HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
5 x 1000: La Lav è la prima associazione ambientalista italiana Cinghiali Marche. Coldiretti "ora piena applicazione della legge sulla caccia" La caccia dei nostri antenati a Bastia Umbra Fidc Brescia: "deroghe? Sappiamo già la risposta di Ispra" BigHunter Giovani. Salvatore Di Girolamo "siamo noi l'ultimo baluardo a difesa dell'ambiente" Emilia Romagna: Lega chiede adeguamento su beccaccia e moretta Elba ostaggio dei mufloni: Legambiente d'accordo sull'eradicazione Pisanu: "sindaco di Uras rettifichi le sue dichiarazioni contro i cacciatori" Volontari sceriffo: qualcuno ci prova Il Manifesto FACE sulla biodiversità in un clic Fauna selvatica e terremoto: Ragni "verso la Wildlife economy del cratere" Caccia, donne e Wilderness su Repubblica e Corriere CCT: rilanciare il processo unitario Intervento straordinario a Firenze contro i cinghiali Mauro Bettini nominato commissario per gli Atc pisani Lombardia. Deroghe: Regione chiede parere a ISPRA Svizzera. Stop alla caccia nelle tane FIdC Brescia. Rinnovo dei comitati di gestione Arezzo. Corso per iscrizione albo regionale caccia al cinghiale Abruzzo. Pronto il nuovo regolamento prelievo ungulati Il coraggio dell'avventura FIdC Siena. Al via nuovi corsi rivolti ai cacciatori Molise. Di Pietro, incontro con i Presidenti ATC Grosseto. Nuove procedure per l'iscrizione all'Atc Valle D'Aosta. Elezioni per il Comitato regionale gestione venatoria Francia. Firmato accordo tra Oise e cacciatori CIC International. Simposio internazionale della caccia a Montreux Reggio Emilia. Proposte per la gestione degli ungulati Veneto. Guardie zoofile non possono esercitare vigilanza venatoria con solo decreto prefettizio Perugia. L'Atc 2 porta gli alunni delle scuole sulle tracce della fauna selvatica Atc RA3 dona ad Accumuli 1.500 euro Anuu: “Il buon senso arriva dall’Europa” Amiche di BigHunter, Eleonora Peruzzi: “la caccia e il cane, una cosa sola” Fidc Umbria: il futuro delle specie selvatiche passa anche dall’attività venatoria Calendario venatorio Emilia Romagna: tordi fino al 31 gennaio Lupo: il Veneto uscirà dal Progetto Life WolfAlps Nulla di fatto sulla caccia in deroga in Lombardia Bruzzone su Radio 24: "Spiegare la caccia nelle scuole in maniera onesta" Molise: Giunta istituisce la caccia di selezione Obbligo segnatura tesserino migratoria, Commissione UE: Diritto UE non lo prevede Caccia argomento didattico? Bruzzone a Radio 24 Piemonte: approvato calendario venatorio 2017 - 2018 Animalisti e caccia: in tv la Innocenzi non soddisfa le attese CONGRESSO IUGB. ACCETTATI DUE LAVORI DELL’UFFICIO AVIFAUNA FIDC Briano e l'Intergruppo presentano risoluzione su Piano d'azione delle Direttive Natura Fidc Rieti rilancia dopo le difficoltà post terremoto Molise: da Consulta venatoria ok a calendario venatorio 2017 - 2018 Emergenza cinghiali, Bruzzone: "aumentare il numero dei cacciatori" Ad "Animali come noi" si parla di caccia Guardia uccisa a Portomaggiore: amava la caccia e la natura Sammuri, testo della Legge 394 esce ulteriormente migliorato SIFaP-FederFauna, Bonciolini: ''Basta diffamare la Falconeria'', esposto in Procura Regione Toscana: approvato nuovo regolamento caccia BigHunter Giovani. Francesco Pucci: "la caccia ci rende più responsabili" Tordi, Libera Caccia: "nulla di nuovo sui pareri Ispra" FIDC: TAR MARCHE RIGETTA IN TOTO IL RICORSO AL CV REGIONALE Rappresentanti cacciatori negli Atc: diffida alla dirigente Bonomo Sicilia. Buone prospettive per il calendario venatorio Lombardia: proposta Magoni sull'addestramento cani In Inghilterra una scuola insegna a sparare e scuoiare animali ai bambini Genova, i cinghiali catturati scappano dal Cras dell'Enpa: “non siamo noi la soluzione” Coldiretti: in Italia oltre un milione di cinghiali Dieci giorni in più per la caccia ai tordi Tesserino venatorio sullo smartphone, in Toscana presentata l'App Caccia e bracconaggio, Fidc: l'accostamento è improprio Lega Nord Emilia Romagna: ora posticipare chiusura caccia al tordo Acma: chiarimenti dal Ministero sui richiami vivi Dopo due anni la Regione rinnova le Commissioni d'esame in Campania Arci Caccia pubblica il nuovo statuto della CCT APPROVATO IN CONFERENZA STATO REGIONI PIANO ANTI BRACCONAGGIO "Troppo pochi i cinghiali abbattuti": Biella rimprovera i propri selettori Lombardia: stagione a rischio per gli aspiranti nuovi cacciatori Atc Brescia: limite di tre giorni per la stanziale, "ecco perchè è sbagliato" A Spoleto un dibattito sulla selvaggina nobile stanziale Pisa: Atc bloccato dalle dimissioni del Comitato di Gestione Toscana: in Consiglio regionale una mozione sugli storni Coldiretti Lombardia: emergenza nutrie non si vuole risolvere In Puglia ambientalisti chiedono commissariamento Atc DATE DI MIGRAZIONE DEI TURDIDI. ISPRA MODIFICA LA SUA VALUTAZIONE Ispra nega ancora le deroghe per storno, fringuello e peppola Virgilio Bertagnoli "la pirografia e la beccaccia le mie passioni" Emilia Romagna: parere favorevole su calendario venatorio 2017 - 2018 Veneto: no alla conversione in Parco delle aree Natura 2000 Caccia cinghiale Umbria: confermato divieto di iscrivere nuove squadre Sabatini: "Calendario Lazio affronti emergenza cinghiali" Fondazione Una: svolto incontro a Bergamo su progetto Selvatici e Buoni In Toscana nasce la Consulta del Padule di Fucecchio In Piemonte Vivifauna promuove caccia, turismo e prodotti locali L'essenza della caccia nel racconto di un alunno di terza media La Fenaveri alla Fiera della Caccia di Ariano Irpino Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

News Caccia

Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza


martedì 14 giugno 2016
    

Riceviamo e pubblichiamo:
 
Il 10 giugno 2016 caccia e cacciatori piemontesi hanno voltato pagina. Quel giorno fierezza e dignità hanno preso il posto di rassegnazione e rabbia, e migliaia di cacciatori piemontesi, persone per bene, padri e madri di famiglia, giovani e vecchi, contribuenti, nostri e d’altre associazioni, hanno sfilato per il centro di Torino, certo rumorosi e vocianti, forse anche coloriti e pittoreschi, ma tutti educati e rispettosi di gente e cose nelle eleganti vie cittadine.

Ora in molti diranno, e con giustificato orgoglio: “Io c’ero!”

Federcaccia Piemonte l’aveva annunciato ai suoi, mesi fa, raccontando di come la misura fosse colma, e le possibilità di trovare accordi con la Regione ridotte al lumicino.

Del resto questo non lo si può fare con chi non ti rispetta mai, prende in giro te e i tuoi associati, ignora ben tre sentenze del Tar utilizzando artifizi bizantini, degni della peggior politica, di quelle democrazie incerte o ancora immature, pur di non prendere atto di quanto la giustizia amministrativa ha deciso, sancito.

L’essere soccombenti in Regione nulla conta, non può incidere, se all’autorevolezza si pensa di sostituire solo l’autoritarismo, ci s’arrocca su posizioni pregiudiziali ed ostili, o si cerca di piegare l’informazione amica ad esigenze di mera bottega, come dimostrano recentissimi comunicati (ANSA e Repubblica del 10 giugno).

Tutto ciò evidentemente non è degno di un paese importante come l’Italia, d’una regione come il Piemonte ricca di storia, cultura, tradizioni secolari. Anche nella caccia!

Noi ci abbiamo provato a farlo capire, più volte, sollecitando chi doveva a tornare sui suoi passi, circondarsi di collaboratori preparati e capaci, lavorare con noi per dare ai cacciatori piemontesi una legge moderna, efficace, tale da consentire l’esercizio dell’attività venatoria come capita ad altri cittadini europei, secondo scienza e tutelando l’ambiente e le sue straordinarie biodiversità.

Spesso siamo stati criticati od attaccati, talvolta anche in casa nostra, ma noi abbiamo sempre tirato diritto senza curarcene, perché sapevamo d’essere nel giusto.

Noi lo facciamo per sola passione, non avendo prebende, emolumenti, rimborsi spese, futuri vitalizi; dalla politica però, e non ce ne vogliano coloro che nulla c’entrano, non prendiamo lezioni di costume o moralità.

A Giorgio Ferrero avevamo chiesto risposte e quelle non sono venute, al presidente Sergio Chiamparino invece che trovasse altro incarico al suo fido collaboratore, colui che aveva voluto fortemente nella sua squadra, ma invece dimostratosi con i fatti, non certo per altre ragioni e men che meno colpe nostre, assolutamente inadatto a governare la materia caccia in Regione Piemonte.

A loro e tutti avevamo chiesto solo rispetto, rammentando chi fossero i cacciatori, cosa debbano fare per definirsi tali, quali siano le funzioni e le valenze dell’attività venatoria per la tutela di ambiente, la biodiversità, l’aiuto ad attività agricole collegate al territorio.

Stride come un vecchio portone mai oliato la risposta della Regione, un comunicato stampa colmo d’inesattezze, luoghi comuni, ingenuità e pure acredine; ci accusano di non rispettare ambiente e natura, snocciolando dati come quelli sull’ormai famosa “pernice bianca”, tormento per i loro sonni, ma dimentichi del fatto che proprio su dati e scienza hanno perso tre ricorsi consecutivi, pagati con i soldi dei cittadini piemontesi. S’accusa Federcaccia Piemonte d’essere irrispettosa verso ambiente, cittadini, consiglieri regionali, agricoltori; suvvia, siamo seri, se non vogliamo diventare bersaglio di facili ironie, barzellette, critiche al vetriolo: i fatti sono sotto gli occhi di tutti.

Ora li sappiamo molto impegnati in campagna elettorale, quella per i Sindaci, e forse il nervosismo si ricollega anche a ciò, ma sono loro a far politica, doverne fare mestiere, mentre noi vogliamo starne lontani, non cadere in facili strumentalizzazioni, dell’una o dell’altra parte. Di politica, d’ora in poi, faremo la nostra.

A Torino, in Piazza Castello, eravamo in migliaia ed abbiamo sfilato sin sotto al Consiglio Regionale; al presidente Chiamparino avevamo chiesto un incontro già molti mesi fa, e rinnovata la richiesta nei giorni precedenti la manifestazione, ma non è arrivata la disponibilità, se non condizionata ad incontrare l’assessore, rinunciando alla richiesta di sue dimissioni.

Non era possibile farlo, migliaia di cacciatori erano giunti a Torino a causa sua ed il nostro avvocato ormai prossimo a depositare il…quarto ricorso in venti mesi, quest’ultimo con una pericolosa (per loro, ovviamente) coda alla Corte Costituzionale. Era troppo, ed abbiamo detto no. Come fanno sempre loro!
Il 10 giugno 2016 tutti insieme abbiamo rialzata la testa. Grazie a tutti da Federcaccia Piemonte.

Leggi tutte le news

21 commenti finora...

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Le aa.vv. dovrebbero frequentare un corso accelerato per imparare da CGL CISL e UIL come difendere i diritti!!!!!!

da Arrabbiato 63 17/06/2016 9.02

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Io ringrazio chi è sceso in piazza, ora la linea da seguire è questa basta accordi al ribasso con la politica collusa con la mafia animalista.

da Venezia 16/06/2016 7.52

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Cos'altro c'è da aggiungere! Come se quanto scritto non bastasse per gravità eppure c'è abbastanza da soddisfare il più testardo dei muli ma contro un "non mi piace"--Ma per dispetto a me stesso non mi schiodo-- ogni aggiunta,è tempo sprecato.Alla prossima sbandierata.

da Non piemontese 16/06/2016 6.27

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

E dille, nn essere vergongnoso!!!

da Annibale 16/06/2016 2.33

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Ce ne sarebbero di cose da dire cari sig. Gigi, fabry , Annibale e compagnia ma si fa più breccia su di un pezzo di travertino affogato nel cemento armato se ancora la buttate in politica e non avete capito che il problema non è manifestare si manifestare no ma aver riposto fiducia nei rispettivi rappresentanti passati , presenti e forse futuri che hanno portato da una parte la caccia alle condizioni attuali e dall’altra la loro rappresentatività a ZERO dopo la “furberia” della legge 157 da loro voluta poi scattata come una tagliola armata x orsi dove loro stessi sono rimasti intrappolati. Fareste bene ad acquisire testimonianze di come andarono realmente le cose e aprire gli occhi al presente, non bere le storie arlecchinesche raccontate da gente con le mani in pasta e più ottuse di altri. Facente parte della categoria da lungo corso provo vergogna per voi vedervi sfilare umiliati e dati in pasto alla politica dove la stessa banchetta allegramente e vi chiede pure il conto.

da Non piemontese 15/06/2016 18.41

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

PENSO CHE QUANTO ESPOSTO DA ANNIBALE SIA INOPPUGNABILE CHI HA ALTRE SOLUZIONI O CRITICHE COSTRUTTIVE LE ESPONGA SENZA UNGUENTI VARI

da GIGI 15/06/2016 12.47

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

L'unguento usatelo voi che ci siete abituati...ARCI come ben sappiamo, non è solo "caccia" presto rimarrete così pochi che vi converrà gemellarvi con qualche altro "circolo" sempre con la vostra stessa tessera in tasca...e quelli di unguenti se ne intendono...

da fabry 15/06/2016 10.33

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Allora fatemi un po capire se nn fanno criticate perche nn fann o,se fanno criticate perche lo hanno fatto delle due una decidetevi.Forse e possibile che finalmente abbiano capito il "sentiment "della base, che purtroppo per voi cosi contrariati ,in Piemonte, le firmatarie del ricorso sono rappresentanti della stragrande maggioranza dei Cacciatori,quindi non vedrei il problema considerato che anche Atc e Ca hanno dato il loro contributo.Tra l altro la Regione sta cercando di mettere in difficolta gli atc e Ca con richieste a dir poco imbarazzanti nel caso avessero sostenuto spese per la manifestazione. Ora cari signorNo..... per chi di voi non avesse seguito tutta la vicenda passo passo vi invito a cercarvi la bozza del calendario e le relative controdeduzioni delle Aavv. Poi per i piu intransigenti possono cercarsi una lettera di una Aavv nn partecipante al ricorso che comincia cosi.......E stato un errore sig Ferrero..........ecc ecc, amore finito???A questo punto vi leggerete le pagine del nuovo ricorso, che e stato inevitabile perche in Regione la sordita e l imperio vanno di moda ed e stato meraviglioso andarglielo a rappresentare sotto le loro finestre. Non crediate che sia servito a niente la richiesta di dimissioni e ancora li sul tavolo, o nel cestino come preferite ma la sostanza nn cambia,le dimissioni sono state chieste.Per quanto riguarda le varie cremine sarebbe bene farle usare ai nostri antagonisti,e amministatori smaccatamente anticaccia. Nn sono Fedrecacciatore, sono Enalcaccia, anche a me il protocollo con i verdastri nn l ho digerito, ma cio nn mi vieta di ringraziare quando operano bene.Cosiderato il vostro apporto critico sulla questione siete liberi su queste pagine di scrivere come, dove, quando e con chi avreste operato in nome dei Cacciatori degli Atc e Ca Piemontesi, forza, mano alla tastiera!!!

da Annibale 15/06/2016 8.58

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

e dopo i ringraziamenti?....Tutto come prima, tasse di qua tasse di la. E la regione se ne infischia di noi. Un saluto

da setter '63 15/06/2016 7.09

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

E come no!!! Peccato che dalle foto si vedono chiaramente le bandiere di ass. stampella, testimonianze di stampelle fuori regione, mogli figli e cervi ma qui si vuole conoscere la grande piemontese quale potenziale è riuscita a coinvolgere.Di biblico avete sono il numero esiguo di federcaccini allo sbaraglio e i risultati ottenuti tanto da dover ricorrere alla Corte.Forse dimenticate che le Regioni possono etc...etc..postilla che si è ritorta contro i furbetti della 157. Chi è causa del suo mal si ciucci il calzino e si procuri unguento specifico per natiche, ne avete/avrete urgente bisogno. Biologico mi raccomando, altrimenti legambiente vi scomunica.

da Patetici 15/06/2016 6.41

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

"Vabbuò"....La prossima volta gli diciamo di contarci uno per uno...visto che "stimarci" non basta...e poi si sa, "stimano" molto meglio dei giornalisti comunisti e animalisti della digos.....certo fosse stata una manifestazione dell'ARCIcaccia vi contava anche un bambino di un anno...di solito a quell'età fino a cinque sanno contare....dai, su, lo sai che ti voglio bene, ma sei patetico...e , caro "non piemontese", oltre 3000 persone su 20000 a casa mia fa più del 10%...un risultato biblico che non è mai riuscito nemmeno ai sindacati negli anni '70....se volete continuare a vederla come una sconfitta è proprio perché non sapete più che caxxo dire...parlateci delle vostre vittorie che già ci scappa da ridere....

da fabry 14/06/2016 23.52

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Ho lala è risorto l'ortolano!! Arci o non arci il che non me ne può fregar di meno è che se la Regione fa delle concessioni, il che ne dubito molto, le fa per tutti. L'aggravante di questa storia come delle altre, è che le aaw riconosciute per ottenere il nulla ,come in questo caso, devono ricorrere alla mobilitazioni di piazza. Passi per quelle non riconosciute che non hanno voce in capitolo ne numeri rilevanti per farsi notare e rivendicare diritti sacrosanti e leciti siano costrette a scendere in piazza ma che una aaw che vanta un potenziale di circa 400.000 iscritti a livello nazionale ricorra alle piazze e solo un’umiliazione per tutti i suoi associati già che si evince la totale inadeguatezza di gestire la politica venatoria . Se poi su di un totale di 20.000 praticanti piemontesi riesce a portarne nella piazza 3.000 ma fossero anche 5.000 anime, aiutate da altre anime non piemontesi e nemmeno feder ,all’ora valenza, manifestanti e manifestazione si commenta da sola.

da Non piemontese 14/06/2016 22.29

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Lascia perdere Fabry, questi che commentano sono gli arcicaccini stressati e gelosi, gli stessi che nei prossimi giorni leccheranno...le terga...ad assessore e presidente della regione. Così se qualcuno avesse dei dubbi scoprirà davvero come mai alcune AAVV hanno tradito. Presto li leggerete su questi schermi.

da Top Secret 14/06/2016 21.11

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Stimati dalla questura,non contati di certo,perchè avrebbero dovuto identificare uno per uno ,e chiedergli il motivo per cui fossero in piazza.Su basta scemenze,che le foto parlano ben chiaro.Se le mie son cazzate,le tue che sono???Continua pure a contare che la parata è finita malamente.

da vabbuò 14/06/2016 19.58

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Adesso basta, io ero uno di quei PIU' DI 3000 scesi in piazza, contati dalla questura, e definiti "qualche centinaio" da una manica di falliti come quelli che senza esserci stati sputano sentenze....quindi caro "vabbuò..." o come casso ti chiami oggi, visto che impesti ogni discussione cambiando nome per non chiamarti ARCI che è quello vero, e per fingere che siete rimasti in più di TRE con quella tessera da FALLITI in tasca, smettila di scrivere cazzate faziose e ritorna nel tuo tombino....

da fabry 14/06/2016 19.43

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Gardena guarda che i 40.000 cacciatori piemontesi capiscono anche guardando le foto,e gli zero risultati del cravn piemontese.Anzi se poi si parla di dignità,e vedere per cosa dimostravano le av,fossi in quelli andati in piazza mi inca.....i abbastanza.

da vabbuò 14/06/2016 18.13

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Vabbuo ' non hai capito nulla della situazione in Piemonte ne' dell'importanza della manifestazione ne' delle strategie necessarie per ridare dignità ai cacciatori piemontesi. Continua nel tuo giochino distruttivo,inutile e misero ,i veri cacciatori capiscono.

da Gardena 14/06/2016 16.38

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Le fotografie sono le stesse pubblicate da questo ed altri portali venatori....capisco che la verità faccia male, ma vi toccherà farvene una ragione..con simpatia partigiano ....vatti a nascondere!!!

da Vabbuo' 14/06/2016 15.23

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

CARO VABBUO'IO NON TI CONSIDERO UN CACCIATORE VISTO CHE TI BASI SU FOTOGRAFIE FATTE DA CHI SA CHI, VUOL DIRE CHE TU NON CERI IO CERO E CON TUTTO RISPUTTO TI CONSIGLIO DI FARE GIUDIZZI SU COSE CHE TU VEDI ALTRIMENTI METTITI LA LINGUA NEL C..O.CON SIMPATIA.

da PARTIGIANO. 14/06/2016 14.05

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

"Di politica, d’ora in poi, faremo la nostra." Questo mi piace molto ! Uomo avvisato mezzo salvato si dice. E a me sembra che con questo che avete detto se seguiranno denunce senza guardare in faccia a nessuno non è colpa vostra... Se seguiranno denunce... E' in tutta Italia che la Fidc deve mettere mano alla legalità, in special modo anche per le aree protette a iosa, ormai ci siamo stancati di tirare fuori soldi dalla tasca senza ottenere il giusto compenso. Un cordiale saluto al presidente.

da jamesin 14/06/2016 13.50

Re:Fidc Piemonte ringrazia i cacciatori scesi in piazza

Federcaccia piemonte ,aveva anche annunciato che ci sarebbero state le compagini nazionali delle ass ,mentre non si è visto nessuno.A torino che fossero migliaia non parrebbe,e i resoconti di foto e stampa dicono qualche centinaio.Il pensiero del presidente di regione,e dello'assessorato sull'operato e i personaggi del cravn pare evidente,dalle loro dichiarazioni,e l'inconcludenza portata avanti fino ad ora ne è il sintomo.La testa ve l'an lavata come si fa con gli asini e ancora blaterate???Avete cercato di portare gente in piazza con lo spauracchio degli accorpamenti di atc e ca,che di paura ne fa soltanto ai cavalcatori di seggiole,dei comitati di gestione.Vi si conosce e si sa bene quali siano i veri interessi,e le chiacchere non attaccano,e il vostro nervosismo ed agitazione ne è l'ennesima cartina di tornasole.

da vabbuò..... 14/06/2016 13.36