HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
Berlusconi e il movimento animalista: le prime reazioni Fidc Toscana, beccaccia: gestione e etica della caccia versus istinto predatorio Beccaccia: presentati tre lavori scientifici di Federcaccia al 8° Woodcock & Snipe Workshop Unità e Atc: interviene Ezzelini Storti (Arcicaccia) Allarme: gli enti Parco ingloberanno i siti Natura 2000 Fidc Bergamo: ecco ora cosa cambia per i cacciatori lombardi Amiche di BigHunter, Martina Bonaventura “la caccia è un bene culturale di tutti" Nuove norme per la caccia in Lombardia. Il commento di Anuu Mobilità venatoria: l'intervento di Anlc Toscana Arriva Obama: sospeso controllo faunistico Controllo faunistico: Di Pietro propone modifiche alla 157/92 Sondaggio BigHunter.it: tiriamo le prime somme Forlì: i cinghiali invadono il parco giochi Caccia, Toscana: tenute le audizioni su regolamento attuazione nuova legge Lazio: agricoltori e sindaci in rivolta contro l'invasione dei cinghiali Acl contraria alle tre giornate fisse Lombardia, Lega Nord: “Semplificazione e nuove norme per favorire i cacciatori” Anuu: dalla Lipu richieste di divieto immotivate e inammissibili Emilia Romagna: pubblicate le osservazioni al Piano Faunistico Venatorio Danni cinghiale: La Regione Lazio cambia strategia Fidc: solidarietà dalla sezione di Chioggia a quella di Norcia Edo, la caccia e le nature morte A Montelupone il punto sulla caccia nelle Marche La proposta di Ragni: la selvaggina per far ripartire il centro Italia L'addio al dirigente Fidc Massimo Cocchi Alessandro Mò: “Emozioni e utilità sociale, ecco la caccia spiegata ai giovani” Campania: eletti organi istituzionali del CAV Danni fauna selvatica. In Sardegna chiesta la caccia in deroga ARCICACCIA VS FIDC- CCT Wwf Int. apre alla caccia “insieme possiamo difendere la natura” Cinghiale in braccata: nuove proposte dai capidistretto di Firenze Caccia Lombardia, approvati emendamenti a Decreto semplificazione Friuli: Caccia, Panontin: no cancellazioni riserve e distretti venatori Umbria, preadottato calendario venatorio 2017 - 2018 World Migratory Day: Face promuove fondo per gli uccelli acquatici Valle D'Aosta: modifica a legge caccia su assegnazione capi Regno Unito: primo Ministro May favorevole a ritorno caccia volpe Su BigHunter.it un sondaggio per i cacciatori Molise: procedure corsi selecontrollori, Di Pietro ringrazia gli Atc Berlato: considerazioni sulla trasmissione Quinta Colonna dell'8 maggio Bagarre degli animalisti contro la caccia a Quinta Colonna Emilia R.: Anlc contesta nuova gestione starna e pernice rossa Fidc, CCT, Arcicaccia: è scontro Ancora polemiche in Toscana. Arcicaccia "Per noi il lavoro unitario continua" Assemblea CCT: ok a bilancio e programma. Adesione dell'Associazione Cacciatori Toscani Ancora atti di violenza contro i cacciatori Fondazione UNA presenta progetto su costituzione filiera selvaggina Abruzzo: ok Piano di controllo del cinghiale, abbattimenti tutto l'anno Amiche di BigHunter. Claudia Dei, 20 anni “sogno un futuro da professionista cinofila” Pubblicato il Piano europeo per le Direttive Natura Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati CCT: Enalcaccia si tira indietro? Blitz Carabinieri interrompe spiedo tra cacciatori. Ma è tutto a norma Assemblea CIC "Da Montreux il rilancio del mondo della caccia" Siena, le regole per le iscrizioni ai due nuovi Atc Sorrenti (Fidc): “come ogni anno arrivano le richieste di divieto di caccia della Lipu” Controllo cinghiale Parco Colli: Pan risponde a Zanoni Friuli, caccia: "sui cinghiali la Regione tiene alta la guardia" Toscana: illustrato regolamento di attuazione della legge sulla caccia Liguria, Ass. Mai: modifica legge e calendario, ecco tutte le novità sulla caccia Interrogazione in Friuli chiede caccia in deroga ad uccelli infestanti Riforma caccia Puglia: previsti "divieti a specie vulnerabili" ColGustoDiretti: all'evento anche la caccia con Fondazione UNA Friuli, caccia: modifiche a criteri di finanziamento dei distretti Liguria, tesserino: ok del Consiglio a segnatura dopo abbattimento accertato Valle D'Aosta: ok in Commissione a modifiche sulla caccia Ali tortora: i primi risultati dall'Ufficio Avifauna Migratoria Fidc Approvato Calendario Venatorio Liguria 2017 -2018 Mozione di Berlato in Veneto sulle cacce in deroga Veneto, nuovo Piano cinghiale: controllo anche nelle aree protette Valle D'Aosta: dalla Giunta ok alla rielezione del Comitato Venatorio Liguria: nuova modifica della legge sulla caccia in Consiglio regionale 5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana Cinghiali Marche. Coldiretti "ora piena applicazione della legge sulla caccia" La caccia dei nostri antenati a Bastia Umbra Fidc Brescia: "deroghe? Sappiamo già la risposta di Ispra" BigHunter Giovani. Salvatore Di Girolamo "siamo noi l'ultimo baluardo a difesa dell'ambiente" Emilia Romagna: Lega chiede adeguamento su beccaccia e moretta Elba ostaggio dei mufloni: Legambiente d'accordo sull'eradicazione Pisanu: "sindaco di Uras rettifichi le sue dichiarazioni contro i cacciatori" Volontari sceriffo: qualcuno ci prova Il Manifesto FACE sulla biodiversità in un clic Fauna selvatica e terremoto: Ragni "verso la Wildlife economy del cratere" Caccia, donne e Wilderness su Repubblica e Corriere CCT: rilanciare il processo unitario Intervento straordinario a Firenze contro i cinghiali Mauro Bettini nominato commissario per gli Atc pisani

News Caccia

FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE


venerdì 7 aprile 2017
    

Riceviamo e pubblichiamo:


Con sentenza pubblicata in data 5 aprile, numero 271/2017, il Tar Marche ha respinto dichiarandone la improcedibilità il ricorso presentato da LAC e WWF nei confronti del calendario venatorio regionale, ricorso che aveva visto intervenire ad opponendum Federazione Italiana della Caccia rappresentata dall’Avv. Alberto Maria Bruni, supportato dalla memoria tecnica del Dottor Michele Sorrenti.

In particolare, nel commentare la Sentenza, il Tar Marche ha sottolineato come “la disciplina statale che delimita i periodi in cui le Regioni possono autorizzare il prelievo venatorio rappresenta il nucleo minimo di salvaguardia della fauna selvatica ritenuto vincolante per le stesse Regioni e Province autonome. Nella specie, il calendario venatorio marchigiano per la stagione 2016/2017 rispetta in linea generale i limiti previsti dalla L. n. 157/1992.

Più nello specifico va osservato che:


La classificazione SPEC delle specie cacciabili non assume valenza condizionante rispetto al prelievo venatorio, e questo né in assoluto né con riguardo alla stessa valenza della suddetta classificazione. Si deve infatti condividere l’argomento della Regione e di Federcaccia secondo cui esistono studi più aggiornati in materia, che costituiscono fra l’altro la base scientifica su cui le Istituzioni comunitarie fondano la propria azione negli ultimi anni. Il riferimento va al “Rapporto sullo stato di conservazione delle specie” adottato nel 2014 ai sensi dell’art. 12 della direttiva “Uccelli” e alla “Red List of European Birds” del 2015. Ciò comporta che l’assenza di un generale divieto di cacciabilità delle specie ricomprese nella lista SPEC di fatto ne ammette l’inserimento nel calendario venatorio regionale […]D’altra parte, si deve sottolineare il fatto che i paragrafi 2.4.24 e 2.4.25 della Guida interpretativa della direttiva “Uccelli” riportati a pagina 10 del ricorso non contengono alcun espresso richiamo alla classificazione SPEC, alla quale non può dunque essere attribuito il carattere di parametro vincolante che pretendono di assegnarle le ricorrenti. Da ultimo va segnalato che lo stesso ISPRA, come dimostra la nota datata 17 gennaio 2017 (versata in atti da Federcaccia in data 27/1/2017) condivide uno degli argomenti principali su cui negli ultimi anni si è fondata la Regione Marche nella predisposizione degli atti di regolamentazione del settore, ossia che uno studio serio ed aggiornato dello stato di conservazione delle specie deve essere implementato a livello sovrannazionale o, quantomeno, a livello delle diverse macro-zone omogenee in cui è suddiviso il territorio dell’Unione Europe. Questo perché i fenomeni migratori non sono racchiudibili rigidamente entro i confini nazionali dei singoli Stati e dunque anche la disciplina generale di riferimento (ossia le direttive comunitarie) deve essere elaborata alla luce di un quadro organico”.

Un altro riconoscimento dunque, alla linea tenuta dalla Federazione in questi ultimi anni e che conferma la giustezza delle argomentazioni tecniche e giuridiche avanzate, che sono state fondamentali per il rigetto del ricorso.

In attesa di una più approfondita disamina della sentenza, se ne pubblica in allegato il testo.

Federazione Italiana della Caccia
 

Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE

Questo significa dare a Cesare quello che è di Cesare, una sentenza applicata secondo il mio punto di vista con ragionevolezza e all'avanguardia nel contesto anche Europeo. Bravissimi ! E bravi anche i dirigenti Fidc.

da jamesin 07/04/2017 17.59

Re:FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE

Alberto ha colpito ancora.

da Antico cacciatore 07/04/2017 16.19

Re:FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE

Ma tutti questi ricorsi sono gratis o hanno un costo? Chi li paga?

da robivenaticus 07/04/2017 13.51

Re:FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE

Un plauso a federcaccia Marche ,al presidente Antonioni, sempre in prima linea a difendere la caccia alla migratoria.

da FIdC Riccione 07/04/2017 13.16

Re:FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE

Giusto essere critici quando necessario.altrettanto giusto ringraziare FIDC in questo.

da Mino 51 07/04/2017 11.55