HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
Lombardia. Deroghe: Regione chiede parere a ISPRA Svizzera. Stop alla caccia nelle tane FIdC Brescia. Rinnovo dei comitati di gestione Arezzo. Corso per iscrizione albo regionale caccia al cinghiale Abruzzo. Pronto il nuovo regolamento prelievo ungulati Il coraggio dell'avventura FIdC Siena. Al via nuovi corsi rivolti ai cacciatori Molise. Di Pietro, incontro con i Presidenti ATC Grosseto. Nuove procedure per l'iscrizione all'Atc Valle D'Aosta. Elezioni per il Comitato regionale gestione venatoria Francia. Firmato accordo tra Oise e cacciatori CIC International. Simposio internazionale della caccia a Montreux Reggio Emilia. Proposte per la gestione degli ungulati Veneto. Guardie zoofile non possono esercitare vigilanza venatoria con solo decreto prefettizio Perugia. L'Atc 2 porta gli alunni delle scuole sulle tracce della fauna selvatica Atc RA3 dona ad Accumuli 1.500 euro Anuu: “Il buon senso arriva dall’Europa” Amiche di BigHunter, Eleonora Peruzzi: “la caccia e il cane, una cosa sola” Fidc Umbria: il futuro delle specie selvatiche passa anche dall’attività venatoria Calendario venatorio Emilia Romagna: tordi fino al 31 gennaio Lupo: il Veneto uscirà dal Progetto Life WolfAlps Nulla di fatto sulla caccia in deroga in Lombardia Bruzzone su Radio 24: "Spiegare la caccia nelle scuole in maniera onesta" Molise: Giunta istituisce la caccia di selezione Obbligo segnatura tesserino migratoria, Commissione UE: Diritto UE non lo prevede Caccia argomento didattico? Bruzzone a Radio 24 Piemonte: approvato calendario venatorio 2017 - 2018 Animalisti e caccia: in tv la Innocenzi non soddisfa le attese CONGRESSO IUGB. ACCETTATI DUE LAVORI DELL’UFFICIO AVIFAUNA FIDC Briano e l'Intergruppo presentano risoluzione su Piano d'azione delle Direttive Natura Fidc Rieti rilancia dopo le difficoltà post terremoto Molise: da Consulta venatoria ok a calendario venatorio 2017 - 2018 Emergenza cinghiali, Bruzzone: "aumentare il numero dei cacciatori" Ad "Animali come noi" si parla di caccia Guardia uccisa a Portomaggiore: amava la caccia e la natura Sammuri, testo della Legge 394 esce ulteriormente migliorato SIFaP-FederFauna, Bonciolini: ''Basta diffamare la Falconeria'', esposto in Procura Regione Toscana: approvato nuovo regolamento caccia BigHunter Giovani. Francesco Pucci: "la caccia ci rende più responsabili" Tordi, Libera Caccia: "nulla di nuovo sui pareri Ispra" FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE Rappresentanti cacciatori negli Atc: diffida alla dirigente Bonomo Sicilia. Buone prospettive per il calendario venatorio Lombardia: proposta Magoni sull'addestramento cani In Inghilterra una scuola insegna a sparare e scuoiare animali ai bambini Genova, i cinghiali catturati scappano dal Cras dell'Enpa: “non siamo noi la soluzione” Coldiretti: in Italia oltre un milione di cinghiali Dieci giorni in più per la caccia ai tordi Tesserino venatorio sullo smartphone, in Toscana presentata l'App Caccia e bracconaggio, Fidc: l'accostamento è improprio Lega Nord Emilia Romagna: ora posticipare chiusura caccia al tordo Acma: chiarimenti dal Ministero sui richiami vivi Dopo due anni la Regione rinnova le Commissioni d'esame in Campania Arci Caccia pubblica il nuovo statuto della CCT APPROVATO IN CONFERENZA STATO REGIONI PIANO ANTI BRACCONAGGIO "Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori Lombardia: stagione a rischio per gli aspiranti nuovi cacciatori Atc Brescia: limite di tre giorni per la stanziale, "ecco perchè è sbagliato" A Spoleto un dibattito sulla selvaggina nobile stanziale Pisa: Atc bloccato dalle dimissioni del Comitato di Gestione Toscana: in Consiglio regionale una mozione sugli storni Coldiretti Lombardia: emergenza nutrie non si vuole risolvere In Puglia ambientalisti chiedono commissariamento Atc DATE DI MIGRAZIONE DEI TURDIDI. ISPRA MODIFICA LA SUA VALUTAZIONE Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola Virgilio Bertagnoli "la pirografia e la beccaccia le mie passioni" Emilia Romagna: parere favorevole su calendario venatorio 2017 - 2018 Veneto: no alla conversione in Parco delle aree Natura 2000 Caccia cinghiale Umbria: confermato divieto di iscrivere nuove squadre Sabatini: "Calendario Lazio affronti emergenza cinghiali" Fondazione Una: svolto incontro a Bergamo su progetto Selvatici e Buoni In Toscana nasce la Consulta del Padule di Fucecchio In Piemonte Vivifauna promuove caccia, turismo e prodotti locali L'essenza della caccia nel racconto di un alunno di terza media La Fenaveri alla Fiera della Caccia di Ariano Irpino Tempo d'esami per i cacciatori toscani Nuovo statuto per la Libera Caccia LEGGE PARCHI E AREE CONTIGUE. Da Realacci ai Cinque Stelle Amiche di BigHunter, Maria Nagy “a caccia con etica” Basilicata: ok al Piano di controllo per la Provincia di Matera Parco Colli, la Regione "incrementeremo gli abbattimenti reclutando cacciatori" L'AIW sempre in più Atc a tutela anche dei diritti di caccia Campania: sancita unità e proposta condivisa Calendario venatorio Confavi "ribelliamoci allo scempio della Riforma sulle Aree Protette" LEGGE SUI PARCHI. INGLOBATE LE AREE CONTIGUE Chiude in positivo ExpoRiva Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

News Caccia

Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola


venerdì 31 marzo 2017
    

In risposta ad un'interrogazione della deputata Chiara Gagnarli (M5S) in Commissione Ambiente, il Ministero riporta la posizione di Ispra sulle deroghe, la quale risulta invariata rispetto al passato, almeno nelle conclusioni. Facciamo un passo indietro. La deputata era intervenuta a gennaio con l'interrogazione segnalando le proprie remore – e quelle del movimento che rappresenta – sull'apertura di un tavolo tecnico da parte del Ministero, a seguito della sollecitazione del Presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini, che aveva in particolare evidenziato le inadempienze dell'Ispra nella determinazione di dati necessari per evitare una cattiva applicazione della normativa europea. Direttiva, che, elemeno non da poco, permette senza problemi l'attivazione delle deroghe in diversi paesi europei.

La Gagnarli chiedeva al Ministero se, anziché riaprire la questione deroghe di caccia non ritenesse opportuno procedere senza alcun indugio all'adozione di un efficace piano nazionale contro il bracconaggio, considerato che sull'Italia grava una procedura Pilot relativa proprio a questo fenomeno. Caso vuole (forse) che lo stesso giorno, ovvero giovedì 30 gennaio, sono arrivate sia la risposta all'interrogazione, che l'approvazione in sede di Conferenza Stato Regioni di quel Piano proposto dalla stessa Ispra (su cui torneremo quanto prima possibile).

Ma restiamo sulla risposta relativa alla caccia in deroga.  Per storno, fringuello e peppola, l'Ispra “considerato che esistono soluzioni alternative, ritiene non soddisfatta la condizione necessaria per l’attuazione di tale regime di deroga. Il fatto che le tre specie per cui si chiede la deroga verrebbero cacciate con modalità differenti e in luoghi e orari diversi rispetto agli altri passeriformi cacciabili in Italia non rappresenta, secondo l’ISPRA, motivazione sufficiente per giustificare l’attuazione di detta deroga. L’Istituto ha precisato, infatti, che il regime  di  deroga,  nel  caso  specifico, avrebbe di fatto come principale conseguenza l’aumento del numero di specie cacciabili sul territorio nazionale, includendone due non cacciabili in Europa ossia il Fringuello e la Peppola, tenuto conto che lo Storno è specie cacciabile in alcuni Paesi europei ed un suo eventuale inserimento nell’elenco delle specie cacciabili in Italia è stato già in passato valutato tecnicamente accettabile dall’ISPRA".

“Per quanto concerne, inoltre, la definizione di piccola quantità, - si legge nella risposta - si fa presente che l’ISPRA ha più volte evidenziato che tale concetto, così come inteso nella «Guida alla disciplina della caccia nell’ambito della Direttiva 79/409/CEE sulla conservazione degli uccelli selvatici», non risulti applicabile alla gran parte delle specie appartenenti all’ordine dei passeriformi, e in particolare a quelle migratrici”.

Vai all'interrogazione Gagnarli

Vai alla risposta di Ispra

Leggi tutte le news

37 commenti finora...

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

eccolo lì un'altro : lo storno sì perchè riesco a cacciarlo il fringuel/peppolume NO perchè da mè non ce ne sono DIVIDI ET IMPERA ...... l'unica volta che ha funzionato dopo l'impero romano è stato sulla caccia , belin vorrei che il primo che dice la paola DEROGHE (nel senso che non ce ne devono essere ,ci deve esserte la caccia A FRINGUELLI CHI CI VUOLE ANDARE A CINGHIALE CHI CI VUOLE ANDARE PUNTO!!!!!! ) DICEVO IL PRIMO CHE PARLA DI DEROGHE INVOCO IL GRANDE MANITU' CHE GLI FACCIA CADERE LA LINGUA PER TERRA!!!!!!!

da zero assoluto + BRETON inox 03/04/2017 20.50

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

L'unica ed efficace strada perseguibile dalla politica è quella del ri-inserimento dello storno tra le specie cacciabili, e in caso di caccia in deroga l'eliminazione delle attuali assurde limitazioni; se sono troppi e vanno contenuti prevederne un periodo di caccia e un limite massimo prelevabile e agire. Semplificando si tolgono anche alla vigilanza eccessivamente solerte motivi di fantasiose infrazioni e inutili contenziosi.

da L'Uccellin verde riò 03/04/2017 12.27

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

L'unica ed efficace strada perseguibile dalla politica è quella del ri-inserimento dello storno tra le specie cacciabili, e in caso di caccia in deroga l'eliminazione delle attuali assurde limitazioni; se sono troppi e vanno contenuti prevederne un periodo di caccia e un limite massimo prelevabile e agire. Semplificando si tolgono anche alla vigilanza eccessivamente solerte motivi di fantasiose infrazioni e inutili contenziosi.

da L'Uccellin verde riò 03/04/2017 12.26

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Ma come si fa a paragonare l'impatto dello storno sulle colture agricole con quello, quasi nullo, di fringuello e peppola? E' ovvio che abbinando le tre specie nella richiesta ( di cui 2 vietate alla caccia in Europa)se ne riceva una risposta negativa. Portiamo avanti la sola sacrosanta deroga per lo storno e vedrete che non ci saranno motivazioni a rigetto della richiesta. A meno che non ci si rifiuti di guardare la realtà dei fatti. Nel qual caso, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...

da L'Uccellin verde riò 03/04/2017 12.13

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Ci risiamo altri contro di noi UNICI per la caccia la Lega.

da Marco Toscana 02/04/2017 22.54

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

...beh, io la chiamerei omissione in atti d'ufficio essendo un pubblico impiego; Che purtroppo ancora nessuno ha detto di parte!... Orbene, signori, in galera!!!

da s.g. 02/04/2017 21.23

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

L'aggravante ( e non da poco ) è: leggi, leggine,regolamenti e regolamentini vomitati sui cacciatori, da AATTCC vocati a cacce specialistiche, sindaci superverdoni,enti vari,regioni ed ex provincie anticacciatori ed altro........ che fanno cio' che vogliono calendari venatori,speci ed altro se non si arriva ad una " legge S-quadro " che permette solo di aggiungere non di levare, saremo sempre alle solite, un esempio: parliamo del piemonte ( tanto per cambiare ) i cacciatori paganti AATTCC non possono percorrere le strade di argine dei grandi fiumi ( fioccano sanzioni ) così lasci l'auto sulla strada col rischio per il cane , poi vai a piedi sulle strade di argine e trovi cumuli di eternit peripatetiche con tanto di seggiola e pescatori rumeni o altro con targa estera che se battono il belino a cominciare delle cataste di bottiglie e lattine lasciate sulle sponde deelo fiume

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 02/04/2017 20.02

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Come consuetudine ISPRA si sottrae ai suoi compiti ed invece di dare dei pareri tecnici si sustituisce alla politica....

da Eraldo 02/04/2017 19.37

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

le deroghe si fanno ad personam....

da spiedo di fringuelli 02/04/2017 17.28

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

e fossimo furbi valiamo politicamente e fisicamente , e nn solo per la Caccia....e la tutela dell ambiente ....almeno 2.000.000./2.500.000 di voti..........allora si che potremmo come dice l amico Zero.....andare a sbattere le scarpe sugli scranni !!! Che l inse???

da Annibale 02/04/2017 9.42

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Ragazzi non prendiamoci in giro in politica tutti voglio che la caccia sparisca ai nostri politici interessano più i voti dell ambientalisti inintegralistib

da Rebo74 02/04/2017 8.24

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Ma siete sempre a riempirvi la bocca facendo distinguo fra deroghe richieste lettera C e puttanand cantando, o deroghe o caccialbili o belin cu te starangue VOGLIAMO ANDARE A CACCIA COME IN FRANCIA SPAGNA GRECIA..... ED ALTRI CHIAMATE IL TUTTO COME VI PARE, se questo non succede la risposta siete bravi a darvela da soli senza scomodare marzullo?????E basta o non capite o non capite ci hanno messo in bocca parole assenti dal vocabolario ( delle persone normali ) tipo DEROGHE, BIODIVERSITA',SELECONTROLLORI,SPECI OPPORTUNISTE domani di cosa sentiremo parlare per renderci sempre più scontenti? Ah dimenticavo KC che ho sempre creduto che fosse lo stilista concorrente di Pierre Cardin invece purtroppo è l'ennesimo partorito dalla mente MALATA DI CHI CI VUOLE A GAMBE ALL'ARIA ( Se sono troppo Naif e non sto con i piedi per terra non preoccupatevi ci vedremo presto a caccia sulla luna perchè quì non c'è campo )

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 01/04/2017 14.22

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Le deroghe devo o rispondere a dei requisiti che per il fringuello e peppola non ci sino; non basta dire "dalle mie parti ce ne sono tanti"

da RID56 01/04/2017 13.52

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Che salami siete...ispra supera le sue competenze di consulenza esclusivamente tecnica scientifica......politicamente viene permesso ..

da spartano 01/04/2017 13.18

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Oggetto: "richiesta di caccia in deroga a fringuello e peppola" (aggiungerei pispola, tortora dal collare orientale, etc.)... risposta ISPRA.: "considerato che esistono soluzioni alternative, ritiene non soddisfatta la condizione necessaria per l’attuazione di tale regime di deroga".... dico io: ma quali sono queste soluzioni alternative alla caccia in deroga al fringuello?????? ... forse cacciare fringuelli di frodo ? ... ma roba da matti ... per non parlare della fesseria che così facendo si estenderebbe l'elelnco delle speie cacciabili ? ammesso e non concesso che ciò accada (perche si tratterebbe di prelievi in deroga, dunque limitati nei tempi e nei luoghi), c'è qualche legge che impedisce di aumentare il numero di specie cacciabili in Italia ? .. per non parlare dell'altra sciocchezza che "la definizione di piccola quantità" è un "concetto" che "non risulta applicabile alla gran parte delle specie appartenenti all’ordine dei passeriformi, e in particolare a quelle migratrici" ... balle e solo balle! ... la negazione della scienza proferita da chi di scienza deve fare (per statuto e per legge), la propria ragion d'essere ... cambiare i dirigenti ISPRA per incompetenza e inadempienza... quella sì che sarebbe una "soluzione alternativa soddisfacente" ... Saluti

da ERMES74 31/03/2017 23.17

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

99% E' vero amico lupo69 che ci rispondono picche perchè chiediamo anche fringuello e peppola ( ben presenti in Liguria ) mentre pavoncelle,beccaccini,gallinelle d'acqua,mestoloni...... si guardano bene dal levarli dalle speci cacciabili........... IN LIGURIA NON LI TROVI NEANCHE SULL'ENCICLOPEDIA DEGLI ANIMALI, Abbiamo avuto parlamentari europei che hanno denunciato il propriuio paese ( NOI ) per ipotetiche infrazioni , ALLORA SIGNORA BRIANO POTREBBE DENUNCIARE ANCHE LEI L'ITALIA PER COME CI TRATTA IL NOSTRO GOVERNO INFISCHIANDOSENE DI TUTTO DALLE PERCENTUALI DELLE AREE PROTETTE ALLE SPECI CACCIABILI?

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 31/03/2017 20.24

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

99% E' vero amico lupo69 che ci rispondono picche perchè chiediamo anche fringuello e peppola ( ben presenti in Liguria ) mentre pavoncelle,beccaccini,gallinelle d'acqua,mestoloni...... si guardano bene dal levarli dalle speci cacciabili........... IN LIGURIA NON LI TROVI NEANCHE SULL'ENCICLOPEDIA DEGLI ANIMALI, Abbiamo avuto parlamentari europei che hanno denunciato il propriuio paese ( NOI ) per ipotetiche infrazioni , ALLORA SIGNORA BRIANO POTREBBE DENUNCIARE ANCHE LEI L'ITALIA PER COME CI TRATTA IL NOSTRO GOVERNO INFISCHIANDOSENE DI TUTTO DALLE PERCENTUALI DELLE AREE PROTETTE ALLE SPECI CACCIABILI?

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 31/03/2017 20.24

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Zero, guarda che e' da un bel po' che sta storia gira, lo diceva anche un politico locale ora nel savonese. hanno sempre risposto picche proprio perche' si chiedevano anche le altre due specie

da lupo69 31/03/2017 19.54

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Che acume al governo, scrivono che le province non esistono più. Ma se lo ricordano l'esito del referendum del 4 dicembre ?

da Nedo 31/03/2017 18.59

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

si, intanto ce la menano anche con lo storno. io penso che questa nostra sia una politica fiacca, ma comunque bisogna insistere perchè questi buffoncelli raccontano balle a profusione. da quanto ne so, tutte le associazioni ambientaliste/animaliste sono alla frutta, mancano i fondi e le loro politiche non fanno più presa. affondiamo il colpo. purtroppo, certi animalisti radicali, come enpa e lav stanno prendendo piede, soprattutto sulle vecchiette metropolitane, gattare e cagnettare da... (città di residenza della Rossa), e di questo doovremo aver paura perchè le raccontano ancora più orfane.

da p. licinio 31/03/2017 16.19

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Voglio vedere adesso che balla racconteranno ai propri associati boccaloni, che anche per quest,anno come sostenevamo in tanti le deroghe tanto osannate da alcune associazioni,non vengono concesse. Meditate gente sulla credibilità di chi per qualche tessera in più, ve le aveva promesse come certe

da Fucino Cane 31/03/2017 16.14

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Ma ancora con le deroghe??Ve lo hanno spiegato in tutte le salse che le deroghe alla lettera C della direttiva ve le scordate!!!Ispra ha di fatto potere vincolante.Inutile che la meniate,e con le richieste assurde e senza motivazioni,continuerete a prenderlo nella lettera C del vostro di dietro.Salutate e ringraziate,specialmente gli ingordi lombardo veneti

da Paese delle meraviglie 31/03/2017 16.08

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Non è che qualcuno se ne esce bello bello che non è stato reso cacciabile lo storno perchè si è CHIESTO dico solo CHIESTO anche fringuello e peppola??? Sta di fatto che come al solito non ci fila nessuno, come al solito i NOSTRI?????? RAPPRESENTANTI IN EUROPA ( ditemi voi cosa hanno mai ottenuto per farci andare a caccia come gli altri Grecia,Spagna, francia.......... ZERO ASSOLUTO belle parole , poverini , se, ma,forse pero'......... altro ZERO ASSOLUTO ) MA SI' STIAMO ANCORA QUì A PARLARE AD ASPETTARE IL NOSTRO FUTURO DECISO DA ALTRI, SIAMO DEI RIDICOLI ( ME' COMPRESO )CHE CREDIAMO CHE QUALCOSA CAMBIERA'in ultimo non parliano di chi cita articolo x articolo y in base alla norma ecc ecc abbiamo torto pechè.... bla bla il comma sei bis ci impedisce............ MA ANDATE/ANDIAMO AF------O

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 31/03/2017 15.31

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Forse non si e' colta l' ironia, ma quello che intendevo e' che a forza di pretendere di inserire una specie tra le cacciabili, ci rimettiamo tutti perché altre specie che potrebbero essere inserite, non vengono inserite. Anche io vado a caccia e essere continuamente limitato per la pretesa di pochi, beh, comincia a prudere parecchio...

da lupo69 31/03/2017 15.19

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Balle clamorose. Primo che le deroghe si configurano come prelievo straordinario e quindi non c'entra niente l'elenco delle specie cacciabili o no. Per quanto riguarda i passeriformi, e soprattutto i migratori inviterei chi estende queste note che hanno valenza istituzionale, a informarsi meglio su come vanno le cose, sia in Italia sia negli altri paesi d'Europa, quanto ad applicazione del regime di deroga.

da Bufalacontinua 31/03/2017 14.37

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Si devono inserire nel calendario venatorio, senza ma ne però.Avete rotto non prendete nessuno le deroghe.

da Giovanni 31/03/2017 14.07

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Io sono fermamente contrario alla caccia allo storno; consideriamo che un individuo può produrre 40 grammi di feci al giorno, e che gli accumuli di feci di oltre tre anni possono permettere la crescita del fungo Histoplasma capsulatum, agente dell'istoplasmosi nell'uomo (Feare, 1985); nella sola Toscana, sono stimati 5.000.000(cinque milioni) di storni che produrranno ca. 20 tonn. di guano al giorno, aggratis(PER modo di dire...) tra l’altro, quindi non c’è ragione di sparare a sto simpatico uccello,che inonda di merda il nostro amato paese, inoltre se qualche verdastro animalardo si becca l’istoplasmosi, tanto meglio….

da FORZA STORNI ! 31/03/2017 14.06

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

CALMA PRIMA DEVONO PRENDERE UN PO DI SOLDI FACENDO VERBALI PENALI POI,,,LI RIINSERIRANNO NELLE SPECIE CACCIABILI...M5S...DOVETE SPARIRE...PARLATE TANTO MA RISOLVETE MENO VEDIAMO ROMA COSA SIA TATO FATTO...

da WILLY 31/03/2017 14.01

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

"tenuto conto che lo Storno è specie cacciabile in alcuni Paesi europei ed un suo eventuale inserimento nell’elenco delle specie cacciabili in Italia è stato già in passato valutato tecnicamente accettabile dall’ISPRA" MA ALLORA COSA ASPETTANO LE REGIONI E LI STATO A METTERLO CACCIABILE?????????????????

da PaoloP 31/03/2017 13.49

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

x lupo 69: io vado a caccia prima di tutto quindi non mi interessa altro; poi, se posso dare una mano per alleviare un problema non mi tiro in dietro. La caccia è viva (purtroppo) solo la dove esistono emergenze che possono essere risolte solo a fucilate... X 5 stelle: prrrrrrreeeeeeeeeeeeee

da l.b. 31/03/2017 13.15

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

MOVIMENTO CINQUE STALLE PRIMA SPARISCI INSIEME AL PD E PRIMA NE GUADAGNA IL POPOLO ITALIANO!

da mariolino 31/03/2017 13.08

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Meditate gente meditate,quando si deve andare contro la caccia i M5S è in prima fila,vogliono mantenere queste specie protette? va bene ma paghino loro i danni non devono farlo pesare su noi cittadini che ormai siamo spremuto.

da stufo 31/03/2017 12.53

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Quindi fringuello e peppola non si cacciano perché lo dice l'ispra. Lo storno invece, che avrebbe il parere favorevole, sempre dell'istituto di Ozzano, ....NON si caccia lo stesso. Questo quando si dice che lo Stato valuta sempre "super partes" le evidenziate e le problematiche dei cittadini.

da Flavio romano 31/03/2017 12.50

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

E grazie al fringuello, lo storno si fa i cavoli suoi ovvero danni a più non posso...

da lupo69 31/03/2017 12.31

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

E grazie al fringuello, lo storno si fa i cavoli suoi ovvero danni a più non posso...

da lupo69 31/03/2017 12.31

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Fringuello prima di tutto!

da l.b. 31/03/2017 12.19

Re:Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola

Ancora con fringuello e peppola è lo storno che va reinserito fra le specie cacciabili essendo specie abbondante e presente fra le specie cacciabili in tutta Europa, anche l'Ispra sarebbe favorevole e allora che si aspetta? Con lo storno cacciabile si allenterebbe di molto anche la pressione sui turdidi e le allodole che sembra siano da decenni motivo di conflitto fra cacciatori ed ambientalisti.

da giusva 31/03/2017 12.03