaria - è la possibilità che viene offerta ai parchi e alle aree marine protette di essere non solo un presidio di difesa del patrimonio ambientale, ma anche un vero e proprio motore di sviluppo per l'economia locale. Il provvedimento, infatti, prevede una serie di strumenti che consentiranno ai parchi di promuovere iniziative economiche di valorizzazione del territorio e del patrimonio edilizio esistente, azioni per sostenere il turismo sostenibile" "Il governo - conclude Velo - assume un importante impegno dal punto di vista economico prevedendo un finanziamento di 30 milioni di euro per i parchi e 9 per le aree marine protette nel triennio 2018-20 a valere sui proventi delle aste CO2".

Leggi tutte le news

16 commenti finora...

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Possibile che le nostre frazionate associazioni non capiscano che l'unica possibilità per la difesa della caccia è uno stretto legame con le associazioni agricole!!!!!!!!

da Lucio Parodi 21/06/2017 14.20

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

a pensare che ci sono cacciatori che votano pd e 5 stalle

da vergogna 21/06/2017 14.02

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Con tanti problemi che ha l'italia.

da Giorgio 21/06/2017 12.30

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Creato un nuovo strumento mangia quattrini inutile per gli animali, ma molto utile per chi gravita intorno .

da Toscano 21/06/2017 10.17

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Si certo economia sostenibile come le centrali idroelettriche nuove di pacca, stazioni eoliche, stazioni sciistiche ed autostrade con tanto di territorio DEVASTATO e CEMENTIFICATO!

da Flagg 21/06/2017 10.03

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Il solito gnam gnam!!Invece di pensare ai milioni di disoccupati e interrompere l'invasione dall'africa a questo pensano ai parchi.Mah!siamo proprio messi male ,il peggiore governo dall'inizio della Repubblica.

da xxx 21/06/2017 10.00

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Per fare in modo che i parchi in Italia siano utili all'ambiente si dovrebbe per prima cosa avere dei veri ambientalisti e non dei fondamentalisti ben poco assennati come invece abbiamo. E ci vorrebbero politici e non politicanti da operetta occupati a riempire il loro portafoglio e a stare attaccati alla sedia in ogni modo.

da Venezia 21/06/2017 9.21

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Come noto, nell'iter parlamentare un progetto di legge, il progetto passa da una Camera all'altra, finchè non venga approvato da entrambe nell'identica formulazione (è la così detta navette): dunque si spera che il Senato modifichi le diverse sotorture e iniquità... prima prima tra tutte la possibilità caccia nelle c.d. "aree prep-parco" ai soli residenti anagrafici e non a tutti gli iscritti all'ATC in cui l'area ricade (residenza venatoria) ... concretamente parlando non si capisce perchè a parità di quota di iscrizione all'ATC, taluni accedono a tutto il territorio dell'ATC e altri no, solo sulla base di un titolo di residenza anagrafica (accompagnata magari alla partecipazione alle "giornate ecologiche" ...) ... più elegantemente, l'attuale impostazione delle possibilità venatorie nel pre-parco non è armonizzata ai principi di gestione faunistico-venatoria della L.157/92 ... Saluti

da Ermes74 21/06/2017 8.15

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Altri inutili finanziamenti ad inutili carrozzoni politici.

da Pasquino 21/06/2017 7.01

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Qui, ancora non ci ha capito niente nessuno, io per primo.

da Carlo rm1 21/06/2017 6.47

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Per le aree contigue inerenti ai parchi regionali non cambia niente rimane come adesso,mentre per i parchi nazionali e l'ente parco assieme alla Regione e all'ispra a decidere,comunque si potrà andare a caccia come adesso.

da Fede 20/06/2017 22.56

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Nelle aree contigue si potrà cacciare,o meglio lo potranno fare i residenti delle aree contigue ed i residenti nel parco,ed eventuali limitazioni ,le deciderà d'ora in poi l'ente parco.

da Redneck 20/06/2017 22.56

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Ma nelle aree contigue si potrà cacciare?O diventeranno parte integrante dei parchi?

da cacciatore indignato 20/06/2017 22.20

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Forse non ho ben letto, ma quello scritto quì sopra interessa tutti meno i diretti interessati, i cacciatori! Ma quando incominceremmo a gestire noi cacciatori parchi e tutto quello che riguarda l'ambiente, abitat e biotopo!

da s.g. 20/06/2017 21.06

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

E noi ciccia. C'è da sperare che al SENATO SI RECUPERI almeno la stupidaggine delle aree contigue. E sarebbe andata già alla grande, visto il livello di sensibilità che abbiamo. Non i nostri dirigenti, noi, che in un periodo di recessione degli ideali, decidiamo l'agenda della categoria.

da Ghigo 20/06/2017 21.00

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

....e noi?

da Carlo rm1 20/06/2017 20.39