Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Chiude anche a Brescia la caccia alla lepreCacciatrici trentine 2018: nuovo calendario tra solidarietà e tradizioneArticolo 1: no ai prelievi nel Parco, sterilizzare i cinghiali CCT: corso di formazione ATC, esperienza da ripetereEps: ripartiamo da Puglia e Campania per risolvere i problemi venatoriRichiami morti dopo atto vandalico animalistaAnuu: un passo da ricordare per i grandi turdidiOk proposta M5S Piemonte: niente controlli faunistici per i cacciatori Piemonte: ecco dove la caccia è chiusa per tutta la stagionePiemonte: prolungati divieti caccia per incendiLombardia: respinta mozione per chiudere la cacciaCaccia storno Puglia: la Regione modificherà la derogaIspra: negati i fondi per l'atlante delle migrazioni europee?Specie protette: Parlamento Europeo dice sì a modifica statusBergamo: chiusura della caccia alla lepreProgetto cesena: marcati due esemplari nel bergamascoDi Pietro: slitta decisione sulla caccia di selezione in MoliseProv. Sassari ai cacciatori: attenzione alla fauna marcata Gelmini (FI): "no all'atteggiamento vessatorio verso la caccia"Lombardia: presidio di protesta dei cacciatori al PirelloneIncontro UNA a Roma: “il cacciatore paladino dell'ambiente”Filiera selvatica. Buona la primaStorno Liguria: Consiglio di Stato respinge l'appello sulla derogaCpa Sardegna: cacciatori partecipate alle battaglie legali Movimento Animalista: oggi sotto lo 0,4% dei voti Piemonte, la Regione tiene il punto: nessun motivo per riaprire la cacciaUltimi giorni per il concorso Caccia Passione e RicordiVeneto, Tesserino Venatorio: la Giunta bacchetta i controlloriAbruzzo: firmata intesa tra Anlc, Arci Caccia e EpsAutonomie e caccia: la Valle d'Aosta si confronta con TrentoAnuu Migratoristi sul passo: "i sasselli sono nel pieno"Eps Lazio: Andrea Severi responsbile regionaleBeccaccia: al via nuovo monitoraggio in LazioDisturbo venatorio: animalisti vegani denunciati nel brescianoMacron rinnova il suo impegno per la cacciaAccordo Toscana Arci Caccia, Anlc, Cia: ecco il documento ufficialeCarne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?Regione Lombardia richiederà anche la competenza ambientaleLuigi Le Noci: su caccia storno ingiustificata la diffida di WwfPer i monitoraggi Ispra ha bisogno anche dei cacciatoriAcl: protesta a Milano per il rispetto delle tradizioni venatorieProgetto cesena al suo secondo anno Basilicata: 460 mila euro agli Atc dalle tasse dei cacciatoriUngulati. "Modificare la 157/92 per incrementare gli abbattimenti"Piemonte, richieste dei CA per la riapertura della cacciaCaccia storno Puglia: Wwf diffida la Regione CCT: “serve qualche spiegazione sull'accordo Anlc - Arci Caccia”Toscana: siglato accordo Arci Caccia, Cia, AnlcSvi, “Stoppa rettifichi: quello non è un incidente di caccia”Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"Anuu: denunceremo il Tg2 per diffamazione Sicilia: caccia sospesa a Marettimo e SalinaAnuu: arrivati sasselli e ceseneIncendi, Lombardia: al vaglio sospensione caccia in zone più vastePiove in Piemonte, richiesta di revoca dei divieti di cacciaBeata gioventùControllo faunistico: in arrivo l'attesa modifica alla 157/92?Toni intimidatori contro Cpa: Forza Italia Sardegna scrive a PigliaruFidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"Ultrasuoni contro i cinghiali, non servono senza la cacciaPiemonte: Vignale contesta delibera di sospensione della cacciaMolise: restituite alla caccia ex zone di ripopolamento e addestramentoSpecie Migratorie: La FACE alla 12° Conferenza delle partiCCT punta a nuova gestione della fauna in ToscanaFava: la legge vieta già la caccia nelle aree percorse dal fuocoFidc Bergamo: roccoli siano aperti come beni culturali e di ricercaRegione Piemonte sospende la caccia nelle zone incendiateRichiami vivi acquatici: Ministero conferma divieto in sette regioniIncendi: assurdo accostamento alla caccia dal Tg2Brambilla sotto l'1%. Il nuovo che arretra: sorpasso dei VerdiCompetenze guardie zoofile: interrogazione di BerlatoToscana: Arci Caccia e Libera Caccia insieme per un patto con gli agricoltoriAnuu: con tordo bottaccio e sassello anche le ceseneIncendi nel nord Italia ma la Lipu pensa alla cacciaCaccia cinghiale Sardegna: riaperti i termini per le iscrizioniLombardia, Anuu: "la verità sul rifornimento dei richiami vivi"Torino: sospesa caccia per siccità e incendi in alcune zoneAncora polemiche contro la caccia. Ma la petizione per abolirla è un fiascoSiena: sospesa caccia cinghiale a 300 m da zone vocate Troppi storni? C'è chi incolpa i cacciatoriPerugia: prosegue prelievo cinghiali nel Parco di Monte CuccoSan Miniato (Pisa). Sospeso per protesta il controllo dei cinghialiCaccia anatidi: per l'Alzavola Key concepts da rivedereArci Caccia Marche alla Regione "risolvere problema cinghiale"Anuu: devastati capanni da caccia. C'è un numero di targaTroppi caprioli, Alessandria aumenta i capi abbattibiliFidc: la sicurezza al primo postoNumero minimo cacciatori braccata: circolare della Regione ToscanaGli animalisti si accusano a vicenda, avanti così Nutrie, Alessandria: i cacciatori non partecipano

News Caccia

Ok della Camera alla riforma della 394


martedì 20 giugno 2017
    

La Camera ha approvato il ddl Parchi. Il testo, nonostante le molte critiche mosse (le più importanti associazioni ambientaliste avevano chiesto un passo indietro per affondare la riforma) è passato con 249 voti a favore, 115 contrari e 32 astenuti. Contro hanno votato Si, Mdp; M5S, Lega e Cor. Fi si è astenuta. Ora la legge tornerà al Senato, dove potrà essere emendata solo nelle parti modificate.

"Con la riforma il sistema dei parchi esce rafforzato, sia nella trasparenza della governance che nel rapporto con il territorio. Un passo avanti per un'Italia che guarda al futuro", commenta il presidente della commissione Ambiente alla Camera Ermete Realacci. "L'obiettivo della riforma è rendere le aree protette un modello di sviluppo per l'intero Paese, incrociando natura e cultura, coniugando la tutela e la valorizzazione del territorio e delle biodiversità con la buona economia, sostenibile e più a misura d'uomo", osserva Realacci. Tra i punti qualificanti del testo c'è "la reintroduzione del piano triennale: uno strumento di programmazione nazionale per tutto il sistema, con priorità nei finanziamenti per le aree protette regionali e marine. Per il piano sono previsti 30 milioni nel prossimo triennio. Fondi che verranno assegnati secondo criteri indicati dal Comitato nazionale per le aree protette, in cui è presente anche il ministero dei Beni culturali. A questi vanno aggiunti i 3 milioni annui esplicitamente previsti per le aree marine protette e le risorse derivanti dalle royalties". Tra le altre cose arriva "la selezione pubblica per rendere più trasparente la nomina dei direttori dei parchi nazionali e, sia per i direttori che per i presidenti, vengono introdotti requisiti più rigorosi". Si individuano "anche modalità per la tutela della biodiversità e per la gestione della fauna maggiormente rispondenti alla direttive comunitarie. Viene introdotto il divieto di nuove trivellazioni petrolifere nei parchi".

La sottosegretaria all'Ambiente Silvia Velo dichiara: "Il provvedimento approvato oggi dall'Aula  garantisce e promuove la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale del nostro Paese; introduce novità per quanto riguarda la governance degli enti gestori, più snella per le aree protette, prevede una serie di semplificazioni procedurali e rafforza la capacità delle aree protette di beneficiare di finanziamenti ulteriori rispetto alle risorse concesse annualmente dal ministero dell'Ambiente". "Aspetto fondamentale di questa legge - aggiunge la sottosegretaria - è la possibilità che viene offerta ai parchi e alle aree marine protette di essere non solo un presidio di difesa del patrimonio ambientale, ma anche un vero e proprio motore di sviluppo per l'economia locale. Il provvedimento, infatti, prevede una serie di strumenti che consentiranno ai parchi di promuovere iniziative economiche di valorizzazione del territorio e del patrimonio edilizio esistente, azioni per sostenere il turismo sostenibile" "Il governo - conclude Velo - assume un importante impegno dal punto di vista economico prevedendo un finanziamento di 30 milioni di euro per i parchi e 9 per le aree marine protette nel triennio 2018-20 a valere sui proventi delle aste CO2".

Leggi tutte le news

16 commenti finora...

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Possibile che le nostre frazionate associazioni non capiscano che l'unica possibilità per la difesa della caccia è uno stretto legame con le associazioni agricole!!!!!!!!

da Lucio Parodi 21/06/2017 14.20

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

a pensare che ci sono cacciatori che votano pd e 5 stalle

da vergogna 21/06/2017 14.02

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Con tanti problemi che ha l'italia.

da Giorgio 21/06/2017 12.30

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Creato un nuovo strumento mangia quattrini inutile per gli animali, ma molto utile per chi gravita intorno .

da Toscano 21/06/2017 10.17

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Si certo economia sostenibile come le centrali idroelettriche nuove di pacca, stazioni eoliche, stazioni sciistiche ed autostrade con tanto di territorio DEVASTATO e CEMENTIFICATO!

da Flagg 21/06/2017 10.03

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Il solito gnam gnam!!Invece di pensare ai milioni di disoccupati e interrompere l'invasione dall'africa a questo pensano ai parchi.Mah!siamo proprio messi male ,il peggiore governo dall'inizio della Repubblica.

da xxx 21/06/2017 10.00

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Per fare in modo che i parchi in Italia siano utili all'ambiente si dovrebbe per prima cosa avere dei veri ambientalisti e non dei fondamentalisti ben poco assennati come invece abbiamo. E ci vorrebbero politici e non politicanti da operetta occupati a riempire il loro portafoglio e a stare attaccati alla sedia in ogni modo.

da Venezia 21/06/2017 9.21

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Come noto, nell'iter parlamentare un progetto di legge, il progetto passa da una Camera all'altra, finchè non venga approvato da entrambe nell'identica formulazione (è la così detta navette): dunque si spera che il Senato modifichi le diverse sotorture e iniquità... prima prima tra tutte la possibilità caccia nelle c.d. "aree prep-parco" ai soli residenti anagrafici e non a tutti gli iscritti all'ATC in cui l'area ricade (residenza venatoria) ... concretamente parlando non si capisce perchè a parità di quota di iscrizione all'ATC, taluni accedono a tutto il territorio dell'ATC e altri no, solo sulla base di un titolo di residenza anagrafica (accompagnata magari alla partecipazione alle "giornate ecologiche" ...) ... più elegantemente, l'attuale impostazione delle possibilità venatorie nel pre-parco non è armonizzata ai principi di gestione faunistico-venatoria della L.157/92 ... Saluti

da Ermes74 21/06/2017 8.15

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Altri inutili finanziamenti ad inutili carrozzoni politici.

da Pasquino 21/06/2017 7.01

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Qui, ancora non ci ha capito niente nessuno, io per primo.

da Carlo rm1 21/06/2017 6.47

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Per le aree contigue inerenti ai parchi regionali non cambia niente rimane come adesso,mentre per i parchi nazionali e l'ente parco assieme alla Regione e all'ispra a decidere,comunque si potrà andare a caccia come adesso.

da Fede 20/06/2017 22.56

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Nelle aree contigue si potrà cacciare,o meglio lo potranno fare i residenti delle aree contigue ed i residenti nel parco,ed eventuali limitazioni ,le deciderà d'ora in poi l'ente parco.

da Redneck 20/06/2017 22.56

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Ma nelle aree contigue si potrà cacciare?O diventeranno parte integrante dei parchi?

da cacciatore indignato 20/06/2017 22.20

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

Forse non ho ben letto, ma quello scritto quì sopra interessa tutti meno i diretti interessati, i cacciatori! Ma quando incominceremmo a gestire noi cacciatori parchi e tutto quello che riguarda l'ambiente, abitat e biotopo!

da s.g. 20/06/2017 21.06

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

E noi ciccia. C'è da sperare che al SENATO SI RECUPERI almeno la stupidaggine delle aree contigue. E sarebbe andata già alla grande, visto il livello di sensibilità che abbiamo. Non i nostri dirigenti, noi, che in un periodo di recessione degli ideali, decidiamo l'agenda della categoria.

da Ghigo 20/06/2017 21.00

Re:Ok della Camera alla riforma della 394

....e noi?

da Carlo rm1 20/06/2017 20.39