Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Caccia deroga storno: Consiglio di Stato conferma stop in LiguriaCampania: definiti i comitati degli Atc Ungulati, Cia Toscana "superare le contrapposizioni"Sicilia: autorizzato prelievo sperimentale lepre italicaGrandi carnivori, UE "leggi sufficientemente flessibili per gestire i conflitti"Referendum Lombardia: Fava "ambiente sarà competenza regionale"Belluno, i cacciatori voteranno sì all'autonomiaReferendum Lombardia, in gioco anche la competenza ambientale?Dino De Fabrizio: Amare la caccia è anche rispettare la legge Il Movimento animalista (Brambilla) perde colpi ogni lunedìCaccia cinghiale: a Trento primo sì per modifica leggeCCT: processo "fagiani d'oro", tutti assoltiAcma: divieto richiami acquatici, qualche segnale positivoLAZIO. OLIVE A RISCHIO: ARRIVANO GLI STORNIMESSNER: IL FONDAMENTALISMO AFFONDA I VERDIAbruzzo: la regione condannata per i sinistri provocati dalla fauna selvaticaCommissariamento Atc Calabria: salgono le protesteSardegna: nessun passo indietro sull'istituzione degli AtcLombardia: M5S sollecita erogazione contributi ai Cras, risponde SalaAnuu- Fein: il Columbus Day del tordoAllodola: Nuova pubblicazione scientifica da studio Fidc - GilNuove modalità di accesso in Atc Lazio per i cacciatori toscaniCinghiali Toscana, Coldiretti "nelle aree non vocate non devono esserci"Orso e lupo: Trentino apre il dialogo con BruxellesCaccia e Aree contigue Parchi: Cct ottiene l'impegno di quattro senatoriAlto Adige: minacce di morte ai cacciatoriCaccia, Anuu: bene monitoraggio carnieri migratori in ToscanaCaccia: Regione Toscana sospende accordi reciprocità con il LazioParchi: tentativo incostituzionale di estromettere i cacciatoriPiemonte, proposta chiusura caccia domenica e festiviLa caccia e i titoli fuorviantiLegambiente: esposto alle prefetture campane contro la cacciaLav lancia nuova campagna contro la cacciaNacque oggi Giuseppe Verdi: era un appassionato di caccia“Cinghiali, il problema sono i Parchi”. Pepe annuncia le novità per la cacciaVeneto: aggiornamenti dall'Arci Caccia sul Piano Faunistico Parco Gran Sasso autorizza i cacciatori ad abbattere i cinghialiAnuu: le alternanze della migrazione ottobrinaCaccia e richiami vivi: Borghesi (Lega Nord) interroga la LorenzinRemaschi replica a M5S: "Sulla caccia nessun vuoto normativo"La scomparsa di Franco NobileCaccia Abruzzo, ancora critiche a PepeGestione ungulati in Toscana: la parola ai tecniciSardegna: Fidc chiede il recupero delle giornate di caccia perseAnuu: spazio alle proposte delle cacciatriciPuglia: caccia in deroga allo storno fino al 14 gennaioI cinghialai aretini rispondono agli agricoltoriEcco il lupo!Torino a Cinque Stelle salva le nutrieTrento: decisa caccia a 75 cormoraniPicco di tordi in migrazione: il passo entra nel vivoFidc al Convegno nazionale Ornitologia con tre lavoriCpa Sardegna chiede le dimissioni dell'assessore alla cacciaMolise: novità per la caccia come da Piano faunistico venatorioA Torino anche il M5S farà abbattere le nutrieCaccia Migratoria Lombardia: ok a giornate aggiuntive in appostamentoCinghiali Arezzo: agricoltori uniti lamentano inefficacia controlliVeneto conferma divieto richiami vivi acquatici fino al 31 ottobreSardegna: interrogazione sulla caccia dopo il TarMuflone: al via la caccia anche nel Parco dell'Arcipelago ToscanoCaccia Emilia Romagna: ecco i piani per starna e pernice rossaCaccia cinghiale Sardegna: si avvicina il termine per le richiestePartito animalista Brambilla, sondaggio La7: 1,4%Passo in movimento Coldiretti Calabria: la Regione può già intervenire sui cinghialiDa Acma chiarimenti su divieto richiami acquaticiRiforma della caccia: Panontin, via libera del governoLiguria: Tar sospende caccia in deroga allo storno

News Caccia

FAO: la caccia contribuisce alla protezione della fauna minacciata


giovedì 9 marzo 2017
    

Coinvolgere attivamente le popolazioni indigene e delle comunità locali nella conservazione della fauna selvatica è la chiave per mantenere la biodiversità e assicurare mezzi di sussistenza rurali sostenibili. Lo afferma la FAO in occasione della Giornata Mondiale per la Natura. Il rapporto tra l'uomo e la fauna selvatica è evidenziata nella nuova edizione della pubblicazione trimestrale della FAO UNASYLVA, nella quale si citano diversi casi di studio che dimostrano come i popoli indigeni possano ottimizzare i vantaggi per il proprio sostentamento, anche a salvaguardia della fauna selvatica, a condizione che abbiano il diritto  di prendere le proprie decisioni nei territori in cui vivono.

Nella parte settentrionale del Monte Kenya, per esempio, il Lakipiak Maasai ("Popolo della fauna selvatica") possiede e gestisce l'unica comunità di rinoceronti nel paese di proprietà. Questi popoli indigeni sono riusciti ad alleviare i conflitti tra fauna selvatica ed attività umane che sorgono nella zona a causa della intrusione di animali selvatici alla ricerca di acqua, prede e pascoli durante la siccità. I popoli indigeni hanno dimostrato che essi possono coesistere armoniosamente con la fauna selvatica, sostenendo la propria vita e le culture pastorali.

La caccia ai trofei potrebbe portare benefici alle popolazioni rurali e alla fauna

La pubblicazione tocca anche l'argomento della caccia ai trofei, sostenendo che,  questa se ben gestita, può svolgere un ruolo positivo nel sostenere la conservazione così come i mezzi di sussistenza delle persone povere nelle aree rurali. Si dice inoltre che l'impatto dei divieti sulla caccia può essere particolarmente dannoso per le popolazioni indigene e l'ambiente, e che è necessario un approccio più permissivo.

In molti contesti, la caccia ai trofei si sovrappone infatti a quella di sostentamento, per procurarsi cibo.  Molti cacciatori di cervi, per esempio, possono cacciare gli animali con corna più grandi come trofei, ma se non riescono a trovarli daranno la caccia a tutti gli altri per la carne. La caccia in tal senso incoraggia i proprietari a mantenere e ripristinare l'habitat naturale e a svolgere attività anti - bracconaggio.

Ad esempio, nel Pamir in Tagikistan, in zone dove viene consentita la caccia a pecore e capre selvatiche si rileva una densità maggiore di leopardi delle nevi (specie minacciata) rispetto ad aree circostanti, dove questo tipo di attività non è permessa. Ciò è probabilmente dovuto a una maggiore densità di prede e alla riduzione del bracconaggio.

Leggi tutte le news

1 commenti finora...

Re:FAO: la caccia contribuisce alla protezione della fauna minacciata

Gli animalisti o animalari, dicono che la caccia distrugge??? Questa comunicazione fatta dalla FAO invece rivela esattamente il contrario. Cari anticaccia ora pigliatevi questo, incartate e portate a casa.

da Fucino Cane 12/03/2017 8.13