Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Caccia deroga storno: Consiglio di Stato conferma stop in LiguriaCampania: definiti i comitati degli Atc Ungulati, Cia Toscana "superare le contrapposizioni"Sicilia: autorizzato prelievo sperimentale lepre italicaGrandi carnivori, UE "leggi sufficientemente flessibili per gestire i conflitti"Referendum Lombardia: Fava "ambiente sarà competenza regionale"Belluno, i cacciatori voteranno sì all'autonomiaReferendum Lombardia, in gioco anche la competenza ambientale?Dino De Fabrizio: Amare la caccia è anche rispettare la legge Il Movimento animalista (Brambilla) perde colpi ogni lunedìCaccia cinghiale: a Trento primo sì per modifica leggeCCT: processo "fagiani d'oro", tutti assoltiAcma: divieto richiami acquatici, qualche segnale positivoLAZIO. OLIVE A RISCHIO: ARRIVANO GLI STORNIMESSNER: IL FONDAMENTALISMO AFFONDA I VERDIAbruzzo: la regione condannata per i sinistri provocati dalla fauna selvaticaCommissariamento Atc Calabria: salgono le protesteSardegna: nessun passo indietro sull'istituzione degli AtcLombardia: M5S sollecita erogazione contributi ai Cras, risponde SalaAnuu- Fein: il Columbus Day del tordoAllodola: Nuova pubblicazione scientifica da studio Fidc - GilNuove modalità di accesso in Atc Lazio per i cacciatori toscaniCinghiali Toscana, Coldiretti "nelle aree non vocate non devono esserci"Orso e lupo: Trentino apre il dialogo con BruxellesCaccia e Aree contigue Parchi: Cct ottiene l'impegno di quattro senatoriAlto Adige: minacce di morte ai cacciatoriCaccia, Anuu: bene monitoraggio carnieri migratori in ToscanaCaccia: Regione Toscana sospende accordi reciprocità con il LazioParchi: tentativo incostituzionale di estromettere i cacciatoriPiemonte, proposta chiusura caccia domenica e festiviLa caccia e i titoli fuorviantiLegambiente: esposto alle prefetture campane contro la cacciaLav lancia nuova campagna contro la cacciaNacque oggi Giuseppe Verdi: era un appassionato di caccia“Cinghiali, il problema sono i Parchi”. Pepe annuncia le novità per la cacciaVeneto: aggiornamenti dall'Arci Caccia sul Piano Faunistico Parco Gran Sasso autorizza i cacciatori ad abbattere i cinghialiAnuu: le alternanze della migrazione ottobrinaCaccia e richiami vivi: Borghesi (Lega Nord) interroga la LorenzinRemaschi replica a M5S: "Sulla caccia nessun vuoto normativo"La scomparsa di Franco NobileCaccia Abruzzo, ancora critiche a PepeGestione ungulati in Toscana: la parola ai tecniciSardegna: Fidc chiede il recupero delle giornate di caccia perseAnuu: spazio alle proposte delle cacciatriciPuglia: caccia in deroga allo storno fino al 14 gennaioI cinghialai aretini rispondono agli agricoltoriEcco il lupo!Torino a Cinque Stelle salva le nutrieTrento: decisa caccia a 75 cormoraniPicco di tordi in migrazione: il passo entra nel vivoFidc al Convegno nazionale Ornitologia con tre lavoriCpa Sardegna chiede le dimissioni dell'assessore alla cacciaMolise: novità per la caccia come da Piano faunistico venatorioA Torino anche il M5S farà abbattere le nutrieCaccia Migratoria Lombardia: ok a giornate aggiuntive in appostamentoCinghiali Arezzo: agricoltori uniti lamentano inefficacia controlliVeneto conferma divieto richiami vivi acquatici fino al 31 ottobreSardegna: interrogazione sulla caccia dopo il TarMuflone: al via la caccia anche nel Parco dell'Arcipelago ToscanoCaccia Emilia Romagna: ecco i piani per starna e pernice rossaCaccia cinghiale Sardegna: si avvicina il termine per le richiestePartito animalista Brambilla, sondaggio La7: 1,4%Passo in movimento Coldiretti Calabria: la Regione può già intervenire sui cinghialiDa Acma chiarimenti su divieto richiami acquaticiRiforma della caccia: Panontin, via libera del governoLiguria: Tar sospende caccia in deroga allo stornoAnuu: anche il Parlamento si occupa di IspraVeneto e Friuli: Enel raccomanda prudenza sulla cacciaSondrio, cinghiali: tutto da rifareSardegna: chiesta estensione orario di caccia

News Caccia

Controllo cinghiale Parco Colli: Pan risponde a Zanoni


giovedì 4 maggio 2017
    

A quanto affermato nell’articolo apparso sul Mattino di Padova dal titolo “Zanoni (Pd): Il piano va contro la legge e l’Europa”, risponde l’assessore regionale all’agricoltura e alla caccia.
 
“Innanzitutto non si tratta di un calendario venatorio, ovvero non si tratta di caccia ma di interventi di contenimento e controllo numerico di una specie dannosa; il passaggio in Terza Commissione per il Piano Triennale di controllo del cinghiale invocato dal consigliere regionale – precisa l’assessore - non è previsto per legge; il parere consultivo della commissione consiliare competente è previsto solo nel caso di piani regionali pluriennali complessivi (di norma quinquennali), che comprendano cioè più specie di fauna selvatica. Quello approvato dalla Giunta regionale la scorsa settimana è invece un piano di dettaglio, che interessa solo ed esclusivamente, nell’arco di un triennio, il controllo della presenza e dei danni provocati dal cinghiale”.
 
Il Piano non viola la legge nazionale sui parchi – aggiunge - che prevede la possibilità di attuare interventi anche di abbattimento selettivo necessari per ricomporre squilibri ecologici accertati dall’Ente gestore; gli abbattimenti possono essere realizzati da personale d’istituto e da persone espressamente autorizzate dall’Ente parco stesso. Non viola nemmeno la legge regionale n. 40/1984, che all’articolo 20 prevede la possibilità, anche tramite abbattimento, di ricomporre fenomeni degenerativi di specie e di sovrappopolamento; inoltre, con l’articolo 9 della L. R. n. 4/2015 - Disposizioni in materia di aree naturali protette regionali - si prevede che “L’ente parco che abbia regolamentato i prelievi faunistici e gli abbattimenti selettivi necessari per ricomporre squilibri ecologici, può autorizzare i soggetti privati residenti nel territorio del parco che abbiano riscontrato danni nel proprio fondo a dotarsi di specifici chiusini, secondo le modalità e con le procedure definite dall’ente parco medesimo”. In pratica, il Piano non apre alla caccia nei parchi e non apre ai cacciatori nei parchi; il Piano vuole solo mettere a regime, in uno stesso quadro e con uno stesso livello di approccio e di intensità, il controllo della specie in tutto il territorio regionale, sia in aree protette che nel restante territorio: lo stesso ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, istituto di riferimento nazionale afferente al Ministero dell’Ambiente), in vari pareri e nell’ambito di specifiche audizioni presso le Commissioni Parlamentari di Camera e Senato, ha più volte ribadito la necessità di un approccio coordinato e coerente tra diverse aree del territorio regionale.
 
“Infine – puntualizza ancora l’assessore - il richiamo al Regolamento (UE) n. 1143/2014 non è pertinente: la specie Sus scrofa L. non rientra nell’elenco delle specie esotiche invasive a cui fa riferimento il regolamento. Quanto alle problematiche connesse all’uso dell’arco, lo stesso rischio di ferire solamente l’animale è rinvenibile anche con l’uso dell’arma da fuoco; il Piano prevede tutte le modalità per evitare ogni inutile sofferenza, tra cui il controllo due volte al giorno dei chiusini o, nel caso di ferimento del capo, l’attivazione delle usuali procedure di recupero del capo da parte di squadre di operatori e cani specializzati, come avviene del resto anche nell’ambito dei piani di prelievo in selezione di ungulati. In riferimento al tema dell’impatto delle misure previste dal Piano sulla specie target e sulle altre specie, è sufficiente rilevare come l’ISPRA, nel suo parere, non abbia ritenuto di inserire nulla in termini di vincoli e prescrizioni attuative e vincolanti al Piano”.
 

Leggi tutte le news

0 commenti finora...