Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Uccelli in declino, nuovo rapporto BirdlifeCabina regia mondo venatorio: Continua l’impegno per un nuovo dialogo con la politicaVigilanza venatoria. Fidc Bs "Veneto un esempio da seguire"Il clima minaccia la pernice bianca, ma Lipu pensa alla cacciaRiforma caccia Piemonte, sintesi del dibattito in aula“Quando Baggio andò a caccia di anatre alle 3 del mattino”Simone Billi (Lega): "la caccia fa bene all'ambiente"Vignale: "Piemonte Regione no caccia?"CCT: bilancio positivo all'Assemblea GeneraleUmbria: presentata bozza Calendario Venatorio 2018 - 2019Piemonte, si inizia a parlare di caccia. Fidc mobilita i cacciatoriBerlato: Corte Costituzionale respinge ricorso su vigilanza venatoria Rolfi: “contenimento cinghiale, già al lavoro”Calendario Marche: la caccia al cinghiale parte primaArezzo, protesta sulla mancata vigilanza venatoriaLibera Caccia Toscana: proposte per il calendario venatorioTraguardo Internazionale per il Club del ColombaccioCampania: proposte migliorative sul calendario venatorio 2018 - 2019Sicilia: stanziati duecento mila euro per il coniglio selvaticoEnalcaccia Arezzo: corsi per cacciatori, iscrizioni aperteAlessio Piana tra gli amici di BigHunterTrento: nessuna limitazione per la caccia al cinghialeStefania Craxi: "il cinghiale, la mia passione"Anlc Piemonte: ecco perchè saremo in piazza l'8 giugnoSardegna. Cpa dice no agli AtcAnnotazione tesserino, Marras "la normativa deve essere chiara"Ok al Piano straordinario cinghiali nel Parco dei Gessi BolognesiLe novità sulla caccia in deroga in LombardiaCalendario Venatorio Marche: le proposte di FidcAnuu, la Giornata del Verde Pulito in LombardiaTesserino venatorio: approvata mozione in ToscanaGiulia La Cava, a caccia con i segugi. "Non c'è emozione più forte"Secondo anno per il progetto Lepre in SiciliaReggio Emilia: operativo controllo del cinghialeIn Spagna 100 mila cacciatori in piazza per pretendere rispettoToscana. Danni a scacchiera8 giugno. Manifestazione dei cacciatori a TorinoCambio di statuto per il Sindacato Venatorio ItalianoCaccia in deroga, Lombardia approva richiesta da inviare ad IspraPiemonte, partita caccia di selezione al cinghaleLazio, riunito nuovo Comitato Faunistico VenatorioCampania, ecco la bozza del Calendario Venatorio 2018 - 2019Anlc Umbria, proposte per il calendario venatorio 2018 - 2019Aria Nuova in Ekoclub PistoiaCinghiale: Fidc Umbria ricostituisce settorialeBERGAMO. REVOCATI I DIVIETI PER L’AVIARIABRESCIA. CORSO PER IL TRATTAMENTO CARNI DI SELVAGGINATOSCANA. CCT, REMASCHI E LEGGE OBIETTIVOToscana, ok mozione Pd per braccata nelle aree protetteLegge 157/92: ecco la proposta Caretta per la riforma della caccia CCT, ungulati? Puntare sul controllo come fa AlessandriaDepositata PdL Cirielli per la modifica della 157/92La caccia ai giovani: Yuri D'Onofrio “stiamo uniti”Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la cacciaReport gestione ungulati Toscana, Remaschi "la legge funziona"Liguria, M5S chiede divieto per 4 specie cacciabiliAnuu, 60 anni di storia e tradizioniA Bergamo primo concorso sul cinghiale per aspiranti chefCinghiale, Emilia Romagna: ok a calendario venatorio 2018 - 2019 Emilia Romagna. Contrarietà della Lega sul calendario venatorio Piemonte: nuovi criteri per i Comitati di Atc e CaCastellani rieletto alla guida dell'Anuu MigratoristiMolise. Di Pietro "fondi trasferiti agli Atc"In Regione Bruzzone lascia il testimone ad Alessandro PianaDdl caccia Piemonte. Le osservazioni di AnlcFidc Marche, storno: nessuna preoccupazione per la sentenzaOffese contro cacciatori e Remaschi, la condanna della CCTIl Governatore De Luca ad Hunting Show SudCampania. Proposte al Calendario Venatorio 2018-2019 Torbjörn Larsson è il nuovo presidente dell'Alleanza dei cacciatori nordiciStorno. La Corte impallina la Regione MarcheLa Caretta presenta modifiche alla 157Spagna. I cacciatori manifestano per la cacciaDanni fauna selvatica. CCT chiede risposte urgenti a RemaschiCinghiali. Coldiretti Torino chiede azioni rapide I cacciatori francesi rilancianoIniziativa FIdC Bergamo. I ragazzi cuochi del “Galli” alle prese col cinghialePiacenza: successo della cena del pompiere-cacciatoreExpoRiva. Manifesto a sostegno della cacciaPiemonte. Al via caccia di selezione al cinghialeUmbria. Convenzione tra Regione e Carabinieri forestaliLombardia, Fabio Rolfi Assessore alla cacciaPer il Governo legittima proroga Pfv VenetoCapriolo: le proposte della Libera Caccia di PistoiaTar Torino, controllo cinghiali: "metodi ecologici derogabili"Toscana: respinta mozione 5 Stelle per la sospensione della cacciaAnuu Campania, riconfermato Presidente ParvoloCon la sua cucina di caccia, Fabrizia Meroi è Chef donna 2018Lombardia: ecco cosa si aspettano i cacciatori dalla nuova GiuntaCaccia Ungulati. Da Siena le nuove proposte della CCT Basilicata: "Aprire un tavolo per la caccia nei Parchi"Abruzzo, Febbo "cinghiali, confusione in Regione"Caretta "costituito Intergruppo parlamentare per la cultura rurale"Greenpeace, precisazioni su partecipazione a ExpoRiva

News Caccia

La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi


mercoledì 11 gennaio 2017
    

Dopo le sollecitazioni delle Associazioni venatorie sarde, Cpa, Fidc e Ucs, la Regione risponde picche alla possibilità di convocare finalmente il Comitato Regionale Faunistico per predisporre il posticipo della caccia ai tordi e alla beccaccia. A sostegno del diniego, almeno finché qualcosa non cambierà (per esempio con una definitiva pronuncia del Consiglio di Stato dopo che il Tar del Lazio lo scorso 6 dicembre si è dichiarato incompetente), l'Assessore Donatella Spano porta la recente decisione dello stesso organo dirimente sul ricorso dell'Abruzzo, il cui calendario venatorio è stato limitato al parere Ispra, con conseguente chiusura della caccia a cesena e tordo al 10 gennaio e al 31 dicembre per la beccaccia.
 
L'Assessore fa presente che in una recente nota (22 dicembre 2016) il Ministro Galletti ha comunicato di aver sollecitato Ispra a valutare con urgenza le evidenze scientifiche relative alle date di migrazione, documentate anche da diversi portatori di interesse. Le interolocuzioni con il Ministero sono ancora in corso. “Il mio impegno – conclude Spano – è quello di continuare a farmi parte attiva con il Ministero e quindi di comunicare con la massima sollecitudine alle associazioni in indirizzo e a tutti i componenti del Comitato faunistico le risultanze delle predette interlocuzioni. Se tali risultanze comtempleranno il posticipo della chiusura della caccia procederò all'immediata convocazione del comitato”.

La risposta delle associazioni non si è fatta attendere. Nella missiva di oggi, mercoledì 11 gennaio, le rappresentanze dei cacciatori sardi fanno presente che i ricorsi delle regioni Liguria, Marche e Toscana hanno avuto esito positivo per la caccia e che  tali ricorsi hanno visto l’impugnazione al Consiglio di Stato, ma che non è stata chiesta la sospensiva, per cui le relative decisioni sono eseguibili. “Pertanto – scrivono - , riteniamo sussistano i presupposti per insistere nella convocazione urgente del Comitato Regionale Faunistico allo scopo di adeguare il calendario venatorio Sardo tempestivamente a quello delle altre Regioni sulla prosecuzione della caccia a tordo, beccaccia e cesena".

E poi una doverosa precisazione: "per quanto riguarda il calendario venatorio dell’Abruzzo, facciamo notare che la decisione è dovuta soltanto alla mancata produzione di studi scientifici sulle specie di cui trattasi ed alla mancata costituzione in giudizio della Regione Abruzzo in difesa del proprio calendario". Le associazioni sono sul piede di guerra. "Se entro venerdì non riceveremo nessuna risposta, la prossima settimana scenderemo in piazza", dice il Presidente di Cpa Sardegna, Marco Efisio Pisanu.
 

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

Leggo che si è deragliato di brutto in merito all'argomento proposto dalla redazione..ma tant'è. Nel merito una cosa mi rincuora, l'odio che nutre la attuale compagine che ci governa è AMPIAMENTE RICAMBIATO...e tanto mi basta.

da Giovanni59 13/01/2017 20.09

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

Ecco Continentale con le sue perle di saggezza che fa ancora la schiuma ad ogni suo intervento, stai sereno Continentale resta nella tua regione ecaccia tranquillo fino al 19 che poi chiude pure per te....a si biri

da Igino 13/01/2017 5.06

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

Italiano..la classica arrampicata sugli specchi ! arcinota

da continentale 12/01/2017 17.53

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

Igino quale massaggio vuoi veicolare? Se alcuni cacciatori continentali si sono comportati in modo scorretto pensi che siano tutti uguali? Con lo stesso metro di giudizio dovremmo dire che, siccome la Sardegna è dalla notte dei tempi la culla del banditismo, all'ora tutti i sardi sono banditi. Ti sembra normale e accettabile questa assonanza? Ci sono cacciatori e cacciatori come sardi e sardi.

da Italiano 12/01/2017 17.15

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

Italiano i Sardi hanno avuto i continentali a caccia per lunghi anni e si sono accorti di come si comportano, non è razzismo ma solo considerazione che il loro arrivo vanificherebbe gli sforzi fatti negli anni su.una popolazione autoctona di.lepri e pernici che verrebbero.sterminate in toto.Mi dispiace ma questa è la situazione. Ciao

da Igino 12/01/2017 16.08

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

soffrono da sempre del così detto complesso di inferiorità.pensano da sempre che tutti gli vogliono male..isola sfruttata..poverini di qu' ..poverini di là....e intanto il continente elargisce soldi soldi e soldi a fondo perduto.Per non parlare della caccia,per loro la '157 è come se non fosse mai esistita.Fin quando gli dura.......

da bel modo di fare 12/01/2017 15.46

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

Igino nessuno sputa ne all'isola ne ai suoi abitanti. Se pure lo si fa a quella categoria di abitanti cacciatori sardi razzisti che vietando ai continentali di esercitare la caccia su di un territorio italiano anche se a statuto speciale. Di pari passo a quella categoria di politici, governatori e aaw che permettono e appoggiano questa forma di razzismo in una nazione che si definisce democratica e antirazzista.

da Italiano 12/01/2017 14.49

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

Tu Ajo' non sei Sardo e forse sei uno dei soliti buffoni che intervengono nella discussione per sputare addosso all'isola e ai suoi abitanti, comunque ho una notizia per te e i tuoi accoliti, il ministro Galletti sta' mandando a tutte le regioni la solita letterina di blocco dell'attivita' venatoria dal 19 gennaio a tordi, cesene e beccacce e tutte si dovranno adeguare, fregandosene bellamente delle sentenze dei TAR regionali, quindi fossi in voi canterei poco vittoria...ajo'

da Igino 12/01/2017 12.20

Re:La Sardegna per il momento dice no al posticipo della caccia ai tordi

Debbono essere proprio spaventati in regione dalle minacce di pisanu!!Hi..HI..HI..

da ajo!!! 11/01/2017 22.28