Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Chiude anche a Brescia la caccia alla lepreCacciatrici trentine 2018: nuovo calendario tra solidarietà e tradizioneArticolo 1: no ai prelievi nel Parco, sterilizzare i cinghiali CCT: corso di formazione ATC, esperienza da ripetereEps: ripartiamo da Puglia e Campania per risolvere i problemi venatoriRichiami morti dopo atto vandalico animalistaAnuu: un passo da ricordare per i grandi turdidiOk proposta M5S Piemonte: niente controlli faunistici per i cacciatori Piemonte: ecco dove la caccia è chiusa per tutta la stagionePiemonte: prolungati divieti caccia per incendiLombardia: respinta mozione per chiudere la cacciaCaccia storno Puglia: la Regione modificherà la derogaIspra: negati i fondi per l'atlante delle migrazioni europee?Specie protette: Parlamento Europeo dice sì a modifica statusBergamo: chiusura della caccia alla lepreProgetto cesena: marcati due esemplari nel bergamascoDi Pietro: slitta decisione sulla caccia di selezione in MoliseProv. Sassari ai cacciatori: attenzione alla fauna marcata Gelmini (FI): "no all'atteggiamento vessatorio verso la caccia"Lombardia: presidio di protesta dei cacciatori al PirelloneIncontro UNA a Roma: “il cacciatore paladino dell'ambiente”Filiera selvatica. Buona la primaStorno Liguria: Consiglio di Stato respinge l'appello sulla derogaCpa Sardegna: cacciatori partecipate alle battaglie legali Movimento Animalista: oggi sotto lo 0,4% dei voti Piemonte, la Regione tiene il punto: nessun motivo per riaprire la cacciaUltimi giorni per il concorso Caccia Passione e RicordiVeneto, Tesserino Venatorio: la Giunta bacchetta i controlloriAbruzzo: firmata intesa tra Anlc, Arci Caccia e EpsAutonomie e caccia: la Valle d'Aosta si confronta con TrentoAnuu Migratoristi sul passo: "i sasselli sono nel pieno"Eps Lazio: Andrea Severi responsbile regionaleBeccaccia: al via nuovo monitoraggio in LazioDisturbo venatorio: animalisti vegani denunciati nel brescianoMacron rinnova il suo impegno per la cacciaAccordo Toscana Arci Caccia, Anlc, Cia: ecco il documento ufficialeCarne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?Regione Lombardia richiederà anche la competenza ambientaleLuigi Le Noci: su caccia storno ingiustificata la diffida di WwfPer i monitoraggi Ispra ha bisogno anche dei cacciatoriAcl: protesta a Milano per il rispetto delle tradizioni venatorieProgetto cesena al suo secondo anno Basilicata: 460 mila euro agli Atc dalle tasse dei cacciatoriUngulati. "Modificare la 157/92 per incrementare gli abbattimenti"Piemonte, richieste dei CA per la riapertura della cacciaCaccia storno Puglia: Wwf diffida la Regione CCT: “serve qualche spiegazione sull'accordo Anlc - Arci Caccia”Toscana: siglato accordo Arci Caccia, Cia, AnlcSvi, “Stoppa rettifichi: quello non è un incidente di caccia”Molise: caccia cinghiale. Di Pietro "pronti a violare la legge"Anuu: denunceremo il Tg2 per diffamazione Sicilia: caccia sospesa a Marettimo e SalinaAnuu: arrivati sasselli e ceseneIncendi, Lombardia: al vaglio sospensione caccia in zone più vastePiove in Piemonte, richiesta di revoca dei divieti di cacciaBeata gioventùControllo faunistico: in arrivo l'attesa modifica alla 157/92?Toni intimidatori contro Cpa: Forza Italia Sardegna scrive a PigliaruFidc Piemonte: "Le belle pensate dei soliti incompetenti"Ultrasuoni contro i cinghiali, non servono senza la cacciaPiemonte: Vignale contesta delibera di sospensione della cacciaMolise: restituite alla caccia ex zone di ripopolamento e addestramentoSpecie Migratorie: La FACE alla 12° Conferenza delle partiCCT punta a nuova gestione della fauna in ToscanaFava: la legge vieta già la caccia nelle aree percorse dal fuocoFidc Bergamo: roccoli siano aperti come beni culturali e di ricercaRegione Piemonte sospende la caccia nelle zone incendiateRichiami vivi acquatici: Ministero conferma divieto in sette regioniIncendi: assurdo accostamento alla caccia dal Tg2Brambilla sotto l'1%. Il nuovo che arretra: sorpasso dei VerdiCompetenze guardie zoofile: interrogazione di BerlatoToscana: Arci Caccia e Libera Caccia insieme per un patto con gli agricoltoriAnuu: con tordo bottaccio e sassello anche le ceseneIncendi nel nord Italia ma la Lipu pensa alla cacciaCaccia cinghiale Sardegna: riaperti i termini per le iscrizioniLombardia, Anuu: "la verità sul rifornimento dei richiami vivi"Torino: sospesa caccia per siccità e incendi in alcune zoneAncora polemiche contro la caccia. Ma la petizione per abolirla è un fiascoSiena: sospesa caccia cinghiale a 300 m da zone vocate Troppi storni? C'è chi incolpa i cacciatoriPerugia: prosegue prelievo cinghiali nel Parco di Monte CuccoSan Miniato (Pisa). Sospeso per protesta il controllo dei cinghialiCaccia anatidi: per l'Alzavola Key concepts da rivedereArci Caccia Marche alla Regione "risolvere problema cinghiale"Anuu: devastati capanni da caccia. C'è un numero di targaTroppi caprioli, Alessandria aumenta i capi abbattibiliFidc: la sicurezza al primo postoNumero minimo cacciatori braccata: circolare della Regione ToscanaGli animalisti si accusano a vicenda, avanti così Nutrie, Alessandria: i cacciatori non partecipano

News Caccia

La proposta di Ragni: la selvaggina per far ripartire il centro Italia


lunedì 15 maggio 2017
    

Durante la manifestazione Caccia Village, nello scorso fine settimana, è stato presentato il progetto della caccia a favore delle popolazioni terremotate del centro italia, ideato dal Prof. Bernardino Ragni, docente di Scienze Biologiche presso l’Ateneo perugino. L'iniziativa prevede di utilizzare la risorsa selvaggina  per far fronte alle criticità economiche create dal sisma in quelle aree che gli esperti definiscono “cratere sismico” e che comprende 131 comuni nelle quattro regioni di Marche, Umbria, Lazio ed Abruzzo.

Fruire della risorsa selvaggina sotto l’aspetto del prelievo venatorio, della creazione di percorsi enogastromici e sotto l’aspetto dell’osservazione naturalistica e fotografica è il punto di forza verso il quale istituzioni, cacciatori, imprenditori e naturalisti dovrebbero poter convergere, per l’utilizzo della fauna, quale risorsa rinnovabile, al fine di favorire la ripresa economica delle aree terremotate.

“Mi piace individuare quest’area, che copre una superficie di circa 10.000 kmq -ha detto Ragni- con il termine “Macroregione della rinascita”, nell’ottica di considerare la fauna selvatica una risorsa rinnovabile e accessibile.”

Tra i temi affrontati anche la convivenza tra il mondo venatorio e quello agricolo, che troppo spesso è resa difficile dai danni provocati dai cinghiali.

“La Regione è disponibile a ragionare sulla proposta della WildLife Economy, di cui già da anni si sta parlando -ha detto l’Assessore Cecchini nel corso dell’incontro- ma va distinta la questione della ripresa economica delle aree terremotate, da quella dei problemi all’agricoltura, che si risolve solo riducendo i cinghiali.”


Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:La proposta di Ragni: la selvaggina per far ripartire il centro Italia

Ben venga qualsiasi cosa che riporti in considerazione l'attività venatoria e interrompa l'attacco trasversale che è in atto.

da Ciuccio 17/05/2017 14.07

Re:La proposta di Ragni: la selvaggina per far ripartire il centro Italia

Si, e fra un immigrato e l'altro arrestano un presidente di regione, un sindaco, denunciano un politico colluso, un prete, un ladro che per antonomasia ormai è associato a certe categorie (molto meno di frequente alle carceri). C'era qualcuno, un tempo, che diceva che la mafia non esiste. Spesso si è pensato che lo stesso assertore fosse l'entità di cui dichiarava l'inesistenza. Oggi, dopo settant'anni di democrazia, abbiamo sdoganato comunque anche la mafia, entrata nei salotti buoni della finanza (sembra che anche i banchieri oggi riconoscano che pecunia non olet) dopo essersi appropriata dei gangli vitali della vita pubblica. Qualche vecchio smaliziato direbbe che non c'è niente di nuovo sotto il sole. Il potere è sempre identificabile col sopruso. I cittadini, fin dall'epoca di Pericle, sono sempre stati uguali davanti alla legge, ma qualcuno è sempre stato più uguale degli altri,. Fa sorridere, se non venisse da vomitare, leggere (gratuitamente, sul web) le cronache di quel quotidiano grillino che più che fatti distribuisce fatwa, scoprendo tutti i giorni l'acqua calda per sputtanare il solito noto. Dimenticando che comunque è il denaro che fa sopravvivere (alla grande) il suo direttore e i suoi "segugi". Denaro che - ovviamente - non olendo, ha provenienze disparate, ma soprattutto viene elargito a piene mani di chi ha tutto interesse a cambiare tutto perchè niente cambi.

da F.&B. 16/05/2017 15.22

Re:La proposta di Ragni: la selvaggina per far ripartire il centro Italia

La selvaggina lasciatela a cacciatori, per risolvere i problemi dei terremotati ci vogliono soli i soldi che lo stato non tira fuori perché non c'è un ritorno. Avete visto come corrono a salvare gli immigrati? Li si pappa.

da stufo 15/05/2017 17.43

Re:La proposta di Ragni: la selvaggina per far ripartire il centro Italia

Ma chi volete che PAGHI per andare a caccia dove è sempre andato gratis?

da Vecchio Pino Nero 15/05/2017 15.19

Re:La proposta di Ragni: la selvaggina per far ripartire il centro Italia

Amico caro, con tutto il rispetto per le tue idee io direi di lasciare la caccia ai cacciatori ambientalisti e pregare la Madonna per avere i sovvenzionamenti monetari al più presto, (altro che far fronte alle criticità economiche create dal sisma con la selvaggina). l'unica risorsa che serve ad aiutare in modo concreto chi non ha più una casa sono i quattrini. O forse sbaglio.

da jamesin 15/05/2017 14.33