Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Elezioni: ecco il manifesto del mondo venatorio alla politicaBuconi (Fidc): giù le mani, cacciatori no bracconieri!Vignale: palese incostituzionalità su legge caccia GiuntaPassione colombaccio. Federico Celsi: “il più bel ottobre di sempre”Sorrenti: la battaglia su calendari e deroghe continua in UeAddio al padre della Wildlife Economy, Bernardino RagniChiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDETAR VENETO BOCCIA ARCICACCIAFEDERPARCHI. UN VIDEO DI CINQUE MINUTI SULLA GESTIONE DEL CINGHIALEBASILICATA. VERSO IL CONTROLLO DEI CINGHIALIPan: Veneto promuove modello di gestione delle tasse dei cacciatoriLa gestione della fauna selvatica ostaggio di pregiudizi animalistiLa differenza fra gestione faunistica e caccia selvaggia spiegata ai Verdi e al GovernoLiguria: ok a emendamento Piana su vigilanza venatoriaLombardia, Sala: annotazione tesserino solo a capo accertatoVeneto: sui fondi alle associazioni venatorie la Lega è divisaLombardia: ok a emendamenti su tesserino venatorio e addestramento caniPericcioli (Fidc Toscana) risponde a SorrentinoMolise: ok al prelievo selettivo degli ungulatiMattia Siri e l'impegno di unire i giovani cacciatoriLa Rai e la caccia: il mondo venatorio scrive alla politicaSorrentino “Fidc vuole privatizzare la caccia”Regione Veneto autorizza corsi per 50 guardie venatorie volontarie

News Caccia

Massarosa (LU) chiede alla Regione semplificazione su appostamenti di caccia


lunedì 20 marzo 2017
    

Il Consiglio comunale di Massarosa, in provincia di Lucca, ha approvato all'unanimità una mozione per chiedere alla Regione Toscana di semplificare le norme, in materia venatoria e urbanistica, per il rilascio delle autorizzazioni per gli appostamenti di caccia fissi e precari. In sostanza si richiede un adeguamento della disciplina regionale rispetto a quella nazionale al duplice fine di venire incontro al mondo venatorio e non appesantire l’attività degli uffici comunali.
 
“Oggi la normativa regionale, che discende dal combinato disposto delle leggi n. 3 del 1994 e n. 65 del 2014, consente la realizzazione degli appostamenti di caccia fissi o precari – dichiara il vice-sindaco Damasco Rosi – ma la assoggetta ad una procedura che rende il rilascio di tale autorizzazione complesso e dispendioso, non solo per chi lo richiede, ma anche per gli uffici comunali chiamati ad affrontare le varie casistiche”.

“Con questa mozione – prosegue – si chiede che vi sia da parte della Regione Toscana il recepimento, all’interno del proprio quadro normativo, della disciplina nazionale introdotta in ultimo dal collegato ambientale alla legge di stabilità 2016. In esso infatti, il legislatore nazionale, anche al fine di dare indirizzi uniformi in questa materia, introduce il principio per cui l’autorizzazione rilasciata dalla Provincia costituisce già di per sé titolo abilitativo e condizione per la sistemazione del sito e l’istallazione degli appostamenti strettamente funzionali all’attività venatoria, che possono permanere fino alla scadenza dell’autorizzazione stessa e che, fatte salve le preesistenze a norma delle leggi vigenti, non comportino alterazione permanente dello stato dei luoghi, abbiano natura precaria, siano realizzati in legno o con altri materiali leggeri o tradizionali della zona, o con strutture in ferro anche tubolari, o in prefabbricato quando interrati o immersi, privi di opere di fondazione e che infine siano facilmente ed immediatamente rimuovibili alla scadenza dell’autorizzazione”.

“Il territorio di Massarosa – conclude Rosi – anche per la sua conformazione, è fortemente caratterizzato, sin dall’antichità, da una forte presenza di appassionati della pratica venatoria. Gli appostamenti di caccia agli acquatici, gli appostamenti fissi alla minuta selvaggina e gli appostamenti ai colombacci, quindi, come da tradizione, si trovano in molte aree del nostro comune dove è consentita la loro presenza. Dobbiamo dunque, con un approccio laico, risolvere le problematiche emerse, superare i dubbi, i fraintendimenti e un eccesso di burocratizzazione – dato che la Regione Toscana equipara gli appostamenti venatori a manufatti aventi rilevanza edilizia con conseguente applicazione della relativa normativa – e mettere in condizione i cacciatori, muniti di tutti i permessi e nel rispetto della legge, di svolgere l’attività che è loro consentita. Con in mano il mandato del consiglio comunale ci faremo dunque portatori di queste istanze”. (GoNews)


Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:Massarosa (LU) chiede alla Regione semplificazione su appostamenti di caccia

È mai possibile che in questo paese deve essere sempre tutto complicato, ci vuole una legge che modifica un altra che a sua volta ne cambia un altra ancora,che deve essere firmata da non so chi ,autorizzato da pinco pallino,ecc....è così difficile far pagare un bollettino intestato alla provincia che rilascia un semplice autorizzazione.

da stufo 21/03/2017 12.56

Re:Massarosa (LU) chiede alla Regione semplificazione su appostamenti di caccia

A Massarosa, dovete levare quei sudici della LIPU... che "puppa" soldi e basta!

da L.b. 20/03/2017 20.37

Re:Massarosa (LU) chiede alla Regione semplificazione su appostamenti di caccia

Di fatto nella legge Regionale 65/14 a livello edilizio/urbanistico il problema sembra superato (se in struttura precaria non serve nulla), rimane quello ambientale consistente nell'autorizzazione paesaggistica semplificata o non, in quanto la gran parte dei capanni ricade in area contigua al parco, aree boscate, aree soggette a vincolo paesaggistico per decreto. Quindi la regione puo' fare ben poco.

da Simone 79 20/03/2017 19.39