Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Vigilanza venatoria. Fidc Bs "Veneto un esempio da seguire"Riforma caccia Piemonte, sintesi del dibattito in aulaSimone Billi (Lega): "la caccia fa bene all'ambiente"Vignale: "Piemonte Regione no caccia?"CCT: bilancio positivo all'Assemblea GeneraleUmbria: presentata bozza Calendario Venatorio 2018 - 2019Piemonte, si inizia a parlare di caccia. Fidc mobilita i cacciatoriBerlato: Corte Costituzionale respinge ricorso su vigilanza venatoria Rolfi: “contenimento cinghiale, già al lavoro”Calendario Marche: la caccia al cinghiale parte primaArezzo, protesta sulla mancata vigilanza venatoriaLibera Caccia Toscana: proposte per il calendario venatorioTraguardo Internazionale per il Club del ColombaccioCampania: proposte migliorative sul calendario venatorio 2018 - 2019Sicilia: stanziati duecento mila euro per il coniglio selvaticoEnalcaccia Arezzo: corsi per cacciatori, iscrizioni aperteAlessio Piana tra gli amici di BigHunterTrento: nessuna limitazione per la caccia al cinghialeStefania Craxi: "il cinghiale, la mia passione"Anlc Piemonte: ecco perchè saremo in piazza l'8 giugnoSardegna. Cpa dice no agli AtcAnnotazione tesserino, Marras "la normativa deve essere chiara"Ok al Piano straordinario cinghiali nel Parco dei Gessi BolognesiLe novità sulla caccia in deroga in LombardiaCalendario Venatorio Marche: le proposte di FidcAnuu, la Giornata del Verde Pulito in LombardiaTesserino venatorio: approvata mozione in ToscanaGiulia La Cava, a caccia con i segugi. "Non c'è emozione più forte"Secondo anno per il progetto Lepre in SiciliaReggio Emilia: operativo controllo del cinghialeIn Spagna 100 mila cacciatori in piazza per pretendere rispettoToscana. Danni a scacchiera8 giugno. Manifestazione dei cacciatori a TorinoCambio di statuto per il Sindacato Venatorio ItalianoCaccia in deroga, Lombardia approva richiesta da inviare ad IspraPiemonte, partita caccia di selezione al cinghaleLazio, riunito nuovo Comitato Faunistico VenatorioCampania, ecco la bozza del Calendario Venatorio 2018 - 2019Anlc Umbria, proposte per il calendario venatorio 2018 - 2019Aria Nuova in Ekoclub PistoiaCinghiale: Fidc Umbria ricostituisce settorialeBERGAMO. REVOCATI I DIVIETI PER L’AVIARIABRESCIA. CORSO PER IL TRATTAMENTO CARNI DI SELVAGGINATOSCANA. CCT, REMASCHI E LEGGE OBIETTIVOToscana, ok mozione Pd per braccata nelle aree protetteLegge 157/92: ecco la proposta Caretta per la riforma della caccia CCT, ungulati? Puntare sul controllo come fa AlessandriaDepositata PdL Cirielli per la modifica della 157/92La caccia ai giovani: Yuri D'Onofrio “stiamo uniti”Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la cacciaReport gestione ungulati Toscana, Remaschi "la legge funziona"Liguria, M5S chiede divieto per 4 specie cacciabiliAnuu, 60 anni di storia e tradizioniA Bergamo primo concorso sul cinghiale per aspiranti chefCinghiale, Emilia Romagna: ok a calendario venatorio 2018 - 2019 Emilia Romagna. Contrarietà della Lega sul calendario venatorio Piemonte: nuovi criteri per i Comitati di Atc e CaCastellani rieletto alla guida dell'Anuu MigratoristiMolise. Di Pietro "fondi trasferiti agli Atc"In Regione Bruzzone lascia il testimone ad Alessandro PianaDdl caccia Piemonte. Le osservazioni di AnlcFidc Marche, storno: nessuna preoccupazione per la sentenzaOffese contro cacciatori e Remaschi, la condanna della CCTIl Governatore De Luca ad Hunting Show SudCampania. Proposte al Calendario Venatorio 2018-2019 Torbjörn Larsson è il nuovo presidente dell'Alleanza dei cacciatori nordiciStorno. La Corte impallina la Regione MarcheLa Caretta presenta modifiche alla 157Spagna. I cacciatori manifestano per la cacciaDanni fauna selvatica. CCT chiede risposte urgenti a RemaschiCinghiali. Coldiretti Torino chiede azioni rapide I cacciatori francesi rilancianoIniziativa FIdC Bergamo. I ragazzi cuochi del “Galli” alle prese col cinghialePiacenza: successo della cena del pompiere-cacciatoreExpoRiva. Manifesto a sostegno della cacciaPiemonte. Al via caccia di selezione al cinghialeUmbria. Convenzione tra Regione e Carabinieri forestaliLombardia, Fabio Rolfi Assessore alla cacciaPer il Governo legittima proroga Pfv VenetoCapriolo: le proposte della Libera Caccia di PistoiaTar Torino, controllo cinghiali: "metodi ecologici derogabili"Toscana: respinta mozione 5 Stelle per la sospensione della cacciaAnuu Campania, riconfermato Presidente ParvoloCon la sua cucina di caccia, Fabrizia Meroi è Chef donna 2018Lombardia: ecco cosa si aspettano i cacciatori dalla nuova GiuntaCaccia Ungulati. Da Siena le nuove proposte della CCT Basilicata: "Aprire un tavolo per la caccia nei Parchi"Abruzzo, Febbo "cinghiali, confusione in Regione"Caretta "costituito Intergruppo parlamentare per la cultura rurale"Greenpeace, precisazioni su partecipazione a ExpoRivaPuglia, rimandato esame ddl fauna selvatica

News Caccia

"Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori


martedì 4 aprile 2017
    

"Il problema dei cinghiali c'è, è pesante e non possiamo trascurarlo. Esiste da tantissimo tempo e non è stato mai risolto. Solo la mia scelta di sottoscrivere una convenzione extra-territorio per potenziare le nostre capacità di abbattimento, ingaggiando selettori provenienti da fuori provincia, si è rivelata davvero di rottura. E ha cambiato il corso delle cose".

E' quanto dichiara il Presidente della Provincia di Biella Emanuele Ramella Pralungo in merito alla scelta di chiamare i cacciatori torinesi a rinforzare le azioni di controllo del cinghiale durante le battute di contenimento. Il che significa 23 cinghiali abbattuti in poco più di un mese (in cinque battute), contro i 78 prelevati in tutto il 2016 dalle guardie venatorie biellesi. Quindi 101 in totale, che vanno ad aggiungersi ai 600 prelevati dai cinghialari durante la stagione di caccia.
 
Sono troppo pochi quelli abbattuti in periodo di selezione secondo i piani della Provincia. "Ora - evidenzia il presidente della Provincia - la palla deve passare inevitabilmente anche nelle mani dei rappresentanti del mondo venatorio, perchè parlino con i loro selettori e facciano presente che così non è possibile andare avanti". "Il risultato di anni di mancata gestione del problema - conclude Ramella Pralungo - ha portato a vedere triplicati in poco tempo i numeri non solo dei capi, ma anche degli incidenti stradali dovuti proprio alla loro presenza". (Eco di Biella)

Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:"Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori

Ma lasciate che si moltiplichino all'infinito, non abbattete nulla fino a che vengano riconosciuti ai cacciatori i loro diritti su tutto il territorio nazionale. Io do una cosa a te e tu dai una cosa a me

da forza cinghiali nutrie e storni, distruggete tutto 05/04/2017 10.16

Re:"Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori

così non si può andare avanti?....bhe arrangiatevi oppure PAGATE i selecontrollori per la loro opera visto che pretendete una prestazione, pagate!......questo è rincoglionito proprio

da bios 04/04/2017 23.10

Re:"Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori

forse non hanno capito che con i selecontrollori non si risolve niente .io sono un selecontrollore e vi assicuro che l unico modo di ridurre i cinghiali e aumentere le giornate con la braccata

da marco 04/04/2017 21.34

Re:"Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori

ci andasse lui a contenerli....

da cingios 04/04/2017 18.52

Re:"Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori

Lo dico da un po NON COLLABORATE AI CONTENIMENTI VISTO COME CI STANNO TRATTANDO CHE SÌ PRENDANO IL PORTO D ARMI E SE LA VEDANO FRA LORO FERRERO &C.

da Mino 51 04/04/2017 15.06

Re:"Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori

Ma questo è scemo???La differenza tra selezione e azioni di contenimento è abissale...Punto secondo,entrambe sono azioni legate alla buona volontà e alla disponibilità di tempo dei singoli.Fare selezione non è un lavoro,ma semplicemente andare a caccia secondo le modalità di legge e pagando di tasca propria.Le ass venatorie non debbono redarguire proprio nulla e meno ancora il presidente della provincia,che invece oltre a studiare ,dovrebbe ringraziare la buona volontà di chi si presta alla battute delle azioni di contenimento a supporto di lavoratori(gli agenti provinciali)che hanno tra i loro compiti anche quello.

da fulgor 04/04/2017 12.42