Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Alessio Piana tra gli amici di BigHunterTrento: nessuna limitazione per la caccia al cinghialeStefania Craxi: "il cinghiale, la mia passione"Anlc Piemonte: ecco perchè saremo in piazza l'8 giugnoSardegna. Cpa dice no agli AtcAnnotazione tesserino, Marras "la normativa deve essere chiara"Ok al Piano straordinario cinghiali nel Parco dei Gessi BolognesiLe novità sulla caccia in deroga in LombardiaCalendario Venatorio Marche: le proposte di FidcAnuu, la Giornata del Verde Pulito in LombardiaTesserino venatorio: approvata mozione in ToscanaGiulia La Cava, a caccia con i segugi. "Non c'è emozione più forte"Secondo anno per il progetto Lepre in SiciliaReggio Emilia: operativo controllo del cinghialeIn Spagna 100 mila cacciatori in piazza per pretendere rispettoToscana. Danni a scacchiera8 giugno. Manifestazione dei cacciatori a TorinoCambio di statuto per il Sindacato Venatorio ItalianoCaccia in deroga, Lombardia approva richiesta da inviare ad IspraPiemonte, partita caccia di selezione al cinghaleLazio, riunito nuovo Comitato Faunistico VenatorioCampania, ecco la bozza del Calendario Venatorio 2018 - 2019Anlc Umbria, proposte per il calendario venatorio 2018 - 2019Aria Nuova in Ekoclub PistoiaCinghiale: Fidc Umbria ricostituisce settorialeBERGAMO. REVOCATI I DIVIETI PER L’AVIARIABRESCIA. CORSO PER IL TRATTAMENTO CARNI DI SELVAGGINATOSCANA. CCT, REMASCHI E LEGGE OBIETTIVOToscana, ok mozione Pd per braccata nelle aree protetteLegge 157/92: ecco la proposta Caretta per la riforma della caccia CCT, ungulati? Puntare sul controllo come fa AlessandriaDepositata PdL Cirielli per la modifica della 157/92La caccia ai giovani: Yuri D'Onofrio “stiamo uniti”Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la cacciaReport gestione ungulati Toscana, Remaschi "la legge funziona"Liguria, M5S chiede divieto per 4 specie cacciabiliAnuu, 60 anni di storia e tradizioniA Bergamo primo concorso sul cinghiale per aspiranti chefCinghiale, Emilia Romagna: ok a calendario venatorio 2018 - 2019 Emilia Romagna. Contrarietà della Lega sul calendario venatorio Piemonte: nuovi criteri per i Comitati di Atc e CaCastellani rieletto alla guida dell'Anuu MigratoristiMolise. Di Pietro "fondi trasferiti agli Atc"In Regione Bruzzone lascia il testimone ad Alessandro PianaDdl caccia Piemonte. Le osservazioni di AnlcFidc Marche, storno: nessuna preoccupazione per la sentenzaOffese contro cacciatori e Remaschi, la condanna della CCTIl Governatore De Luca ad Hunting Show SudCampania. Proposte al Calendario Venatorio 2018-2019 Torbjörn Larsson è il nuovo presidente dell'Alleanza dei cacciatori nordiciStorno. La Corte impallina la Regione MarcheLa Caretta presenta modifiche alla 157Spagna. I cacciatori manifestano per la cacciaDanni fauna selvatica. CCT chiede risposte urgenti a RemaschiCinghiali. Coldiretti Torino chiede azioni rapide I cacciatori francesi rilancianoIniziativa FIdC Bergamo. I ragazzi cuochi del “Galli” alle prese col cinghialePiacenza: successo della cena del pompiere-cacciatoreExpoRiva. Manifesto a sostegno della cacciaPiemonte. Al via caccia di selezione al cinghialeUmbria. Convenzione tra Regione e Carabinieri forestaliLombardia, Fabio Rolfi Assessore alla cacciaPer il Governo legittima proroga Pfv VenetoCapriolo: le proposte della Libera Caccia di PistoiaTar Torino, controllo cinghiali: "metodi ecologici derogabili"Toscana: respinta mozione 5 Stelle per la sospensione della cacciaAnuu Campania, riconfermato Presidente ParvoloCon la sua cucina di caccia, Fabrizia Meroi è Chef donna 2018Lombardia: ecco cosa si aspettano i cacciatori dalla nuova GiuntaCaccia Ungulati. Da Siena le nuove proposte della CCT Basilicata: "Aprire un tavolo per la caccia nei Parchi"Abruzzo, Febbo "cinghiali, confusione in Regione"Caretta "costituito Intergruppo parlamentare per la cultura rurale"Greenpeace, precisazioni su partecipazione a ExpoRivaPuglia, rimandato esame ddl fauna selvatica Caretta "il M5S sulla caccia ha gettato la maschera"Ungulati Toscana, "nel 2017 meno abbattimenti, più incidenti stradali"Fauna in difficoltà. Intervengono i cacciatoriAmiche di BigHunter, Yamila B.: "movimenti anticaccia specchio di una società in crisi"Anuu, agricoltura "un modello da riformare?"Calabria: incontro sulle modifiche alla legge sulla cacciaExpoRiva Caccia Pesca Ambiente: + 5% di visitatoriFidc Pordenone presenta gli studi sulle migrazioniBraia: abbattimento cinghiali tutto l'anno è realtà in BasilicataBruzzone in aula con un tordo sulla cravatta "un segnale per i cacciatori"

News Caccia

Bruxelles: Direttive natura, ecco come la caccia può migliorarne l'applicazione


giovedì 9 marzo 2017
    

 
 
Sul convegno "Il futuro delle direttive Natura: dove stiamo andando?" tenuto martedì scorso al Parlamento Europeo a Bruxelles, riceviamo il resoconto della FACE, che ha organizzato l'evento insieme agli eurodeputati Karl-Heinz Florenz e Renata Briano.

Il contesto

Di recente, la Commissione Europea ( CE ) ha pubblicato  il documento di valutazione del 'Fitness Check' sulle direttive Uccelli e Habitat (le "Direttive Natura”) e ha concluso che tali direttive, nel più ampio quadro della politica UE per la biodiversità, rimangono di grande rilevanza e sono adatte allo scopo. La Commissione ha tuttavia già fatto sapere che si concentrerà sulla migliore implementazione delle direttive pubblicando un Piano d’Azione previsto per la fine di marzo.

Karl-Heinz Florenz, presidente dell'Intergruppo "Biodiversità, Caccia, Ruralità", apprezzando il Piano d'azione della Commissione per una migliore attuazione della UE direttive Natura, evidenzia l'importanza di un maggior coinvolgimento nell'applicazione sul campo degli attori locali, come proprietari terrieri, agricoltori e cacciatori. “Sono necessarie – ha detto - soluzioni più pragmatiche e flessibili. In questo modo, saremo in grado di aumentare l'accettazione a livello regionale e fermare la perdita di biodiversità ".

Un punto sottolineato anche da Renata Briano,  promotrice dell'evento e vicepresidente dell'intergruppo.  “La Commissione europea dovrebbe ascoltare i cacciatori e le persone che vivono in campagna: la perdita di biodiversità  - ha ribadito - è una delle principali sfide ambientali per l'UE. Continueremo il lavoro per una migliore applicazione delle Direttive Ue, senza ignorare i problemi segnalati dalle aree rurali e dalle istituzioni UE,  come ha fatto la Corte dei conti europea. Come membri del Parlamento europeo, dobbiamo partecipare al dibattito e far sentire la voce dei cittadini".

Come migliorare l'applicazione in futuro

Nicola Notaro ,  capo dell'unità di "Protezione della natura" della DG Ambiente (Commissione europea) ha evidenziato, come azione più intelligente per migliorare l'attuazione delle Direttive in tema di caccia, la revisione del documento Key Concepts ai sensi dell'articolo 7 (4) della direttiva Uccelli.

Erica von Essen , Ricercatrice presso l'Università svedese di scienze agrarie, ha avvertito: "L'accentuarsi della spartizione della fauna selvatica europea dovrà essere contrastato con nuove strategie che vadano verso  una 'gestione  comune' della fauna selvatica: con l'obiettivo di considerare i beni naturali come un patrimonio condiviso ".

Volker Böhning , vicepresidente dei cacciatori tedeschi Federazione, e Gian Luca Dall'Olio , Presidente della Federazione Italiana Caccia, pur con prospettive diverse da un punto di vista nazionale, hanno richiesto un maggior riconoscimento dei cacciatori sul piano dei dati scientifici per una migliore attuazione della UE direttive Natura.

Jacques Trouvilliez , Segretario esecutivo dell’AEWA, Accordo sulla conservazione degli uccelli acquatici migratori dell’Africa-Eurasia, ha presentato la piattaforma europea di gestione delle oche evidenziando come i metodi di gestione adattativa delle specie migratrici superino grazie a un
approccio trans-nazionale le rigidità rappresentate dagli allegati della Direttiva Uccelli.

Il segretario generale della FACE, Ludwig Willnegger, ha evidenziato l'importanza di sostenere misure innovative, come quella illustrata da Trouvilliez (gestione adattativa) per una corretta applicazione della Direttiva Uccelli. In questo modo sarà possibile applicare realmente le deroghe come utile mezzo per gestire gli enormi problemi causati dalle popolazioni sovrabbondanti (come le oche), e gli impatti negativi sull'agricoltura e sulla sicurezza aerea. 

 

Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:Bruxelles: Direttive natura, ecco come la caccia può migliorarne l'applicazione

ENORMI SOVRAPPOPOLAZIONI DI OCHE ED IN ITALIA L'ISPRA LE PROIBISCE!MA ANDATE AQP!

da mariolino 10/03/2017 15.59

Re:Bruxelles: Direttive natura, ecco come la caccia può migliorarne l'applicazione

Ma secondo voi/noi la commissione europea dovrebbe ascoltare i cacciatori?????? chiediamo storni,fringuelli,peppole, tordi quando ci sono idem per le cesene chiuse quando arrivano!!!! e l'UE cosa risponderà al nostro grido di dolore per i turdidi non fucilabili? Tappate le orecchie ai bambini ed ai sacerdoti poi date una risposta ( prego astenersi dal ricordarmi che i KC sono nazionali e bla bla bla ma allora l'Europa Unita per chi è ???

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 09/03/2017 20.06

Re:Bruxelles: Direttive natura, ecco come la caccia può migliorarne l'applicazione

Ozzano guarda ciò che dice il ministero dell'ambiente,gli animalambientalisti e i meravigliosi kc che ha creato sui turdidi e le beccacce superdotate.

da Flavio romano 09/03/2017 12.24

Re:Bruxelles: Direttive natura, ecco come la caccia può migliorarne l'applicazione

Ecco, ora con tutto questo bel faldone, occorre citofonare al cancello di Ozzano e chiedergli se quanto affermano da anni, puo' essere pubblicato sul VERNACOLIERE.... VAI RENATA !!

da Nicola 09/03/2017 10.41

Re:Bruxelles: Direttive natura, ecco come la caccia può migliorarne l'applicazione

ALTRO CHE BLA BLA BLA. QUESTI SONO VERI E PROPRI SCHIAFFI A ISPRA, MINAMBIENTE, SPINA E COMPANY, ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE,IN PARTICOLARE QUELLE ITALIANE, E TUTTI COLORO, QUALCHE ORGANIZZAZIONE VENATORIA COMPRESA, CHE CON LA SCUSA DEL POLITICAMENTE CORRETTO (A MIO AVVISO UN FORBITO MODO DI DIRE - USATO SPESSO, E QUINDI INTENDO GENERICAMENTE, SENZA RIVOLGERMI A QUALCUNO IN PARTICOLARE, LO DICO PER L'EVENTUALE MAGISTRATO A CUI FOSSE RICHIESTO DI APPROFONDIRE - PER FAR PASSARE UNA VERSIONE INDOTTA DA UN POPULISMO TANTO BECERO QUANTO PELOSO, LEGGI: VOLGARI INTERESSI DI BOTTEGA.

da MENDACIUS KILLER 09/03/2017 10.10

Re:Bruxelles: Direttive natura, ecco come la caccia può migliorarne l'applicazione

BLA BLA BLA...MA ANDATE A [email protected]@RE TUTTI.

da ROCCO DEL SUD 09/03/2017 9.34