HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
CCT: Licenziate in commissione le modifiche alla legge regionale sulla cacciaIn Uk le cacciatrici si spogliano per la ricerca sul cancroSpagna, morte cacciatrice: la RFEC denuncia "terrorismo animalista"Caccia occasionale al cinghiale in Campania: richieste linee guidaCinghiale: Tar Abruzzo rigetta ricorso degli Atc teramaniSardegna: approvato il Calendario venatorio 2017 - 2018Muore Mel Capitan, famosa cacciatrice spagnolaCinghiali Veneto, parziale revisione del Piano triennnale Segnatura ad abbattimento accertato anche in Toscana?Eps Campania "cacciatori, la sicurezza non è mai troppa!"Libera Caccia Grosseto: la pazienza dei cacciatori è finitaBerlato risponde sulla mobilità a Fidc VenetoParere Ispra sul calendario venatorio sicilianoLipu, "incendi e siccità posticipare l'apertura della caccia"Atc, Arcicaccia Pistoia torna sulla questioneAnuu Migratoristi: "il non parere di Ispra non copre la Regione"Ok in Commissione a riforma caccia in PugliaToscana: ok a nuova legge su esigenze venatorie del territorioBigHunter Giovani, Mirco Cerretti "caccia è avventura, dedizione e sacrificio"Fidc Veneto: su mobilità Berlato copi dalle altre RegioniColdiretti Grosseto: emergenza cinghiali? Cambiare la braccataLa figura del cacciatore vista dai bambini, indagine sociologicaDi Pietro tira dritto su calendario e caccia di selezione: "Pareri non vincolanti"Valle d'Aosta: ok a Calendario venatorio 2017 - 2018Fidc Piemonte scrive ai consiglieri regionaliCaos cinghiali Teramo: Coldiretti ritira 4 rappresentanti negli Atc CCT convoca i cacciatori in assemblea pubblica a GrossetoDi Pietro: a settembre in Molise i corsi per la selezione al cinghialeFidc Brescia: un altro importante progetto di educazione nelle scuoleCalendario Venatorio Lazio: in arrivo aggiustamenti Young Hunters, conferenza a Bruxelles: la FACE punta sui giovaniLa Lombardia autorizza la caccia in deroga allo stornoBerlato: Riformuleremo la mobilità venatoriaFidc Calabria: nessun posticipo della stagione venatoriaFallimento legge Obbiettivo. Da Futurcaccia e CCT nuove proposteFerrero "il calendario venatorio del Piemonte è legittimo"Siccità e incendi: animalisti campani chiedono sospensione della cacciaIncostituzionale la mobilità venatoria del VenetoFidc Brescia, Zone ripopolamento: un errore la petizioneFondazione UNA, cinghiali: Lombardia modello da seguire Brambilla e i 50 progetti di legge riciclatiCinghialai uniti per un gesto solidale: 10 mila euro a Luca, malato di SlaBozza Calendario Venatorio Basilicata: le osservazioni FidcPiemonte: sui divieti imposti deciderà la Corte CostituzionaleSorrentino: liste brambilla? A caccia di voti e magari finanziamentiOk in Lombardia a legge sulla gestione del cinghialeCacciatori bellunesi sul piede di guerraBruzzone "abbattimento accertato su tesserino, un'altra vittoria ligure"Fidc Pistoia risponde all'Arci Caccia su questione AtcOk in Veneto alla mozione Berlato sulla caccia in derogaArci Caccia: il problema Atc PistoiaVignale: al via discussione proposte di legge sulla cacciaPiemonte: Tar rimanda ancora le decisioni sulla cacciaLombardia, Anuu "sui roccoli la Regione soccombe ad assurdo parere"Anuu: l'insolita primavera, una strana risalita migratoria e il caldo africanoCCT: legge Aree Protette, evitare il peggioRoberto Ditri Gentiluomo cacciatore 2017A Verona assemblea straordinaria della FedercacciaColdiretti Molise "su caccia di selezione occorre solo volontà politica"Udc Sardegna chiede la cancellazione degli ATCMolise, emergenza cinghiali. Riunione in PrefetturaIn Toscana polemiche per una pubblicità anticaccia CCT Grosseto: su Legge obiettivo, aree vocate, Atc buone prospettiveAbruzzo. Lettera aperta di Pepe al mondo venatorioColdiretti Ascoli-Fermo. Troppi danni da cinghiali, bene anticipo apertura cacciaEmilia Romagna. Storno: prelievo in deroga stagione venatoria 2017/2018Veneto. Aumentato prelievo di cinghiali nel Parco Colli EuganeiFulco Pratesi: “Gli animali hanno un'anima”Marche. Approvato il calendario venatorio 2017/2018FIdC Reggio Calabria. Primo Trofeo Gennaro GiuffréCPA Sardegna. Al via petizione contro ATCA Sigonella, festa della caccia 2017Anuu. Pubblicati i dati monitoraggio avifauna nidificante in Lombardia dal 1992 al 2016Capalbio (GR). L'ex sindaco Franci disapprova la legge ObiettivoA Bruxelles una conferenza sui prelievi illegali di fauna e il ruolo dei cacciatoriLombardia. Regione rettifica i quiz per esami licenza di cacciaTar Abruzzo: sospesa delibera sui cinghialiFIdC Grosseto. Cinghiali: un flopPolemica Toscana. Interviene il CCTFedercaccia Toscana scrive a RossiFriuli Venezia Giulia. Approvato in Consiglio regionale il ddl 220 Svizzera. Dal Cantone dei Grigioni novità per la cacciaLombardia. Cinghiali: pochi giorni all'approvazione della nuova leggeNasce la polizza che tutela i capanniAnimalisti contro caccia a FirenzeC.P.A. Sardegna: incontro per attuare protesta contro RegioneANLC Toscana rispondePer qualche tessera in piùFIdC Friuli Venezia Giulia: al via discussione ddl attività venatoriaVeneto: Presentato progetto di legge per attivare la caccia in derogaLa CCT invita i cacciatori toscani alla mobilitazioneEnpa, Lac, Lav, Lipu e Wwf "no al contenimento affidato ai cacciatori"Amiche di BigHunter, Gianna Deserra: “mia figlia a caccia con me”Sicilia: aperta selezione cacciatori per progetto lepreMolise, voto negativo in Commissione su calendario e selezioneVeneto, Piano faunistico: illustrata proposta di adeguamento leggeBracconaggio? La caccia legale è parte della soluzioneFava: abbattimento cinghiali su tutto il territorio regionaleLa Regione Lazio presenta il Calendario venatorio 2017 - 2018Arrivano gli Atc anche in Sardegna, piovono criticheCaccia tordo a fine gennaio. Sorrenti sulla novità sarda (e non solo)Molise, ok da Ispra sui corsi per la caccia di selezioneEsposto in Sicilia “basta con le vessazioni dei guardiacaccia”Puglia, approvati altri articoli sulla cacciaMozione Berlato si oppone a no Ispra sulla caccia in derogaAnuu: "Europa chiama Regione, da Brescia un appello alla concretezza"Arcicaccia Veneto: "luci e ombre sul calendario venatorio 2017 - 2018"Sciacallo dorato in Lombardia, la prima prova viene dai cacciatoriPiacenza: scene di isteria per un cinghiale

News Caccia

Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"


martedì 20 giugno 2017
    

 

Riceviamo e pubblichiamo:

Contenimento specie opportunistiche, Corte Costituzionale evidenzia vuoto legislativo. Federcaccia Umbra chiede alla Conferenza Stato-Regioni un intervento sanatorio tempestivo

Abbiamo appreso sulla stampa della sentenza numero 139 del 23 maggio u.s. della Corte Costituzionale che, accogliendo un ricorso presentato da alcune sigle animaliste avverso la legge regionale ligure sulla caccia, potrebbe andare ad incidere – tra le altre cose – sull’attività di contenimento delle specie opportunistiche-invasive, praticata a stagione chiusa per ridurre i danni alle colture e alla biodiversità.

In merito Federcaccia Umbra ha da precisare due aspetti:

1. La sentenza non riguarda l’attività venatoria in sé. Pertanto, più che paventare immani danni al mondo venatorio, riteniamo razionale parlare di problema di vuoto legislativo, che riguarda soprattutto la legge sulla caccia di una Regione, ma che senza dubbio penalizza il mondo agricolo in primis e poi quello ambientalista, dato che – in ultima analisi – la mancanza di controllo delle specie esuberanti nuoce alla biodiversità.

2. Venendo ai prelievi di contenimento, queste operazioni – legittimamente poste in essere nell’ambito di ben precise delibere regionali – sono state sempre condotte dai selettori con sacrificio economico e dispendio di tempo ed energie personali, senza alcun compenso ma solamente per passione e spirito di servizio, nei confronti del mondo agricolo e dell’equilibrio fra le varie specie selvatiche. Per noi l’attività venatoria è quella stabilita dai vari calendari regionali.

Chiediamo pertanto con forza alle Regioni che, qualora non lo abbiano già fatto, si attivino tempestivamente presso il Governo nazionale per risolvere il problema con le opportune integrazioni alla normativa vigente, al fine di sanare un vuoto che crea disagio e anche, ci permettiamo, una leggera ilarità. Ci sembrerebbe infatti quasi ridicolo, se la situazione non fosse drammatica, il fatto che le forze dell’ordine dell’Italia centrale – già duramente e nobilmente impegnate nelle attività di assistenza post-sismica, senza contare tutta l’ordinaria amministrazione – dovessero distrarre le già esigue risorse per dedicarsi all’abbattimento di cinghiali, cornacchie e volpi.

Auspichiamo quindi un rapido intervento governativo e , nel frattempo, chiediamo a tutti – mondo agricolo, venatorio e ambientalista – di usare il buonsenso in attesa del necessario aggiornamento normativo nazionale, senza creare inutili dissapori e conflitti. Resta ovviamente inteso che, nella malaugurata ipotesi che tali aggiornamenti legislativi non dovessero giungere, il mondo venatorio sarà costretto a tirarsi fuori dalla gestione. Ciò significa che la nostra responsabilità per i danni alle colture sarà limitata ai soli mesi di regolare stagione venatoria alle specie opportuniste.

Perugia, 20 giugno 2017

Ufficio Stampa Federcaccia Umbra


Leggi tutte le news

14 commenti finora...

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

Jure allora son due le porte aperte. O forse anche di più. Una vergogna che più vergogna non si può quello che sta'accadendo ed è accaduto da noi con gli art.37 prima e la legge obiettivo poi.Ci voleva una sentenza per la Liguria a far crollare questo letamaio ? e da noi tutte le associazioni venatorie ed ambientaliste compiacenti che minchia hanno fatto per fermare questa "certamente " NON caccia ? l'ardente e sempre viva fiamma sotto la cenere evidentemente ha bruciato il culo a chi,togato,non doveva essere toccato.E ora si ride.........

da toscano 21/06/2017 15.44

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

Toscano con me su questa cosa sfondi una porta aperta.La sentenza ha fatto venir fuori la polvere da sotto il tappeto ,e le porcherie che vengono perpetrate in tutte le regioni ,non solo in Liguria.Ora non possono più far finta di nulla e dire ci siamo sbagliati,e con l'aria chi si presta a certe porcherie fuorilegge oggi la rischia forte.La legge Toscana poi è mela che amputata per palese incostituzionalità .

da Jure 21/06/2017 14.22

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

Perchè cambiare l'art. 19? A noi non giova affatto! Si aumentino i tempi indicati nell'art. 18. Se da questa sentenza ci sarà per la categoria cacciatori intera dei benefici, ben venga tale sentenza. Se la provincia (X) non riesce a gestire il patrimonio faunistico e ci sono troppi danni, lo dica alla Regione la quale, se è coerente, attraverso la Conferenza Permanente Stato-Regioni dirà che bisogna cambiare l'arco temporale del prelievo venatorio, cioè aumentarlo. Questo per la selvaggina Stanziale, previo parere Ispra si può fare. Invece che si è fatto??? e Tutte le Associazioni hanno cavalcato quest'onda!!! Hanno creato questo art. 19 bis della 157 per non cambiare l'art. 18. Badate bene che ci avrebbe guadagnato la categoria Nazionale dei cacciatori in quanto ci sarebbe stata data NUOVAMENTE la possibilità di ampliare il periodo obbligatorio di caccia. Poi magari, in base alle consistenze numeriche di quella Provincia si sarebbe provveduto ad autorizzare un capo a ciascuno (o più) per ogni cacciatore ivi residente (IVI RESIDENTE non permettendo al forestiero pur pagando di accedervi). Magari anche pagando una quota (minima) in più. Previo corso gratis in Provincia per riconoscere specie, sesso ed età.

da Pietro Cacciatore 21/06/2017 14.13

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

MI DITE PER FAVORE PERCHE' NOI CACCIATORI CI DOBBIAMO SENTIRE RESPONSABILI DEI DANNI ALLE COLTURE NEI MESI DELLA STAGIONE VENATORIA?

da mariolino 21/06/2017 13.00

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

JURE : un conto era la Selezione (S maiuscola) di un tempo e un conto è la selezione di ora (esse minuscola).Per non parlare poi della immane cagata della legge obiettivo.Plauso alla Corte che li rimetterà un pò tutti in carreggiata.

da Toscano 21/06/2017 10.59

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

Con atc comprensori riserve e balle varie si sono create dei veri latifondi a uso di pochi le specie opportuniste che prima erano mantenute sotto controllo dai cacciatori " a tutto tondo" si sono ampliate perché gli specialisti se ne infischiano dei nocivi, io per primo .. Sono un migratorista .. Ma i presidi per pochi hanno questo effetto.. Gran cosa la 157 ahahahaha

da Pio 21/06/2017 8.33

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

Babilonia,guarda che il contenimento non è azione venatoria.....la caccia di selezione invece può svolgersi per legge in periodi differenti da quanto stabilito dalla 157'ovvero 1 settembre 31 gennaio.Credo quindi dovrai rassegnarti a vedere ancora tanti cacciatori di selezione a caccia a Giugno ,o a marzo

da Jure 21/06/2017 0.47

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

Che è ora di modificare in toto la 157/92, se nè è accorta anche la fidc,MIRACOLO!!!!

da Fucino Cane 21/06/2017 0.35

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

Finalmente è finita la babilonia, la caccia si deve aprire a settembre e chiudere a gennaio, cosi come era non se ne poteva più, tutti a caccia e tutti i giorni dell'anno per risolvere i problemi creati da FIDC con i cinghiali nelle strade e soprattutto, tanti per loro, nel congelatore.

da ERA ORA CHE FINIVA LA BABILONIA 20/06/2017 22.22

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

Disse il merlo al tordo....sentirai il botto se non sei sordo.

da Carlo rm1 20/06/2017 19.21

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

BISOGNA CONSIDERARE CHE QUANDO E' STATA EMANATA LA LEGGE 157 NON C'ERA IL PROBLEMA DELLE SPECIE OPPORTUNISTE SEMPLICEMENTE PERCHE' NON C'ERANO!NON C'ERANO I CINGHIALI NE'LE CORNACCHIE NE'GAZZE NE' NUTRIE NE' STORNI CHE NON ERANO STANZIALI ED IN COSI'IMPRESSIONANTE NUMERO ED IL LEGISLATORE AVEVA PREVISTO PER I CONTROLLI CHE AVEVANO LUOGO SOLO IN CASI ECCEZIONALI E PRATICAMENTE NON SI EFFETTUAVANO MAI SOLO I CORPI DI POLIZIA!PER QUESTO NON ERA STATA PREVISTA LA PRESENZA DEI CACCIATORI AUTORIZZATI I QUALI OGGI SONO GLI UNICI CHE POSSONO INTERVENIRE CON EFFICACIA ED A COSTO ZERO SIA DI MUNIZIONI SIA DI TEMPO!

da mariolino 20/06/2017 19.04

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

INFATTI SI PARLA DI INTEGRARE LE LEGGI METTENDO TRA LE FIGURE CHE POSSONO PRATICARE IL CONTENIMENTO DELLE SPECIE PROBLEMATICHE I CACCIATORI PERDIPIU' A COSTO ZERO!

da mariolino 20/06/2017 18.16

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

In fidc devono essere idioti ,visto che la 157 parla chiaro e la corte costituzionale ,non ha fatto altro che far applicare la legge

da Ghigo 20/06/2017 17.42

Re:Sentenza controllo fauna, Fidc Umbria "intervenga Conferenza Stato - Regioni"

PRIMA O POI DOVRANNO RICONOSCERE CHE LA CINQUANTENNALE POLITICA AMBIENTALISTA SEGUITA DA QUESTI INCOMPETYENTI POPULISTI È COMPLETAMENTE FALLITA. DOVRANNO INVENTARE IL "NUOVO" MESTIERE DI CACCIATORE, PAGANDO PROFUMATAMENTE GLI OPERATORI. E FINALMENTE AVREMO DI NUOVO I GIOVANI FRA LE NOSTRE FILA. E' LA CONSEGUENZA ANCHE DI UNA LUNGHISSIMA INSIPIENZA DEI DIRIGENTI VENATORI, CHE NON HANNO FATTO ALTRO CHE SEGUIRE LA CORRENTE DI UN POPOLO CHE INESORABILMENTE IN QUESTI CINQUANT'ANNI E' INVECCHIATO CON LA PANCIA SEMPRE PIÙ GONFIA. EGOISTI!

da ALLAVIACOSÌ 20/06/2017 17.26