HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana Cinghiali Marche. Coldiretti "ora piena applicazione della legge sulla caccia" La caccia dei nostri antenati a Bastia Umbra Fidc Brescia: "deroghe? Sappiamo già la risposta di Ispra" BigHunter Giovani. Salvatore Di Girolamo "siamo noi l'ultimo baluardo a difesa dell'ambiente" Emilia Romagna: Lega chiede adeguamento su beccaccia e moretta Elba ostaggio dei mufloni: Legambiente d'accordo sull'eradicazione Pisanu: "sindaco di Uras rettifichi le sue dichiarazioni contro i cacciatori" Volontari sceriffo: qualcuno ci prova Il Manifesto FACE sulla biodiversità in un clic Fauna selvatica e terremoto: Ragni "verso la Wildlife economy del cratere" Caccia, donne e Wilderness su Repubblica e Corriere CCT: rilanciare il processo unitario Intervento straordinario a Firenze contro i cinghiali Mauro Bettini nominato commissario per gli Atc pisani Lombardia. Deroghe: Regione chiede parere a ISPRA Svizzera. Stop alla caccia nelle tane FIdC Brescia. Rinnovo dei comitati di gestione Arezzo. Corso per iscrizione albo regionale caccia al cinghiale Abruzzo. Pronto il nuovo regolamento prelievo ungulati Il coraggio dell'avventura FIdC Siena. Al via nuovi corsi rivolti ai cacciatori Molise. Di Pietro, incontro con i Presidenti ATC Grosseto. Nuove procedure per l'iscrizione all'Atc Valle D'Aosta. Elezioni per il Comitato regionale gestione venatoria Francia. Firmato accordo tra Oise e cacciatori CIC International. Simposio internazionale della caccia a Montreux Reggio Emilia. Proposte per la gestione degli ungulati Veneto. Guardie zoofile non possono esercitare vigilanza venatoria con solo decreto prefettizio Perugia. L'Atc 2 porta gli alunni delle scuole sulle tracce della fauna selvatica Atc RA3 dona ad Accumuli 1.500 euro Anuu: “Il buon senso arriva dall’Europa” Amiche di BigHunter, Eleonora Peruzzi: “la caccia e il cane, una cosa sola” Fidc Umbria: il futuro delle specie selvatiche passa anche dall’attività venatoria Calendario venatorio Emilia Romagna: tordi fino al 31 gennaio Lupo: il Veneto uscirà dal Progetto Life WolfAlps Nulla di fatto sulla caccia in deroga in Lombardia Bruzzone su Radio 24: "Spiegare la caccia nelle scuole in maniera onesta" Molise: Giunta istituisce la caccia di selezione Obbligo segnatura tesserino migratoria, Commissione UE: Diritto UE non lo prevede Caccia argomento didattico? Bruzzone a Radio 24 Piemonte: approvato calendario venatorio 2017 - 2018 Animalisti e caccia: in tv la Innocenzi non soddisfa le attese CONGRESSO IUGB. ACCETTATI DUE LAVORI DELL’UFFICIO AVIFAUNA FIDC Briano e l'Intergruppo presentano risoluzione su Piano d'azione delle Direttive Natura Fidc Rieti rilancia dopo le difficoltà post terremoto Molise: da Consulta venatoria ok a calendario venatorio 2017 - 2018 Emergenza cinghiali, Bruzzone: "aumentare il numero dei cacciatori" Ad "Animali come noi" si parla di caccia Guardia uccisa a Portomaggiore: amava la caccia e la natura Sammuri, testo della Legge 394 esce ulteriormente migliorato SIFaP-FederFauna, Bonciolini: ''Basta diffamare la Falconeria'', esposto in Procura Regione Toscana: approvato nuovo regolamento caccia BigHunter Giovani. Francesco Pucci: "la caccia ci rende più responsabili" Tordi, Libera Caccia: "nulla di nuovo sui pareri Ispra" FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE Rappresentanti cacciatori negli Atc: diffida alla dirigente Bonomo Sicilia. Buone prospettive per il calendario venatorio Lombardia: proposta Magoni sull'addestramento cani In Inghilterra una scuola insegna a sparare e scuoiare animali ai bambini Genova, i cinghiali catturati scappano dal Cras dell'Enpa: “non siamo noi la soluzione” Coldiretti: in Italia oltre un milione di cinghiali Dieci giorni in più per la caccia ai tordi Tesserino venatorio sullo smartphone, in Toscana presentata l'App Caccia e bracconaggio, Fidc: l'accostamento è improprio Lega Nord Emilia Romagna: ora posticipare chiusura caccia al tordo Acma: chiarimenti dal Ministero sui richiami vivi Dopo due anni la Regione rinnova le Commissioni d'esame in Campania Arci Caccia pubblica il nuovo statuto della CCT APPROVATO IN CONFERENZA STATO REGIONI PIANO ANTI BRACCONAGGIO "Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori Lombardia: stagione a rischio per gli aspiranti nuovi cacciatori Atc Brescia: limite di tre giorni per la stanziale, "ecco perchè è sbagliato" A Spoleto un dibattito sulla selvaggina nobile stanziale Pisa: Atc bloccato dalle dimissioni del Comitato di Gestione Toscana: in Consiglio regionale una mozione sugli storni Coldiretti Lombardia: emergenza nutrie non si vuole risolvere In Puglia ambientalisti chiedono commissariamento Atc DATE DI MIGRAZIONE DEI TURDIDI. ISPRA MODIFICA LA SUA VALUTAZIONE Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola Virgilio Bertagnoli "la pirografia e la beccaccia le mie passioni" Emilia Romagna: parere favorevole su calendario venatorio 2017 - 2018 Veneto: no alla conversione in Parco delle aree Natura 2000 Caccia cinghiale Umbria: confermato divieto di iscrivere nuove squadre Sabatini: "Calendario Lazio affronti emergenza cinghiali" Fondazione Una: svolto incontro a Bergamo su progetto Selvatici e Buoni In Toscana nasce la Consulta del Padule di Fucecchio In Piemonte Vivifauna promuove caccia, turismo e prodotti locali L'essenza della caccia nel racconto di un alunno di terza media La Fenaveri alla Fiera della Caccia di Ariano Irpino Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

News Caccia

Riforma caccia cinghiale in Lombardia: le osservazioni di Federcaccia


mercoledì 22 febbraio 2017
    

Nell'ambito del dibattito in corso in Lombardia sulla riforma della caccia al cinghiale, la Federcaccia regionale ha portato in evidenza le proprie osservazioni sui due testi presentati (uno della Giunta, l'altro da parte di alcuni consiglieri) del disegno di legge per il controllo e la gestione venatoria del cinghiale. Al termine delle osservazioni dei vari portatori di interesse si dovrà costituire un unico testo. Fidc chiede che si tenga conto anche di altri capisaldi in apertura di testo, come curare l’ equilibrio venatorio, valorizzare la carne di ungulato e l’attenzione sul recupero degli animali feriti.

Fidc auspica un protocollo con Ispra su cui basare la forma dei censimenti e le modalità di predisposizione dei piani di prelievo, non concordando tra l'altro sul divieto che si vorrebbe imporre nelle aree ritenute non vocate, ma sottoposte a gestione programmata della caccia, il che, dicono dalla Fidc, limiterebbe fortemente la capacità di contenimento.
Fidc chiede che oltre al controllo riduttivo, ci sia la possibilità del prelievo in selezione con carabina: dovrebbe essere consentito ai cacciatori specializzati in camoscio o caprioli, in caso di avvistamento di un cinghiale, di procedere all’abbattimento venatorio. Appare poi difficilmente perseguibile, secondo queste osservazioni, l'impostazione per progetti triennali prevista nella proposta consiliare, perché, viene fatto notare, le popolazioni di cinghiale conoscono annualmente fluttuazioni importanti, dovute al clima e alla disponibilità di cibo.

Fidc chiede poi che i danni dei cinghiali siano indennizzati dalla Regione e non direttamente dagli ATC e CAC. "Non esiste -evidenziano dall'associazione venatoria - che dove sia vietata la caccia al cinghiale siano i cacciatori a dover pagare i danni. La compartecipazione ai danni è subordinata al fatto che i richiedenti predispongano di tutte le le misure di prevenzione necessarie, messe a disposizione da Comitati di gestione e dalla Regione e limitata ai danni provocati dalla specie nelle sole aree soggette a caccia programmata del cinghiale: in ogni caso si propone che la compartecipazione, che non può pesare su cacciatori specializzati in altre attività, non sia superiore al 25%". (Fidc Bergamo)

Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:Riforma caccia cinghiale in Lombardia: le osservazioni di Federcaccia

è evidente che in Lombardia la fame di soldi è atavica , in quanto dopo che dal 2010 al 2014 con i proventi della tassa regionale versata da noi cacciatori la regione ha erogato ai Parchi in aree interdette alla caccia la somma di 939.667.60 euro per risarcimento dei danni prodotti da fauna selvatica. ed ora con il progetto di legge in questione si inventano pure la "compartecipazione"con ulteriore aumento per i risarcimenti dal 10% al 50/80% a carico degli Ambiti e Comprensori Alpini.

da Bonacina Giancarlo 24/02/2017 17.00

Re:Riforma caccia cinghiale in Lombardia: le osservazioni di Federcaccia

Vecchio cedro: quindi,cambiando modello?, a pagare saremmo sempre noi giusto? Ma anziché allo stato a te (metaforicamente).Non credi che finirà come nel 900 che a caccia andava solo chi era nobile e ricco? Ma si dai ora non e' più di moda pensare agli ultimi...

da Mino 51 23/02/2017 13.23

Re:Riforma caccia cinghiale in Lombardia: le osservazioni di Federcaccia

Diritto Romano: chi gode i frutti, anche gli oneri tutti!!! La proprietà della fauna/selvaggina è dello stato che ci guadagna con le tasse di concessione ... ergo ci pensi lui. In alternativa cambiare modello, quindi abolire l'art. 842 .

da vecchio cedro 23/02/2017 10.06

Re:Riforma caccia cinghiale in Lombardia: le osservazioni di Federcaccia

Speriamo che in Regione Lombardia, tengano conto delle osservazioni e delle richieste fatte da alcune associazioni venatorie,perchè le prime disposizioni emanate sulla caccia al cinghiale in provincia di Lecco, sembra che queste siano state fatte da persone incompetenti.

da Il Nibbio 22/02/2017 21.35

Re:Riforma caccia cinghiale in Lombardia: le osservazioni di Federcaccia

Morbillo: condivido al 120%.se spendono meno in pesticidi e diserbanti i soldi li recuperano.La collaborazione e' una cosa il ricatto e' un'altra.

da Mino 51 22/02/2017 18.23

Re:Riforma caccia cinghiale in Lombardia: le osservazioni di Federcaccia

Ma quale compartecipazione ai danni??ma che cazzo vogliono ancora??I soldi per ristorno danni se li prendono già alla fonte per legge sulle tasse di concessione governativa e regionale.Ma quale pagamento dei danni da parte degli atc??Quella è già competenza regionale per legge.queste tarantelle le ho già sentite è sempre provenienti da Coldiretti,che non sanno più dove raspare soldi per finanziare i loro dirigenti e presidenti a cui elargiscono milioni di euro.La caccia è di cacciatori non sono un bancomat,e la selvaggina essendo attività ludica non si vende.Vedo continuamente intenti per conferire selvaggina ad entità che poi ci debbono guadagnare.Io le bestie che prelevo le mangio ,e nel caso al massimo la regalo a chi l'apprezza,non la do certo gratis ,a chi pensa di lucrare sulla mia passione ,che mi finanzio con fior di soldi provenienti da lavoro.Coldiretti e& C trovatevi un lavoro vero pure voi altro che fare la questua....

da Morbillo 22/02/2017 17.15