Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Legge caccia Puglia: stretta sui cacciatori da fuori regioneI giornali e le gaffe: dal mammut specie non cacciabile al cinghialino FufiSottosegretario Castiglione al M5S: "competenza Piani solo alle Regioni"In Puglia approvata la nuova legge sulla cacciaLimitazioni caccia Piemonte alla Corte costituzionale: il Tar ha decisoBrambilla contro la caccia: insorge la LegaIndovina chi viene dopo cena: ferma replica della cacciaFidc Milano: vandalismi contro auto dei cacciatoriSVI: il lupo (la conduttrice) perde il pelo ma non il vizioCCT: a proposito di Fake newsIl dopo cena di Rai 3 è anticacciaAllarme della FACE: su Pac UE non tiene conto della biodiversitàDeroga storni, la protesta degli agricoltori di BrindisiLa caccia francese vale 7 miliardi di euroSu Silvae (Carabinieri) si parla della sostenibilità ambientale della cacciaAnuu: ondata artica, passo fermoSentenza Piemonte Atc: anche la Regione canta vittoriaRegione Abruzzo eroga fondi agli AtcCampania: presentate controdeduzioni a documento contro la cacciaControllo faunistico: ok a modifica 157 in Commissione AmbienteTar Piemonte accoglie in parte ricorso di Federcaccia sugli AtcCaretta: mobilità venatoria e formazione dei cacciatori Bruzzone: grave ciò che sta accadendo sulla caccia in PiemonteRiforma caccia Sardegna, sentiti i rappresentanti dei cacciatoriCinghiale: anche funzionario Regione Abruzzo contro la braccataFidc Piemonte annuncia nuova grande manifestazione dei cacciatoriIncontro FACE - Vella: nel 2018 piano di gestione per la tortora Controllo cinghiali: a Brescia revocata sospensione Lega Piemonte "serve norma più chiara sulla caccia"Sorrentino placa le polemiche: "la caccia al cinghiale si fa in braccata!"I rimborsi danni pagati dall'Atc violano il Diritto UE?Le emozioni di caccia di Amelie Le MeurDa cacciatori e pescatori oltre 11 mila euro ai terremotatiRoccoli sì, ma al museoIn ricordo di Pietro GerosaFidc Piemonte scrive ai consiglieri regionaliAnuu sul passo: turdidi al rallentatoreParte a Forlì il progetto “La biodiversità è UNA”Oltre il danno, la beffa: presidio anticaccia a TorinoPistoia: "basta con la caccia ai cacciatori nel padule di Fucecchio"Varese: chiesta sospensione caccia nelle aree incendiateBrescia: sospeso contenimento cinghiali dopo esposto della LacPiemonte caccia: passa in Commissione nuova legge con nuovi limitiLegge caccia incostituzionale? Tar Piemonte riapre i giochiChiude anche a Brescia la caccia alla lepreCacciatrici trentine 2018: nuovo calendario tra solidarietà e tradizioneArticolo 1: no ai prelievi nel Parco, sterilizzare i cinghiali CCT: corso di formazione ATC, esperienza da ripetereEps: ripartiamo da Puglia e Campania per risolvere i problemi venatoriRichiami morti dopo atto vandalico animalistaAnuu: un passo da ricordare per i grandi turdidiOk proposta M5S Piemonte: niente controlli faunistici per i cacciatori Piemonte: ecco dove la caccia è chiusa per tutta la stagionePiemonte: prolungati divieti caccia per incendiLombardia: respinta mozione per chiudere la cacciaCaccia storno Puglia: la Regione modificherà la derogaIspra: negati i fondi per l'atlante delle migrazioni europee?Specie protette: Parlamento Europeo dice sì a modifica statusBergamo: chiusura della caccia alla lepreProgetto cesena: marcati due esemplari nel bergamascoDi Pietro: slitta decisione sulla caccia di selezione in MoliseProv. Sassari ai cacciatori: attenzione alla fauna marcata Gelmini (FI): "no all'atteggiamento vessatorio verso la caccia"Lombardia: presidio di protesta dei cacciatori al PirelloneIncontro UNA a Roma: “il cacciatore paladino dell'ambiente”Filiera selvatica. Buona la primaStorno Liguria: Consiglio di Stato respinge l'appello sulla derogaCpa Sardegna: cacciatori partecipate alle battaglie legali Movimento Animalista: oggi sotto lo 0,4% dei voti Piemonte, la Regione tiene il punto: nessun motivo per riaprire la cacciaUltimi giorni per il concorso Caccia Passione e RicordiVeneto, Tesserino Venatorio: la Giunta bacchetta i controlloriAbruzzo: firmata intesa tra Anlc, Arci Caccia e EpsAutonomie e caccia: la Valle d'Aosta si confronta con TrentoAnuu Migratoristi sul passo: "i sasselli sono nel pieno"Eps Lazio: Andrea Severi responsbile regionaleBeccaccia: al via nuovo monitoraggio in LazioDisturbo venatorio: animalisti vegani denunciati nel bresciano

News Caccia

L'AIW sempre in più Atc a tutela anche dei diritti di caccia


martedì 28 marzo 2017
    

Wilderness conferenza Un voto in ATC conta poco, come una rondine non fa primavera così un voto non fa maggioranza. Ma un voto può anche divenire determinante, sia per giungere al quorum di una seduta di Consiglio direttivo, sia per approvare o bocciare una deliberazione.

E’ noto come nei Consigli direttivi degli ATC i membri rappresentanti delle organizzazioni venatorie pur in gran numero rappresentati non sempre riescono a avere la maggioranza dei voti, specie quando i rappresentanti delle organizzazioni degli agricoltori e quelle degli ambientalisti magari si uniscono per contrastare scelte non condivise, specie quando le assenze diventano importanti, per cui un voto può fare la differenza.

Da oggi l’AIW, formalmente rappresentata da Soci ambientalisti, benché personalmente cacciatori, dopo l’ormai annoso ATC FR1 del Lazio dove a rappresentare gli ambientalisti c’è addirittura il Segretario Generale dell’AIW, l’AIW è presente anche in ben 4 ATC della Regione Toscana (Firenze Sud ATC 5, Pistoia ATC 12, Pisa ATC 15 e Siena ATC 8).

Questo successo si deve a due attive personalità del mondo della caccia vicine all’ambientalismo ragionevole dell’AIW: Simona Bianciardi, della Pro Cinghiali Siena e, soprattutto, Carlo Maltagliati fondatore e coordinatore dei nuclei CPE (Caccia Pesca Ecologia). La loro attività promozionale in AIW ha infatti portato centinaia di nuovi iscritti, il cui numero ha permesso di superare le quote di altre associazioni ambientaliste che miravano agli stessi posti.

Perché tanto interesse dell’AIW per entrare negli ATC? Semplice, per un motivo molto logico, che purtroppo le associazioni venatorie hanno sempre avuto difficoltà a comprendere nonostante gli ormai annosi appelli dell’AIW (l’unica associazione ambientalista filosoficamente e per radici storiche che risalgono al secolo XIX, non solo non contraria alla caccia, ma che ritiene la caccia parte integrante del rapporto uomo-mondo naturale che ha nella Wilderness la sua massima espressione conservazionista): entrare negli ATC con i propri membri rappresenta la più diretta contropartita che l’AIW offre alle associazioni venatorie che l’aiutano a crescere ed a battersi per la difesa del territorio e della natura selvaggia.

L’AIW si augura quindi che altre associazioni venatorie o semplici aggregazioni di cacciatori possano presto concretizzarsi con proprie sezioni dell’AIW  in tutte le Regioni ed in tutti gli ATC; un’opportunità che spetta ai cacciatori cogliere!

Rafforzare l’AIW non significa quindi solo aumentare la possibilità di ottenere la tutela di sempre più spazi selvaggi ancora presenti nel nostro Paese, ma anche garantire ai cacciatori il loro democratico diritto a frequentarli per le loro libere e legittime attività di caccia.

(Franco Zunino - Segretario Generale Associazione Italiana Wilderness) 
Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:L'AIW sempre in più Atc a tutela anche dei diritti di caccia

mENO MALE, PERCHÈ GIRANO DEI NOMI CHE CON L'AMBIENTALISMO POCO HANNO A CHE FARE

da DIEGO MARIN 28/03/2017 11.39

Re:L'AIW sempre in più Atc a tutela anche dei diritti di caccia

Per il momento, almeno in alcuni casi, sono solamente segnalazioni. Le nomine non sono ancora state ufficializzate. Vedremo.

da tagliatelle e rigatoni 28/03/2017 10.16

Re:L'AIW sempre in più Atc a tutela anche dei diritti di caccia

Caro Zuino gli ATC sono associazioni impenetrabili ma soprattutto INATTCCABILI sotto ogni punto di vista. A mio avviso una porcheria tutta italiana dove la politica ha messo le mani PER NON TOGLIERLE PIU. si tranquillizzi non CAMBIERA MAI NULLA FINO ALLA ABOLIZIONE TOYALE o l'inizio ( che io auspico) della caccia privata in mano agli agricoltori e proprietari terrieri. Non è più pensabile che nel 2017 la caccia sia in mano a gente incapace e scelta dalla politica.

da Marco 28/03/2017 8.33